Cadono Miami e Boston, Thunder di prepotenza!

I Miami Heat perdono male a Milwaukee,  i Celtics fanno lo stesso a Oakland, il “Gallo” perde a Memphis, OKC distrugge Houston.

 

 

 

Charlotte Bobcats – New Orleans Hornets 95-98
CHA: Kidd-Gilchirist 22, Warrick 12 (10 rimb), Henderson 19, Walkers 15, Taylor
NOH: Vasquez 16, Gordon 24, Anderson 19, Mason Jr 13

La serata si apre con la vittoria in trasferta dei New Orleans Hornets sul campo dei Charlotte Bocats nella quale stabiliscono la loro diciottesima sconfitta consecutiva. A 16″ dalla sirena finale sul punteggio di 93-96 a favore degli Hornets, Gordon con un 2/2 ai liberi regala due possessi di vantaggio; Warrick sul ribaltamento di fronte accorcia sul 95-98 e dopo la palla persa di Davis prima Gordon e poi Sessions falliscono sulla sirena la tripla della parità.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=GUte615R_dg]

Atlanta Hawks – Indiana Pacers 109-100
ATL: Korver 16, Horford 20, Pachulia 17  (14 rimb), Williams 21 (12 ass), Teague 15, Jenkins 10
IND: George 18, West 29, Stephenson 13, Hill 15, Mahinmi 13

Quarta vittoria consecutiva per gli Atlanta Hawks, che vincendo contro gli Indiana Pacers consolidano il loro terzo posto ad Est; doppie-doppie rilevanti per Pachulia (17+14 rimbalzi) e Williams (21+12 assist). Con 4.40 sul 93-88 da giocare gli Hawks in vantaggio di 5 lunghezze (93-88), Zaza Pachulia grazie ad un rimbalzo decisivo a seguito di un altro nella stessa azione, offre a Jeff Teague di punire i Pacers e di confezionare 7 punti di vantaggio dai quali non recupereranno più.

Orlando Magic – Toronto Raptors 88-123
ORL: Nicholson 22, Afflalo 14, Smith 13
TOR: Davis 18, DeRozan 21, Calderon 15 (10 ass), Lowry 16, Anderson 11, Ross 16

The Italian Job: Bargnani DNP

Sconfitta casalinga inaspettata e quinta consecutiva per gli Orlando Magic senza Glenn Davis che senza di lui brancolano proprio nel buio, contro i Toronto Raptors i quali ancora senza il nostro Andrea Bargnani dominano completamente il match. A fine primo periodo il punteggio già diceva 21-36 Raptors, nei tre quarti restanti hanno solo consolidato e aumentato il divario.

Brooklyn Nets – Cleveland Cavaliers 103-100
BKN: Lopez 35 (11 rimb), Johnson 15, Williams 15
CLE: Miles 33, Gee 10, Thompson 17, Zeller 12, Irwing 13

Nel secondo match in due notti senza Avrey Johnson sulla panchina, i Brooklyn Nets infilano la seconda vittoria consecutiva contro i Cavaliers sul filo del rasoio grazie ai 35 punti di Brook Lopez; ai Cavs non bastono i 33 di Miles. A 10″ dalla sirena finale Williams fa 1/2 ai liberi dando il +4 ai Nets (101-97), sul ribaltamento di fronte Irwing spara da tre e segna dando il -1 ai suoi, subito dopo viene spedito in lunetta Johnson che è completamente glaciale; sulla sirena ad Irwing non riesce l’impresa di segnare la tripla della parità.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=etihBK7IQH0]

Chicago Bulls – Whashington Wizards 87-77
CHI: Deng 11, Boozer 15 (12 rimb), Hinrich 10, Belinelli 17
WAS: Webster 10, Nene 10, Okafor 11 (18 rimb), Beal 14, Seraphin 12

The Italian Job: Belinelli 17 punti (5/13, 2/3, 1/2), 2 rimb, 3 ass, 1 stop, 1 persa

Continua ad essere un fattore positivo il nostro Marco Belinelli (top-scorer dell’incontro) all’interno dei Chicago Bulls i quali battono con qualche grattacapo di troppo i Washington Wizards sempre più nel baratro. Con Chicago avanti di 3 lunghezze a 5′ dalla fine, Belinelli colpisce da tre punti regalando ai Chicago il +6, distacco dal quale i wizards non sono più riusciti a risalire.

