NCAA Night Report (31/12/12)

Nella notte si sono giocati 8 incontri per la Top 25, nessun problema per Syracuse e Minnesota, qualche difficoltà per gli Hoosier, crolla New Mexico

 

 

 

Iowa – Indiana(#5) 65-69
IOWA: White 15, Marble 14, Gesell 13, Clemmons 6
IND: Zeller 19(10rimb.), Oladipo 14, Sheehey 13, Watford 11, Ferrell 9

Qualche difficoltà di troppo per gli Hoosier per espugnare la Carver-Hawkeye Arena di Iowa City, nonostante il divario tecnico dalla parte di Indiana gli Hawkeye non mollano mai ripartendo anche da divari importanti, il primo tempo si chiude con Indiana avanti 33-25 ed il secondo tempo è un susseguirsi di allunghi e rimonte fino a 30” dalla fine quando McCabe sbaglia la tripla del pareggio per Iowa sul 65-62.

Syracuse(#7) – Central Connecticut State 96-62
SYR: Carter-Williams 18(13ass.), Fair 13(10rimb.), Triche 13, Coleman 13, Southerland 11
CCSU: Hunter 18(13 rimb.), Vinales 14, Burbage 13, Allen 13

La vittoria numero 902 per Jim Boeheim arriva puntuale e senza difficoltà contro Central Connecticut che non può nulla contro il dominio degli Orange, la partita è segnata nei primi 20 minuti con Syracuse che chiude in vantaggio di 21 punti sul 47-26. Tripla doppia sfiorata per Carter-Williams che con 13 assist mostra di essere uno dei migliori play della nazione.

Minnesota(#9) – Michigan State(#18) 76-63
MINN: Andre Hollins 22, Williams 15, Austin Hollins 12, Mbakwe 11(12rimb.)
MSU: Appling 15(6rub.), Harris 12, Nix 10, Trice 9, Dawson 8

Minnesota fa sua la partita nonostante gli Spartans cerchino più volte di restare in scia, nel primo tempo sono autori di un recupero che li porta dal -12 al -1 in 5 minuti per il 38-39 di fine periodo. Nella ripresa Michigan State riesce addirittura a portarsi sul +5 sul 59-54 con meno di 10 minuti da giocare ma poi subisce un crollo che gli farà segnare solo 4 punti nei minuti restati contro i 22 dei Golden Gophers che vinceranno 63-76

Oklahoma State(#22) – Gonzaga(#10) 68-69
OKST: Smart 23, Brown 16, Forte 15, Nash 9
GONZ: Pangos 23, Olynyk 21, Bell 8, Harris 7

La partita più tirata di questa giornata va in scena alla Gallagher-Iba Arena dove i Bulldogs e i Cowboys giocano una partita punto a punto che si risolve solo nei momenti finali. Pangos è il protagonista assoluto con 23 punti e 4 tiri pesanti, a 1:03 dalla fine OKST è avanti 65-64 grazie ad un jumper di Smart che però viene subito rimbalzata indietro con una tripla di Gary Bell a 40” dal termine. Marcus Smart fa 0/2 dalla lunetta a 9” dalla sirena regalando la vittoria a Gonzaga con tiri liberi successivi di Pangos.

Pittsburgh(#24) – Cincinnati(#14) 61-70
PITT: Zanna 16, Patterson 13, Wright 10, Woodall 9
CIN: Wright 18, Kilpatrick 16, Parker 13, Mbodj 6

Partita dai due volti quella tra Pittsburgh e Cincinnati, il primo tempo è tutto dalla parte dei Phanters che chiudono sul 34-27 con Cincinnati che per lunghi periodi fatica a trovare la via de canestro, nei secondi 20 minuti però avviene il ribaltone con i Bearcats che partono subito forte con un parziale di 4-10 che li riporta a -1 sul 38-37. Pittsburgh cala fino al -10 sul 45-55 con 7’20” e nonostante gli sforzi non riuscirà a riprendere la partita in mano.

St. Louis – New Mexico(#20) 60-46
SLU: Remekun 15, Ellis 13, McCall 12, Loe 7
UNM: Williams 15, Kirk 13, Snell 5, Bairstow 4

Unico upset della serata quello di St. Louis ai danni di New Mexico che non riesce nemmeno ad entrare in partita con i padroni di casa che dopo 10 minuti di gioco sono avanti di 11 punti sul 18-7, a fine primo tempo i punti di ritardo saranno ben 20 sul 33-13. A metà del secondo tempo i Lobos riescono a ritornare sul -10 ma 6 punti consecutivi subiti in poco meno di un minuto li rispediscono sotto di 16. La partita prosegue senza particolari scossoni fino al 60-46 finale.

North Carolina State(#23) – UNC Greensboro 89-68
NCST: Leslie 21, Brown 15, Wood 15, Warren 13, Howell 11(13rimb.)
UNCG: Locke 21, Armstrong 16, McNeil 10(10 rimb.), Van Dussen 8

I Wolfpack vincono facilmente uno dei tanti derby del North Carolina questa volta contro Greensboro; dopo un primo tempo per buona parte equilibrato NC State vola sul +13 grazie ad un 8-2 in poco più di 1 minuto che chiude la partita.

Kansas State(#25) – South Dakota 70-50
KSU: Williams 16, McGruder 15, Southwell 12, Spradling 11
SDAK: Rowson 14, Myles 13, Bos 11, Gruis 6

Tutto facile per I Wildcats contro South Dakota che dopo 4 minuti è già sotto di 10 punti, la differenza fra le due squadre è tanta e il divario crescerà fino al +15 a 2’ dalla fine del primo tempo. Nel secondo tempo la difesa di KS cala come normale che sia senza però diminuire il ritmo in attacco che consolida il vantaggio fino al +20 finale.

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno! Nickname: Ste