Bryant batte Anthony in un match-thriller!

Bellissima partita allo Staples Center vinta dai Los Angeles Lakers con un grande Bryant e un Howard decisivo nel finale.

 

 

 

Los Angeles Lakers – New York Knicks 100-94
(25-23; 51-49; 77-78)

Lakers: Bryant 34, Gasol 13, Howard 14 (12 rimb), Morris, Nash 16 (11 ass), World Peace 20, Meeks 3, Hill, Duhon, Clark ne, Ebanks ne, Jamison ne, Sacre ne.
All.D’Antoni

Knicks: Thomas 6, Anthony 34, Chandler 6, Felton 10, Kidd 6, Brewer, Smith 25, Novak 3, Camby 4, Prigioni, Copeland ne, Wallace ne, White ne
All.Woodson

Top performance:
Rimbalzi: Howard 12 (2 off, LAL) / Chandler 9 (4 off, NYK)
Assist: Nash 11 (LAL) / Kidd 7 (NYK)
Recuperi: Howard 2 (LAL) / Felton 2 (NYK)
Palle perse: Nash 3 (LAL) / Anthony 3 (NYK)
Stoppate: Howard 2 (LAL) / Chandler 1 (NYK)

MVP: Kobe Bryant (LAL) 34 punti (13/19, 1/5, 5/7), 5 rimbalzi (1 off), 1 assist, 1 persa, 1 stop

Recap

La partita inizia nel segno di Steve Nash che segna e fa segnare ma New York c’è, ritmo alto, punteggio alto e notevoli percentuali dal campo, dopo i primi 12’ Lakers avanti di 2 grazie ad un 2+1 di Kobe Bryant (13 pt) a 5” dalla fine.
Knicks puliti ed efficienti in attacco malgrado un Melo non stratosferico (2/7) con i giallo-viola che continuano il loro calvario con gli aiuti in difesa.

Nel 2° quarto i giallo-viola iniziano a litigare col ferro, specie dalla lunga distanza, e le seconde linee arancioni tengono davanti NY, a metà frazione però momento delicato per Anthony; Camby entra, cade e nel cadere frana sulla gamba sinistra di Melo (ginocchio) ma l’ex Syracuse stringe i denti!
La partita resta punto-a-punto, J.R Smith spina nel fianco dei Lakers (14 punti in 14’) ma quest’ultimi sempre in scia con fiammate di un posseduto Metta World Peace (16 punti in 16’), proprio a 30” dall’intervallo i due sono protagonisti di una classica di testosterone con 3° fallo del fu Ron Artest.

Al riposo lungo ci vanno i Lakers davanti sul 51-49 grazie ad un jumper di Nash, Bryant 2 punti nel 2° quarto, New York meglio in generale e Anthony sta bene dopo il brivido.

Si torna in campo e i Knicks sono già caldi, dopo il layup da “cameriere” di Nash per il +2 (53-51) gli ospiti sparano un 10-0 con gli ultimi 5 realizzati da Anthony, +8 Knicks (53-61) dopo 3’ di gioco!
Ospiti che mantengono gli 8 di vantaggio (56-64) dopo uno splendido assist di Kidd per Melo ma Raimondo Felton si fa male al mignolo della mano sinistra dopo un contrasto nel rubare il pallone, panchina e ghiaccio ma niente di grave.
Attacco statico per i Lakers, Bryant dietro da segnali incoraggianti cercando di tirarsi dietro i compagni ma J.R Smith è incontenibile, suo il jumper del +9 (62-71) a 4’35”. Anthony (17 nella frazione) e Bryant (11 nella frazione) salgono in cattedra con canestri stupendi, World Peace ci mette ancora testosterone con Chandler guadagnando una palla contesa (con lacerazione sul bicipite destro) e alla sirena del 3° Knicks avanti 77-78 con Kobe cha fa 0/2 dalla lunetta per pareggiare e sorpassare sulla sirena.

Ultimo periodo entusiasmante malgrado un Melo dolorante, partita sempre sul botta/risposta, a 8’ Kobe taglia il traguardo dei 378 punti nel “Christmas Day” dalla lunetta dando via ad un 8-0 chiuso sempre dal #24 per il +5 (87-82) a 7’ dalla conclusione.
L.A adesso attacca bene sotto le direttive di Nash che tira Howard in mezzo, l’ex Magic ha la palla per dare il +6 ma le gambe non lo assistono nella rovesciata, successivamente Melo si compra un fallo e dalla lunetta riporta sul -2 i suoi (92-90) a 3’19”.

