Perfect James salva Miami, ok Melo e KD!

Il “Chosen One” gioca una partita perfetta e salva Miami, successi comodi per Anthony e Durant, Portland vince con brivido, Beli non basta, Clippers K.O!

 

 

 

Indiana Pacers – Chicago Bulls 111-101
IND: George 21 (11 rimb), West 29, Stephenson 15, Hill 22
CHI: Deng 13, Boozer 10, Gibson 10 (11 rimb), Hamilton 10, Robinson 19, Belinelli 24, Butler 10

Italian Job: Belinelli 24 pt (8/10, 1/3, 5/6), 3 ass, 1 persa

Non basta un super Marco Belinelli ai Chicago Bulls per espugnare Indianapolis; partita equilibrata che ha visto il suo momento di svolta a 2′ dalla fine, il Beli segna il jumper del -4 Bulls (98-94) e i Pacers rispondo con un 7-0 iniziato con una tripla di Paul George e 4 liberi di David West, +11 (105-94) e vittoria per i giallo-blu, la 14esima consecutiva tra le mura amiche.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=JVA1tKYKL_E]

Philadelphia 76ers – Orlando Magic 78-61
PHI: Hawes 21 (14 rimb), N.Young 15, Holiday 13 (14 ass)
ORL: Harkless 10, Vucevic 9 (14 rimb), Moore 18, Nicholson 11

Buona vittoria per i Sixers di Jrue Holiday che superano i Magic privi di Davis e Nelson; nel secondo tempo gli uomini di Collins hanno alzato il volume dell’intensità su entrambi i lati del campo e dal +7 (42-35) del primo tempo sono scappati sul +14 (60-46) di fine 3° quarto.

Washington Wizards – Los Angeles Clippers 98-90
WAS: Webster 21, Nene 15, Okafor 9 (14 rimb), Temple 15, Wall 13, Ariza 10
LAC: Butler 15, Jordan 7 (22 rimb), Bledsoe 17, Crawford 28

Sconfitta n° 5 nelle ultime 7 partite per i Los Angeles Clippers sempre senza Chris Paul e anche senza Blake Griffin, stavolta a batterli sono stati i Wizards; le squadre entrano nell’ultimo periodo con i capitolini avanti 72-66, i Clips perderanno 8 (delle loro 20) palle e Washington le convertirà in 14 punti, decisivo il break di 7-0 a 5’25” che da +1 (80-79) ha dato il +9 (87-79) a 3’53” dalla fine.

New York Knicks – Detroit Pistons 99-85
NYK: Anthony 27, Chandler 8 (20 rimb), Smith 16, Stoudemire 20
DET: Monroe 13 (10 rimb), Calderon 15, Stuckey 14, Bynum 13

Tutto molto facile per i Kncisk di Melo Anthony contro i Pistons dell’esordiente Josè Calderon; ai padroni di casa bastano i primi 24′ per archiviare la prratica portandosi subito sul +21 (57-36), Anthony 19 punti nel primo tempo su 27 totali!

Miami Heat – Charlotte Bobcats 99-94
MIA: James 31, Bosh 23, Wade 20 (12 rimb)
CHA: Taylor 10, Henderson 12, Walker 11, Sessions 18, Mullens 12, Gordon 16

I Charlotte Bobcats spaventano e non poco i Miami Heat ma LeBron James gioca una partita praticamente perfetta (13/14 dal campo) e sfiora la tripla-doppia (30+8+8); la partita è stata decisa ad 1’13” dal termine, Charlotte sul -2 (89-87) ma i “Three Kings” segnano un canestro a testa che da il +8 (95-87) a 23″.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=n6kYa1DYgAM]

Oklahoma City Thunder – Dallas Mavericks 112-91
OKC: Durant 19 (10 rimb), Ibaka 12, Westbrook 24, Martin 17
DAL: Marion 23, Nowitxki 10, Crowder 10

Anche per i Thunder match risolto nei primi 2 quarti contro i Dallas Mavericks di un Dirk Nowitzki sempre più in difficoltà (3/11 dal campo); nel 2° quarto i padroni di casa tirano col 73% costringndo gli avversari al 39%, la frazione reciterà 39-22 OKC per il +24 (68-44), Westbrook già a quota 17 punti e KD a 15!

