Miracolo Bobcats, Miami a fatica, che Spurs!

I Bobcats espugnano Chicago mettendo fine ad un incubo, gli Spurs massacrano i Nets, Miami vice il derby faticando, bene Thunder e Harden.

 

 

 

Indiana Pacers – Memphis Grizzlies 88-83
IND: George 21, West 13, Stephenson 10, Augustin 17
MEM: Gay 11, Randolph 21 (15 rimb), Gasol 13, Allen 11

Bella vittoria sudata per gli Indiana Pacers che battono i Grizzlies; match deciso dalla freddezza dei padroni di casa dalla lunetta, a 41″ Randolph porta sul -1 i suoi (82-81), da quel momento Augustin e Stephenson faranno 6/6 dalla lunetta infrangendo i sogni di gloria ospite.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=hTXAT-3mu3s]

Chicago Bulls – Charlotte Bobcats 81-91
CHI: Deng 20 (12 rimb), Boozer 19 (14 rimb), Hamilton 11
CHA: Henderson 16, Biyombo 5 (11 rimb), Sessions 15, Gordon 15

Italian Job: Belinelli 8 pt (1/5, 2/7 da 3), 1 rimb, 1 ass

Miracolo di capodanno allo United center di Chicago dove i Charlotte Bobcats tornano a vincere dopo 18 K.O consecutivi e lo fanno nel giorno del ritorno di Rip Hamilton in quintetto; dopo esser stati sotto anche di 11 punti, i Bulls pareggiano a quota 65 sul finire del 3° quarto, Charlotte però reagisce segnando i primi 10 punti del 4° periodo e non si girerà più.

Orlando Magic – Miami Heat 110-112 OT
ORL: Nicholson 10, Vucevic 20 (29 rimb), Afflalo 28, Rdick 23, McRoberts 12
MIA: James 36 (11 ass), Bosh 22, Wade 21, Allen 17

I Miami Heat tornano a vincere ma hanno avuto bisogno di un overtime per superare i Magic di un Nicola Vucevic da record (29 rimbalzi, record di franchigia); proprio gli Heat hanno agguantato il supplementare grazie a 4 punti consecutivi di Chris Bosh a 63″ dal termine, lo stesso CB1 ha avuto anche la palla della vittoria sulla sirena ma senza successo.
Overtime deciso da un break di 5-0 a 1’51” dal termine che ha dato il +4 (106-110) agli ospiti, cruciale il 2/2 dalla lunetta di LeBron James a 1″ per dare 4 punti di vantaggio.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=6-O_GWTT2Ks]

Houston Rockets – Atlanta Hawks 123-104
HOU: Morris 15, Asik 11 (17 rimb), Harden 28, Lin 16, Douglas 10, Delfino 22
ATL: Smith 17, Horford 18 (13 rimb), Teague 10, Jenkins 15

Facile successo casalingo dei Rokets con divisa “Old-Style” sugli Atlanta Hawks; grazie ad un 2° quarto da 38-19 e con una difesa molto aggressiva i padroni di casa sono andati al riposo lungo avanti di 18 (64-46) con 14 punti di James Harden.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=RDW2fEOZH_s]

San Antonio Spurs – Brooklyn Nets 104-73
SAS: Leonard 10, Duncan 15, Splitter 10, parker 20, De Colo 11, Bonner 10
BKN: Lopez 11, Johnson 12, Brooks 16

I San Antonio Spurs giocano al “gatto col topo” con i Brooklyn Nets asfaltandoli in 12′; dopo un buon primo tempo chiuso sotto solo di 8 (55-47) i Nets segnano solo 5 punti nel 3° quarto a fronte di 30 messi a segno dagli Spurs, dominanti in ogni angolo del campo e il jumper sulla sirena del 3° quarto firmati Nando De Colo sigla il +33 (85-52).

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=AicHIHkpg3o]

Oklahoma City Thunder – Phoenix Suns 114-96
OKC: Durant 30, Ibaka 16, Sefolosha 14, Westbrook 24, Collison 10
PHX: Scola 24, Gortat 12 (10 rimb), Dragic 16, O’Neal 12

Chiudiamo con gli Oklahoma City Thunder che archiviano senza troppe difficoltà i Phoenix Suns; ospiti sotto di 7 (96-89) a 5’21” dal termine poi Westbrook cambia marcia e OKC scappa da +7 a +17 in 4′ (108-91)!