Kobe cerca una tripla impossibile dall’angolo ma Felton sbaglia da un passo l’appoggio (disturbo di Howard) del pareggio e sul capovolgimento Tyson Chandler esce per falli…ma anche World Peace lo seguirà con l’ennesimo fallo conquistato da Melo a 1’58”.
Steve Nash segna il suo fadeaway per il +5 (96-91) a 1’47”, Anthony sbaglia un altro appoggio da un passo, Nash non la uccide e J.R spara la bomba del -2 (96-94) a 60”.
Va in lunetta Gasol dopo un fallo conquistato con furbizia ma fa 1/2 (97-94) a 40”, J.R ci riprova con una tripla forzatissima ma stavolta niente fondo della retina, Bryant stoppato da Camby a 14” e Pau Gasol schiaccia in entrata e chiude il match!

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • gasp

    Si spera a un inizio di una serie di vittorie per i Lakers,perchè il record fa piangere.
    P.S che schifo le canottiere specialmente quella dei Knicks

  • fabiostoppani

    Ho postato un post sul forum ma non me l’ha dato (era pure uno dei miei…). Sfiduciato torno qui. In sintesi. Heat a razzo Thunder down come le finals. Heat avvelenati come mai visti prima in questa stagione. Ogni palla vagante è rossa. Purtroppo non hanno azzannato la partita e si sono fatti riprendere. Inizio del secondo quarto sempre a razzo con Miller a colpire ma ripresi in un amen da Durant e KMart (come si fa ancora a sottovalutare questo giocatore?). Durant nel primo quarto fuori per falli. Non iniziate il solito discorso che non tiene nessuno. Falli di posizionamento sui quali ci sarebbe da discutere. Brooks crede in Jackson. Il ragazzo sta facendo un’ottima D-League. Vedremo

  • @fabiostoppani, devi andare qui http://www.nba-evolution.com/forums/topic/christas-day-2012/ devi pazientare a volte col forum

    Qui si discute solo Lakers-Knicks!

  • Marimba

    Kobe Bryant sei un giocatore finito… ritirati

  • Falcio

    Partita veramente meravigliosa a Los Angeles, a giudicare dall’intensità sembrava tutt’altro che una gara del Christmas Day.

    Lakers che difendono male,malissimo per due quarti e mezzo ma quando Bryant ha capito che andando avanti così sarebbe arrivata la sconfitta ha iniziato ad applicarsi un po’ anche in difesa ed è stato seguito da tutta la squadra è arrivata la svolta. Il distacco è stato ricucito,Melo (che fino a quel momento nel terzo quarto aveva segnato veramente da ogni parte) è stato contenuto da un Metta che ha difeso come non lo faceva da tempo e in attacco Kobe ha acceso la luce con qualche giocata niente male.

    Nell’ultimo quarto c’è stato un bell’aiuto dei Knicks per la vittoria gialloviola,tra lay-up sbagliati,Chandler fuori per falli e due scelte disastrose di Kidd (la tripla con spazio non tirata che ha portato ad una persa; la palla persa sull’ultimo possesso) .

    C’è da dire che Nash influisce in una maniera incredibile su questi Lakers. L’attacco,soprattutto nell’ultimo quarto, ha girato a meraviglia per diverse azioni,il canadese coinvolge chiunque,questa partita senza di lui l’avrebbero persa tranquillamente soprattutto perché con Nash Kobe si sente più “sicuro” e si prende meno tiri,forza meno,perché probabilmente il 10 è l’unico di cui si fida.

    Riassumendo,Nash,Kobe e Metta più che positivi,Howard e Gasol a sprazzi (anche se per quanto riguarda il 12 le sue prestazioni,tralasciando le cifre,sono notevolmente sotto i suoi standard,stasera pure il Camby di turno lo teneva) , Morris e Duhon praticamente non pervenuti, così come Hill. Unica nota negativa Meeks, non ne ha veramente imbroccata una.

    Dall’altra parte Carmelo ottimo per quasi tutta la gara salvo qualche amnesia, Chandler (perlomeno in attacco) e Felton disastrosi, JR incontenibile.

