Jackson multato per Tweet ostile a Ibaka!

Il veterano infortunato di San Antonio punzecchia troppo il lungo dei Thunder e si becca una multa con scuse virtuali.

I più maligni potrebbero iniziare a pensare che all’Olympic Tower di New York i San Antonio Spurs abbiano un grande mirino sulla testa dopo l’exploit di coach Popovich a Miami, dopo quella maxi-multa stavolta è stato un loro giocatore ad essere ripreso per un messaggio , definito ostile dall’NBA, verso un collega.

Stiamo parlando di Stephen Jackson (34 anni) che dopo il match tra Thunder e Lakers ha twittato (@DaTrillStak5) un sorte di sfida nei confronti di Serge Ibaka (23 anni) ritenuto troppo lamentoso in campo, il tweet è stato cancellato ma qui di seguito vi riportiamo il contenuto:

Somebody tell serg Abaka. He aint bout dis life. Next time he run up on me im goin in his mouth. That’s a promise. He doin 2 much

La Lega non ha gradito e gli ha imposto un ammenda di $25 mila con sgridata da parte del GM R.C Buford: “Il comportamento che ha avuto Stephen non è accettabile e tollerabile, non rispetta lo stile dei San Antonio Spurs” dopo la lavata di capo da parte del GM, “Captain Jack” ha voluto fare le sue scuse pubbliche postando un messaggio via Istagram (@stak5ots)

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B