Belinelli batte NY, colpo Hawks, Mayo 40!

Spurs a valanga su Charlotte, vendetta Celtics su Phila, Belinelli e Chicago battono NY, Atlanta ferma Memphis e Mayo (40) batte Harden (39)!

 

 

 

Los Angeles Clippers – Phoenix Suns 117-99
LAC: Griffin 24, Paul 16 (11 ass), Crawford 21, Barnes 13, Bledsoe 10
PHX: Morris 13, Brown 19, Scola 18 (10 rimb), Beasley 21

I Phoenix Suns stanno in partita 3 quarti prima di cedere a Jamal Crawford nell’ultima frazione; infatt gli ospiti entrano nel 4° sotto solo di 2 (85-83), il 6° uomo di L.A segna i primi 7 punti dei suoi nell’11-2 di break che spinge i Clippers avanti 96-85 dopo 4′ di gioco, la frazione reciterà 32-16 L.A.

Washington Wizards – Golden State Warriors 97-101
WAS: Singleton 10, Beal 17, Seraphin 14, Crawford 22, Martin 14
GSW: Lee 24 (17 rimb), Thompson 23, Curry 22, Landry 12

Continua la marcia dei Warriors che toccano la 4^ W consecutiva vincendo a Washington grazie al solito trio Lee-Thompson-Curry (79 punti!); i capitolini stanno in partita e sono sull’84-84 a 4’14” dalla fine, gli ospiti però piazzeranno un 9-1 nei 2′ seguenti portandosi sul +8 (85-93) e gelando di fatto il match.

Charlotte Bobcats – San Antonio Spurs 102-132
CHA: Taylor 10, Walker 23, Henderson 13, Sessions 12
SAC: Green 23, Duncan 11, Parker 22, Ginobili 11, Splitter 10, De Colo 10, Mills 13

Partita di puro allenamento per gli Spurs che asfaltano senza problemi i Bobcats; negli ultimi 3′ del 1° quarto i texani hanno sparato 4/5 da 3 (3 firmate Ginobili) nel break di 12-3 che li ha portati sul +9 (23-32), da li in poi non si sono più voltati indietro.

Boston Celtics – Philadelphia 76ers 92-79
BOS: Pierce 13, Bass 10, Garnett 19, Rondo 7 (11 ass), Green 16
PHI: Turner 13, T.Young 22, Holiday 11

I Boston Celtics si prendono la loro rivincita nel back-to-back contro Philadelphia; match deciso dalle riserve di coach Rivers che hanno piazzato un break di 15-4 a metà del 2° quarto andando a toccare il massimo vantaggio della serata, +21 (45-24)!

Miami Heat – New Orleans Hornets 106-90
MIA: James 24, Bosh 13, Wade 26, Battier 11, Allen 11
NOH: Anderson 24, Lopez 20, Smith 12

Tornano al successo i Miami Heat battendo senza problemi i New Orleans Hornets; si decide tutto nei secondi 12′, Miami tira col 76% (13/17 dal campo) in una frazione che domina 33-15, andando al riposo lungo avanti di 17 (64-47).

Cleveland Cavaliers – Detroit Pistons 97-104
CLE: Gee 12, Varejao 16 (13 rimb), Pargo 24, Zeller 13, Miles 15
DET: Prince 14, Maxiell 10, Knight 30, Stuckey 10

Brandon Knight firma il suo career-high (30 punti) a trascina i Pistons al successo esterno sul campo dei Cavaliers; Cleveland cerca la fuga nel 3° quarto scappando sul 62-54 grazie ad un 10-0, poi però tocca a Detroit e il suo parziale sarà di 22-8 a metà del periodo che darà il +6 (70-76) ad inizio 4° quarto. A Chiudere la partita ci penserà proprio l’ex Kentucky con 7 punti consecutivi per il +14 (74-88).

Chicago Bulls – New York Knicks 93-85
CHI: Deng 22, Boozer 12 (10 rimb), Noah 10 (11 rimb), Belinelli 22, Robinson 14
NYK: Chandler 14 (18 rimb), Felton 27, Smith 15

Italian Job: Belinelli 22 pt (4/9, 4/6, 2/2), 4 rimb, 1 ass, 3 rec

I Bulls fermano a 5 la striscia di vittorie dei Knicks e lo hanno fatto con ancora una volta un super Marco Belinelli; partita combattuta e risolta solo negli ultimi 98″, Chandler porta sul -3 i Knicks (85-82) il Beli segna il suo ultimo canestro dal campo e darà via ad un mini-break di 6-0 che darà 9 punti di margine (91-82) a 55″ dal termine segnando di fatto l’incontro.

