NCAA Night Report (2/1/13)

Louisville vince contro Providence, Ohio State distrugge Nebraska, l’unica big a non vincere è Illinois che cede a Purdue

 

 

 

Davidson – Duke(#1) 50-67
DAV: Cohen 19, Kalinoski 9, Brooks 8(12 rimb.), Czerapowicz 5
DUKE: Kelly 18, Cook 15, Plumlee 10(3 sto.), Thornton 10, Sulaimon 8

Dopo un primo tempo equilibrato che si chiude sul punteggio di 29-29 nel secondo tempo, i Devils accelerano e nei primi 9 minuti mettono a segno un parziale di 16-2 che taglia le gambe ai Wildcats e regala la vittoria alla truppa di Coach K che resta ancora imbattuta dopo 13 partite.

Louisville(#4) – Providence 80-62
LOU: Smith 23, Dieng 11(11 rimb. 4 stop.), Hancock 11, Behanan 10, Siva 10
PROV: Batts 17, Cotton 16, Council 11, Henton 7(11 rimb.), Fortune 6

Providence prova a giocarla senza paura contro una delle migliori squadre del panorama collegiale, riesce a stare avanti per buona parte del primo salvo poi crollare nei minuti finali, nel secondo tempo nonostante i Friars ce la mettano tutta non riescono a reggere il passo dei Cardinals che a metà tempo volano sul +17, vantaggio che resterà pressoché invariati per i restanti minuti.

Syracuse(#7) – Rutgers 78-53
SYR: Triche 25, Fair 15, Carter-Williams 12(10 ass.), Southerland 9 Christmas 4
RUTG: Carter 19, Judge 8, Johnson 6, Miller 6, Seagears 5

Per più di metà del primo tempo Rutgers riesce incredibilmente a stare a contatto e anche avanti agli Orange ma un parziale di 21-0 fa crollare gli Scarlet Knights sotto di 19 punti sul 39-20 che di fatto regala la vittoria numero 903 a Boeheim che sorpassa Bob Knight nella classifica All-Time.

Ohio State(#8) – Nebraska 70-44
OSU: Thomas 22, Smith 17, Williams 8(4 stop.), Ross 8, Ravenel 7
NEB: Gallegos 14, Talley 9, Rivers 7, Ubel 6

Italian Job: Della Valle (0/3 da 3), 2 rimbalzi, 2 perse

Poco più di un’allenamento per i Buckeyes contro Nebraska che non riesce mai ad entrare in partita lasciando ampi spazi a Ohio State, la partita è già finita nel primo tempo che si chiude 36-17 senza particolari eventi la ripresa, per Della Valle 10 minuti in campo con un 0/3 da 3 punti, 2 palle perse e 2 rimbalzi

Purdue – Illinois(#11) 68-61
PUR: T. Johnson 25, Byrd 15, Lawson 10, R.Johnson 7
ILL: Paul 15, Bertrand 14, Abrams 12, Griffey 8, Richardson 7

Da parte di Purdue arriva l’unico Upset della nottata, nel primo tempo la partita sembra alla portata di Illinois che nonostante non riesca mai ad allungare rimane avanti per tutta la prima frazione e buona parte della ripresa quanto un Time Out pubblicitario sul 45-39 rompe l’equilibrio, parziale di 3-16 per Purdue e Illinois piomba a -7 con 6’ da giocare; a 30” dalla con una tripla di DJ Richardson torna a -2 sul 63-61 ma il gioco da 3 punti di Byrd prima e due liberi di Lawson in seguito chiudono la partita sul 68-61

Illinois State – Creighton(#16) 72-79
ILST: Brown 15, Allen 15, Upshaw 11, Carmichael 10
CREI: Wragge 18, Gibbs, McDermott 15, Echenique 12

Creighton supera uno degli ostacoli più insidiosi della conference, le attenzioni della difesa di Illinois State sono tutte su McDermott che non riesce a trovare il consueto spazio fermandosi a soli 15 punti in 35 ma decisivo nel finale, grande prestazione dall’arco di Wragge che in 21 minuti fa6/9 da 3.

Butler(#17) – Pennsylvania 70-57
BUT: Jones 24, Marshall 14, Dunham 10, Smith 9
PENN: Cartwright 15, Hicks 10, Brooks, Lewis 7

Pur non senza difficoltà I Bulldogs battono Pennsylvania, la partita soprattutto nei primi minuti è molto tirata e le squadra non riescono ad allungare, ma dopo un mini parziale di 6-2 Butler va sul +8 a 4’ dalla fine del primo tempo per poi chiuderlo sul 35-29. Nella ripresa i Quakers cercano e trovano la rimonta arrivando fino al -2 a 15’ dal termine sul 42-40, lo sforzo si fa sentire e di nuovo sprofondano a -12 sotto i colpi di Marshall e Jones, 70-57 il finale.

San Diego State(#19) – Cal State Bakersfield 72-57
SDSU: Franklin 18(12 rimb.), Tapley 14, Shepard 11, Thames 6, Stephens 5
CSB: Carter 21, Hall 14, White 7, Barnes 7

CS Bakersfield in trasferta è poca cosa per San Diego State che in casa è ancora imbattuta, la partita non è mai in discussione e negli ultimi 4 minuti del primo tempo un parziale di 9-0 mette fuori gioco Cal State che chiuderà la frazione sotto di 17 sul 37-20. Il secondo tempo ha poco da dire con la partita già incanalata dalla parte degli Aztecs che controllano senza difficoltà.

Nella notte si giocheranno 3 partite per la Top 25

Northwestern – Michigan(#2)
Per Michigan state molto probabilmente sarà a W numero 14 della stagione, Northwestern non ha i mezzi per contrastare i Wolverines.

Arizona(#3) – Colorado
Due squadre in forma, è la prima partita di Conference ma non ci dovrebbero essere sorprese per Arizona che in casa è ancora imbattuta.

Pepperdine – Gonzaga(#10)
Gonzaga è tornata nella Top 10 del ranking, cosa che non accadeva dai tempi di Adam Morrison, Kevin Pagnos è in forma pazzesca e dopo le prestazioni importanti contro Oklahoma State e Baylor c’è da scommettersi che sarà ancora lui a guidare Gonzaga contro Pepperdine.

S.Bei

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno! Nickname: Ste

  • gasp

    Mi sembra che partite con punteggi bassissimi non ci siano più (per fortuna)

  • S.Bei

    Adesso si inizia a fare sul serio con le prime partite di Conference