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=Gt8XMzUaQSI]

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • akiro71

    Non capisco perché devi mettere l‘ordine dei risultati delle partite sol italiana. in america é l‘opposto e và rispettato

  • Falcio

    Per carità,gran giocata di Wade quella della steal a 10 secondi dalla fine,ma quanto ha rischiato..

    Senza contare Redick e Lebron che erano troppo lontani dalla palla,se avesse sbagliato l’anticipo i Magic sarebbero stati 4 contro 2 visto che Allen era a terra. Stavolta gli è andata bene e ha fatto la giocata che ha deciso di fatto la partita,ma la prossima volta magari arriva qualche decimo di secondo dopo e “sono cazzi”..

    Per questo se fossi un tifoso degli Heat o Spolestra non ne sarei troppo entusiasta. Poi magari invece mi smentisce e non sbaglierà mai quel tipo di anticipo eh,peró..

    Buon anno a tutti comunque!

  • Falcio

    Akiro

    Qua siamo (quasi tutti.. 😀 ) in Italia,quindi secondo me è giusto metterli all’italiana.

  • shaq4ever

    visto dall’ultimo quarto di miami
    parzialone per recuperare lo svantaggio (se non sbaglio 13-0) con un quintetto con lebron, joel anthony e 3 tiratori (allen, miller, battier). si chiudono a riccio in difesa e in attacco si affidano a lebron che penetra o dà cioccolatini per il tiro da 3

    rientrano i titolari e rischiano di perderla
    wade a tratti imbarazzante: prende un tiro che arriva a centro area, sbaglia una schiacciata, nel supplementare sbaglia 3 liberi consecutivi. si riscatta solo con la rubata nel finale (peraltro su passaggio molle)

    bosh non fa altro che darmi ragione: prende 4 rimbalzi (se fosse bargnani…) mentre il suo avversario diretto, vucevic ne prende 29 di cui 11 offensivi.
    osceno il buzzer che infatti sbaglia

    ray allen risponde a stoppani, perchè non tutti sono felton

  • shaq4ever

    lebron nel supplementare, evidentemente incazzato per un’eventuale 3 sconfitta con squadre mediocri, mette la faccia da cattivo e segna 10-11 punti nel solo overtime oltre a qualche assist

    mettigli un giocatore buono al suo posto e questa squadra arriva 8° all’est con un wade in queste condizioni e un bosh così

  • akiro71

    scusa falcio sarà anche esagerato da parte mia ma lo sport è prima di tutto il loro e anche le regole,anche nelle piccole cose secondo me deve essere rispettato

  • Falcio

    Per come la vedo io siccome siamo su un sito italiano è giusto che i punteggi vengano messi all’italiana,poi ovviamente ognuno ha le sue preferenze e le sue idee,ci mancherebbe..

  • gasp

    Il derby contro Orlando ha evidenziato un grande problema degli Heat:l’assenza di un centro vero,infatti Vucevic(giocatore buono ma non un fenomeno) ha preso 29 rimbalzi,se c’era Howard ne prendeva 40

  • buon anno a tutti.contento per la prestazione da mvp di lebron ma non per quella degli heat.le partite in trasferta ormai sono un problema,per non parlare del problema lunghi con vucevic che fa più rimbalzi di shaq e howard con la maglia di orlando: incredibile.ps bobcats da urlo

  • alert70

    Reggie Jackson ha preso il posto di Maynor. Il ragazzo sta facendo una fatica immane a recuperare dall’infortunio. Sta capitando a Rubio, capiterà a Rose.

    akiro
    E’ solo un dettaglio di poco conto. Sarei infastidito da altre cose, come non poter postare o non leggere news aggiornate e approfondimenti.

    Vucevic
    29 rimbalzi e 20 punti. Ai Magic non interessa se è meglio o peggio di Howard. A loro interessa sapere se questo ragazzo può dare un contributo solido alla squadra. Sono passati da Howard a Vucevic e si possono considerare fortunati. Poteva capitargli di peggio.

    Buon anno a tutti.