Beli sulla sirena!
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=OVrUB_hYok4&feature=g-high-u]

Memphis Grizzlies – Atlanta Hawks 83-93
MEM: Gay 17, Randolph 18 (13 rimb), Gasol 18, Conley 12
ATL: Smith 24, Horford 19 (14 rimb), Teague 13, Williams 21

Colpo della notte messo a segno dagli Atlanta Hawsk che espugnano il FedEx Forum di Memphis grazie al solito contributo di Josh Smith; Marc Gasol segna il layup del +5 (58-53) a 5′ dalla fine del 3° quarto ma i Grizzlies andranno in black-out totale, 20-0 di break per gli ospiti con Lou Williams “On-Fire” (11 punti, 3 triple), la frazione si chiuderà con i falchi avanti 60-73.

Houston Rockets – Dallas Mavericks 109-116
HOU: Parsons 18 (10 rimb), Patterson 12, Harden 39, Douglas 13, Delfino 10
DAL: Kaman 20, mayo 40, Collison 12, Carter 12

Derby texano tra due pistoleri d’eccellenza con James Harden che chiude con 39 punti (10/17) e O.J Mayo con 40 (15/26) e a vincere saranno i Mavs del secondo; Houston ha in mano la partita tanto che guida di 11 (96-85) a 9′ dalla sirena finale ma alza troppo presto le mani dal manubrio, parziale Mavs di 22-5 e sorpasso sul 101-107 a 2’49”, nel break la difesa di Dallas ha costretto a 4 perse e 2(10 dal campo i padroni di casa.

Portland Trail Blazers – Sacramento Kings 80-99
POR: Aldridge 17 (10 rimb), Hickson 14 (15 rimb), Matthews 14, Lillard 12
SAC: Salmons 19 (11 ass), Thompson 12, Cousins 19 (12 rimb), Garcia 12, Brooks 14

Gli scalmanati pistoleri di Sacramento stavolta trovano il canestro e battono di prepotenza i Blazers a domicilio; Portland insegue tutta la partita e quando arriva sul -2 (41-43) di metà partita i King ri-scappano via sul +10 (47-57) dopo un 14-6 di parziale.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • tom

    (be)linsanity

  • Nicola

    Grandissimo Marco. Sta dimostrando che giocando con continuità può essere un fattore anche lui in Nba, come d’altronde aveva dimostrando negli ultimi 2 anni. Poi vabbè lo sappiamo tutti che i suoi numerosi detrattori alla prossima partita sbagliata torneranno a parlare a vanvera con le solite frasi “torna in Europa”, “non meriti l’Nba”, bla bla e ancora bla.

    Spurs 19 su 34 da tre con Green da 7 su 9!! Mamma mia come giocano questi.

  • Il Nichilista

    Belinelli indiscutibilmente meglio di Hamilton che gli gioca sopra. R.I.P. deve ritirarsi, fa proprio schifo, è una mummia vivente. Raramente si sentono fischi nei palazzetti Nba, per lui a Chicago ci sono stati

  • davide85

    Sconfitta che di per sè non mi preoccupa affatto, ci sta perdere a Chicago, anzi, il problema è la serie di DISASTRI che ho visto ieri notte…poca circolazione di palla, tante iniziative personali, giocate estemporanee e poco ragionate e sempre di fretta, sembrava stessero giocando senza un criterio.
    Felton IRRITANTE a dir poco, non facciamoci ingannare dai 27 punti, mi ha veramente fatto incazzare com poche volte, ha tentato 30 (!!) tiri dal campo di cui non ne ho contato uno che fosse realmente in ritmo a avesse una logica, correva sempre come un pazzo e sparacchiava in qualunque modo, o si buttava come un kamikaza in area senza ragionare, mi sembrava di avere come play ieri sera Westbrook in una di quelle serate dove gli si chiude la vena…JR abbastanza male, si è presentato l’ultimo quarto con 7 punti all’attivo, ed essendo l’unico vero realizzatore puro vista l’assenza di Melo, doveva lui con un pò di orgoglio vista la prestazione opaca fino a quel momento mettere dei tiri importanti visto il grande equilibrio per tutti i primi 3/4, invece li ha messi verso la fine quando ormai i Bulls avevano preso il largo…Sheed magari nell’ultimo quarto e anche prima l’avrei fatto giocare un pò di +, dato che abbiamo tirato col 30% dal campo ieri, magari poteva dare un mano bloccando anche qualche iniziativa di Felton che tirava anche marcato da 18 uomini…cmq Belinelli sembrava veramente dopato..avrebbe fatto canestro anche da casa sua ieri…mah…sconfitta STRA MERITATA per i miei Knicks dunque e situazioni perpoccupanti, spero isolate alla partita di ieri, da rivedere

  • @IlNichilista Allora non sono il solo a pensarlo!

  • alert70

    Hamilton

    Ha il contratto dalla sua. Non possono amnistiarlo perchè in teoria ci sarebbe Boozer.

