Sixers da cardio-palma, ok Thunder e Spurs

Sixers all’ultimo respiro su Boston, Warriors corsari a Brooklyn, ancora bene Belinelli, Lakers K.O a casa Durant, Miller salva Denver.

 

 

 

Philadelphia 76ers – Boston Celtics 95-94 OT
PHI: Turner 26 (10 rimb), T.Young 17 (12 rimb), Allen 8 (11 rimb), Richardson 13, Holiday 15, Hawes 10
BOS: Pierce 27, Garnett 17 (10 rimb), Rondo 16 (13 rimb, 14 ass), Green 19

Partita emozionante e spettacolare a Philadelphia dove i Sixers si sono imposti sui Celtics dopo un supplementare malgrado la tripla-doppia di Rondo; ai supplementari porta tutti Kevin Garnett (89-89) a 7″ dopo che Holiday ha sbagliato il tiro del K.O in precedenza e addirittura Rondo ha sulla sirena la palla della vittoria scaturita da una persa di Turne ma a Phila andrà bene. Nel supplementare è un botta-e-risposta con Jeff Green che illude i Celtics con la tripla del sorpasso sul 93-94 a 1’55”, Sixers in difficoltà e a 25″ Courtney Lee ha tra le mani la tripla che gelare il match, la sbaglia e sul capovolgimento di fronte Turner segna il canestro del sorpasso (95-94) con 3″ sul cronometro! Ultimo tiro nelle mani di nuovo di Rondo e ancora una volta il #9 mancherà il bersaglio.

Turner batte Boston
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=yba31PJbMBM]

Indiana Pacers – Denver Nuggets 89-92
IND: George 22, West 18 (11 rimb), Hibbet 10, Stephenson 12, Hill 15 (10 ass)
DEN: Koufos 12, Iguodala 10, Brewer 20, McGee 20, Miller 15

Italian Job: Gallinari 9 pt (1/7, 1/3, 4/5), 7 rimb (1 off), 8 ass, 2 rec, 1 persa, 1 stop

Anche alla Bankers Life Fieldhouse di Indianapolis finale in volata con i Nuggets che ringraziano la loro panchina e il solito Andre Miller; dopo la tripla del sorpasso di Hill sull’85-82, Miller realizza 8 punti e un assist (a McGee) nel 10-0 che decide il match sull’85-92 a 61″ dalla fine, finale col brivido perché sul -3 Pacers Lawson si fa stoppare da Hill con 3″ ma l’ex Spurs non torverà il cnestro del pareggio.

Brooklyn Nets – Golden State Warriors 102-109
BKN: Blatche 22 (15 rimb), Johnson 32, Williams 23
GSW: Lee 30 (15 rimb), Thompson 13, Curry 28, Jack 15, Green 6 (10 rimb)

Stephen Curry & David Lee portano il Warriors-Show a Brooklyn e battono i Nets malgrado i 55 punti del duo J.J/D-Will; Golden State ammazza la partita dopo 3′ del 4° periodo con un break di 9-0 aperto con una bomba di Curry e chiuso da 6 punti di Lee per il +6 (89-96) a 6’37” dalla conclusione, svantaggio che i Nets non riusciranno a ricucire.

Atlanta Hawks – Washington Wizards 104-95
ATL: Stevenson 15, Smith 23 (15 rimb), Horford 14 (14 rimb), Harris 15, Teague 19
WAS: Beal 18, Nene 12, Crawford 14, Seraphin 19

Bene gli Hawks sui Wizards col solito e solido contributo dei due lunghi di coach Drew; ad 1’06” dall’intervallo lungo Bradley Beal tiene a galla i suoi sul -6 (46-40) ma DeShawn Stevenson spara 2 triple in 22″ e Teague segna sulla sirena per il +13 (54-41).

