Paul e la nuova attitudine: “Attaccare subito!”

I leader dei Clippers sta cambiando approccio alle partite decidendo di partire subito con le marce alte senza aspettare.

Dopo qualche lasso falso i Los Angeles Clippers hanno firmato 4 vittorie consecutive piazzandosi al 4° posto nella Western Conference col record di 12 vittorie e 6 sconfitte, dietro queste vittorie c’è il nuoco atteggiamento della loro superstar Chris Paul (27 anni) il quale non aspetta più il match.

Ad inizio stagione CP3 dettava i tempi ed entrava in scena solo nel momento del bisogno o di difficoltà, chiedere ai Miami Heat, ma l’ex Hornets ha deciso di cambiare: “Cerco sempre di mettere in ritmo i miei compagni, ho spesso la palla in mano e  ho diverse opportunità di segnare, mi sono reso conto che se giochiamo meglio o siamo in più in partita quando io sono subito aggressivo ad inizio partita” anche il compagno Caron Butler (32 anni) ha sottolineato questo cambio: “Di solito controlla il match cercandoci ed esce nel 3° o 4° periodo quando c’è bisogno di lui, adesso è diverso”.

Inoltre Paul ha spiegato il suo metodo di lavoro: “Vado spesso, in casa e in trasferta, su un sito (Synergy Sports Technology) che mi fa vedere tutti i tiri che prendo dal campo nei vari quarti e posso capire dove migliorare inoltre, e lo faccio dal mio anno di matricola, guardo un’infinità di video”.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B