NCAA Night Report (22/1/13)

Kansas vince il derby, Michigan State di misura a Wisconsin, bene i Buckeyes anche se Della Valle non è sceso in campo.

 

 

 

 

Kansas State(#11) – Kansas(#3) 55-59
KSU: Southwell 19, McGruder 13, Rodriguez 12
KU: Releford 12, Withey 11(10 rimb.), McLemore 11

Come Organico non c’è paragone ma sis a, I derby sono sempre partite a se stanti e la differenza spesso si annulla come in questo caso , McLemore viene efficacemente chiuso dalla difesa dei Wildcats e non riesce a dare il suo solito contributo a cui ci aveva abituato recentemente, Kansas State lotta fino alla fine ritrovandosi sul -3 a 40” ma alla fine è al truppa di Bill Self a vincere la gara.

Villanova – Louisville(#5) 73-64
VILL: Arcidiacono 15, Yarou 11, Hilliard 11, Pinkston 11, Bell 10
LOU: Blackshear 17, Siva 15, Dieng 10, Smith 8

Incredibile disfatta per Louisville al Pavilion di Villanova, i 17 punti di Blackshear aggiunti ai 15 + 12 assist di Siva non sono stati sufficienti per sconfiggere una coraggiosa Villanova che poco dopo la metà del primo tempo tocca i 10 punti di vantaggio per poi rallentare sul finale, la ripresa sempre girare dalla parte dei Cardinals che in più occasioni provano ad allungare. Sopra di 6 punti a 8’ dalla fine Louisville incappa in un buio di 4 minuti in cui non segna nessun punto lasciando tornare avanti Louisville a 4’ dalla fine. Il consueto “balletto” dei liberi serve solo per aumentare il vantaggio dei Wildcats.

Wisconsin – Michigan State(#13) 47-49
MSU: Appling 19, Dawson 18, Harris 6
WIS: Bruesewitz 10, Berggren 9, Brust 8, Jackson 7, Evans 6(11 rimb.)

Partita punto a punto con il divario fra le squadre che non supera mai I 4 punti salvo nelle fasi inziali, Michigan State riesce quasi sempre a restare avanti ma non riesce a trovare lo spunto per allungare, a 17” dalla fine una tripla di Evans porta Wisconsin sul -1, Harris realizza solo 1 libero dei 2 a disposizione e fissa il punteggio sul 47-49, George a 3” dalla fine fa 0 su 2 dalla lunetta.

Ohio State(#14) – Iowa 72-63
OSU: Thomas 16, Craft 12, Smith 12, Ravenel 11, Williams 2(6 stop.)
IOWA: White 13, Clemmons 9, Marble 8, May 8, Basabe 7(10 rimb.)

Italian Job: Della Valle DNP

Nonostante il punteggio non larghissimo la partita non è mai stata in pericolo per Ohio State che nel primo tempo svolge il più del lavoro per portare a casa la vittoria, ancora assente il nostro Amedeo Della Valle.

Wake Forest – North Carolina State(#18) 86-84
WAKE: Thomas 25(11 rimb. 4 stop.), McKie 16, McIntyre 15, Harris 10, Moto 9(10 rimb.)
NCST: Purvis 18, Warren 14, Howell 13(16 rimb.), Brown 13(10 ass.), Leslie 13

Sembra di assistere a due partite diverse, nel primo tempo la superiorità dei Wolfpack è schiacciante con ben 47 punti fatti, ben 12 in più dei Deacons che nella seconda parte cambiano completamente atteggiamento riuscendo negli ultimi minuti ad avere la meglio su NC State.

Missouri(#22) – South Carolina 71-65
MIZZ: Ross 21, Oriakhi 18(11 rimb.), Brown 17, Criswell 7
SCAR: Williams 16, Slawson 12, Jackson 9, Chatkevicius 8

Missouri trova la sua ancora di salvataggio in Earnest Ross che uscendo dalla panchina porta con se 21 punti, 10 rimbalzi e 3 rubate, dopo un primo tempo non eccezionale e dopo essere stata sotto anche di 10 punti nel secondo tempo, la partita si risolve negli ultimi due minuti quando sul 61-63 i Tigers mettono un parziale di 3-12 che chiude i giochi.

Commento

Siamo entrati nella fase calda del campionato ncaa, alcune squadre stanno mantenendo le attese come Louisville e Michigan ma molte altre squadre stanno entrando nell’Elite stagionale, una di queste è senza dubbio Oregon(stanotte contro Washington State) che si piazza al 16°posto nel Ranking stilato dalla Associated Press e fa del gioco di squadra la sua arma con ben 5 giocatori in doppia cifra.
Kentucky è un cantiere aperto ma con tutto il talento a disposizione di Coach Calipari non tarderanno ancora ad entrare prepotentemente fra le Big verso il torneo finale nonostante siano incappati in qualche partita non proprio esaltante il freshman Noel sta tenendo numeri impressionanti soprattutto in difesa con 4,2 stoppate e 2,5 rubate a partita ed è destinato a fare grandi cose anche in NBA.
Kansas vincendo il derby si conferma in ottima forma con McLemore sempre più proiettato verso una scelta altissima, se non addirittura la prima, al prossimo draft. Duke è l’unica squadra che gioca stabilmente a un livello superiore per tutte le avversarie, il mix di esperienza e di freschezza messo insieme da Coach K andrà molto lontano quando sarà ora di vincere sul serio.
Nonostante la sconfitta Wisconsin è da tenere d’occhio in prospettiva March Madness. North Carolina State dopo la vittoria su Duke si è un po’ disunita ma si riprenderà nonostante l’imprevista sconfitta contro Wake Forrest. Stanotte gli Hoosier e Cody Zeller se la vedranno con Penn State e dovranno confermare la leadership che nelle ultime settimane è stata messa in dubbio in seguito a prove non eccezionali. McDermott di Creighton sta migliorando ancora le cifre spaventose dello scorso anno e stanotte contro Drake vorrà subito tornare alla vittoria dopo il brutto stop contro Wichita State.

S.Bei

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno!

Nickname: Ste