Garnett sull’espulsione: “Non era mia intenzione”

Il veterano dei Celtics si scusa dopo il fallo commesso ad Hansbrough che gli è costato l’espulsione nel match contro Indiana.

Dopo 4 sconfitte consecutive i Boston Celtics sono tornati a vincere e lo hanno fatto tra le mura amiche contro gli Indiana Pacers, vittoria però smorzata dall’espulsione che ha visto protagonisti Kevin Garnett (36 anni) e Tyler Hansbrough (27 anni) col veterano ex Minnsota puntio dagli uomini in grigio.

Il fattaccio è successo ad 8′ dalla fine del match quando KG ha steso sulla linea di fondo l’ex prodotto di North Carolina, fallo identificato come “Flagrant #2” ed espulsione immediata,  l’intento di Garnett era quello di disturbare il tentativo di tiro del giocatore bianco ma il suo braccio destro è finito dritto sulla faccia dell’avversario anche se: “Ero fermo e non avevo intenzione di colpirlo in faccia” aggiungendo: “Volevo fermarlo cercando di rubargli la palla, è stato un contatto fisico che fa parte del gioco”.

Invece Tyler ha solamente dichiarato: “Non ho nulla da dire, è successo quel che è successo”

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=SutJaATHKIg]

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B