Anthony e Durant faticano, ok il Gallo e Lakers!

Vittorie sudate per Anthony e Durant, comode per Spurs e Lakers, grande rimonta Milwaukee e Gallinari stende Golden State.

 

 

 

New York Knicks – New Orleans Hornets 100-97
NYK: Anthony 27, Copeland 22, Chandler 5 (14 rimb), Stoudemire 12
NOH: Davis 13, Aminu 2 (11 rimb), Lopez 10, Gordon 22, Vasquez 11

Grazie ad un ottimo secondo quarto dominato da Carmelo Anthony New York ha la meglio sugli Hornets; Melo realizza 18 dei suoi 27 punti nei secondi 12′ che recitano 27-12 e +8 (49-41) all’intervallo, i Knicks riusciranno a gestire il vantaggio fino alla fine e metteranno la parola fine con un break di 13-2 nei primi 3′ del 4° (84-68).

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=ytSm-eioiI0]

Toronto Raptors – Milwaukee Bucks 96-107
TOR: Davis 20 (12 rimb), Johnson 22 (14 rimb), DeRozan 23, Calderon 21
MIL: Sanders 11, Ellis 17, Jennings 19 (10 ass), Henson 19, Daniels 15

Italian Job: Bargnani DNP

Grande vittoria in rimonta dei Bucks sul capo dei Raptors; dopo il 1° quarto canadesi in totale controllo avanti di 18 punti (34-16) con un Calderon superlativo, poi Milwaukee inizia ad ingranare, riacciuffa la partita e lotta punto a punto fino alla fine.
Momento decisivo a 4′ dalla fine, sul +1 Raptors (91-90) break di 10-0 Bucks chiuso con l’alley-oop Jennings-to-Sanders per il +10 (91-101) a 83″ dal termine!

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=dee5j9kpxA4]

Brooklyn Nets – Indiana Pacers 97-86
BKN: Lopez 15, Johnson 20, Williams 22, Humprhies 10
IND: George 15 (12 rimb), West 27, Hill 13, Green 15

I Brooklyn Nets soffrono 3 quarti ma poi scappano via nell’ultimo con autorità grazie al trio Williams-Johnson-Lopez; a fine 3° quarto Indiana è avanti di 6 (69-75) ma il black-out è dietro l’angolo, 17-2 i break Nets nei primi 5′ del 4° quarto e da -6 i bianco-neri si ritrovano avanti di 9 (86-77) e con l’inerzia dalla loro, il match si concluderà in quel momento.

San Antonio Spurs – Minnesota Timberwolves 106-88
SAS: Duncan 12, Splitter 10, Parker 20, Ginobili 12
MIN: Cunningham 11, Kirilenko 9 (11 rimb), Ridnour 13, Barea 15, Stiemsma 10

Nessun problema per gli Spurs che centrano la loro 12esima vittoria consecutiva tra le mura amiche; a 7’22” dal termine Barea porta i suoi sotto di 10 (90-80) riaccendendo un briciolo di speranza, 9-0 in 3′ degli speroni chiuso con la tripla di Stephen Jackson per il +19 (99-80).

Denver Nuggets – Golden State Warriors 116-105
DEN: Gallinari 21, Faried 9 (10 rimb), Iguodala 10, Lawson 20, Chandler 14, Miller 12, Brewer 13
GSW: Barnes 21, Lee 23 (13 rimb), Thompson 13, Curry 29, Jck 10

Italian Job: Gallinari 21 pt (4/5, 3/7, 4/6), 8 rimb (3 off), 6 ass, 1 persa

Solida prova di Danilo Gallinari che trascina i suoi Nuggets contro i Warriors; Nuggets che entrano sotto di 98 (89-87) nell’ultima frazione ma grazie alla difesa riescono a trovare canestri veloci e facili, break di 18-2 e +9 (98-89) in 4′, ad uccidere il match ci pensaerà il Gallo con la bomba dl +11 (108-97) a 4’48” dalla fine.