    Belinelli

    21/43 nelle ultime 3 gare. Non si limita a tirare dall’arco ma sfrutta i blocchi per tirare dalla media. Con costrutto. Fa le cose per bene, non forza, cerca di rendersi utile in difesa e usa il suo talento anche per assistere i compagni. L’ultimo per Noah ha sancito la W a seguito del suo ultimo canestro. Il 4-0 che ha deciso la gara. Hamilton ritornerà e si spartirà i minuti con Marco. Thibo, come suo costume, metterà in campo chi gli darà garanzie in quel momento. Come ieri con Booz che si è fatto la panca. Quindi al ritorno di Rose e con Hinrich da backup in regia avrà modo di essere servito con criterio. La variabile impazzita Nate sarà confinata.

    Kings
    Siamo a tre W. Il piano per stanare i Blazers era rendergli la vita difficile dall’arco. 8/21 per Lillard e company. Cousins solido, ha sbagliato delle conclusioni facili prendendosi tutti i itri che voleva, ricordo due forzature, ha tenuto botta ad un positivissimo Hickson e un quasi deludente Aldridge (le cifre non devono ingannare). Lillard è impressionate, confrontato con Brooks e in parte Thomas sembra un All Star. Cosa che diventerà tra un paio d’anni al massimo.

    Ai Kings serve un play. Con uno decente staremmo li a battagliare per i po. La difesa c’è, si stanno creando degli equilibri offensivi interessanti, 5 uomini in doppia cifra, di volta in volta si trovano degli “eroi” di giornata che testimoniano la profondità del roster. Come dicevo manca un play per fare il salto di qualità.

    Fredette, Brooks e Evans devono essere messi sul mercato per qualcosa di buono, perchè nel ruolo di SF ci sono Salmons, Garcia e Outlaw. Spero che Petrie possa mettere in piedi una trade conveniente.

    Un plauso al coach Smart. Dal caos cosmico sta tirando fuori un bel gruppo. La strada intrapresa sembra buona.

  • LOL

    Ma Felton dove ha sbattuto la testa prima della partita?

  • Non mi sembra preoccupante la partita persa dei Knicks: l’assenza di Melo inizia a farsi sentire perché senza di lui le gerarchie offensive cambiano e Felton si crede di poter fare quello che vuole. La sconfitta ci sta tutta, fuori casa a Chicago, con assenze importantissime e nonostante tutto se la sono giocata fino alla fine.

  • salviamo trigari

    Ottimo,ottimo, ottimo Beli, non è una questione di punti, se gioca con questa intensità con un allenatore come Thibo il campo è suo,Taj Gibson docet

    Rip si dovrebbe far chiamare R.I.P cmq

  • michele

    bene sullinger, molto bene jeff green. andiamo avanti cosi’.

  • alert70

    TOM

    Ti rispondo su Jimmer. E’ un comprimario, che al suo best potrebbe diventare un Redick. Al momento giochicchia in un team che vede lui, Evans, Thornton pestarsi i piedi. La sfiga del (finto) mormone sta nella fisicità e nella capacità di difendere sui pari ruolo. In un sistema che ne esalti le doti di tiratore può dire la sua. Però se ai Kings hai Thornton è difficile che veda molta luce. Pur considerando che Smart sta ruotando i suoi uomini in base all’avversario.

    Non sarei stupito se lo impacchettassero ed è in fondo quello che il ragazzo vuole.

  • davide85

    Dr dare

    Si la partita in se nn e preoccupante, e il modo in cui abbiamo perso, per tutte le argomentazioni che ho dato sopra, e poi anche ai bulls mancava qualcuno..un certo rose…e non mi sembra pochino…a noi oltre Melo ieri mi sa che ci mancava anche JR (non pervenuto) e felton (disastroso,era meglio se non giocava va ieri)

  • brazzz

    premesso che ai knicks non credo più di tanto,ma preoccuparsi x la sconfitta di ieri..sono 82 partite,ne han giocate e vinte una sequenza,ovvio non essere sempre pronti..qui alcuni ragionano come se questi giocassero una volta a settimana..stanchezza,viaggi,quel che volete..dare alle singole partite ecessivi significati ha poco senso,scusate..
    ah,notizie di bynum?xhe messi così,con jrich e young(oa fuori)in più,e con iguo,lou e brand in meno,siam più deboli dell’anno scorso..fortuna che turner e holiday crescono che è una meraviglia,pare…

  • fabiostoppani

    Cosa vi sorprendete? E’ Felton! E’ SEMPRE stato cosi. Io non penso che adesso sia diventato un giocatore vero. Questo può esser il valore aggiunto in qualche partita ma rimane Felton. Non capisco la sorpresa.