  • in your wais

    A me di come sono messi i punteggi frega poco, ma la pubblicità con Maroni mi ha già fatto perdere le mie capacità erettili…davvero non si può fare a meno di certa merda? Mi sarei aspettato qualsiasi tipo di pubblicità, ma spots politici no…

  • Heat Fan Since 07

    Ottavi? non è un pò esagerato?senza Lebron non si può sperare di vincere i playoffs,è verissimo,ma vorrei ricordare che un Wade da SOLO portò miami al 5 posto ad est dopo 15 w nel 2008,quindi con un Bosh e Allen in più penso proprio che miami sarebbe molto più in alto ad est

  • in your wais

    Ma perchè si continua a parlare di Wade come se fosse quello di un paio di anni fa? Ad oggi (poi nei PO le cose cambieranno) non è neanche tra i primi 10 giocatori della Lega, ad essere larghi di manica…

  • Tifoso Miami

    Ragazzi Wade non è quello di due anni fa e su questo non ci piove, ma resta un giocatore che quando gioca malissimo ne mette regolarmente 20.. CIOE’, VENTI QUANDO GIOCA MALISSIMO!!! certo questi heat senza lebron non vincerebbero nulla, ma mi fanno ridere quelli che dicono che con uno discreto al posto di LBJ sarebbero ottavi a est… ahahahaha ma ci pensate prima di dire le cose? in questo est? sarebbero da 4-5 posto.. ah e comunque ieri sera bosh ha messo i due canestri decisivi del quarto quarto eh.. e l’anno scorso in gara 7 con boston appena rientrato fece 3-4 da tre nel quarto periodo… è un’ala grande che gioca centro.. pensateci prima di scrivere cagate

  • Sirio

    ogni tanto durante la stagione riparte la solita solfa di lebron supereroe che gioca con dei coglioni.Vi meritereste Gibson e Antonhy Parker. Come si può pensare che una squadra con Wade, Bosh, Allen, Battier ecc… arrivi ottava in una conference ridicola come l’est dove ci sono squadre che oggi farebbero i playoff con record negavivo?O seriamente mi volete dire che una indiana senza granger o una chicago senza rose siano più forti di miami senza lebron?ahahahahahahh, chissà cosa sarebbero gli heat col belinelli al posto di wade e boozer al posto di bosh

  • Tifoso Miami

    Quoto Sirio in tutto e per tutto, e finitela di far passare Bosh per una mezza sega, perchè è il miglior lungo della lega

  • Falcio

    Tifoso Miami

    Fa piacere che un nuovo utente assolutamente imparziale e aperto ad ascoltare le idee degli altri inizi a frequentare questo forum. 😉

  • alert70

    Tifoso Miami

    Non è il miglior lungo della lega. Semplicemente è un All Star meno lucente dei James, e Durant di questo mondo. Quindi parliamo di uno che in un’altra squadra da prima opzione farebbe una comoda doppia doppia 20+10. Tanta roba.

    Gli Heat sono i più forti ad est. Solo congiunture astrali sfavorevoli li possono estromettere da una finale NBA. Vale a dire infortuni o contendenti che esprimono un gioco al limite della perfezione, stile Mavs del 2010.

  • shaq4ever

    Io al contrario di molti che parlano di Miami le partite me le vedi… Wade quest’anno in 10 partite sulle 25 giocate non è arrivato a 20 punti quindi che “quando gioca malissimo ne fa 20” è una stronzata
    Per non parlar del fatto che bosh miglior lungo della lega vuol dire non capire niente di basket

    Wade qualche anno fa era un altro giocatore, ne metteva 30 di media, portava una squadra alla vittoria del titolo e quasi ci riusciva l’anno prima se non si fosse infortunato
    Il wade di adesso è un’ectoplasma. Spero ritorni quello di un tempo o almeno si avvicini perché ormai è un anno che diciamo che è fuori condizione.. Ma mi sembra più una scusa perché altrimenti ti fermi un mese e ti riprendi.. Invece anche l’estate non è servita

    Bosh ieri ha fatto due canestri decisivi con spazio… Se non mette neanche quelli può stare a casa a pettinare le bambole. In compenso si è fatto stuprare da vucevic a rimbalzo e ha pensato di fare il fenomeno sulla sirena con un tiro scriteriato

    Ogni volta che lebron esce si spegne l’attacco e si prendono parziali.. E se non credete a uno che le guarda, vedetevi le statistiche: con lui in campo su 100 possessi Miami segna 10 punti in più e ne subisce due in meno….