Detroit Pistons – Chicago Bulls 104-108
DET: Prince 13, Monroe 13, Knight 21, Stuckey 24, Villanueva 15
CHI: Deng 16, Boozer 24, Noah 30 (24 rimb), Belinelli 16, Hinrich 13

Italian Job: Belinelli 16 pt (4/7, 2/6, 2/2), 3 rimb (1 off), 3 ass, 2 perse

Ancora un’altra bella prestazione da titolare per Marco Belinelli e con un Noah versione Varejao i Bulls espugnano in rimonta il Palace di Detroit; Bulls che nel primo toccano anche il -17 (53-36) riuscendo però ad andare al riposo sotto solo di 5 (55-50). L’uomo della svolta è Carlos Boozer che segna 6 punti consecutivi nel break di 14-3 a metà del 4° per il +10 (93-103) a 2’26”!

New Orleans Hornets – Memphis Grizzlies 89-96
NOH: Henry 12, Anderson 15, Rivers 15, Robert 15, Smith 14
MEM: Gay 28, Randolph 15, Gasol 13, Pondexter 16

I Grizzlies rimangono la miglior squadra NBA (14-3) vincendo anche a New Orleans col miglior Rudy Gay di stagione; proprio il 22 di coach Hollins ha gelato i padroni di casa con la tripla del +7 (87-94) a 2’10” dalla fine.

Minnesota Timberwolves – Cleveland Cavaliers 91-73
MIN: Love 36 (13 rimb), Ridnour 12, Barea 10
CLE: Gee 16, Varejao 4 (14 rimb), Sloan 10, Miles 13

Kevin Love mostra i muscoli ad Anderson Varejao trascinando i T-Wolves sui Cavs, niente esordio per Ricky Rubio; Minnesota comanda per tutta la partita con Cleveland che insegue leggendo la targa, il colpo di grazia arriva a 7′ con un parziale di 13-2 per l’85-67 a 3’44”.

Milwaukee Bucks – Charlotte Bobcats 108-93
MIL: Daniels 18, Ellis 13, Jennings 15, Ilyasova 21 (12 rimb)
CHA: Kidd-Gilchrist 11 (11 rimb), Walker 16, Henderson 19

A Milwaukee pratica svolta in 24′ per i Bucks sui Bobcats; all’intervallo lungo il vantaggio dei padroni di casa è di 18 lunghezze sul 58-40 con Jennings che ha segnato tutti i suoi 15 punti nel primo tempo.

San Antonio Spurs – Houston Rockets 114-92
SAS: Duncan 12 (12 rimb), Neal 12, Parker 17, Ginobili 12, Splitter 15, Mills 12
HOU: Patterson 10, Harden 29, Douglas 10

Derby texano dominato in lungo e in largo dai San Antonio Spurs dei “Tri Amigos”, vani i 29 con 10/16 dal campo di Harden; Spurs che vanno al riposo sul +12 (57-45) e Spurs che nel 3° decidono di calare il sipario grazie ad un break di 15-0 per il +23 (81-58) a 3’29” dalla sirena del 3°. Malissimo Lin.

Utah Jazz – Toronto Raptors 131-99
UTA: Ma.Wlliams 14, Millsap 20 (10 rimb), Kamter 18, Foye 13, Mo.Williams 11 (10 ass), Hayward 17, Carroll 11
TOR: Pietrus 13, Bargnani 20, DeROzan 17, Lowry 10, Johnson 10

Italian Job: Bargnani 20 pt (7/12, 1/3, 3/4), 8 rimb, 3 perse, 2 stop

Passeggiata/allenamento per gli Utah Jazz sui Raptors rei di aver mandato ben 8 giocatori in doppia-cifra a referto; Utah scalda la mano da 3 nel 2° quarto realizzando un break di 13-2 con 12 punti arrivati da 4 triple cosecutive (Marvin William, Mo Williams, Carroll, Hayward), 56-42 e match in discesa fino alla fine.

Oklahoma City Thunder – Los Angeles Lakers 114-108
OKC: Durant 36, Ibaka 14, Westbrook 33, Martin 11, Collison 13
LAL: Howard 23 (18 rimb), Bryant 35, Duhon 14, Meeks 17

Nel big-amcth della notte i Thunder di Durant & Westbrook battono i Lakers schiantandoli nel 2° quarto; infatti il break che uccide i giallo-viola arriva nel secondi 12′ dove OKC piazza un 17-3 passando da -2 (35-37) a +12 (52-40), inoltre segneranno 32 punti (su 41 della frazione) negli ultimi 8′ per andare a l riposo avanti di 14 (67-53).