  • fabiostoppani

    Buttiamo al vento una partita. Fondamentale contro diretti concorrenti per un posto ai PO. Harden vs. Mayo. Vince Mayo, vince Dallas. Questo è quanto. Comunque senza il tedescone questi vincono e stanno li a giocarsela. Forse avevo visto male a metterli fuori dai giochi per un posto in postseason. Ad Ovest è sempre più una tonnara.

  • in your wais

    Felton è un giocatore vero…poi si può discutere sul talento, sul fatto che sia o meno una pointguard da titolo, e così via…ma di certo, specie al quel prezzo, si vede molto di peggio nei rosters NBA

  • marimba

    kevin garnettt , 0 zimbalzi, anche tu sei un giocatore finito, rimani solo per soldi, come se non ne avessi già abbastanza.

  • marimba

    rimbalzi

  • davide85

    Brazz

    Evidentemente nn mi sono spiegato bene..nn mi sono preoccupato x la sconfitta ma x la confusione le forzature e le poche idee soprattutto di felton che sparacchiava come il peggior westbrook…poi se la partita l avessi vista anche tu magari ti saresti fatto un idea più precisa di quello che dico invece di rifarti solo ai tabellini…

  • fabiostoppani

    No ti prego IYW, Felton giocatore vero no! Ti scongiuro! Lo dico con affetto. Non so quanto possa prendere, non dico sia una sega assoluta ma nemmeno un giocatore quadrato. Ripeto, può esser un valore aggiunto in qualche partita ma non può esser MAI un secondo/terzo violino come è a NY (quando manca Anthony è addirittura il primo…). Cosi andrai sempre a corrente alternata a seconda di come gira lui. E se pensi di potergli far fare più di 20 punti a partita, vai dritto al suicidio. Felton giocatore vero no. Non ci sto! 🙂

  • fabiostoppani

    @Davide85 La partita non l’ho vista. Non ho visto nemmeno il tabellino. Mi riferisco solo ai vostri commenti. Felton lo conosco abbastanza bene anche perché per un periodo lo apprezzavo anche e credevo sarebbe potuto diventare uno cazzuto. Dai vostri commenti, è stata una partita alla Felton. Non mi sorprende per niente. Dovrebbe sorprendermi che abbia tirato come il peggior Westbrook? Davvero pensiamo possa esser come il miglior Westbrook (ma anche la versione “normale”)?

  • fabiostoppani

    @Davide pensavo fosse rivolto a me. Ma il senso del mio discorso è sempre quello.

  • jamikitt

    Fabio
    Facile parlare cosi dopo una partita sbagliata. Invece nelle altre partite quando ha contribuito alla vittoria chi era, il cugino bravo?

    Spalare merda senza aver visto ne partita ne box, bello!

  • tom

    @alert

    TNX per la risposta. ai bianchi “bassi” riservo + attenzioni perchè mi esalta vederli combattere contro i muri neri. jimmer a byu ha fatto vedere roba prelibata ma l’nba è un altra cosa. certo che rubare spazio come SG a evans (che venga ceduto o tenuto, va fatto giocare in entrambi i casi) e thornton (‘na bestia) è difficile.
    pure come PG c’è thomas e brooks …entrambi + bassi, 175 e 183 contro i 188 di fredette ma con quella marcia in + fatta di palleggio e ball handing (e coraggio).
    fredette oltre a tirare …che sa fare?
    rimbalzi e stoppate stanno a zero, gli si chiede assist e recuperi ma siamo distanti da un (esempio) jennings, che basterebbe per accendere la miccia in quel di sacramento.

    @chicago
    rip hamilton purtroppo è arrivato con un anno di ritardo.
    se l’acquistavano l’anno dell’mvp di rose, come da propositi ovvero quando faceva panca a detroit (l’anno delle risate di mcgready, dell’ammutinamento, etc), forse a quest’ora un’annata decente coi bulls l’aveva a referto. soprattutto perchè non infortunato avrebbe giocato e poi con il miglior rose. sticazzi eh
    invece è stato preso l’anno scorso, rotto, rotto pure rose, per non parlare di noah e deng, è naturale che i pur decenti cj watson e brewer/bogans/korver non ti salvano la baracca.
    da quanto è arivato rip è sempre stato un peso, escluso 3/4 partite in cui si è visto stillalive hamilton per il resto vale una parte nel prossimo film di romero.
    l’amnistia per boozer il patibolo per hamilton… beli-nsanity alla faccia di quanto l’abbiamo sfottuto ha tirato fuori delle belle palle di natale, roba che non si usa fare a toronto. 😉

