Miami fatica ad East ma James non teme!

I campioni in carica non brillano negli scontri diretti della loro conference ma la sua stella non si fascia la testa.

I Miami heat sono al comando della Eastern Conference con 29 vittorie e 14 sconfitta, una in meno dei New York Knicks che li tallonano da inizio stagione, Heat che proprio nella loro conference faticano negli scontri diretti tanto da avere un bello 0 nella casella delle vittorie.

Infatti fatta esclusione per le vittorie di lusso contro Oklahoma City e Los Angeles Lakers, i campioni in caria sono sotto 0-2 contro NY, 0-1 contro i Chicago Bulls e ben 0-2 contro gli Indiana Pacers che la scorsa notte non hanno avuto pietà; queste sconfitte sono state riportate a LeBron James (28 anni) il quale però non ci da molta attenzione: “Non ci preoccupa, non ci importa quante vittorie o quante sconfitte portiamo a casa, il nostro obiettivo è migliorare partita per partita” aggiungendo: “Non abbiamo bisogno di vittorie contro le migliori quattro squadre per dimostrare cosa siamo capaci di fare, non abbiamo bisogno di loro. Ci piacerebbe batterle, ma non abbiamo bisogno di loro”.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • YomoVoice

    Bel discorso, fa pensare che abbia definitivamente abbandonato la paranoia di dimostrare se stesso e la sua squadra migliore di tutti

  • non so io chicago con il miglior rose la temo eccome, e anche new york con stat ormai inserito la vedo molto forte

  • lbt6

    mah chicago non ci infastidiva 2 anni fa, dubito possa farlo ora, intendo in una serie da 7, nyc è una mina vagante