Sacramento Kings – Orlando Magic 91-82
SAC: Thompson 12, Cousins 17 (14 rimb), Brooks 11, Thomas 17, Fredette 15
ORL: Davis 20 (11 rimb), Afflalo 18, Nelson 17, Nicholson 14

DeMarcus Cousins si carica sulle spalle i King e batte i Magic; a 8’28” dalla fine Jimmer Fredette spara la bomba in transizione che vale il sorpasso sul 69-68 e da quel momento Sacramento scapperà via sul +9 (79.70) grazie anche a 6 punti consecutivi di Hayes.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Rusty

    “Westbrook ha stuprato chiunque si presentasse davanti”

    Bah se lo dici tu. Cioè è andato via sempre in penetrazione ai vari difensori, però è una cosa che accadrebbe con qualsiasi difensore. I punti li ha fatti non perché lui stuprasse i difensori bensì perché mancava l’aiuto. E perché mancava l’aiuto? Perché Howard arrivava in ritardo. E perché Howard arrivava in ritardo? Perché Perkins a centro area faceva degli ottimi blocchi per bloccare (perdonate la ripetizione) Howard. Ergo Westbrook ringrazia Perk che l’ha salvato da qualche stoppata.
    Westbrook è stato quello che ha ammazzato la partita, ma non con le penetrazioni, bensì con i tiri da 3. Al termine del primo tempo erano 5/6 e molte di esse arrivate una dietro l’altra. Francamente l’anno scorso tutte le volte che ho visto giocare Russell non mi sembrava molto costante da 3, anzi. Infatti secondo me le triple di ieri sono state un caso (poi magari Nitrorob mi smentisce dicendo che quest’anno è affidabilissimo da 3). Cmq se il mio play prende le triple che ha preso Westbrook stanotte, se le mette ok, se non le mette mi incazzo come una iena.

    “Durant da qualche partita tornato alle origini. Scarichiamo di meno sulle mie penetrazioni, entriamo dentro, prendiamo i liberi e carichiamo di falli gli altri. Risultato 20 conclusioni a partita e una 15na di liberi.”

    Durant ha tirato 16 liberi. Di cui 8, se non erro, nei 5 minuti finali che tu non hai visto. I falli che hanno portato in lunetta KD sono stati due interventi lontano dalla palla, tra le altre cose inesistenti, e due falli sistematici alla fine per mandare in lunetta per cercare di recuperare. Infatti non so dove hai visto tutte ste penetrazioni.

    “Comunque i Thunder riescono nell’impresa di farne fare 30 e passa a Duhon e Meeks”

    Questo è il commento che più mi ha fatto pensare al fatto che tu abbia letto solo il box-score. Le triple, Duhon e Meeks, le hanno messe da liberissimi. Questo per una scelta difensiva dei Thunder: raddoppio su Kobe. Quindi direi più che altro bravi loro a metterle che Thunder pessimi in difesa a farli segnare.

    Piccolo commento a sé della partita, la prima che vedevo quest’anno causa impegni. Kobe non mi è piaciuto molto, troppe forzature anche se molte sono entrate. Specifico però che non l’avremmo vinta nemmeno se ci fosse stato un Kobe pro compagni. Howard non mi è dispiaciuto, ha fatto dei bei movimenti in post basso, però ogni tanto mi chiedevo se in campo ci fosse o meno.
    Infine, Nitrorob non volermi male, questi Thunder non sono da titolo, secondo me Westbrook quando conterà farà le solite cazzate e quest’anno non c’è il Barba che insieme a Durant ti porta in finale.

    P.S. Collison è illegale!

  • alert70

    Qualcuno vede le gare di Cousins con una certa costanza? Forse no. DMC ha cifre al tiro basse perchè fa due errori: primo quando forza alcune soluzioni, fidandosi del suo talento, del tipo penetrazione e giro come se fosse una guardia e secondo quando viene stoppato o manca i layup contestati perchè non saltando una cippa (stile Zibo) fa a volte fatica a metterla dentro. Chi ha detto che è demotivato?
    La realtà per come la vedo io è che sta cercando di migliorare in un gruppo giovane che forse sta vedendo luce in fondo al tunnel. Ieri ha commesso dei falli e invece di sbroccare e rimasto zitto. L’anno scorso si sarebbe fatto il viaggetto nello spogliatoio. Lasciate stare Duncan. Quello oltre alla testa ha trovato una squadra vera, non una franchigia sull’orlo del collasso, con un coach pazzo.