  • fabiostoppani

    Jamikitt onestamente mi sorprende questo attacco frontale. Io non penso che qui dentro parlino tutti dopo aver visto la partita di ogni singolo giocatore. Anche perché difficile guardarne 10 in un notte. Detto questo, pensiero abbastanza banale, io non mi sono mai riferito alla partita in quanto tale perché ribadisco di non averla vista, se non 2 minuti di sintesi, ma le mie parole erano in riferimento a commenti di sorpresa rispetto a sparacchiamenti, che io non ho visto, a cui ho risposto: di cosa vi sorprendete?
    Facile parlare dopo una sconfitta del genere? Beh se vedi, e devi averlo visto perché sei presente sul forum con costanza, il sottoscritto dopo Miami-NY, sottolineo, dopo la splendida prestazione di Felton contro Miami, è stato il primo a dire: attenzione, bisogna vedere come saprà gestire i momenti difficili, perché arriveranno. Non puoi non averlo visto e non puoi dire, a me, facile parlare cosi. Mi dispiace, perché non ti ho mai visto fare un commento fuori posto, adesso hai proprio cannato.

    Poi, tanto per gradire, quanti qui dentro parlano di Lillard e Waiters (per fare un esempio) avendo visto più di due partite di questi due? Non facciamo gli ipocriti. Tralasciando il fatto che uno come Felton è dal 2005 in NBA non come Lillard da 1 mese e briciole. Dovremmo conoscerlo tutti qui dentro. Posso dire, mi sorprende la vostra sorpresa? Posso dirlo o devo guardare la partita per penitenza?

  • tom

    marimba se fondi un partito io ti voglio presidente del consiglio

  • jamikitt

    Fabio
    Ma Felton sta giocando veramente bene in questa stagione, non puoi crocifigerlo dopo una partita in cui non ha giocato bene. Allora che si fa la prossima in cui Melo gioca male ci buttiamo a spalare merda anche su di lui?

    Davide85 avendo visto la partita ha parlato giustamente di partita di merda da parte di felton, tu invece hai generalizzato sul giocatore, ma lo stesso davide85 che segue spesso i kniks ti potra confermare che su una ventina di partite cicciofelton non ha giocato niente male.

    Ps io cerco di commentare solo le partite che vedo. Poi che il giocatore non sia un all star o 2/3 violino condivido, ma ripeto fin qui ha giocato veramente bene equesto non puoi toglierglielo per una gara che canna clamorosamente.

  • in your wais

    Si vabbè ma qui la questione nn è se Felton abbia o meno dei difetti, ma se si può pensare a lui in una squadra da titolo…

    Io penso che possa essere un play da titolo nella misura in cui lo sono i compagni (ricordiamoci che negli ultimi anni il titolo lo hanno vinto pure Fisher o Chalmers). Nessuno gli chiede di essere la prima opzione, con uno Stat in forma sarebbe al massimo la terza

    A quel punto, gli si chiede di punire sugli scarichi, generare attacco con un minimo di continuità, mettere in ritmo i compagni meno capaci di crearsi un tiro da soli, come Chandler o Novak

    Nessuno dice che succederà, ma a quel prezzo, e senza molti altri play cui dare la caccia (i migliori stanno tutti sotto contratto), Felton è una vera botta di culo. Poi si potrà sempre migliorare in futuro, ma per ora direi che in quella posizione almeno una 20ina di squadre stanno pure peggio

  • jamikitt

    Iyw
    La penso proprio come te, nel senso non è che Chalmers sia meglio.
    Poi ad esmpio Chandler, va servito in un certo modo e il loro pik and roll non è niente male. Quindi se canna una partita così come jr(che in verita dopo un ottimo inizio sta un pó scendento) non penso si possa far passare per l ultimo stronzo visto che ci son state altre 16 gare.

    Poi però devo ammettere che un professionista che gioca tutte queste partite non può avere quella pancia, ma che mangia i bambini?

  • davide85

    Jamikitt

    Confermo, a me felton piace per la grande carica e voglia che ci mette, e fino ad oggi e stato sicuramente uno dei fattori della sin qui ottima stagione dei knicks, poi che ieri sera abbia giocato non male, ma non come dovrebbe, e isolato a ieri sera. Sono un tifoso dei knicks, ma sono molto oggettivo sempre nell ammettere quando la squadra gioca bene e quando non lo fa. Felton a parte NY nn ha mai lasciato il segno in NBA in 8 anni, ma discuterlo quest astagione e da ciechi. E nessuno pretende che giochi o che sia come il normale o miglior Westbrook,ma solo che faccia quello che sa, e che fin ora ha dimostrato nella grande mela

  • alert70

    TOM

    Jennings??!!!??? Dove devo firmare????