Minnesota Timberwolves – Portland Trail Blazers 98-100
MIN: Pekovic 13 (11 rimb), Ridnour 10, Rubio 15 (14 ass), Barea 17, Cunningham 23
POR: Aldridge 25 (13 rimb), Matthews 22, Lillard 21

Colpo di misura dei Blazers sul campo dei T-Wolves con brivido finale; a 21″ Luke Babbit fa 1/2 dalla lunetta per il 98-100 poi entra in scena LaMarcus Aldridge che prima stoppa Rubio, poi subisce fallo e fa 0/2 dalla lunetta con ancora 6″ da giocare. Aldridge viene graziato da Cunningham che non trova il bersaglio per il pareggio.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=rnnYzreXdEc]

Utah Jazz – Sacramento Kings 98-91 OT
UTA: Millsap 14, Jefferson 15 (12 rimb), Foye 20, Burks 14, Favors 13, Carroll 10
SAC: Thompson 23 (10 rimb), Cousins 10, Evans 20, Thomas 17

La divisa bi-color anni 90 non porta bene ai Kings (Cousins espulso) che cadono dopo un supplementare a Salt Lake City; all’overtime porta tutti Tyreke Evans con 2 liberi a 58″ per l’84-84, nel finale entrambe le squadre sprecheranno le loro chance per vincere. Nell’extra-time decide un break di 6-0 (4 di Millsap)a 2’39” che vale il +7 (94-87) con soli 22″ da giocare.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=AD_u954VOCo]

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Michael Philips

    Michele

    Di quella serie credo che, sia i tifosi degli heat che quelli di celtics, ricorderanno sopratutto alcuni numeri: 45-15-5.

    Io invece non ricordo tutti questi commenti indignati dell’opinione pubblica riguardo quella serie. Non li ho letti su espn, non su nba.com(quello bolscevico sì) e pochissimi ne ho visti nei forum dei due siti, infestati da fanboy e hater in quantità industriali.

    Ma esattamente perché sarebbe passata alla storia come una sorta di “lakers vs kings 2.0”? Considerando che per te wade, di proposito, ruppe il gomito a Rondo nel 2011.

  • michele

    io ho letto diversi paragoni tra l’arbitraggio casalingo di gara 2 2012 con quella di gara 6 del 2012, non parliamo poi della sponsorizzazione del sito bulgaro per la finale heat thunder prima di una gara 7 anch’essa con diversi fischi casalinghi! poi che lebron abbia fatto una grande serie chi lo nega, come nessuno credo abbia mai negato che quei lakers fossero fortissimi o negato i meriti di horry per quel famoso tiro.

  • Nitrorob

    io mi ricordo ancora la tripla di Pierce in faccia Lebron!! penso il momento in cui ho goduto di più nelle scorse finali!!:-)
    neanche Sasha Gray avrebbe potuto far meglio ahahahah
    cmq nonostante adori KD dico che il n°1 è lebron, ma spezzo una lancia in favore di Kevin
    se le % da 2 di Lebron sono migliori è perchè lui penetra più spesso di kd! e li nn lo fermi, naturale che ha buone medie!
    il confronto nn è proprio giusto quindi, dovrebbero paragonare il tiro dalla media in caso

  • Michael Philips

    Michele

    riguardo la sponsorizzazione del “sito bulgaro” verso una finale che tutti i fan del basket nba volevano, esclusi i tifosi dei celtics e spurs(giustamente per carità), che dire, non è che una serie va in una direzione perché un sito da voce a un desiderio quasi unanime. Accadde anche nel 2009 quando tutti speravano in cavs vs lakers, ricordi gli spot della nike con i pupazzi di kobe e lebron? Poi non andò in porto.

    Riguardo l’arbitraggio, non ricordo momenti clamorosi pro-heat.

    L’unico fatto che fece discutere è il contatto durant james(dubbio, molto) nel finale di gara 2. Stop.

  • Michael Philips

    Nitro

    paragonare due tipologie di attaccanti così diversi è quasi impossibile:

    Durant tira di più jumper(ma non tanto eh) e james va più a canestro(curiosità hanno entrambi 74 dunk in stagione).