    Michele
    Risparmiaci le caxxate. Sei fuori di brutto. Avete avuto fortuna con Rondo perchè NESSUNO si sarebbe immaginato quella crescita esponenziale, neanche il tuo adorato Ainge. Questo non deve sminuire il tuo eroe semplicemente gli è andata molto ma molto meglio di quello che umanamente si potesse immaginare. Quindi in una squadra da lottery (perchè quello eravate) il “rischio” Rondo ci stava perchè alla peggio avreste buttato via due soldi. Quindi non c’entra nulla il discorso prima scelta Bargnani o il culo misto bravura presunta di Presti e menate varie.

    Che cavolo c’entra Evans? Ho sempre detto che era sopravvalutato, che la stagione 20+5+5 era frutto di culo e ordine tassativo del team di supportare il ragazzo. Ho sempre smadonnato perchè non hanno scelto Rubio. Non l’hanno preso perchè il ragazzo si è rifiutato di giocare quell’anno. Ora farà le fortune dei Wolves.

  • DW3

    rondo forse dico forse è stata fortuna però non si può dire francamente.. alla 21 ci vedi una buona point guard che esce dalla panca niente di più… mi fa ridere che fino al febbraio scorso i celtics volevano scambiarlo con mezza nba perchè ainge non pensava fosse il futuro della franchigia…

    i calendari che io mi ricordi sono sempre stati così massacranti… bisogna ricordarsi che le arene non sono le franchigie ma bisogna far collimare anche gli altri eventi sportivi e non che si fanno lì…

  • tom

    @alert: io non guardo con costanza i kings, l’ho premesso fin dall’inizio. ho detto poi che cousins gioca come se dovesse smaltire i postumi di una sbronza (forza i tiri, è confuso e non si muove da terra) ed il tuo parere, ben + pesante, conferma come valido la mia opionione al riguardo.
    poi via, finiamola di giustificare questi piscialetto grandi e grossi: il tunnel luminoso, gli è morto il canarino… giocano a palla, non è che si stanno occupando di risanare i debiti della grecia.
    il paragone con duncan era tra prospetti: chi era tim duncan al primo/terzo anno di nba e chi è cousins adesso.
    duncan ce l’ha sempre avuti gli attributi, dmc forse non li avrà mai.
    giochino: a parti inverse (dmc agli spurs con david robinson e pop, tim duncan prima scelta dei kings) come sarebbero andate le cose?
    potrei buttare li un’altro aspetto da tenere in considerazione: sia mai che gli spurs selezionano i giocatori non solo in base al talento ma anche ad altri fattori….?
    siamo proprio sicuri che gli spurs avrebbero scelto un cousins?
    rimango dell’avviso che l’aria del paese non fa il campione ma il cervello che si ossigena con quell’aria, è lì che stà la magia.
    z-bo per dire (un’altro bel tipino, molto simile a dmc) è esploso a trent’anni perchè è andato a menphis?
    merito del museo dedicato ad elvis o di una maturazione tardiva?
    beh, ad ogni modo auguro un gran bene a sacramento, la squadra mi è sempre rimasta simpatica.
    ciao alert!!!

    ps, di jimmer che mi dici?

  • fabiostoppani

    Rusty non sono scappato, appena ho 10 minuti ti rispondo. a dopo!

  • Ammiraglio

    Non me lo ricordo mai, ma le partite le fanno a Natale o alla Vigilia?

