Love ferma Durant, James vince a Dallas!

Thunder fermati a Minnesota da Kevin Love e un super Barea, James & Co. passano a Dallas mentre i Blazers battono i Nuggets.

 

 
Minnesota Timberwolves – Oklahoma City Thunder 99-93
MIN: Love 28 (11 rimb), Pekovic 24 (10 rimb), Shved 12 (12 ass), Barea 18
OKC: Durant 33, Ibaka 14, Westbrook 30 (11 rimb)

I Minnesota Timberwolves di Kevin Love e Nikola Pekovic fermano gli Oklahoma City Thunder malgrado i 63 punti del duo Durant-Westbrook; OKC insegue per gran parte del match e dopo 2′ del 4° periodo tocca il -1 (76-75), ma da quel momento si scatena J.J Barea, segnerà 10 dei suoi 14 punti finali e la tripla a metà frazione segnerà il +11 T-Wolves (88-77)!

Dallas Mavericks – Miami Heat 95-110
DAL: Da.Jones 12, Marion 10, Collison 11, Carter 10, James 12, Crowder 15
MIA: James 24, Bosh 17, Wade 19, Battier 13, Allen 10

Miami vince a Dallas senza problemi e con un LeBron James da quasi doppia-doppia (24+9 rimbalzi); nel 2° quarto coach Carlisle mette il suo quintetto base a riposare sul -3 (33-36), Miami ne approfiita e spara un break di 11-2, +9 (35-44) e match in discesa per i campioni in carica che chiuderanno poi i primi 24′ avanti di 16 (42-58).

Portland Trail Blazers – Denver Nuggets 101-93
POR: Batum 22, Hickson 18 (18 rimb), Matthews 20, Lillard 12 (10 ass), Babbit 14
DEN: Lawson 13, Iguodala 13, Miller 12, Brewer 13

Italian Job: Gallinari 6 pt (1/8, 0/2, 4/4), 5 rimb (3 off), 1 persa

Brutta serata per i Nuggets e Danilo Gallinari (1/10 dal campo) al Rose Garden di Portland contro i Blazers di Damian Lillard; dopo aver toccato anche il -18, Denver rimonta e si porta sul -4 (71-67) ad inizio ultima frazione, ci pensa Nicolas Batum che segna 5 dei 7 punti di break che ridanno la doppia-cifra di vantaggio ai suoi sul 78-67 a 9′ dalla conclusione, i Nuggets toccheranno diverse volte il -3 senza mai però concretizzare il pareggio.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • in your wais

    Lilin

    LBJ ha appena vinto un titolo, e viene da 2 stagioni massacranti fisicamente e mentalmente, con Olimpiadi di mezzo

    E’ sempre stato mediamente più altruista di Kobe o KD, con i suoi pro ed i suoi contro. Lui cerca sempre la soluzione “giusta”, il che significa che chi ha più spazio tira. Anche se a volte dovrebbe fidarsi meno dei compagni, e più di se stesso

    Quando arriveranno i momenti caldi, i raddoppi, le difese dure, l’aver delegato responsabilità ai vari Miller, Allen, Cole, Chalmers, gli tornerà molto utile, perchè saranno loro a far pagare i raddoppi, loro a dargli fiato se ha problemi di falli o è stanco

    Quindi meglio che si abituino ad avere la palla in mano, ad avere responsabilità, a stare in campo, ora, che errori o sconfitte contano relativamente

  • lilin

    si ma non lo sto discutendo come giocatore e condivido quasi sempre questa politica, dico solo che ogni tanto da puro tifoso mi piacerebbe vederlo mettersi in proprio quando è on fire come stasera…tutto qui!

  • Michael Philips

    okl-min

    gran bella gara dei wolves con il duo pekovic/love devastante. Barea ha chiuso la gara, ma è stato shved a impressionare di più. Sa attaccare, penetrare, tirare da fuori visione di gioco, e sa anche difendere. Insomma una sorpresa. Ieri rubio deludente, con lui i wolves hanno perso giri, che hanno poi ripreso con l’ingresso del nano barea.
    Rubio in pieno rodaggio. Farà bene tra qualche gara.

