NCAA Night Report (30/1/13)

Michigan non si ferma più, Indiana cancella Purdue, Plumlee decisivo come sempre, Creighton torna alla vittoria, bene ancora Miami.

 

 

 

 

 

Michigan(#1) – Northwestern 68-46
MICH: Burke 18, Robinson 13, Stauskas 11, Horford 10, Hardaway 7
NW: Olah 10, Swopshire 8, Hearn 7, Demps 6

Nel primo tempo la partita è già decisa, la difesa dei Wolverines limita a soli 21 punti l’attacco dei Wildcats che nel secondo tempo fanno quello che possono contro la corazzata del campionato.

Purdue – Indiana(#3) 60-97
PUR: Hammons 30(5 stop.), Johnson 13, Byrd 4, Johnson 4
IND: Zeller 19(11 rimb.), Watford 17, Oladipo 17, Ferrell 11, Hulls 10

Per Indiana la partita si trasforma subito in un allenamento, Zeller raggiunge la doppia doppia in appena 25ì sul parquet. Per Purdue importante prova di Hammons con 30 punti e 5 stoppate.

Florida(#4) – South Carolina 75-36
FLA: Rosario 15, Boynton 15, Frazier 12, Murphy 8
SCAR: Carrera 13, Ellington 7, Smith 5

39 punti di divario fra le squadre, giusto per non perdere il ritmo partita.

Wake Forest – Duke(#5) 70-75
WAKE: Thomas 15, McKie 14, Harris 14
DUKE: Plumlee 32, Curry 21, Cook 12, Sulaimon 6

Dopo un primo tempo punto a punto chiuso sul 40-40 Duke prova l’allungo nei primi minuti della ripresa portandosi sul + 8 dopo 3’ sul 40-48 ma l’allungo non garantisce ai Blue Devils la sicurezza e a 7’ dalla fine si ritrovano addirittura sotto di 2 sul 60-58. La partita viene decisa negli ultimi 90” con Duke che realizza 6 punti contro i 2 di Wake Forest.

Stanford – Oregon(#10) 76-52
STAN: Randle 17, Huestis 14, Powell 12, Bright 12
ORE: Emory 12, Dotson 7, Moore 7, Singler 6, Kazemi 6

La partita per Oregon è segnata fin dai primi 7 minuti quando il tabellone segna 20-8 per la squadra di casa. Nel secondo tempo le cose non migliorano e per 5’ minuti i Ducks non trovano la via de canestro lasciando scappare Stanford fino al +19 e non riuscendo più a rientrare in partita.

Virginia Tech – Miami(FL)(#14) 64-73
VT: Green 30, Eddie 14, Raines 10, Brown 8
MIA: Larkin 25, Kadji 18, Jones 12

Ancora una vittoria per gli Hurricanes che battono anche Virginia Tech guidata dal miglior realizzatore del campionato che segna ben 30 punti ma non riesce ad evitare la sconfitta ai suoi Hokies che dopo aver chiuso in vantaggio il primo tempo si spengono negli ultimi 10 minuti.

LSU – Missouri(#17) 73-70
LSU: Hickey 20, Stringer 18, O’Bryant 14(11 rimb.), Coleman 9
MIZZ: Pressey 25, Brown 19, Bowers 10, Ross 7

Mizz sfiora la vittoria dopo aver inseguito LSU per tutta la partita ritrovandosi giocando un ottimo secondo tempo a -3 a oltre 4’ dalla sirena e arrivando a -2 quando mancano 66” alla fine ma i liberi premiano LSU

Kansas State(#18) – Texas 83-57
KSU: Gipson 17, Lawrence 12, Rodriguez 11, Southwell 8, Henriquez 7
TEX: McClellan 15, Bond 12, Papapetrou 9, Lewis 8

Dopo i primi 20’ la partita è solo una proforma per Kansas State che ruota ben 14 giocatori sul parquet.

Wyoming – New Mexico(#20) 60-63
WYO: Gilmore 15, Washington 11, Grabau 11, Adams 8
UNM: Bairstow 17, Greenwood 13, Williams 12, Kirk 10

Qualche problema di troppo per I Lobos che riescono a battere Wyoming solo negli ultimi 15” grazie ad un Jumper e due liberi di Greenwood che dal 60-59 regalano la vittoria a New Mexico

Creighton(#21) – Missouri State 91-77
CREI: McDermott 29(10 rimb.), Wragge 15, Chatman14(10 ass.), Gibbs 10
MOSU: Thurman 21, Williams 14, Marshall 10, Kirk 10, Downing 9

McDermott torna ai suoi livelli e per Creighton arriva alla vittoria dopo qualche partita non eccezionale, ottima prova anche per Chatman con 10 assist.

Cincinnati(#24) – Rutgers 62-54
CIN: Kilpatrick 19, Mbodj 10, Parker 7, Jackson 7(6 stop.)
RUTG: Mack 15, Seagears 11, Carter 11

Sean Kilpatrick è fondamentale nella vittoria dei Bearcats su Rutgers che non riesce a trovare il giusto apporto dai membri del quintetto di partenza che realizza solo 24 punti, da segnalare l’ottima performance di Jackson che con 6 stoppate limita molto l’attacco degli Scarlet Knights.

Commento

Le vittorie di Michigan e Indiana non fanno più notizie e continuano incontrastate verso il torneo di marzo, Mason Plumlee ad un delle sue migliori partita in 4 anni a Duke trova finalmente quella leadership offensiva che può risultare utile quando la palla peserà di più fra qualche settimana, Miami è sempre più la squadra del momento e batte anche Virginia Tech di Green che guida la classifica degli scorer ncaa con 25,5 punti a partita, Oregon crolla a Stanford dopo un ottimo periodo positivo che l’ha fatta arrivare fino al 10° posto del ranking della AP. I BlueJays ritrovano un McDermott fin palla e non hanno problemi contro Missouri State e si riavvicina a Wichita state nella Missouri Valley Conference.
Fuori dalla top 25 arriva la seconda sconfitta consecutiva per Ucla che perde in casa contro USC per 71-75 dopo un tempo supplementare, per Shabazz Muhammad 22 punti e 6 rimbalzi.

S.Bei

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno! Nickname: Ste