  • fabiostoppani

    Eccoci qua.
    @Rusty
    http://www.youtube.com/watch?v=2t1NdEqrZnA
    Questo a casa mia si chiama stuprare. Poi magari abbiamo visioni diverse. Sia Meeks ma soprattutto Duhon è stato letteralmente spazzato via. Poi magari te intendi che debba saltargli in testa ma tant’è. Duhon gli dava sempre 2 metri perché almeno pensava di avere il tempo di tenere la penetrazione. Risultato canestri in sospensione come se piovessero oppure tutto lo spazio per fare QUALSIASI cosa. Penetrazioni a go go, non solo quelle nel video, per lo scarico ai compagni. L’aiuto c’era e quando non c’era questo era dato proprio dai fattori che enunci te. Vuoi fare una colpa a qualcuno? Ad Howard? Oppure ad una marcatura che doveva esser decisamente più stretta? Perché non puoi farla? Perché non hai gli uomini per farla. E’ basket, uno come Westbrook se vuole andarsene se ne va ma almeno può esser limitato in qualche modo. Se hai Duhon, Nash o Blake non puoi limitarlo. Ripeto, se Russell ha segnato tanto da 3 (e questo è un modo anche per rispondere alle “triple impossibili”) è perché il marcatore gli dava sempre 2 metri (per i motivi sopra elencati). Non puoi darglieli ad un uno come Westbrook che non è Ray Allen ma con 2 metri a disposizione possono diventarci quasi tutti. L’unica tripla davvero contestata ha subito il fallo perché nello slancio dei 2 metri di distanza il marcatore l’ha preso. Se non le mette t’incazzi come una iena? Io da allenatore se non le tira m’incazzo come una iena!! KM di spazio!
    Su KD http://www.youtube.com/watch?v=uv7-1dtHMig
    Non ci sono state penetrazioni… No no. Peccato che qui faccia vedere solo 3 fischi (tutti e 3 in dinamiche da me descritte).
    Su Duhon e Meeks mmm c’è qualcosa che non quadra nel tuo commento. Forse vuoi dire qualcos’altro.
    “Duhon e Meeks, le hanno messe da liberissimi. Questo per una scelta difensiva dei Thunder: raddoppio su Kobe. Quindi direi più che altro bravi loro a metterle che Thunder pessimi in difesa a farli segnare.” Perché se l’hanno segnati da liberissimi non sono stati bravi loro a segnarli ma i Thunder pessimi a dare questo spazio. Forse volevi dire questo e darmi ragione perché altrimenti non si spiega. I Thunder da che mondo e mondo, Kobe o non Kobe, sui tiri dal perimetro coprono a sprazzi. Basta vedere gli scorsi PO e cosa hanno combinato Jackson e Battier contro di loro. Basta anche vederli nel 3° quarto contro BKN. E’ un loro punto debole. Sarà per distrazione, mancanza d’impegno, rotazioni sbagliate, cattiva organizzazione difensiva ma tant’è.
    Il commento finale è splendido. Questi Thunder non sono da titolo… E di grazia, oltre agli Heat freschi vincitori, chi sarebbe da titolo? Westbrook ha GIA’ dimostrato che quando è contato (il ragazzo avrebbe giocato solo una finalina lo scorso anno..), non si è cagato sotto, non ha combinato disastri ma anzi ha puntato diritto l’obiettivo senza timore. Non c’è il Barba che ti porta in finale? Ho capito, stop, io vivrò di box score ma te di articoli sulla gazzetta. Io guarderò solo due numeri ma te guardali qualche volta i Thunder scoprirai che senza il Barba non è cosi nera come descrivi, che Westbrook non è il senza cervello che descrivi, che un certo Ibaka è cresciuto, che Kevin Martin non è cosi male e tante altre robine. Ma non dovresti averli già visti ieri all’opera?…. Beh quello che hai visto non è un caso o pura fortuna. Questa è la norma.
    Comunque se metti i Lakers come squadra da titolo e i Thunder non li menzioni proprio, sei da Oscar. Ti prego dimmi che la pensi cosi!