    Pekovic fantastico, segna solo in appoggio, e potrebbe anche usare con più decisione un fisico(211cm per 130kg) in grado di creare problemi a chiunque nella lega. Love ok, ma troppi tiri da fuori. Io lo vedrei bene a giocare come karl malone, tanto post e tanti tiri dalla media, più occasionalmente qualche tripla.

    Westbrook ha sbroccato con una marea di decisioni sbagliate. Durant pur marcato da dio da ak47, ha segnato esattamente quando voleva. Io credo che nello spogliatoio dovrebbero un attimo chiarire e stabilire chi dei due deve prendersi più tiri, perché a livello di efficienza ogni tiro preso da westbrook è un tiro rubato a durant che butta dentro qualsiasi cosa con 50% dal campo, 40% da 3 e 90 ai liberi. A durant manca completamente la fame di pts di un jordan o di un kobe o iverson. Questo davvero potrebbe metterne potenzialmente 30+ a gara, ma non sembra abbastanza cattivo da questo punto di vista.

    Mia-Dal

    Visto solo il primo quarto, per via dell’orario impossibile.

    James sta letteralmente giocando con i freni tirati. Non forza nulla, anche quando potrebbe. Fa giocare gli altri ma riesce comunque a mettere numeri impressionanti. La sensazione è che farà così per tutta la stagione, come per mettere in ritmo i compagni e wade in primis. Metterne 30 a gara a che se non necessario sarebbe rischioso per la chimica del team.

    A james e durant manca quella fame da cannibale che aveva jordan, uno che giocava con la stessa energia sia contro i wizards di turno che contro le contender. Mai visto giocare rilassato contro team scarsi. Mj in carriera ha 23 tiri di media in rs e 25 nei playoffs. Durant 19 in rs e 20 nei playoffs, james 20 in rs e 21 nei playoffs. un kd che sbrocca e decide di tirare 23-25 volte a gara, come lo vedete? Chi mai potrebbe impedirgli di fare 33-34 punti a stagione, sempre?

  • quest’anno a lebron non interessa nè la classifica dei marcatori , nè l’mvp vuole solo arrivare ad un altro titolo e fa bene,fa praticamente dal primo giorno di nba prestazioni spaziali come quando per un rimbalzo non fece la tripla doppia a new york con 40 punti a referto , ma i tifosi di bryant parlano sempre dei 5 titoli e visto che kobe ne ha vinto 1 di mvp quasi vorrebbero sminuire il premio, io sono d’accordo con lebron se arriva a 3 -4 titoli poi si può mettere a cercare record che sono inutili tipo le gare consecutive con 30 punti magari tirando 25 30 volte

  • secondo me psicologicamente gli avversari vengono distrutti comunque se vedono che uno come lebron gioca al 60% e fa quello che vuole, in pratica sta giocando la sua migliore stagione a parte i punti

  • in your wais

    Jordan giocava in una squadra diversa, con un ruolo diverso…un po’ come il Kobe del dopo Shaq…

    Quando era ai Cavs, LBJ viaggiava costantemente oltre i 20 tiri presi a partita, in quanto era l’unico vero faro offensivo, e non aveva alcun 2° violino accanto. Kobe ed MJ i secondi violini li hanno avuto, ma erano comunque (Pippen, Gasol, Odom, Howard) giocatori che fisiologicamente segnano 15-20p a partita, ma non hanno le caratteristiche (tecniche o mentali) per segnare di più

    Ora LBJ si trova con altre 2 stelle, una abituata a prendersi 20 tiri a partita, una che era comunque l’uomo franchigia a Toronto. A questo, uniamo una batteria di tiratori che aspettano solo uno scarico per far male

    In queste condizioni, inutile andare oltre i 18 tiri a partita attuali

    Poi sono comunque d’accordo che lui, più di Durant (attaccante di razza, sicuramente migliore di LeBron in questo), difficilmente tende a mettersi in proprio per più di 2-3 possessi filati, la sua idea di base è fare la scelta “corretta”, tiro se sono libero, la passo se qualcuno ha un tiro migliore del mio

    Credo che sarebbe stato l’idolo di Larry Brown, se lo avesse potuto allenare

  • alert70

    Perdono dopo 12 W e ci si lamenta? Hanno perso contro uno squadrone, perchè i Wolves a pieno regime saranno una brutta bestia.

    Ai Thunder manca un Pekovic per vincere l’anello. Perkins è inguardabile.

