Howard-Lakers, inizia a tirare brutta aria!

Prestazioni poco convincenti in un sistema che non lo vede coinvolto, il centro potrebbe lasciare Hollywood a febbraio!

Il record dei Lakers ad oggi recita drammaticamente 17 vittorie e 24 sconfitte, quart’ultimi ad Ovest in una situazione davvero difficile specialmente con il loro super acquisto d’estate Dwight Howard (26 anni), i numeri sono i suoi ma le prestazioni sono quasi sempre impalpabili e c’è il rischio che si ri-apra la telenovela!

Già, quella telenovela che l’anno scorso ha portato allo sfinimento tutti i media globali per poi concludersi con lui che restava (forzatamente) ad Orlando, il giocatore non è soddisfatto del suo rendimento ma soprattutto non riesce ad esprimersi nel sistema di Mike D’Antoni, Kobe Bryant (34 anni) dopo il K.O a Chicago rivelò che sta facendo di tutto per aiutare l’ex Magic ma non sembrano esserci effetti positivi e i Lakers stanno iniziando a pensare di agire sul mercato.

La data è il 21 febbraio ossia il giorno della Dead-Line, per ora sono solo voci ma i Brooklyn Nets sotto sotto non hanno mai smesso di pensare al centro e non è da escludere che possano instaurare una trade a più squadre (tipo quella leggendaria a 5 squadre che proposero l’anno scorso, ndr) per arrivare ad Howard.

Howard è uno dei tanti problemi che hanno i Lakers, Pau Gasol (32 anni) nelle ultime uscite è stato utilizzato da 6° uomo e anche con buoni numeri ma il catalano non è del tutto entusiasta del nuovo ruolo.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • D-Matt

    ok allora se mi dici che avrebbero dovuto tradare stat( all’epoca miglior giocatore dei knicks) qunado hanno preso anthony non so risponderti! accetto la tua opinione ma assolutamnte non la condivido , condivido invece che i lakers dovrebbero cedere howard ti dirò di più cercherei di imbastire questa trade : howard nets, love lakers e lopez minnie

  • Danilo

    X D-Matt

    condivido la tua trade al 100%

  • Rusty

    @D-Matt: la trade che dici non è fattibile a livello economico.

  • alert70

    L’ho già scritto ma piuttosto che cedere Gasol cederei Howard, che peraltro sta anche sui marroni a Bryant, il che conticchia.

    Salarialmente i Lakers potrebbero cedere Howard per prendere un 4 di valore. Cedendo un pezzo da novanta seppur in scadenza di contratto avrebbero modo di raggiungere il loro target. Questo gli porterebbe un big tanto per dire un Love (con D’antoni) o uno Smith (con un altro coach), avrebbero lo spagnolo nel ruolo a lui più congeniale, sarebbe motivato e salarialmente per LA non sarebbe un problema con la scadenza certa del 2014. In due anni si libererebbero di una marea di contratti pesanti a partire dallo spagnolo, per passare da Metta, fino ai Balke e Hill di turno.

    Cedendo Gasol si ritroverebbero con un 4 di valore che probabilmente avrebbe in seno un bel contratto, in più avrebbero la grana di rifirmare Howard che non sarebbe certa, specie se la stagione dovesse andare in malora e i rapporti col 24 fossero freddi.

    Quindi al di là delle considerazioni tecniche c’è da tenere conto degli scenari futuri e della compatibilità tra i cestisti tutta da dimostrare.

    Fosse per me cederei Howard andando a prendermi il 4 adatto al sistema D’Antoni e che possa fare a scopa con Gasol. Gasol che se motivato può ancora dare tantissimo.

  • fabiostoppani

    @Alert Mettendo da parte che sai quanto ritenga sconsiderata la scelta di tenere Gasol per Howard, mettendo da parte quanto Gasol sia un telepass in difesa e mostri evidenti limiti a 32 anni. Mettendo in un ripostiglio tutto questo, fossi un dirigente Lakers non creerei mai un roster in funzione D’Antoni. O meglio, prima mi guarderei allo specchio e direi: “Ma è più pirla lui o più pirla io ad averlo scelto?” Detto questo, conoscendo la situazione D’Antoni e quanto sia in bilico, come potrei mai creare un roster in funzione sua? A questo punto meglio puntare su un giocatore per il futuro, visto che l’unico che può garantirmelo è uno ed ha la maglia #12 che non sarà il migliore magari fra qualche anno ma rimane sempre fra i migliori del ruolo. La situazione resterebbe disperata perché tutto il resto sarebbe da pensionare. Appena è possibile, liberarsi dei contratti pesanti in qualsiasi modo e puntare sui FA che a Los Angeles comunque hanno piacere di venire. E questa stagione, se dovesse esser evidente la dipartita dei PO, tankare. Si, avete sentito bene, tankare. Adesso si deve aspettare per vincere. Non è più possibile rischiare di pescare dal dipartimento di geriatria per provare a vincere con la concorrenza che c’è in giro.