  • fabiostoppani

    Eccoci qua.
    @Rusty
    http://www.youtube.com/watch?v=2t1NdEqrZnA
    Questo a casa mia si chiama stuprare. Poi magari abbiamo visioni diverse. Sia Meeks ma soprattutto Duhon è stato letteralmente spazzato via. Poi magari te intendi che debba saltargli in testa ma tant’è. Duhon gli dava sempre 2 metri perché almeno pensava di avere il tempo di tenere la penetrazione. Risultato canestri in sospensione come se piovessero oppure tutto lo spazio per fare QUALSIASI cosa. Penetrazioni a go go, non solo quelle nel video, per lo scarico ai compagni. L’aiuto c’era e quando non c’era questo era dato proprio dai fattori che enunci te. Vuoi fare una colpa a qualcuno? Ad Howard? Oppure ad una marcatura che doveva esser decisamente più stretta? Perché non puoi farla? Perché non hai gli uomini per farla. E’ basket, uno come Westbrook se vuole andarsene se ne va ma almeno può esser limitato in qualche modo. Se hai Duhon, Nash o Blake non puoi limitarlo. Ripeto, se Russell ha segnato tanto da 3 (e questo è un modo anche per rispondere alle “triple impossibili”) è perché il marcatore gli dava sempre 2 metri (per i motivi sopra elencati). Non puoi darglieli ad un uno come Westbrook che non è Ray Allen ma con 2 metri a disposizione possono diventarci quasi tutti. L’unica tripla davvero contestata ha subito il fallo perché nello slancio dei 2 metri di distanza il marcatore l’ha preso. Se non le mette t’incazzi come una iena? Io da allenatore se non le tira m’incazzo come una iena!! KM di spazio!

  • fabiostoppani

    Su KD http://www.youtube.com/watch?v=uv7-1dtHMig
    Non ci sono state penetrazioni… No no. Peccato che qui faccia vedere solo 3 fischi (tutti e 3 in dinamiche da me descritte).
    Su Duhon e Meeks mmm c’è qualcosa che non quadra nel tuo commento. Forse vuoi dire qualcos’altro.
    “Duhon e Meeks, le hanno messe da liberissimi. Questo per una scelta difensiva dei Thunder: raddoppio su Kobe. Quindi direi più che altro bravi loro a metterle che Thunder pessimi in difesa a farli segnare.” Perché se l’hanno segnati da liberissimi non sono stati bravi loro a segnarli ma i Thunder pessimi a dare questo spazio. Forse volevi dire questo e darmi ragione perché altrimenti non si spiega. I Thunder da che mondo e mondo, Kobe o non Kobe, sui tiri dal perimetro coprono a sprazzi. Basta vedere gli scorsi PO e cosa hanno combinato Jackson e Battier contro di loro. Basta anche vederli nel 3° quarto contro BKN. E’ un loro punto debole. Sarà per distrazione, mancanza d’impegno, rotazioni sbagliate, cattiva organizzazione difensiva ma tant’è.
    Il commento finale è splendido. Questi Thunder non sono da titolo… E di grazia, oltre agli Heat freschi vincitori, chi sarebbe da titolo? Westbrook ha GIA’ dimostrato che quando è contato (il ragazzo avrebbe giocato solo una finalina lo scorso anno..), non si è cagato sotto, non ha combinato disastri ma anzi ha puntato diritto l’obiettivo senza timore. Non c’è il Barba che ti porta in finale? Ho capito, stop, io vivrò di box score ma te di articoli sulla gazzetta. Io guarderò solo due numeri ma te guardali qualche volta i Thunder scoprirai che senza il Barba non è cosi nera come descrivi, che Westbrook non è il senza cervello che descrivi, che un certo Ibaka è cresciuto, che Kevin Martin non è cosi male e tante altre robine. Ma non dovresti averli già visti ieri all’opera?…. Beh quello che hai visto non è un caso o pura fortuna. Questa è la norma.
    Comunque se metti i Lakers come squadra da titolo e i Thunder non li menzioni proprio, sei da Oscar. Ti prego dimmi che la pensi cosi!

  • Rusty

    Allora sul discorso Westbrook potrebbe esserci stato un’incomprensione sul termine “stuprare”. Se tu intendi che ha stuprato Duhon gliene ha messi 30 in faccia allora ok. Io per stuprare intendo uno che ti batte sistematicamente dal palleggio e che va in penetrazione a canestro, cosa che Russel ha fatto però non più di tanto, per questo ti ho chiesto dove hai visto stuprare il play di LA.