    Rubio a scartamento ridotto ma Adelman sa che due mesi saranno sufficienti per ritrovarlo apieno servizio. Poi ci sarà da divertirsi. Roy pare che torni a breve, Budinger farà capolino tra un pò, ho l’impressione che a breve qualche ritocchino lo faranno. Prevedo Derrick Williams lontano dal Minnesota.

    Barea dimostra ancor di più quanto è consistente. Il titolozzo NBA che ha lo vide protagonista alla pari di Nowiztki e Terry. Furono i trascinatori offensivi del team. Quando conterà il portoricano sarà una risorsa importante. Kirilenko mi fa impazzire, giocatore che se non fosse per la schiena, sarebbe ancor più decisivo. Shved è un rookie per modo di dire, ha più esperienza ad alti livelli di sophomore della NBA. Acquisto azzeccato. Il gioco è ottimo, Adelman non si smentisce se ha la gente giusta. Love mette i suoi numeri sperando in un suo upgrade difensivo.

    I Thunder versione incasinata. Westbrook è impressionante. Fa e disfa come nessuno ma ragazzi lo vorrei sempre avere. Certo perde la cabeza specialmente quando si dimentica chi ha al suo fianco, ma in sostanza ieri non potevano vincerla. Non ne avevano. Perdere una su 13 non mi sembra un dramma. Anzi avranno modo dio prepararsi per la gara natalizia con il piglio giusto.

    Gallinari? Avrà sempre alti e bassi al tiro. Normale.

  • Nitrorob

    ovvio che LBJ stà giocando nella “media” e io penso lo stia facendo anche KD, quindi non mi preoccupo!
    intanto il 25 ci sarà la sfida! e spero che li (anche solo per il gusto di noi che guardiamo) tirino fuori il meglio di se! anche solo per una partita!
    KD ha iniziato alla grande per poi mollare il freno nelle ultime 2 partite, si era abituato troppo alla vittoria che sembrava non avesse voglia!
    contro Atlanta nell’ultimo 4° ha detto basta e ha chiuso i giochi!
    ieri si è svegliato troppo tardi!
    ma ha lasciato chiaramente la palla in mano a Westbrook!
    perchè ho visto partite in cui KD chiedeva palla e RW senza fiatare glie la dava!
    io penso che sia Durant che guida Westbrook!
    infatti nel primo tempo West aveva già 21 punti su 30 finali, mentre KD ne aveva solo 12 su 33!
    quindi nel primo tempo KD ha fatto giocare west e poi ha preso palla!
    ultimamente (ieri a parte) ha sempre tirato meno di KD, ieri è un caso a parte!
    West stà facendo un lavorone (sopratutto di orgoglio credo) quindi poco male!
    se poi mi smentisce allora vado su a menarlo!:-)

    ps. io cmq è da un pò che dico di Svhed!
    speriamo in un roseo futuro per lui

  • shaq4ever

    minnesota squadra costruita davvero bene e che se tutto si allineasse potrebbe andare veramente bene negli anni

    certo hanno 65546 giocatori nello spot 1 (rubio, ridnour, barea, shved) e praticamente zero come guardia.. per cui dipende molto da roy che purtroppo non credo si riprenderà mai
    reparto lunghi completissimo, basta pensare che come riserva hanno derrick williams, stiemsma, amundson
    ho visto di peggio

    ci potrebbe stare scambiare williams per una guardia affidabile (diciamo il classico difensore-tiratore sugli scarichi) perchè non so quanto puoi vivere ai PO con il doppio play

  • Nitrorob

    e cmq parliamo di Westbrook, uno che i punti li fa lo stesso! non di uno che fa 3/20 tutte le volte!
    lui almeno i suoi 20 p di media li mette sempre!
    quindi che si prenda qualche tiro non mi preoccupa!
    era più preoccupante quando faceva si e no 4 assist di media!

  • alert70

    shaq4ever

    Derrick Williams verrà ceduto proprio per prendere una guardia. Non dimentichiamoci di Budinger che sugli scarichi è estremamente competente.

  • 8gld

    @Quaqquo:
    Su R. Lewis mi chiedo lo stesso. Ancora manca molto ma lo vedevo bene. Fino ad ora, tolto qualcosina, il nulla.