  • Ammiraglio

    Quello che dice Shaq mi sembra ragionevole. Wade è ancora un signor giocatore, ma è lontano parente di quello di qualche anno fa.

  • laert

    ahaha i miracoli a capodanno esistono..grandi bobcats !!!

  • Michael Philips

    Su wade a me pare stia giocando in modo troppo discontinuo per essere vero. Però sta crescendo, basta guardare la differenze tra Novembre:
    (17pts con il 46% dal campo in 33.6 min) e questo Dicembre:
    (22pts con il 55% dal campo in 32.9 min).

    Per quanto gli capiti spesso di fare dei pasticci assurdi, io credo che lui sia ancora influenzato dalla presenza di james. Wade sa di non essere libero di prendersi che so, 6 tiri di fila se non è “on fire”, che non può gestire la palla come prima, che in contropiede il finalizzatore è james(quando storicamente anche lui in trasizione è sempre stato devastante). Sa che i compagni e piano piano anche i tifosi vedono in james l’unico leader, mentre due anni fa wade era ancora chiaramente il padrone di casa.

    Credo che mettere 20pts per lui sia uno scherzo ma con james in squadra, visto anche lo stile di gioco simile, lui si deve comunque “limitare”. Non sono più gli heat del 2011, quelli in cui james e wade combinavano più di 50pts. Adesso con l’arrivo di ray allen lui sa di avere ancora meno responsabilità.

    Però opinione personale, se gli heat dovessero giocare senza james per 10-15 gare, credo che wade piazzerebbe di nuovo numeri assurdi. Poi forse le W finali sarebbero deludenti, però lui per me ha capito che è meglio giocare così che fare a gara con james. Nei playoffs gli heat avranno potenzialmente 4 giocatori a cui affidare la palla nei finali, più gente come battier, chalmers, lewis e haslem in grado ugualmente di mettere tiri decisivi. Il vantaggio degli heat è che le difese avversarie non sanno mai chi di loro andrà al tiro. Mentre per i lakers a naso direi che tutti sanno già chi si prenderà ogni tiro decisivo.

  • Falcio

    Michael Philips

    Sui Lakers ora che è rientrato Nash non ne sarei così sicuro..

  • gasp

    Wade è al 70% di forma e certamente non ha nessun motivo di ripetere la stagione 2009,ma se servirebbe secondo me potrebbe fare i trentelli facili facili o anche i quarantelli.Detto questo concordo con michael

  • fabiostoppani

    Buongiorno. Non ho visto nemmeno un secondo di partite, quindi non le commento. Faccio riferimento ai vostri commenti.
    #Wade Questo Wade non è poi cosi male… Non stiamo parlando di quello di qualche tempo fa’ ma nemmeno di pizza e fichi. Un Wade nel suo splendore fisico non aveva nulla da invidiare a Lebron (pur essendo giocatori diversi). Questo è un giocatore evidentemente diverso, sicuramente peggiore ma non facciamolo passare per uno che non è un fattore.
    @Bosh Prende pochissimi rimbalzi questo è vero, ma ti sei mai chiesto perché si è passati dai quasi 11 di media a Toronto ai quasi 8 di media qui a Miami? Semplice, sistema di gioco diverso, compagni di squadra diversi, priorità a rimbalzo diverse. Ma non è Bargnani. Vuoi poi che quest’anno prende qualcosina di più in attacco per la posizione in campo ma che il rimbalzo offensivo non è la priorità quanto non concedere una transizione, il gioco è fatto. Di certo non è un rimbalzista doc. La partita non l’ho vista ma ne ha messi pur sempre 22 e, canestri a parte sbagliati, non so se ne abbia messo anche qualcuno decisivo. Ditemelo voi.
    #RayAllen Guarda Shaq se dovessi vederla in termini di ragione e torto, la prestazione da 17 punti di RayAl di ieri (con un supplementare ma poco importa) è un modo per vedere cosa farà nella prossima. Perché se dovesse topparla, allora dovrei dire di aver proprio ragione? Perché qualche partita da 15 punti l’ha già fatta ma non ha nessuna continuità, quella che serve agli Heat. Quando uno come RayAllen, che 15 punti potrebbe scarrellarli benissimo, non riesce a dare quello che io in PRIMIS mi aspettavo, devo farmi delle domande. Vedremo. Spero per lui e per gli Heat che ne faccia 15 a sera tutte le sere.