    KD, come evidenziato da te negli highlights, è andato 3 volte in lunetta su sue penetrazioni. Tenendo conto che i liberi successivi, come spiegato nel mio post precedente sono stati dettati o da falli inventati (come quello di KD su Kobe nel primo tempo, per par condicio devo dirlo) o da falli sistematici per recuperare, non mi sembrano molte come sembrava dal tuo discorso. Libero di aver frainteso quello che volevi dire.

    Sul discorso difesa OKC. I tiri di Meeks e Duhon seppur liberissimi non erano stati presi molto bene, per questo non mi sentivo di dare colpe alla difesa che sceglieva di raddoppiare Kobe.

    Gli articoli della gazzetta sul basket li salto a piè pari, cmq da titolo, purtroppo, secondo me ci sono solo gli Heat. è vero che la situazione a OKC non è così nera però in una ipotetica finale contro Miami non vedo come possano uscirne vincenti. I Lakers lasciamoli perdere per il momento visto che ora come ora non siamo nemmeno da PO. Ad aprile ti dirò come siamo messi, nel limite del possibile.

  • jamikitt

    Ahaha allora da titolo c è solo una squadra? Cazzo non ha senso, ma di grazia in finale ce li vedi? E comunque ogni anno vince solo una squadra.

    Okc è l’unica vera contendente degli heat, ma darli battuti già in partenza mi sembra esagerato, inoltre se Stat mette la testa a posto occhio a NY, che ha una panchina lunga come pochi.

  • alert70

    Tom

    Quando facciamo i confronti andrebbero valutati tanti aspetti. Cousins è un peperino che arrivato ai Kings disse senza peli sulla lingua che voleva essere il numero 1. Faceva il diavolo a quattro per avere i possessi quando contavano. Solo che gli allora Kings puntavano sul cavallo sbagliato, Evans.

    Oggi è un altro cestista. Sta maturando (è arrivato al camp in forma e non obeso), è un processo lungo perchè il soggetto non è responsabile come lo poteva essere mister Duncan. Nessuno è uguale ad un altro ma se consideriamo la situazione Kings nel suo complesso sta andando nella giusta direzione. Tornando al basket giocato, tende a strafare ma cazzarola nonostante tutto sono doppie doppie che fioccano. 16-10 non fanno schifo che tenderanno a salire con la stagione.

    Quando parlo di tunnel…..etc…faccio riferimento al fatto che le sirene di altre franchigie sono lì a fargli ponti d’oro. I Kings lo sanno, lui lo sa e se giustamente la franchigia dovesse limitarsi a raccattare scelte è ovvio che DMC faccia le valigie.

    Quindi nessun alibi, dico solamente che i Kings non sono il top e che il ragazzo merita il contrattone perchè dominerà nel suo ruolo. Spetterà a Petrie e Maloof brothers scucire i dollaroni per mettergli attorno della gente valida. Altrimenti farà le valigie.

  • jamikitt

    Ma in nulla può essere paragonato a Duncan, testa diversa contesto diverso e anche talento diverso. E scusa se è poco.

    Intanto deve continuare a far bene senza farsi deprimere dall’ambiente, perchè bisogna anche smettere di trovare scusanti se non sfondera sarà per evidenti limiti, caratteriali e eventualmente tecnici.

  • Beltramat

    @michele, non condivido il tuo pensiero riguardo Parker. Non totalmente almeno: il più forte europeo resta Dirk, veramente devastante. Etica del lavoro, immenso talento, tecnica, testa, decisività, umiltà.. Caratteristiche che ha anche TP9, ma non nelle dosi del Biondo. Almeno, così penso io!
    @fabiostoppani mi fai un po’ pena, in quanto spari giudizi poco sensati e/o comprovati. Sono un tifoso Lakers ma sono prima di tutto un fan del gioco, e fidati che di partite ne guardo (tutte quelle che SKY mi rende possibili guardare). Ne ho viste una quantità anche di Westbrook, e so benissimo come sia la più grande difficoltà per il sistema difensivo gialloviola a causa del suo atletismo incredibile. Ma non venirmi a dire la cazzata che è un giocatore costante nel tiro perimetrale. Ha messo 5 bombe in transizione probabilmente senza neppure sapere come. Quando si accende diventa difficilmente contrastabile, ma è tutto fuorché un tiratore costante al tiro pesante. Che poi il fanboy sarei io.. Imbarazzo. Altro discorso è che durante l’estate abbia lavorato duro su questo fondamentale, ma dalle prime uscite non mi sembrava proprio..

