Killer-Batum, Spurs di forza, ok James & KD

Portland in 2 OT e sulla sirena a Cleveland, bene Miami e Thunder, Bucks rimonta in volata contro Boston, Spurs ok su Memphis con i titolari.

 

 

 

Miami Heat – Brooklyn Nets 102-89
MIA: James 21, Wade 34, Allen 13, Cole 12
BKN: Wallace 13, Humphries 11, Blatche 20, Johnson 12, Williams 10 (12 ass), Stackhouse 11, Watson 10

Dwyane Wade firma il suo season-high a referto (34 punti con 14/20 dal campo) e Miami batte in rimonta i Nets; succede tutto nel 3° quarto, gli ospiti guidano 65-73 a 5′ dalla fine e i Campioni in carica si scatenano, chiudono la frazione con un parziale di 17-5 per il è4 (82-78) di fine periodo, poi nell’ultimo quarto trovano l’allungo decisivo con un 8-0 chiuso con 4 punti di Wade, 92-81 a 4’28” e game over per Brooklyn.

Cleveland Cavaliers – Portland Trail Blazers 117-118 2OT
CLE: Gee 22, Thompson 10, Vareajo 19 (17 rimb), Waiters 12, Pargo 13, Zeller 14 (10 rimb), Casspi 11, Sloan 10
POR: Batum 22, Aldridge 21, Hickson 11. Matthews 11 (10 ass), Lillard 24 (11 ass)

Dopo aver vinto sul fil di sirena ad Atlanta stavolta i Cavaliers devono perire proprio sulla sirena contro i Blazers in una partita emozionante; a 53″ dalla fine dei regolamentari Thompson chiude il break di 5-0 per il +2 Cavs (91-89), Matthews prova a rispondere, sbaglia e ma Aldridge cattura il rimbalzo e segna col fallo! L’ala però non va a bersaglio dalla lunetta lasciando 36″ agli avversari che sbagliano con Varejao e Lillard sulla sirena non riuscirà a punirli, overtime! Stavolta è Portland che si fa riprendere all’ultimo, canestro di Alonzo Gee a 6″ per il 103-103, ancora una volta Damian Lillard va per la vittoria e ancora una volta non avrà fortuna, overtime #2!
Finale cardio-palma, sul +1 locale (116-115) Gee va in lunetta a 3″ per chiudere i giochi ma fa 1/2 lasciando 2″ ai Blazers che, con Nicolas Batum, troveranno la tripla della vittoria con 2 decimi sulla sirena!

Batum stronca i Cavs
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=_X5El3JVeI0&hd=1]

Chicago Bulls – Philadelphia 76ers 93-88
CHI: Deng 25, Boozer 12 (12 rimb), Noah 12 (13 rimb), Hamilton 15, Gibson 11
PHI: Turner 12, T.Young 22, Allen 10, Holiday 23

Italian Job: Belinelli 2 pt (1/4 da 2)

Anche a Chicago finale in volata con i Bulls che battono Philadelphia grazie alla freddezza di Rip Hamilton; Philly va sul -2 (90-88) con 16″ da giocare, Hamilton (infortunato alla caviglia) va in lunetta, mette il primo, sbaglia il secondo ma ha la scaltrezza di prendersi il rimbalzo offensivo! Altro giro in lunetta e stavolta il suo 2/2 manda i titoli di coda.

New Orleans Hornets – Oklahoma City Thunder 79-100
NOH: Anderson 21 (10 rimb), Lopez 12, Mason Jr. 11
OKC: Durant 20, Perkins 10, Westbrook 18 (10 ass), Martin 19, Collison 12

Tutto comodo per i Thunder della “Premiata Ditta” Durant-Westrbook-Martin a New Orleans; la banda di coach Brooks domina il match nei primi 3 quarti andando a costruirsi un vantaggio di 27 punti grazie al buzzer-betaer sulla sirena del 3° da parte di Westbrook, 57-84.