  • fabiostoppani

    Ah che poi Ray Allen non sia Felton è cosa buona e giusta. Non mi permetterei mai di dire eresie… Ma non farmi andare antipatico il buon Ray altrimenti te lo battezzo..

  • trizio81

    Vediamo un pò di fare chiarezza…..Wade viene da un’annata dove giocava costantemente con un’infiltrazione tant’è che si è dovuto operare in estate a titolo acquisito……ritornare da un infortunio al ginocchio nn è mai semplice, tant’è che lo stesso Wade si è prefissato di raggiungere la forma migliore per la pausa dell’All-star game. Il Wade che ammiriamo ora, credo che rispetto a quello del 2011 sia differente sia perchè possiede un ruolo diverso all’interno della squadra (si è declassato intelligentemente a seconda opzione) sia perchè atleticamente risente dei postumi del problema al ginocchio:la differenza vera sta nel saper saltare l’uomo dal palleggio guardate il Wade 2011 un fuoriclasse straordianrio nel saltare l’uomo dal palleggio mentre quest’ultima versione fatica tantissimo e va molto di + in post basso…….ne ha risentito anche il jump-shot e sopratutto il tiro da 3

  • Agli Heat non serve che Ray Allen ne faccia 15 a sera, agli Heat basta che uno fra Chalmers, Battier, Allen, Milller, Lewis o Haslem ne faccia 15 a sera, quindi in una squadra come gli Heat, Allen può permettersi di giocare bene una partita su dieci, senza che sposti una virgola sull’andamento degli Heat.

  • michele

    che tristezza ieri deron williams. e pensare che mi innamorai di lui cestisticamente proprio contro gli spurs nella serie del 2007, quando eclisso’ il futuro mvp delle finals parker. all’epoca pensai che deron sarebbe stato per almeno dieci anni il più forte nel ruolo, e probabilmente lo è stato dal 2008 al 2010, ma oggi non è neanche tra i primi 20 ( e i problemi fisici che ha non sono che una minima scusante).

  • Ammiraglio

    trizio

    è da quando LBJ è andato a Miami che Wade è la seconda opzione offensiva.

  • gasp

    Michele
    Stare anche per poco in un contesto perdente ti fa perdere fiducia sulle tue capacità e le difficoltà ad adattarsi a un gioco diverso da quello di Sloan,tutti questi fattori secondo me hanno fatto involvere D-Will

  • trizio81

    Ammiraglio
    durante il primo anno di LBJ a Miami la stagione iniziò col grande interrogativo e cioè:chi avrebbe preso l’ultimo tiro?+ la stagione andò avanti meno si riusciva a capire chi fosse il maschio dominante tra i 2 finchè nn arrivarono i playoff…… dalla serie contro Boston in poi (nel primo turno contro phila fu Wade a guidare alla vittoria gli Heat)LBJ prese il proscenio finchè nn lo abbandonò inaspettatamente e inspiegabilmente da gara 3 in poi delle finali….l’anno passato gli infortuni di D-Wade e la voglia di rivalsa di James hanno fatto il resto, con ammissione dello stesso Wade a finale conquistata, dove proclamò LBJ com il + forte giocatore del pianeta

  • shaq4ever

    Oh che poi wade l’ho sempre ammirato (dal mio nick capirete per chi tifavo nel 2005 e seguenti)
    Il suo vero problema è che pensa di essere ancora quello di un tempo ma (per età, infortuni, condizione) non lo è. Spesso crede di poterla vincere da sola e si mette in proprio.. Risultato: attacco fermo e spesso palle perse o tiri con poco senso. In transizione, post basso e attaccando il canestro ancora c’è.. È nel jumper e nella selezione di tiro che fa abbastanza pena. Agli inizi dei big 3, quando usciva lebron lui si prendeva il palcoscenico e l’attacco non risentiva mai. Adesso invece senza lebron si fatica (anche per l’assenza di veri play) e lui non riesce a fare la sua parte