  • fabiostoppani

    Ma qui nessuno HA MAI DETTO che Felton stia giocando male! Dirlo sarebbe veramente da ciechi. Qualche partita quest’anno di NY l’HO VISTA (meglio sottolinearlo) e Felton ha giocato più che bene. Quello che dico è questo proprio riferito al discorso di IYW. Chalmers ha vinto il titolo da titolare. Lo ha fatto in una squadra dove era la quarta ed in finale QUINTA opzione perché davanti aveva James, Wade, Bosh e Battier. Non lo considero meglio di Felton ma uno come Raymond in una squadra da titolo dovrebbe esser questo o al massimo la quarta opzione. A NY, in assenza di Melo, con uno Stat che ancora non si capisce bene cosa potrà essere in questo contesto, lui è la prima opzione. Ok Melo ora torna, facciamo che Stat trovi la sua dimensione, Felton è la terza opzione di una eventuale squadra da titolo. Non ce lo vedo. E’ il ruolo di un Ibaka, Gasol, Bosh, Ginobili e co. Non ce lo vedo. E’ Felton. Ha giocato benissimo ma le difficoltà arriveranno come sono SEMPRE arrivate in 7 anni da pro. Non ha mai potuto scavallare i 20 punti a partita perché altrimenti si è sempre arrivati al momento dello sparacchiamento, scelte senza senso…. In questo momento da un Felton da 20 punti, NY non può prescindere, ma anche da un 15 senza nessun fronzolo. Vedremo, perché a mio parere il destino di NY dipende essenzialmente dalla dimensione che troverà. Finora è ottima ma se fossi un tifoso Knicks sarei preoccupato di avere come ago della bilancia Felton. Tutto qui.

  • jamikitt

    Fabio lo vedi che sei fazioso. E Jr e Kidd o li ometti volutamente per aver ragione. Felton è nella sua dimensione 4 o 5 opzione. Se poi mancano melo stat e altri non può che essere il primo.

  • DW3

    fabio ma new york non ha assolutamente bisogno di un felton da 15-20 punti ma semmai di 10 pickn roll fatti come dio comanda e 3-4 assist per i triplisti sull’arco più qualcosa in solitario e qualche tripla quando è libero… circa come chalmers… e il felton di quest’anno può assolutamente farlo…
    senza contare che ha di fianco un certo kidd che nello spogliatoio vale molto di più dei numeri che mette a referto… quindi direi che il vero problema per non rimanere una contender per NY possono essere solo infortuni(e grazie al cazzo) oppure un melo che torna alle origini non difendendo e non giocando di squadra… così secondo me se la giocano con tutti ma rimangono dietro a miami.. se poi pure stat si amalgama bene se la giocano anche con loro…

  • DW3

    jami

    NY dipende prima da melo, stat, JR, chandler, gli altri della panca poi da felton… praticamente il go-to-guy! 😉

  • fabiostoppani

    Jamikitt se mi dici che sono fazioso è la volta buona che m’incazzo. Ma fazioso di che?? Kidd che in 26 minuti prende 5 tiri di media a partita è una soluzione offensiva che sta davanti Felton?? Oppure Jr Smith che in 32 minuti prende 12 conclusioni? Forse sono fazioso a dire che Felton sia il 3° violino dopo Melo e (teoricamente) Stat con 16 conclusioni ogni 34 minuti a partita? Parliamo delle ultime 4 uscite in cui ha tirato (non a caso) 17 – 19 – 20 e 30 volte? Lo sai quante conclusioni prende Bosh in 33 minuti? 12. Quante ne prende Ibaka in 32? 10. Quante ne prende Gasol in 35? 12. Ti ho portato ad esempio solo terzi violini. Bene, sistemi di gioco differenti, tutto quello che volete ma se questo è essere faziosi allora datemi pure del pirla, testa di casso e quant’altro. Altrimenti rispedisco tutto al mittente. Stento quasi a credere che sia davvero tu jamikitt. Bah…

  • fabiostoppani

    Chandler in 30 minuti prende 7 conclusioni di media. Tanto per fugare qualsiasi dubbio.
    @DW3 Il problema è proprio questo. Se facesse le cose che hai citato tu, andrebbe benissimo ma uno come Felton abituato a prendersi un certo numero di conclusioni a partita non può farti il Chalmers della situazione. Sia nel che nel male.

  • jamikitt

    Tutti ti stanno dicendo il contrario, pensala come vuoi ma felton sta giocando per la squadra, cercando in primis di servire Novak e Chandler i due che più han bisogno di essere messi in ritmo.

    Fazioso era per dire che omettevi dei giocatori per portare acqua al tuo mulino. Inoltre Kidd fa molto di più di ciò che raccontano le statistiche.