    @IYW:
    Per me, se rimangono “sani”, qualche soddisfazione se la tolgono loro ed Adelman.
    Salvo ulteriori “assenze forzate” sono dentro i p.o.

    @alert70:
    Concordo su quando dici di Barrea così su Shved il quale, lontano dai riflettori sta facendo cose egregie e vorrei vederlo accanto a Rubio. Se riescono a coesistere potendo contare su Barrea e Ridnour possono salir di livello.
    A mio avviso, dando la possibilità ad Adelman di poter contare almeno su questi oggi presenti, possono far bene.
    Rubio-Shved-AK-Love-Pekovic….giusto parlare di Love ma sicuramente Adelman sa come aggiustare le cose e portarsi a casa come minimo un 20+10.

  • Magic

    Westbrook è fortissimo, però fa venti punti di media perchè tira 20\25volte a partite, le sue percentuali sono orrende (stanotte 9\26!). Se tirasse un pò meno sarebbe ancora migliore, perchè ha tutto, ma ha pure il punto debole del tiro, dovrebbe saperlo gestire meglio.

  • Michael Philips

    A proposito di punto debole del tiro, oltre a rondo, credo che anche rubio sia totalmente inaffidabile dalla media e dall’arco. Non tira mai, anche quando lo battezzano spudoratamente. Lui riesce a mettere tutti in condizione di segnare, ma di fatto con lo spagnolo i wolves attaccano in 4. Del jumper non di fida nemmeno un pò e alla lunga diventa prevedibile(per quanto possa essere prevedibile rubio) perché la difesa saprà in anticipo che se lui va a canestro comunque non proverà MAI un layup ma scaricherà a qualcun’altro.

    Con un pò di lavoro sul tiro(che magari in realtà ha già fatto durante a pausa per l’infortunio) rubio potrebbe far fare ai wolves un altro salto di qualità.

  • Haka

    Durant 17.3 FGA

    Westbrook 18.3 FGA

    No sense, faccio fatica a capire come mai spesso sia Westbrook quello al quale si chiude la vena prendendosi 30 tiri e non succeda mai a Durant che se lo potrebbe permettere visto un’efficenza al tiro che ha pochi eguali nella storia del gioco. Ma Brooks in tutto questo dov’è?

  • Magic

    Condivido l’opinione su Rubio, però ho il timore che faticherà tantissimo, forse più ancora di Rondo, a costruirsi un tiro decente, o comunque a segnare punti, perchè rispetto al play bostoniano dispone di mezzi fisici minori.

  • in your wais

    “Il titolozzo NBA che ha lo vide protagonista alla pari di Nowiztki e Terry”

    No dai, nn dire così…Barea fu un grande plus in tutti i PO 2011, specie contro Lakers ed Heat…ma prima di lui, come valore per il team, avoglia di giocatori…Kidd, Marion, Chandler…

    Semplicemente, il sosia di Hugh Jackman sa giocare a basket, ed ha delle palle iper quadrate…

    Minnie al completo è da PO facili…in realtà la guardia credo ce l’abbiano già in casa, Shved sa giocare i due ruoli dietro, con i suoi cm ed il suo tiro, è perfetto per giocare accanto Ridnour o Rubio

    Non mi preoccuperei per il sovraffollamento, Ridnour avrà 32 anni a breve, Rubio con Barea come cambio è perfetto, Luke lo puoi usare come pedina di scambio…

    Shved e Roy, se mai ritorna, ti coprono decentemente il ruolo di guardia, e comunque altro può venire dalla cessione di Ridnour o Williams (che però cavolo, è stato scelto col n.2, e di talento ne avrebbe a tonnellate…)

    Budinger dalla panca ti cambia 2 giocatori, la frontline è già oggi la migliore della Lega, non solo in prospettiva…

    Difficile non fare il tifo per una squadra allenata da Dio, storicamente sfigatella, giovane, divertente, con un sacco di europei e visipallidi…Wasp Power is back

  • alert70

    IYW
    “Il titolozzo NBA che ha lo vide protagonista alla pari di Nowiztki e Terry. Furono i trascinatori offensivi del team.”

    Fai come i giornalisti che estrapolano le frasi dal contesto….eheheheh? Ti ho messo quella successiva. Pensi che la mia affermazione sia così eccessiva? Ricordo le ultime due gare nella quale fu devastante per la difesa Heat.