  • D-Matt

    overule la trade fattibile sarebbe: howard ai lakers, con love e gerald wallace ai lakers e lopez ai timb

  • D-Matt

    howard chiaramente ai nets! sto delirando, è fattibile x trademachine

  • fabiostoppani

    Sta girando su questo forum insistentemente. Perché Minnesota dovrebbe dare via Love per avere Lopez? Vi sembra davvero uno scambio equo per Minnie? Per il sottoscritto mai nella vita.

  • gasp

    Howard rinnoverà perchè i Lakers hanno cosi talmente appeal che in estate ( o anche proprio alla dead line) sicuramente creeranno una squadra che potrà puntare al titolo per davvero

  • fabiostoppani

    Quel sicuramente non mi convince affatto. Voglio ricordarvi che dopo Magic e Worthy e la finale nel 91′, arrivarono a Shaq e Kobe solo nel 96′ e la prima finale e il primo titolo solo nel 2000. Insomma 12 anni senza titolo e 9 senza una finale. Magari i tifosi Lakers da 10 anni a questa parte saranno abituati a stare in cima alla Lega ma la storia lacustre non è stata costellata solo di successi. Senza l’arrivo di Gasol, sarebbe stato molto complicato tornare a vincere. Senza contare che non sempre capitano al draft i Magic o i Bryant. Gli errori commessi purtroppo andranno pagati. Il contratto a Nash è stata una follia per la quale se ne pentiranno amaramente. Prima ricostruiscono e prima potranno tornare in alto.

  • gasp

    Be anche il contratto a Bryant o quello del baffo se ne sono pentiti e tutta la colpa è da dare al trota e Kupchak in minima parte comunque forse questa estate no ma in due-tre anni i Lakers saranno ai piani alti della Western perchè hanno dalla loro parte i soldi,la città e il prestigio per attirare qualche nome di un certo livello o anche ottimi giocatori senza per forza smantellare tutta la squadra

  • alert70

    Lopez ai Wolves non ha senso salvo che si liberino anche di Pekovic.

    Faiostoppani
    Howard lo devi rifirmare, non c’è scritto sulla pietra che lo faccia. D’Antoni andrebbe esiliato, non gli affiderei la squadra neanche sotto tortura.

  • makahuna

    ammiraglio e tutti gli interessati…lo scrivo qui e poi fmb decide se cancellarloesiste un metodo per poter guardare l’nba tramite league pass GRATUITAMENTE su iphone, ipad o ipodtouch…è necessario avere un idevice jailbreakedbisogna scaricare l’app nba game time da app storesuccessivamente scaricare da cydia l’app iapcracker: questa app permette di poter utilizzare gratuitamente i contenuit a pagamento di un’altra applicazione (mi spiego, se si sta giocando ad un app di gare automobilistiche e bisogna sbloccare le auto tramite un acquisto reale, iap cracker bypassa il sistema di pagamento dell’app, facendo risultare il contenuto a agamento come pagato, anche senza aver effettuato il pagamento, interagendo direttamente con i codici dell’app, sbloccandoli)fatto ciò si entra sull’app game time, si va su “more” si seleziona “packages” e cliccando su “league pass” ci si troverà nella schermata con presente il tasto “purchase” a questo punto , premendolo, invece di essere dirottati su una pagina di pagamento collegata all app, il contenuto risulterà pagato quindi potete gustarvi tutte le partite di league pass gratuitamente.l’unico costo sarà quello di un adattatore per attaccare l’idevice alla tv.un cavo av costa 7 euro su miniinthebox, un adattatore hdmi costa intorno ai 25 euro.ho testato il tutto con ipod touch 3gcredo si possa fare anche con android, ovviamente con dispositivo rooted tramite l’utilizzo o di lucky patcher o di freedom 0.6.7

  • 8gld

    La situazione dei Lakers non è semplice per molti aspetti:
    a) decidere se D’Antoni è il loro coach.
    b) 4/5 del roster è oltre i 32 anni.
    c) il restante 1/5 è un sorridente centro che mette numeri perchè “presente” ma inguardabile per alcuni aspetti in primis i liberi e la “fatidica” distanza dal canestro che non deve superare i 3 m.
    Il tutto condito da una non “spettacolare” panchina.

    La miglior soluzione per febbraio? difficile cambiare coach, diciamo un 4 che prenda il posto di Gasol e rimanga più congeniale. fattibile? non semplice.
    Cercare una trade per il sorridente centro? quindi rimangono con 4/5 del roster oltre i 32 e un nuovo arrivato che difficilmente può superare le aspettative di una seconda stella o “comprimario”….difficile l’arrivo di un nome con il botto.

    I Lakers devono capire cosa devono fare con D’Antoni ora e a fine stagione.
    Se il baffo rimane devono trattenere il sorridente centro. Per il suo gioco è più utile l’infallibile tiratore di liberi che lo “sballato” spagnolo tecnico.

    Cmq vada oggi i Lakers si ritrovano a non avere “merce” di scambio. Se il sorridente centro decide di non rinnovare si ritrovano a metter sul mercato Nash-Bryant-Metta-Gasol-Jamison con l’aggiunta di D’Antoni e il suo staff.

    I Lakers ad oggi “scricchiolano”.