    Ieri mancava melo stat, jr sta tirando male chi se li prende i tiri? Pe gare senza melo e stat non possono far testo

  • fabiostoppani

    Perdonami ma poco me ne importa cosa dicano tutti. Se tutti dicessero che Ben Wallace è stato il centro più tecnico della storia, poco mi dovrebbe importare del tutti. Se tutti vogliono far passare Felton come 5a o 6a soluzione offensiva dopo Melo, Stat, Jr Smith, Chandler e magari pure Kidd, dico stiamo pazziando?? Addirittura adesso è diventato l’uomo che mette in ritmo Novak e Chandler… Non dico che non faccia anche questo ma Felton fra se e se dice: “In primis cerco la conclusione, poi se proprio mi va, vediamo dove sono Novak e Chandler”. Lo stesso se lo chiedono Westbrook e molti altri “play” di nuova generazione. Con le dovute differenze tra Westbrook e Felton. Non sarà mai il Chalmers della situazione che fa il “compitino” in primis perché accanto non ha Lebron James che gli dice: “cicciobello la palla la prendo io, quando decido di riposare la prendi tu, anzi vedi di metterle quando ti chiamo in causa e non rompere i coglioni.” Questo non è Felton e non c’è nessuno accanto che può dirgli questo.
    Kidd farà molto di più di quanto dicono la statistiche, tutto vero ma NON è una soluzione offensiva. Io sto dicendo semplicemente questo. Non ometto niente. Anche perché se devo andare nello specifico, m’inviti a nozze.
    Ho portato una marea di statistiche perché che queste sono spesso la prosa della poesia che succede in campo (le cose che dico me lo suggeriscono quello che vedo, di certo non me ne accorgo su espn). Non sono la Bibbia, non spiegano in maniera assoluta il gioco ma sono indicatori importanti. E’ palese che Felton adesso in assenza di Melo e Stoudemire, che JR tiri bene o male, sia il go to guy del gruppo. Quando tornerà Melo sarà tutto un altro discorso. Su Stoudemire sono MOLTO più scettico perché ancora non riesco a capirne la dimensione. Ma dopo di loro c’è Felton per tanti, tantissimi motivi. Questo può esser un bene e un male. Questo a volte mette 10/20 (MIA) per poi due sere dopo 9/30 (CHI). Con CHA 7/19, tre sere prima (PHX) 10/17 dopo che il venerdi prima ne aveva messe 5/13 con i Bullets. E’ Felton, non vedo dove sia la sorpresa. Se l’avessi come 3a opzione offensiva (ed E’ una terza soluzione offensiva come minimo) non sarei tranquillissimo.
    Poi qui si discute, ognuno dice la sua, ma non si può darmi del fazioso. Per il sottoscritto le tue valutazioni su Felton non stanno ne in cielo ne in terra ma non ti verrò mai a dire: sei un paraculo, perché fai valutazioni senza siano confortate dalla realtà. Si discute. Questo è il bello di questo spazio.
    Tanto per gradire: Felton 19 partite – 33,7 min a gara – 15,7 conclusioni
    Durant 20 partite – 39,4 min a gara – 16,7 conclusioni
    Parliamone.

  • jamikitt

    In primis mi dispiace se ti ho offeso, come te posto per discutere e confrontarmi con qualcuno quindi se per esprimere il mio giudizio offendo qualcuno sto fallendo il mio obiettivo.

    Io di cicciofelton sto giudicando solo queste 20 partite, come sul nuovo Melo o uno Jr a tratti sensato. Per me NY non partiva come una contender, ad est ne vedo solo una. Ma quello in cui non mi trovo d accordo è: ny ha una panca profondissima se a Felton scende la catena, lo panchini e hai kidd e prigioni due che in questa nba potrebbero essere dei premi nobel.

    Quindi se NY può competere non passera tutto da cicciofelton perchè ci sono in squadra giocatori più importanti, su cui puoi contare. Per questo io non lo considero terza opzione, perchè per me non contano solo i tiri.

    Ps ripeto che in alcun modo volevo essere offensivo, ma semplicemente confrontarmi e portare le mie idee visto che ny è la squadra che più ho seguito quest anno, pur tifando per Phila e i cugini dei nets.

  • makahuna

    fabio,
    io sono un tifoso di noth carolina, e dai tempi del college felton non è mai stato il play che pensa ai suoi numeri e poi a mettere in ritmo gli altri…
    non so per quale motivo hai deciso che è quel tipo di giocatore, ma credo che chiunque l’abbbia visto più di 3 volte lo valuta come un buon play…meglio di un chalmers, molto…inoltre è un gran play da pick and roll..quello che serve a ny

  • DW3

    fabio se per te il ruolo in una squadra conta solo dai tiri che uno prende mi sa che sta qui il malinteso tra noi… neanche sapevo di queste statistiche (hai fatto bene a metterle per supportare la tua tesi) e in parte me ne frego appunto perchè non valuto un giocatore solo dai FGA… felton è il 4/5 fattore nei playoffs di questi knicks quindi se andrà bene scalerà i piani se andrà male, visto che non ha un contratto da 20 mln di dollari, passerà in secondo piano… ricorda pure che in bacino di carenaggio c’è pure un certo shumpert che è la vera point guard su cui puntava ny a inizio stagione… perciò tutto quello che fa ciccio è grasso che cola… nei PO se scazza viene panchinato senza passare dal via.. ora siamo in RS ed è in striscia e carico come una molla, tu non lo cavalcheresti??