    Comunque siamo alla quinta vittoria in fila,speriamo che il proverbio “Vincere aiuta a vincere” ci dia una mano.

  • Falcio

    Cazzo,con ‘sti post così lunghi sembro Stoppani. 😀

    (con tutto il rispetto eh,ci mancherebbe!)

  • fabiostoppani

    Bravo allievo, bisogna discorrere fino a far stancare chi legge che non può far altro che darti ragione…
    Miami-OKC finita. Partita entusiasmante nonostante sia stata brutta brutta esteticamente. Tanta carne al fuoco. Ne parliamo domani.

  • jamikitt

    Fabio
    E ora sei tutto per il cina:-)

  • fabiostoppani

    @Jami Eccome se me li sto guardando! Basket totale!! Altro che Olanda! ahahahahah

  • Paul

    MVP: Metta. Ha tenuto i Lakers a galla nella prima metà di gara, altrimenti finiva tanti a pochi.

  • NyWorld

    Partita bella ma sinceramente ci abbiamo messo del nostro per regalarla ai Lakers, poteva finire tranquillamente con Ny in doppia cifra di scarto ma un Felton decisamente irritante ha vanificato il gran lavoro di Jr (semplicemente STRATOSFERICO) e Melo che nonostante il dolore ha dimostrato per l’ennesima volta quest’anno di essere una spanna sopra le sue precedenti stagioni. Ultimi possessi Knicks da brividi mi sembravano lo scorso anno con Kidd che stranamente ha perso la bussola, in piú i Lakers hanno fiutato la possibilità di vincere e avendo piú fame nell’ultimo periodo hanno chiuso la questione (grazie a Nash) comunque rimango dell’idea che ci vuole una scossa a Ny e spero che Iman e Stat possano scaricare ulteriore adrenalina su una squadra che comunque ieri non mi é affatto dispiaciuta e che con un pizzico di attenzione in piú poteva asfaltare i giallo viola….

  • Falcio

    NYWorld

    “Asfaltare” mi sembra una parola grossa..

  • LOL

    Nash ha giocato un ultimo quarto ai limiti della perfezione, non ha sbagliato una singola lettura, erano anni che non succedeva che nel crunch time Bryant non toccasse palla, di Steve si fida, ieri è andato due o tre volte in iso solo quando Nash era in panchina, per tutto il resto della gara l’attacco l’ha gestito Nash. Howard pessimo per tre quarti ma ha chiuso la saracinesca nell’ultimo, comincia a tirare i liberi decentemente, ho notato che fa un piccolo passo indietro poco prima del rilascio della palla, pare funzionare, nelle ultime 7-8 partite se non sbaglio sta tirando col 69%, se anche li tira col 60 ci metto la firma. MVP per me Nash ma nota di merito a Metta che c’ha fatto restare a galla nel secondo quarto e a Bryant che ha ricucito lo strappo sul finire del terzo. Pessimo ma proprio pessimo Meeks, non ha messo un cazzo di wide open e Felton lo ha umiliato a ripetizione.

    Forse è iniziata la stagione dei Lakers, vedremo stanotte a Denver anche se non m’aspetto granchè visto che giocare un b2b in altura è la peggior cosa possibile.

  • redbull

    gran bella partita, finalmente i lakers hanno iniziato a difendere

    infatti credo che più che il ritorno di nash sia stato determinante una difesa notevolmente migliorata

    certo anche il canadese serve come il pane, ci mancherebbe

  • Dante

    Sulla partita avete detto tutto voi per cui non aggiungo altro.solo non capisco cosa abbia fatto jamison per non giocare nemmeno 10-15 minuti

  • Falcio

    Dante

    Me lo sono chiesto anche io ieri sera. Che poi,in teoria,per il gioco di D’Antoni il suo tiro da tre dovrebbe essere funzionale. Bah,mistero…

  • NyWorld

    Falcio…
    Forse asfaltare é un po’ troppo ma nessuno avrebbe gridato allo scandalo se visto l’inizio nel terzo quarto la partita fosse finita con un +15 arancione (christmas style) poi chiaro errori nostri e Nash da favola bisogna metterlo in conto ma visto il calibro degli avversari sono soddisfatto della squadra buon basket in un campo difficile il giorno di natale e in diretta nazionale….merito al Lakers per la voglia di vincere!