Howard sulla chimica Lakers: “Non c’è!”

Il centro dei giallo-viola evidenzia le difficoltà di gioco della sua squadra e fa un paragone non molto lontano dalla California.

Periodo davvero difficile se non critico in quel di Los Angeles sponda Lakers, in settimana i giallo-viol hanno sprecato più volte l’occasione di andare sopra il 50% (mai in stagione!) e sono incappati in sconfitte molto pesanti come quelle casalinghe contro Philadelphia e contro i cugini dei Clippers, Kobe Bryant (34 anni) è un profeta nel deserto, Pau Gasol (32 anni) ha le valigie in mano da un mese, Dwight Howard (26 anni) continua  faticare e Steve Nash (38 anni) non sta dando quel cambio di marcia tanto sperato.

Dopo il brutto K.O arrivato nel derby il centro ex Orlando Magic, reo delle fallo che lo ha messo fuori e deciso la partita, ha parlato di quella cosa che ai Lakers non si è vista sin dalla prima palla a due della pre-season, la chimica: “Ci serve per poter giocare meglio, è una cosa che dobbiamo volere tutti insieme, possiamo anche non essere amici del cuore fuori dal campo, ma in campo dobbiamo fidarci l’uno dell’altro” aggiungendo: “Dobbiamo rispettarci l’un latro anche fuori dal campo, è uan cosa che dobbiamo evolvere col tempo, non so se per via del training-camp tirato o il fatto Che non ci siamo mai allenato tutti insieme, a dobbiamo farcela”.

Dwight fa anche un paragone con una franchigia che sta spodestando i Lakers da squadra #1 di L.A: “Guardate i Clippers, giocano divertendosi e cercando sempre in campo e sono un grande gruppo anche fuori dal parquet”

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Falcio

    Ringraziamo Dwight per averci svelato questo segreto!

  • DennisTheWormRodman91

    Bravo Howard, veramente bravo a parole! Poi te la ridi in lunetta… certo che meriti rispetto si…

  • lore

    si, ha ragione, ma nei lakers troppi vogliono essere i numeri 1, cosa che non c’e nei clippers!!

  • Slevin1985

    Ai clippers il numero 1 è Paul e basta altri non ne vedo.
    Ai lakers i problemi sono tanti: non c’è chimica, sono vecchi, scelte sbagliate dirigenza, apporto della panchina ridicolo, difesa….. ecc

  • gasp

    Il problema dei Lakers è che non difendono e sono tutti acciaccati

  • Ammiraglio

    Il problema dei Lakers è uno: difesa. Sono quinti per punti fatti e sestultimi per subiti. Altro che chimica, c’avessero la difesa dell’anno passato starebbero nei primi posti, Howard tira meno cazzate per cortesia…( se non si è capito, non lo tollero)

  • Dante

    Non vorrei dire, ma a me sembra che quella di howard sia una frecciata nei confronti di qualcuno..

  • Ammiraglio

    Dante

    Ho pensato la stessa identica cosa, ma mi sembrava troppo stupido quindi ho creduto di sbagliarmi.

    Per te ce l’ha con Bryant, vero?

  • Marrimba

    impara a tirare quei benedetti tiri liberi, invece che ci fai perdere terreno nel finale delle partite, con il tuo 50% scarso ai tiri liberi, altro problema dei lakers

  • Dante

    @Ammiraglio, si ho questa sensazione.. Se leggo uno dire che si può anche non essere amici del cuore fuori dal campo..il sospetto mi viene..e non credo che eventualmente si riferisse ad un nash.. E opinione mia, non credo che howard sia contento di come è coinvolto in attacco, cioè poco. per me è rivolto anche a kobe ma spero di sbagliarmi

  • Daniele

    purtroppo è una cosa probabile e avvertita anche nei forum americani, ma cosa pretendeva di trovare il wade della situazione che si metteva istantaneamente a fare il secondo violino? mi si faccia il piacere che tra un pò esce anche la storia del kobe spacca-spogliatoio; che stronzo perchè ancora a 34 anni si prende ancra 20-25 tiri a partita mettendone il 48% e andando a referto con 30,5 punti di media a partita? è proprio un bricconcello questo serpente, dovrebbe solo difendere e mettersi a disposizione di d12 come ai tempi di shaq..oh bello, intanto cerca di riprenderti che hai i riflessi dell’ultimo bobo vieri e l’esplosività a rimbalzo di giuliano ferrara (sempre rispetto a come era prima dell’infortunio) poi parla..minchia si stesse parlando dello stesso giocatore del 2009, ma fino a 5-10 partite fa si faceva pisciare in testa quasi anche da javalone, mi ricordo una partita a inizio anno contro demarcus cousins che lo ha annullato con 7 punti totali in partita e tipo 5 rimbalzi, ci ha fatto perdere circa 1 mesetto fa non so quante partite per l’hack a dwight e viene anche a parlare della chimica che manca..boh non ho veramente parole, non si rende conto che è un privilegio giocare in certe piazze con anche semplicemente la disponibilità economica tale da farti fare altri 8-10 anni di carriera potenzialmente sempre in una contender e per giunta parli..bah..a detroit dovevi finire o a toronto con quell’altro celebroleso di lowry che te ne passava 3 a partita..scusate la franchezza, magari esagero e non poco, ma anche il sesto fallo che ha chiuso il derby non mi è ancora andato giu, come le tante partite che ha fallito quest’anno..spero di ricredermi perchè credevo molto nel suo innesto, e una piccola speranza per quando sarà al top ancora c’è..staremo a vedere..