Portland Trail Blazers – Oklahoma City Thunder 83-87
POR: Batum 21, Aldridge 33 (11 rimb)
OKC: Durant 33, Perkins 3 (12 rimb), Liggins 11, Westbrook 18

Kevin Durant e i suoi Thunder espugnano il Rose Garden di Portland stringendo i denti nel; a 21″ Batum segna da 3 il canestro del -1 (83-84), Westbrook perde palla e ancora il francese ha la ghiotta chance del sorpasso ma sbaglia il layup a 8″! Perkisn fa 1/2 dalla lunetta lasciando ai Blazers ancora una possibilità di pareggiare ma Aldridge sbaglierà il fadeaway a 1″.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=6IkiojgEcBk]

Los Angeles Lakers – Cleveland Cavaliers 113-93
LAL: Clark 13, Howard 22 (14 rimb), Bryant 23, Nash 10, Jamison 16, Morris 14
CLE: Gee 14, Thompson 10, Irving 15, Waiters 15

Torna Dwight Howard e i Lakers tornano a respirare archiviando in 12′ i Cavaliers; infatti basta il 1° quarto ai giallo-viola per chiudere la pratica, 37-20 con Bryant reo di 12 punti e Howard di 10, i Cavs non entreranno mai in partita.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • quaqquo

    Bellissimo il risiko, come non quotarvi! Il gioco che tira fuori il peggio di noi, niente consolida una amicizia come un trattato non rispettato ahahah!

  • Magic

    Tra i giocatori più atletici manca Vince Carter…tutti hanno dimenticato air Canada?! Al top era ben più atletico di westbrook (pure un mostro)…e data l’altezza…è il giocatore più esplosivo che io abbia mai visto…half man-half amazing…non dico una bestemmia se lo reputo più atletico persino di Jordan e Lebron? Io credo di no..perchè a Toronto e anche nel New Jersey ho visto cose paranormali…ricordo sempre una schiacciata assolutamente folle contro i Pacers: partenza dal lato sinistro, primo passo devastante e difensore battuto, balzo maestoso per schiacciare in testa a tutti, finta e schiacciata rovesciata dall’altra parte…tutto in aria…pazzesco…senza contare poi il volo sopra il centro francese di 2.18 a Sidney…o i poster rifilati a Shaq o Mourning…mica a Perkins:)

  • alert70

    brazzz

    La storia la sappiamo. Bargnani è il più talentuoso a Toronto. Gioca male, malissimo ed è un peso. Sta a lui dimostrare il suo valore intravisto lo scorso anno.

    Se lo farà darà una mano ai suoi, altrimenti può anche fare il 18mo uomo per quanto mi riguarda. In fondo se vuole cazzeggiare e accontentarsi dei 10 mln è libero di farlo.

    Poi se andrà via, se sarà scambiato per scelte o contratti in scadenza non lo so, se continuerà nel limbo nemmeno. In fin dei conti parliamo di uno che può sfondare e se non lo ha fatto ci sarà un motivo. Sarà l’aria rancida di Toronto, sarà che non gliene fotte nulla, sarà impedito….

    Lo vedremo a breve.

  • RR9

    probabilmente non ha mai sfondato u pò per carattere un pochino deboluccio per gli USA, un pò per gli infortuni, che non appena ingranava, lo hanno tartassato, ma la maggior parte credo fosse l’ambiente…ne fa 20-25 a serae perdi perchè il supportng cast era imbarazzante oppure perchè si voleva fare di Lowry una superstar…difatti adesso le gerarchie sono cambiate per il buco nero Lowry e Toronto si sta risollevando un pochino..

  • RR9

    VINCREDIBLE…woooow!!!mi esalto ancora a certe sue giocate unite alla fantasia che aveva…

  • Michael Philips

    Essere atletici ed essere il miglior schiacciatore non per forza possono essere la stessa cosa.

    Ci sono giocatori molto più esplosivi di carter nella lega, un green dei pacers OGNI volta che salta va sopra il ferro, con la testa dico. Carter aveva grande elevazione, ma non era veloce o agile come i tre citati. Aveva un primo passo micidiale, ma non il più micidiale. Poi come schiacciatore, il n.1 nella storia NBA, sia nel dunk contest(subito dietro di lui jason richardson) che in gara.
    Poi un Kobe credo di non averlo visto mai ad altezze siderali(testa vicino al ferro) ma come schiacciatore in gara, era assurdo, gli metto davanti ben pochi giocatori.

    Sicuri che westbrook sia più esplisivo di rose(al 100%)?