    Da bosh non mi aspetto rimbalzi offensivi ma se ne prende 8 scarsi a fatica senza lunghi di ruolo al suo fianco a contendergli, qualche problema c’è.. Altro che lungo più forte del pianeta

    Don
    No cazzo, non battezzarmelo! Non volevo mica fare polemica, volevo solo darti atto che ancora non gli avevi fatto la macumba
    Ray al contrario degli altri dovrebbe essere con esperienza e tiro costantemente affidabile, mi aspetto che nei playoff ne faccia veramente 15 di media (che sarebbe tanta roba) con prestazioni costanti non come i vari chalmers, battier e Miller che a volte imbroccano la serata giusta e altre sparacchiano

  • Ammiraglio

    trizio

    prendersi l’ultimo tiro è un conto, essere la prima opzione offensiva di una squadra è un altro.

    Duncan era la prima opzione di San Antonio, ma l’ultimo tiro se lo poteva prendere benissimo Ginobili. Questo non significa che per l’economia della squadra fosse più importante l’argentino del caraibico.

  • Tifoso Miami

    falcio, per la verità non sono un nuovo utente, ho scritto qua molto raramente ma so benissimo che una delle costanti di qualsiasi posto in italia dove si parla di nba è dire che bosh sia scarso, sopravvalutato.. certo, per dire che è scarso va bene una partita di capodanno contro i magic che diciamocelo francamente vale quello che vale, però non va bene valutarlo quando la partita conta un pò di più, tipo quando entra in gara 7 con boston e risulta decisivo dopo essere stato fermo tre settimane, o tipo quando NON viene stuprato da ibaka (visto che si parla di stuprare) nella finale e guardacaso risulta decisivo e guarda caso miami vince.. però no, basta che il suo avversario (che a differenza sua è un centro) prenda 29 rimbalzi perchè bosh sia scarso… io ripeto la mia, è uno dei primi 2-3 lunghi della lega, poi voi continuate a dire che è scarso, sopravvalutato.. andateci voi a fare 20 punti di media visto che parlate tanto

    riguardo quello che dice shaq4ever, evidentemente non ha capito quello che volessi dire… tutto quello che dice su wade è vero, e infatti io non dico il contrario.. le vedo pure io le partite di miami e pure mia nonna si accorgerebbe che wade non è più quello di due anni… quindi è inutile che mi riporti tutta una serie di considerazioni su di lui che io non posso far altro che condividere.. io sto solo dicendo che mi fa ridere dire che miami con una solo discreto al posto di james sarebbe ottava.. una squadra con wade, bosh, allen, chalmers, miller, battier e uno a caso al posto di james (facciamo qualche nome, un thaddeus young? un tyshaun prince? un danilo gallinari – perchè no -?) secondo te arriverebbe ottava? ma ti rendi conto di quello che dici? e comunque, detto questo, è inutile che fai il preciso andando a vedere quante volte va davvero oltre i 20 wade.. a volte magari ne farà 18, o 16.. a volte ne fa 25, ma in ogni caso gioca sempre male… eppure fa 20,4 punti di media di fianco ad un altro super realizzatore (e quindi se non ci vosse james di sicuro ne farebbe di più), è ottavo nella classifica dei marcatori… tu trovami un giocatore che si possa dire che stia giocando male ed essere ottavo nella classifica marcatori.. con queste premesse, hai ancora il coraggio di dire che miami con uno solo buono al posto di james arriverebbe ottava?

  • fabiostoppani

    @DrDre Il problema è che tra Chalmers, Battier, Allen, Milller, Lewis o Haslem per un motivo o per l’altro l’unico che può garantire un giusto rendimento offensivo è proprio Allen. Su questo punto ha detto tutto shaq4ever. Chalmers va’ completamente a sprazzi. Può avere la serata da 20 punti e metterne per altre quattro a stento 8. Perché quest’anno hanno bisogno di un quarto uomo con punti nelle mani? Perché stanno difendendo più soft e c’è bisogno di arrivare ai 95/100 oltre al fatto che in questa Lega avere un sesto uomo che faccia riposare il quintetto senza patemi è essenziale. Lo stanno dimostrando chiaramente Spurs da anni, ma OKC e Clippers hanno capito benissimo questa lezione. E poi a volte si gioca con squadre che ti costringono a segnar di più. Lebron non può sempre far miracoli cosi come Durant, Melo e co. Magari possono difendere come sanno fare veramente. Ma conviene stancarsi adesso?