Houston Rockets – Utah Jazz 124-116
HOU: Parsons 19, Patterson 20, Asik 14 (12 rimb), Harden 18, Lin 19, Smith 13, Delfino 13
UTA: Millsap 12 (11 rimb), Jefferson 20, Foye 20, Mo.Williams 16, Hayward 21, Burks 11

Houston manda a referto 7 uomini in doppia-cifra nel successo casalingo contro i Jazz; i Rockets spaccano la partita nei primi 5′ del 4° quarto con un parziale di 20-9 per il +10 (105-95) con ancora 7ì’ da giocare, Utah non mola e risponde subito andando a pareggiare a quota 107 in 120″, a decidere il match ci penseranno Patterson, Harden e Lin, loro il break di 7-0 per il +7 (116-109) a 2’42” dalla fine.

Milwaukee Bucks – Boston Celtics 91-88
MIL: Ellis 17, Jennings 13, Sanders 18 (16 rimb), Ilyasova 15
BOS: Pierce 19, Garnett 17, Terry 15 (11 ass), Green 18

Milwaukee batte Boston di misura nella loro seconda ed ultima partita senza Rajon Rondo, il tutto con Larry Sanders uomo partita (18+16+5 stoppate); proprio il 6° uomo di Skiles dà il via alla rimonta finale, la sua schiacciata a 55″ vale il -1 (87-88), Pierce sbaglia da e sul capovolgimento di fronte tripla a bersaglio per Brandon Jennings e +2 (90-88) Bucks con 24″ da giocare. Terry va per il sorpasso e sbaglia, Sanders fa 1/2 in lunetta lasciando l’ultima chance agli ospiti che però sbaglieranno due volte sempre da 3 con Pierce e Terry.

San Antonio Spurs – Memphis Grizzlies 99-95 OT
SAS: Neal 13, Duncan 27 (15 rimb), Parker 30, Ginobili 10
MEM: Gay 15 (10 rimb), Randolph 17 (15 rimb), Gasol 20, Conley 18 (12 ass), Arthur 10

Scontro al vertice nella Western Conference tra Spurs e Grizzlies con i texani che si sono imposti solo nell’extra-time e con i “Tri Amigos” presenti; Memphis ha in mano la partita tanto da comandare di 15 punti (58-73) a fine della 3^ frazione, le riserve del Pop entrano in scena e a 57″ dalla sirena Manu Ginobili spara la bomba dell’87-87! Gay sbaglia da 3 e l’argentino si mangia il layup del sorpasso lasciando 7″ agli ospiti, va Bayless da 3 ma niente da fare, supplementare!
Gli Spurs sono cinici e mandano in ghiaccio la partita con un 8-0 (4 Parker, 4 Duncan) vanno sul +7 (97-90) a 1’32”.

Dallas Mavericks – Detroit Pistons 92-77
DAL: Kaman 10, Mayo 27, Brand 17, Carter 12
DET: Prince 12, Maxiell 10 (12 rimb), Singler 12, Monroe 8 (15 rimb), Knight 20

O.J Mayo segna 27 punti con 6/9 da 3 nel giorno dell’esordio di Fisher in maglia Mavericks in una partita comoda contro Detroit; le squadre vanno al riposo sul +6 ospite (42-48), poi Dallas mette a segno una 3^ frazione da 25-11 (Mayo ne fa 16 dei primi 17) andando ul +8 (67-59), i texani non si gireranno più indietro.

Los Angeles Clippers – Sacramento Kings 116-81
LAC: Butler 11, Griffin 14, Jordan 13, Paul 14, Crawford 17, Bledsoe 14, Barnes 12
SAC: Thompson 16 (12 rimb), Thornton 20, Thomas 14

I Clippers tirano col 54% dal campo e battono senza problemi i Kings; match già finito dopo i primi 12′ col punteggio di 58-34 L.A.

Golden State Warriors – Indiana Pacers 103-92
GSW: Lee 13 (12 rimb), Thompson 22, Curry 20 (11 ass), Jack 18, Landry 16
IND: West 23, Hibbert 15, Hill 19, Mahinmi 10

Bella vittoria dei Warriors che battono i Pacers con i 42 punti del suo Thompson-Curry; Golden State vola sul +16 a metà del 3° quarto ma alza le mani dal manubrio troppo presto, Indiana arriva sul -5 (77-72) a 32″ dalla sirena sempre del 3°, ci pensa Jarret Jack con jumper e tripla sulla sirena a ridare 10 punti di vantaggio, i Pacers non si riavvicineranno più

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B