  • deron

    show del beli nel primo quarto

  • tom

    @alert : ok, ho capito benissimo cosa intendi ti sei spiegato perfettamente.
    alla fin fine diciamo le stesse cose. puoi rileggere cosa ho scritto… giocando come un ubriaco mette a referto numeri di tutto rispetto, pensa te se questo ingrana la marcia giusta. diventa il numero 1 per forza perchè alternative in quel ruolo, con quei movimenti non ce ne sono. lui e marc gasol sono in assoluto i miei preferiti nel ruolo.
    @jamikitt : io ci vedo delle somiglianze, ovviamente a parità d’età, confrontarli senza questa premessa è un suicidio. l’unica differenza stà nella testa ma se ripara questa lacuna mette in soffitta la generazione precedente, escluso howard che vabbè vive di rendita con quel fisico.

  • fabiostoppani

    @Beltramat Non si tratta di sistema difensivo ma di uomini. Nessuno ha mai detto che sia il Ray Allen della situazione. L’ho anche ribadito. Ma se gli lasci 2 metri perché non puoi tenerlo e hai paura che ti salti con facilità, è logico che segni. Con quello spazio, uno come lui segna. Non è culo. E’ basket. Senza sapere come? Ripeto, guardati questo video http://www.youtube.com/watch?v=2t1NdEqrZnA e poi ne riparliamo delle bombe impossibili e senza sapere come. Anche sull’ultima bomba gli sono stati lasciati 2 metri che per esser recuperati nello slancio hanno provocato il fallo. Punto.

  • Beltramat

    Eh sì. Hai pienamente ragione. La seconda è di qualità, la terza sul finire del primo quarto è un tiro piedi per terra.. Grande @fabiostoppani

  • fabiostoppani

    Seconda tripla (0:13) totalmente solo. Cosa avrebbe dovuto fare? Non metterla? Terza sul finire del primo quarto con i piedi per terra? Scusa ma dove li vedi i piedi per terra (1:00)?? Vaglielo a raccontare a Morris se aveva i piedi per terra. E soprattutto digli, perché dai 2 metri di spazio sapendo che avrebbe tirato? Pensavi che sarebbe entrato con 1.5 secondi sul cronomestro? #madichecosastiamoparlando E’ palese come siano arrivate le triple di Westbrook #dichecosastiamoparlando

  • Beltramat

    Diocane se non sei scemo. Si chiama sarcasmo fenomeno! Mi sproni proprio ad insultarti. L’ho visto sbagliare tiri piedi per terra in quantità industriali, ha messo 3 bombe in transizione alla sua velocità (cosa che gli ho visto fare poche volte).. Se parlassimo di 33 punti fatti in penetrazione/arresto-tiro da 2 sarebbe un altro discorso, ma ne ha fatti 15 solo con triple. Non troppo nelle sue abitudini. Stop qua che sennò smatto @fabiostoppani

  • fabiostoppani

    Hai poco da impazzire ed imprecare se non riesci a far pace col tuo cervello. Prima affermi che abbia messo triple assurde per poi fare sarcasmo sulle marcature e sul piede a terra? Ora sposti il discorso dalle triple di assurda fattura al fatto che abbia fatto 33 punti di cui 15 solo di triple. Fai pace col cervello. Ha fatto 33 punti. 15 di triple perché il marcatore gli dava tanto spazio. Se hai Duhon che ti da tutto lo spazio possibile, fai presto ad abituarti a mettere triple. Il resto, e son 14 (perché 4 liberi), li ha messi su arresto\jumper e penetrazioni. Non ha messo 33 punti di triple. Fai sarcasmo sulle tue stesse affermazioni. Fai pace con te stesso. L’hai visto sbagliare tiri piedi per terra in quantità industriali? Si ma quante gliene hai visti entrare? Ora smatta pure.

  • Beltramat

    Non smatto, per te non ne vale la pena boss. Mi spiace deluderti. Ciao grande, hai capito tutto @fabiostoppani