Memphis Grizzlies – Denver Nuggets 81-72
MEM: Gay 19, Randolph 12
DEN: Faried 11, Iguodala 12, Brewer 12, McGee 12

The Italian Job: Gallinari 7 punti (1/5, 1/3, 2/2), 6 rimb (2 off), 1 ass, 2 perse

Dopo i 39 punti di Dallas di ieri notte, il nostro “Gallo” non si ripete a Memphis e realizza solo 7 punti, così come lui tutta Denver che sembra decisamente scarica di energie, ne approfitta Memphis i quali portano solo due uomini in doppia cifra, ma coinvolgono nella vittoria praticamente tutta la squadra. Il Match gira negli ultimi 4 minuti dove sulla parità a quota 68 sale in cattedra Gay con tre canestri pesanti confeziona insieme a Randolph un parziale di 10-0 dal quale Denver non riuscirà più a riprendersi.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=Yh2v8_nugA4]

Houtson Rockets – Oklahoma City Thunder 94-124
HOU: Parsons 10, Morris 24, Harden 25 Douglas 17
OKC: Durant 26, Sefolosha 15, Westbrook 28, Collison 12 (10 rimb), Martin 19

Partita senza storia al Toyota Center di Houston dove i gli Oklahoma City Thunder spazzano via completamente i Rockets dove a parte Harden (25 punti) e Morris (24 punti) non oppongono resistenza; 26 punti per il solito Durant. Il Match dura appena un quarto, poi già all’intervallo lungo il punteggio dice 50-68 OKC.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=Wh9123vhMQI]

Minnesota Timberwolves – Phoenix Suns 111-107
MIN: Kirilenko 20, Love 23 (18 rimb), Pekovic 28 (11 rimb), Shved 12 (10 ass), Barea 10, Williams 10
PHO: Dudley 18, Scola 33 (10 rimb), Brown 21, Dragic 16 (12 ass)

Vincono con qualche patema di troppo i Minnesota Timberwolves sui Phenix Suns di uno Scola da 33 punti e 10 rimbalzi, ma non può comunque nulla sotto i tabelloni, contro lo strapotere tecnico di Love (23+18) e fisico di Pekovic (28+11). A 2″ dalla fine i Suns sono avanti di un solo punto 105-106, un lay-up di Pekovc e due liberi di Shved regalano il +3 ai T-Wolves; Scola a 8″ dalla sirena finale fa solo /2 ai liberi e subito dopo basta un libero segnato a testa da parte di Shved e Cunningham per fissare il punteggio sul 111-107.

Milwaukee Bucks – Miami Heat 104-85
MIL: Mbah a Moute 19, Sanders 16 (11 rimb), Ellis 14, Jennings 25, Dunleavy 18
MIA: James 26, Bosh 12 (16 rimb), Wade 24

Continuano a stupire i Milwaukee Bucks di Jennings (25 punti) e Monta Ellis (14 punti) che battono i primi della classe anche con un ampio divario, gli Heat non hanno nient’altro al di fuori dei Three Kings. Dopo un primo tempo chiuso sul 56-44 a favore dei Bucks, gli Heat mettono spostano completamente l’inerzia dalla loro parte nel terzo periodo chiudendo il parziale 13-27; nell’ultima periodo si sgretolano completamente sotto i colpi ripetuti di Jennings e compagni.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=CzIiaLYv_18]

Portland Trail Blazers – Philadelphia 76ers 89-85
POR: Batum 22, Aldridge 16, Hickson 16 (13 rimb), Liliard 20
PHI: Young 17, Holiday 29, Young 10, Hawes 10 (11 rimb)

Dopo il ridimensionamento avuto dai Los Angeles Lakers i Portland Blazers si riscattano in un match piuttosto tirato contro i 76ers, grazie alla coppia Batum-Liliard (22+20). I Blazers sono sempre avanti nel match ma a 1′ dalla sirena finale i 76ers si portano a -3 con un lay-up di Young, dall’altra parte Batum Batum sbaglia da tre punti, ma anche Hawes fallisce da tre e di conseguenza la possibilità del pareggio; quando mancano 21.6 alla fine Batum è di ghiaccio dalla lunetta e chiude il match.

Golden State Warriors – Boston Celtics 101-83
GSW: Barnes 15, Lee 20, Thompson 13, Curry 22, Jack 14
BOS: Pierce 13, Terry 13, Lee 18, Bass 10, Sullinger 12

In chiusura di serata vittoria agevole da parte dei Warriors sui Celtics di un Paul Pierce letteralmente sanguinoso dal campo (4/20), ottime prestazioni da parte di Lee e Curry (20+22) tanto per cambiare. Dopo un primo tempo dominato da parte dei Warriors, i Celtics hanno provato a rimontare nel terzo periodo riportando il match nei binari giusti, ma nell’ultimo e decisivo quarto, sono mancati gli uomini che fanno la differenza.

 

 

Nico P

Nico P

Appassionato di ogni tipo di sport, con il basket a svettare nella sua classifica, tifo Lakers e Broncos con la preferenza sempre verso la squadra più debole. Nickname: Nico P