NCAA Night report (17/1/13)

Michigan vince contro Minnesota, tutto facile per Duke, Florida e Gonzaga, Illinois crolla contro Northwestern.

 

 

Duke(#3) – Georgia Tech 73-57
DUKE: Curry 24, Plumlee 16(13 rimb.), Sulaimon 15, Cook 7, Jefferson 6(10 rimb.)
GT: Bolden 20, Miller 9, Udofia 9, Carter 8, Hunt 7

Dopo un primo tempo in cui GT mette sotto I Devils non lasciando spazi in difesa, nel secondo tempo si scatenano tutto il talent e la forza di Duke che nei primi 5 minuti scappa sul + 15, il resto è ordinaria amministrazione per la truppa di Coach K

Minnesota(#9) – Michigan(#5) 75-83
MINN: Hollins 21, Hollins 13, Mbakwe 13(10 rimb. 5 stop.), Williams 11
MICH: Hardaway 21, Burke 18, Stauskas 11, Robinson 9, Morgan 9

Va a Michigan la sfida più attesa della serata che per tutta la durata della partita non mostra nessuna difficoltà restando sempre saldamente avanti toccando anche il + 19 a 13’ dalla fine. Nel finale Minnesota prova la rimonta ma la freddezza dei Wolverines tiene al sicuro il risultato.

Portland – Gonzaga(#8) 49-71
PORT: Bailey 16, Reinfelds 12, Nicholas 7, Rodgers 4
GONZ: Olynyk 21, Pangos 14, Harris 10, Barham 9

Kelly Olynyk è sempre più decisivo e fondamentale per I Bulldogs che vincono anche contro Gonzaga portando a 8 la loro striscia di successi.

Texas A&M – Florida(#10) 47-68
TA&M: Caruso 12, Reese 10, Turner 8, Roberson 6
FLA: Rosario 19, Young 18, Murphy 16, Wilbekin 6, Boynton 5

Tutto secondo programma per i ragazzi di Billy Donovan che portano a casa la vittoria contro Texas A&M con il minimo sforzo lasciando gli avversari a soli 18 punti nei primi 20 minuti

USC – Oregon(#21) 74-76
USC: Terrell 22, Wise 17, Wesley 11, Dedmond 8
ORE: Dotson 16, Singler 14, Emory 10, Woods 10, Artis 10

Dopo essere stata sotto per tutta la partita USC sfiora il colpaccio che poteva cambiare il corso della stagione, Oregon avanti di 10 punti a 3’ dal termine si vede rimontare fino al -1 a 34” dalla fine ma il risultato non cambierà più

VCU(#22) – Saint Joseph’s 92-86
VCU: Graham 25, Theus 22(10 ass.), Reddic 15(17 rimb.), Brandenberg 12
JOES: Galloway 22, Jones 21, Aiken 15, Roberts 14

Serve un supplementare a VCU per superare una tosta Saint Joseph’s che fino a 25” dalla fine dei regolamentari era avanti di 4 punti dopo 2 liberi di Aiken ma negli ultimi 14 secondi VCU riesce a pareggiare complice anche l’errore di Roberts al tiro libero, nel supplementare i Rams sull’onda dell’entusiasmo chiudono la partita realizzando 6 punti in 90”

Illinois(#23) – Northwestern 54-68
ILL: Paul 21, Abrams 10, Richardson 7, MaLaurin 6, Griffey 6
NW: Hearn 20, Swopshire 12, Marcotullio 12, Sobolewski 10, Demps 10

Crollo inatteso per Illinois in casa contro Northwestern, già nel primo tempo si intuisce che qualcosa non gira e il punteggio li vede sotto di ben 15 lunghezze dopo i primi 20 minuti giocati non riuscendo a recupere il distacco nel secondo tempo tirando con un misero 3/20 da 3 nel corso della partita.

UCLA – Oregon State 74-64
UCLA: Muhammad 21, Anderson 17, T.Wear 17, D.Wear 6
ORST: Nelson 17, Burton 12, Schaftenaar 10, Collier 9

Ucla torna vittoriosa nella Top 25 dopo più di una stagione, Muhammad è sempre più il leader dei nuovi Bruins che sembrano essere tornati competitive anche grazie alla crescita del freshmen Kyle Anderson autore di un’ ottima prova sia in attacco che in difesa.

Per questa notte non è prevista nessuna partita per la Top 25

S.Bei

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno! Nickname: Ste

  • Il Nichilista

    Certo che tra Shabazz e McLemore non saprei chi scegliere come miglior esterno di questa generazione.
    Kyle Anderson di UCLA secondo me ha anche lui un grande potenziale. Secondo te anche lui si dichiarerà eleggibile al prossimo draft?

  • S.Bei

    Anderson lo seguo da quando ha deciso di Andare a UCLA e gia me lo gustavo insieme a Shabbazz, se UCLA andrà avanti nel torneo probabilmente andrà via sfruttando l’occasione, se dovesse fallire nel torneo probabilmente resterà al college.

    Per me farebbe meglio a restare al college