    James lo hanno sempre messo in queste inutili classifiche perché si tratta del freak per eccellenza. 203/205cm per 115kg che corre come un play, e non così per dire, credo sia uno dei più veloci della lega in assoluto, salta un metro e ha un controllo del corpo con pochissimi eguali, considerando i kg che si porta dietro, il migliore in quanto a controllo.

    Vedi james e pensi a magic+wilkins+malone. Non male.

    Poi quando vedi un durant (che continuano a spacciare per un 206cm quando ormai è palesemente più un 208-210cm) che corre come una scheggia, si mette a fare crossover assurdi e si infila ovunque, beh, paura.

    Bargnani poteva diventare un giocatore complicato e unico, un 213/215 con gambe velocissime (molto più degli altri 7 piedi), invece per ora nada.

    Tra i lunghi che ho visto, come velocità forse david robinson era il n.1. Lo shaq di orlando pure, quando prendeva bene, correva come un dannato.

  • gasp

    MP
    Lo Shaq di Orlando era il lungo più mobile e veloce della lega,mi ricordo alcuni cost to coast.Io metterei anche Erving sui più agili perche il “Baseline Move” nelle Finals 1980 dice di quanto era agile Doctor J

  • makahuna

    posso fare una domanda???
    ma sanders dei bucks, che faceva fino all’altro ieri???? non lo conoscevo proprio!!!

    inoltre vorrei parlare della squadra che più mi sta simpatica al momento, i golden state warriors…posso azzardare che con il ritorno di bogut sono nelle mani dell’esplosione di harrison barnes per puntare a qualcosa di importante?!?!?!

    non parlo di titolo ovviamente però sono ben costruiti, difendono forte, hanno talento…

    io credo che barnes ad un certo punto esploderà, e le sue carenze di leadership sono comlate da curry…i 2 insieme possono formare una coppia micidiale

  • Michael Philips

    boh sunders è come spuntato fuori dal nulla. Ora smazza 3 stoppate abbondanti e 8 rimbalzi in due quarti di utilizzo.

    Non se lo fila nessuno ma è già molto meglio di un deandre jordan.

    Io credo invece che il ritorno di bogut sarà complicato da mandar giù. Ora i warriors sono un team veloce, spettacolare. Con bogut dovranno cambiare dadicalmente gioco e tempi e la cosa potrebbe anche costare l’equilibrio del team.

    Barnes ha molto potenziale ma è presto per capire se farà dei grossi passi in avanti. A me impressiona molto kidd-gilchrist, ha solo 19 anni e gioca in un team ridicolo. In altri contesti e con altri stimoli credo potrebbe fare davvero bene.

    Anche beal si sta svegliando. Spero riesca a giocare assieme a wall, e ho paura perché non è che siano così diversi come stile.

  • michele

    ma poi mi chiedo se mai tornerà bogut a sto punto, mi pare sia un altro caso bynum.

    comunque come dice mp alla fine forse è meglio così per questioni di amalgama.

    ieri proprio bella la gara di denver, tra due squadre tipicamente offensive e tipicamente da western conference.

  • DW3

    MP
    bogut è un lungo abbastanza mobile per la taglia e sarà sicuramente un upgrade dietro… in attacco non ti azzoppa di certo quindi attenti ai warriors..

    fabio sei pokerista anche tu??

    sanders sta venendo su forte ma nell’uno contro uno com’è?? mi sembra un po’ leggerino…

  • fabiostoppani

    @DW3 Si pokerista… Diciamo amante del texas ma niente di professionale. Ho un account da anni su Pokerstars ma ho un gruppo numeroso di amici con i quali gioco ormai da ben 8 anni tra di noi. Prima due volte alla settimana, adesso gli appuntamenti sono sempre più diradati.
    Ho sentito Call of Duty? Beh sono il primo amante. Da buon bimbominkia un po’ troppo cresciutello di 28 anni. Su 360 in tutti i Modern Warfare (esclusivamente questi, ieri ho giocato anche al primo…) il mio account è leggenda…. ihihihihihi Se vi capita un italiano che sbraita pesantemente quello sono io.
    GRANATAAAA

  • DW3

    fabio

    io ce l’ho su partypoker ma ormai gioco solo con gli amici.. mi sono innamorato con caressa e i barrrbari!! 😉

  • Phil Ivey numero uno 😉

  • Anche io ho un account su party poker cmq, ovviamente con la foto del Dottore…quello del l’hip hop però.