  • fabiostoppani

    @Tifono Miami “tu trovami un giocatore che si possa dire che stia giocando male ed essere ottavo nella classifica marcatori” Detto fatto: Westbrook. Quando spara a salve e s’innervosisce tutti ne parlano. Quando ogni sera sfiora la tripla doppia e spezza in due le certezze avversarie, nessuno fiata… E’ il destino di questi giocatori.

  • trizio81

    Ammiraglio
    l’esempio di duncan e dei lunghi in generale è poco calzante…..Shaq in passato era prima seconda terza e quarta opzione delle sue squadre eppure il tiro finale nn lo prendeva mai lui,così Duncan……se hai degli esterni forti in generale sono loro a calamitare gli ultimi possessi

  • Ammiraglio

    Bosh è un signor giocatore e lo è sempre stato, altro che sopravvalutato ( lo sopravvalutavano quei pirloni che dicevano che “oscurava” l’immenso talento di Bargnani).

    Stendiamo un velo pietoso su dichiarazioni simili, soprattutto se fatte da utenti intelligenti.

  • 8gld

    Felice 2013 a tutti.

    ps: l’importante per Miami è averlo “pronto” per i p.o.

  • Paul

    Quoto Ammiraglio
    Bosh è da sempre un grande giocatore, probabilmente a Toronto era un pò sopravvalutato ma dopo il primo anno a Miami è stato sicuramente sottovalutato.
    Quella di oggi penso sia la sua giusta dimensione.

  • Michael Philips

    trizio81

    Una sola cosa, wade tira male da 3 da sempre, non certo perché non sta bene.

  • Tifoso Miami

    fabiostoppani.. sono d’accordo, il mio era un modo di dire, volevo intendere che di giocatori che giocano male ma segnano comunque tanto non è che ce ne siano molti..

  • salviamo trigari

    giudicare miami a adesso è abbastanza ininfluente, a giugno hanno varcato il punto di non ritorno, lo spartiacque tra un progetto lanciato in pompa magna e mestamente fallito e uno realizzato a pieno, vale per Pat,Spo, Wade, Bosh e soprattutto per Lbj che con l’anello ha svoltato definitivamente, lo si vede da lontano un miglio, è entrato in quella dimensione in cui non è lui che deve dimostrare di essere il più forte ma gli altri di essere capaci di batterlo. Sembra starci a pennello aggiungerei

    avere Wade a mezzo servizio è quasi un bene, magari ai PO sarà più fresco e più affamato, Bosh allo stesso tempo è ingiudicabile, è chiaro che le fortune della squadra passano prima per la difesa e solo poi dall’attacco, discorso che vale specialmente per lui, con il quintetto che difende alla morte in ogni angolo del campo averlo da 5 è un mismatch super favorevole, al contrario lasciarlo solo in mezzo all’area con una pressione sulla palla soft lo esponi a figure barbine, Miami è abbastanza forte per arrivare prima a est con il solo pilota automatico inserito, ne vedremo parecchie di serate un pò così, ma dubito che falliscano l’accesso alle finals

  • in your wais

    Beh, oddio, Duncan di tiri decisivo se ne è presi tanti in carriera…vero che sono più spesso i piccoli ad avere il pallone decisivo nella NBA, come è vero che quando un lungo ha mani buone e freddezza (e Duncan ancora può spiegare basket), la palla può anche finire dalle sue parti…

    Con Shaq il problema era che appena prendeva palla, erano falli per mandarlo in lunetta, per questo nn la vedeva mai…poi ovvio che avere esterni con le palle tipo Penny, Kobe o Wade gli abbia ulteriormente facilitato il compito di delegare

  • D-Matt

    Giocatori con la fame di Wade ne ho visti pochi, uno che fa una stagione non buona e fa registrare statistiche di 21, 4,5 vuol dire che è tanta roba , altrimenti con i se e con i ma tMac( mio idolo con DWade ) sarebbe stato l’erede del 23 forse più forte