    Ma se la scusa è che james segna facile nel pitturato perché è veloce e forte, allora cosa dovrei dire di durant che siccome è una pertica alta come garnett(ma con braccia ancora più lunghe!) tira in testa a chiunque senza sforzo. Non è la stessa cosa di un kobe o ray allen eh.

    Lo dico per chi cerca di sostenere che le ottime% di james sono dovute per lo più alla sua fisicità. Il suo .404% da 3 sta lì per smentire queste sciocche dispute.
    Perché pare che lebron sia l’unico con doti fisiche assurde, mentre durant, una pertica alta come un pivot che corre come e tira come una guardia, vogliamo considerarlo uno normale? Non ha anche lui enormi vantaggi grazie ai mezzi che gli ha dato madre natura?

  • michele

    beh di episodi molto controversi ce ne sono stati parecchi, questo su rondo il più famoso

    http://www.youtube.com/watch?v=KmGTDBR2ye4

    44+ 10 + 8 per rondo quella sera, visto che tutti ricordano solo il 45+15 di lbj comunque ( magic la definì la miglior prestazione di un play nei playoff, esagerando un po’ certamente, ma per rendere l’idea).

    in ogni caso amen, tanto rondo i playoff non li farà quest’anno.

  • Michael Philips

    Michele

    Se questo fallo, perché di fallo si tratta, lo vuoi far passare come uno dei clamorosi errori arbitrali(il più famoso dici) decisivi al fine della serie, allora temo che di episodi simili ne troverai a dozzine in ogni gara, in ogni serie, ogni anno.

    Ma sei ancora dell’idea che Wade abbia voluto far male a rondo di proposito? Perché quell’episodio credo rientri nella categoria “sfiga infinita” e se riprovano a fare la stessa caduta lui e wade altre 100 volte, probabilmente rondo non si farebbe mai male in quel modo. Wade si lasciò cadere su rondo, sì, ma l’esito della cosa è pura sfiga.

    Lo dico perché spesso hai tirato fuori il discorso che wade aveva con cattiveria infortunato rondo, destabilizzando quindi la serie a favore degli heat.

    Ah, la gente si ricorderà quei numeri di james perché li ha fatti a boston sotto 3-2 con tutto il peso del mondo addosso(che pregava in ginocchio per un suo fallimento) e perché mise 45+15 senza calcare la mano nel finale quando avrebbe potuto infierire di brutto.

  • michele

    infatti ce ne furono diversi e la maggiora parte in gara 2 e 7 fischi casalinghi.

    su wade mi pare che abbia dimostrato tante volte di essere un giocatore molto scorretto, cosa che ad esempio non è lebron, che è certamente un signore.

    poi sulla prestazione di lebron in gara 6 non mi pare di averla affatto sminuita ( anche se boston dopo la serie di 3 w di fila era palesemente scarica e ha rifiatato, si avvertì il fatto che mancavano i vari bradley e green dalla panchina), ho solo detto che la prestazione di rondo in gara 2 non è stata certo da meno ( oltre alla sua tripla doppia in gara 7).

  • in your wais

    Si si Michele, chiunque in America parla di furti arbitrali, ancora a distanza di mesi ogni volta che nello sport americano c’è un errore arbitrale (che ne so, un touch down non concesso), si dice “è proprio un’altra Miami-Boston”

    Porco cazzo, uno si alza la mattina e dice la prima puttanata che gli viene in mente…Wade uno dei giocatori più scorretti della NBA, Boston Miami con chissà quali polemiche…sei davvero un poveraccio, mi dispiace per te, che non riesci a goderti uno sport meraviglioso, e dividi il mondo in pro e contro Celtics

    Io per fortuna non ho i tuoi problemi, ho una vita, un lavoro, qualche hobby, ed un paio di volte in vita mia ho pure scopato. Tu mi raccomando continua a coltivare i tuoi trifogli, che più sono grossi e meglio te li puoi infilare su per il colon

    Notte pupazzo

  • un paio di volte, ah sarcasmo.. non lo avevo capito