  • DW3

    se hai felton,kidd,shumpert,JR(per i picknroll) e prigioni dico che in regia stai meglio del 80% dele squadre nba… poi per il gioco di ny sono tutti a parte shumpert molto utili… ecco già se JR cala io mi se fosse un tifiso ny mi preoccuperei…

  • cuni

    io credo che qua fabio sia stato un po frainteso (oppure ho frainteso io, non ci sono altre soluzioni)… Credo che fabio intenda che felton parte sempre, o quasi, con quella ”oggi mi sparo 15/20 tiri xke voglio fare minimo 20punti”.. Che poi non è tutto sbagliata come tesi, xke anche secondo me felton è un giocatore che si vuole sentire un po al centro dell’attacco e che gioca un bel po per le proprie statistiche.. Se è in serata si vince, altrimenti hai uno che ti gioca quasi contro.. Cioè 20 tiri potrebbe anche prenderseli secondo me xke i punti nelle mani li ha, più ke altro è la scelta di questi tiri che potrebbe essere discutibile.. Un pochettino come melo congestionava l’azione l’anno scorso, con quella ke lui doveva fare 25 punti ogni partita… In my honest opinion, ovviamente

  • jamikitt

    ma secondo voi Shumpert può giocare da 3?

  • DW3

    se ci sono quintetti con novak da 4 si…. ormai ruoli hanno perso sgnificato si parla solo di accoppiamenti…

  • fabiostoppani

    Makahuna e co. ma io non sto dicendo affatto che non sia un buon play ma a me pare evidente che non abbia mai sfondato e non abbia mai potuto puntare a piazze importanti per alcuni suoi limiti. Momenti, anzi partite intere in cui non vede i compagni, forza tantissimo, si butta dentro insensatamente, tende a strafare. Questa è una sua caratteristica che a volte è premiante in serate di grazia, altre volte è una discriminante. Anche con Miami, spesso non ha fatto la cosa giusta ma essendo caldo e in serata, spesso gli andava per il verso giusto. Non dico che guarda le proprie cifre piuttosto che assistere i compagni ma penso sia innegabile che tenda più a tirare che assistere. Lo dicono le cifre 12.3 conclusioni a partita a fronte di 6.7 assist in carriera. A NY questa sperequazione è ancora più evidente. Non lo dicono le cifre ma quello che combina in campo. A mio avviso, e questa è un’analisi, i punti di Felton sono stati il viatico della serie positiva di NY in queste 20 partite. Se non dovesse continuare cosi (io dico probabile ma è un parere personale), i suoi punti dovessero mancare, dovesse sparacchiare e quindi esser sostituito da Kidd, Shumpert o Prigioni nessuno di questi potrà dare l’apporto offensivo che garantisce Raymond. Nessuno di questi. Vedremo più avanti chi avrà ragione. Io dico che se dovesse arrivare un momento negativo per Felton, sarà veramente dura per i Knicks sostituirlo. Vedremo. Magari Stoudemire torna e s’integra in queste dinamiche alla perfezione, Melo continua a fare il suo, Chandler garantisce difesa e presenza sotto canestro, JR Smith gioca con continuità come non ha mai giocato e Kidd si cala nel direttore d’orchestra come i bei vecchi tempi andati. E magari riusciranno a difendere alla morte, quindi di Felton non ne avranno praticamente più bisogno. Vedremo. Stando cosi le cose, Felton, a mio modo di vedere la situazione, è l’ago della bilancia ed è un ago troppo ballerino per costruire un team solido.

  • in your wais

    Shumpert play no, dai…è un guastatore, una specie di Bledsoe più alto, che può fare anche la guardia…

    I Knicks hanno un play titolare, di talento medio, affiancato in guardia da un altro play che casualmente aspetta da 3, ma di tanto in tanto aiuta in cabina di regia. Poi c’è Prigioni dalla panca, e due guardie atletiche e con nn troppo senno nelle loro scelte (JR e Shumpert quando mai ritorna…)

    E sul quale nn riporrei neanche chissà quali aspettative, ha giocato bene da rookie, ed in questi Knicks può far benissimo sui due lati del campo…però nel suo ruolo per fortuna c’è già gente competente

  • jamikitt

    iyw
    Ma ho chiesto se può giocare da ala piccola, da play con kidd prigioni e felton i minuti mi sembrano già tanti. Invece mi interessava sapere da chi lo ha seguito più di me se può difendere e attaccare da tre, ad esempio con kidd e felton come guardie.

    Ma mai lo farei giocare da play ;-)Y