Stagione 2012/13, maledetta per le scelte #1?

Curiosa la statistica che vede colpiti quei giocatori scelti con la prima scelta al Draft, da Bargnani arrivando fino a Davis.

 

Che siano 66 o 82 partite gli infortuni in NBA sono sempre all’ordine del giorno ma in questa stagione i giocatori più colpiti o comunque più martoriati sono stati coloro che al Draft sono stati scelti come prime scelte assolute, alcuni sono riusciti almeno a giocare qualche partita mentre altri ancora no.

Questa “maledizione” ha subito colpito il fresco rookie #1 dell’ultimo Draft Anthony Davis (19 anni), l’ex Kentucky ha passato un tormentato inizio di stagione e mentre stava ingranando è stato fermato da una frattura da stress alla caviglia; il nostro Andrea Bargnani (27 anni) è fermo da 16 partite causa infortunio al gomito e al polso del braccio destro, mentre il “R.O.Y” della passata stagione Kyrie Irving (20 anni) sta giocando un’ottima stagione ma è stato costretto a due soste ai box causa frattura mano ad inizio stagione.

La prima scelta al Draft 2010 Johh Wall (22 anni) ha fatto il suo esordio stagionale sabato scorso dopo aver saltato le prime 33 partite per via di un problema al ginocchio che ha anche rischiato di metterlo K.O tutta la stagione; dal Draft 2004 troviamo Dwight Howard (26 anni), il centro dei Lakers è tornato stanotte dall’infortunio alla spalla giocando bene ma la sua stagione è ancora condizionata dall’operazione alla schiena a cui si è sottoposto l’anno scorso.

Arriviamo infine a quelli che il parquet quest’anno non l’hanno ancora visto, Derrick Rose (24 anni) su tutti anche se il suo recupero sta procedendo sempre meglio, l’australiano del Draft 2005 Andrew Bogut (28 anni) è ancora fermo.

Facendo un tuffo nel passato ricordiamo le stagioni saltate interamente da Greg Oden (24 anni) nel 2007/08 e Blake Griffin (23 anni) nel 2009/10, numeri alla mano solo una prima scelta assoluta non ha mai subito stop significativi, andare al Draft 2003..

 

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B