Denver suona la 9^ consecutiva, bene i Mavs!

Gallinari e soci espugnano Cleveland e fanno 9 consecutive, Nowitzki ferma i Warriors, Villanueva stende i Bucks, bene Philly!

 

 

 

 

Cleveland Cavaliers – Denver Nuggets 103-111
CLE: Gee 20, Thompson 11, Irving 26, Livingston 11, Ellington 13
DEN: Gallinari 19, Faried 17, Koufos 10, Iguodala 14, Lawson 14, Chandler 11

Italian Job: Gallinari 19 punti (3/7, 3/6, 3/4), 9 rimbalzi, 2 recuperi

I Nuggets continuano la loro marcia perfetta passando anche alla Quicken Loans Arena grazie all’ennesima ottima prova di Gallinari ma in generale del quintetto base, capace di andare tutto in doppia cifra. Tra i padroni di casa spicca il solito Kyrie Irving ma non basterà a rimontare quei 10 punti di vantaggio che hanno tenuto la franchigia del Colorado costantemente avanti durante tutto il secondo tempo.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=YZ1tVSRB3oE]

Philadelphia 76ers – Charlotte Bobcats 87-76
PHI: Turner 16, Allen 14, Hawes 17, Holiday 20Pargo 12
CHA: Mullens 16, Henderson 13, Sessions 20

Non proprio la gara più emozionante della serata quella del Wells Fargo Center di Phila. I Bobcats in realtà sono riusciti a mantenere vivo il match fino all’ultimo periodo, quando saranno i jumper di Hawes e Holiday a consegnare un vantaggio solido (81-72 a due giri di lancette dal termine) fino alla sirena finale.

Milwaukee Bucks – Detroit Pistons 100-105
MIL: Mbah a Moute 11, Ilyasova 15, Dalembert 14, Jennings 26, Dunleavy 10
DET: Singler 11, Monroe 14, Calderon 23, Stuckey 19, Villanueva 18, Bynum 12

Grazie all’apporto preziosissimo della panchina Detroit sbanca Milawaukee al termine di una gara tiratissima. Sul 100-100, a decidere le sorti del match è Charlie Villanueva a 9” dal termine a sparare la tripla del successo visto che Jennings sul possesso successivo troverà solo il ferro e Stuckey metterà il punto esclamativo dalla lunetta

Villanueva, colpo da K.O!
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=xMm1wzlRFEg]

Dallas Mavericks – Golden State Warriors 116-91
DAL: Marion 26, Nowitzki 15, Mayo 19, Collison 18, Brand 11
GSW: Barnes 12, Lee 10, Thompson 11, Curry 18, Landry 13

Dallas demolisce Golden State 116-91 in una gara senza storia fin dal secondo quarto, chiuso sul +26 (62-36) da parte dei texani guidati da Shawn Marion e in generale da un’ottima prova di squadra. Lo scenario è decisamente cambiato dal rientro del tedesco in squadra.

Sacramento Kings – Utah Jazz 120-109
SAC: Salmons 11, Thompson 21, Cousins 13, Evans 12, Thomas 25, Thornton 24
UTA: Jefferson 16, Burks 24, Kanter 15, Carroll 14

Guizzo vincente dei Kings in un palazzetto rumoroso e in protesta contro la decisione di porre fine al basket nella capitale californiana. Utah si è giocata la partita fino all’inizio del terzo quarto, soprattutto grazie a Burks e Kanter dalla panchina ma negli ultimi 24’ sono saliti in cattedra Marcus Thornton e Jason Thompson che a suon di jump shot hanno annichilito i Jazz, capaci solo di rendere nel finale il passivo meno pesante

N.S

N.S

Sangue Romagnolo ma cresciuto 19 anni a Como, si innamora della palla a spicchi nell’ormai preistorico 2001 (militando in squadra con FMB), al Pianella di Cantù per il derby contro i cugini varesotti.
Tifoso Lakers, Packers e del Cesena calcio, venera Jason Williams, le IPA fortemente luppolate e la jersey viola dei Raptors di Damon Stoudamire.

Nickname: N.S

  • gasp

    4 anni fa non era nella top 3 ma subito dietro,certamente nella top 5 come oggi:James-Durant-Bryant-Paul-Melo (contando che Rose non gioca).Ma per l’impatto che ha sulla squadra lo metterei tranquillamente nella top 3 perchè prima del suo arrivo i Clippers avevano finito 32-50 ed erano la barzelletta della lega,la stagione con Paul 40 vittorie e addirittura 2 turno ad Ovest.

  • Lemmy

    Siccome simpatizzo sempre per i più scarsi, per stasera: GO LAKERS! 🙂

  • Michael Philips

    Vero, ma con paul sono arrivati anche altri rinforzi eh. Mica era la stessa squadra che aveva griffin nell’anno da rookie. Comunque un paul che gioca come sa, ovvero un pò meglio di come fa ora, può lottare per l’MVP più di un melo.

  • Lemmy

    Sicuramente MP. Avere in squadra gente come Crawford, Billups, Barnes aiuta. Però tranne Billups (che tra l’altro ha passato più tempo in infermeria che sul parquet) non vedo grandi giocatori arrivati (Crawford e Barnes sono dei buoni giocatori, niente più) e la squadra è pressocchè quella che era prima. Con l’unica differenza che a guidarla c’è CP3.

  • gasp

    coDovrebbe tornare quello del 2008 per lottare per l’MVP comunque non penso che tornerà mai così perché non serve, se vogliamo si potrebbe dire lo stesso discorso che si fa con LeBron:agli Hornets non c’era molto talento quindi Paul doveva fare cose assurde,invece ai Clippers c’e un gruppo talentuoso quindi non serve il Paul da 30 punti ogni sera.

    P.S stranamente i Lakers sono avanti di 4,LeBron 100 % dal campo

  • Lemmy

    Assurdo LeBron.

  • Magic

    Stasera per ny il problema è stato che jr era in serata nera…e shumpert fa tanta fatica in attacco, in più uno stat in calo e la partita eroica di melo è stata vanificata…però cosa poteva fare di più?! L’ultimo quarto era ovviamente stanco…ha giocato sempre…e ha giocato uno contro cinque tenendo in partita ny da solo.
    Secondo me lo sottovalutate sempre…senza di lui ny non avrebbe assolutamente il record che ha; poi è semplicemente pazzesco…non ha l’atletismo di lebron, nè le braccia e l’altezza di kd, ma tecnicamente è spaventoso e come attaccante è immarcabile alla pari di durant…senza avere il suo fisico…

  • Lemmy

    Magic

    Non è che Melo abbia il fisico di un impiegato. A detta di tanti difensori in Nba è uno dei più tasti da marcare, perchè abbina una forza spaventosa ad un altrettanto spaventosa velocità di piedi. Nonchè tecnicamente è un tiratore mortifero. Nessuno lo sottovaluta. Però non credo che il record di NY sarebbe di molto inferiore se lui, che so, avesse saltato 10-15 partite quest’anno. Stessa cosa non si può dire dei Clips senza Paul: Chris cambia completamente il volto della squadra. Si parlava di questo, non se Paul fosse in assoluto un giocatore migliore di Melo, semplicemente il peso specifico che hanno sui risultati di squadra.

  • Lemmy

    Che assist sta servendo Kobe stasera…

  • gasp

    A Los Angeles intervallo lungo parità sul 53-53, Kobe in versione assistman e LeBron sempre 100 % dal campo (!)

  • Michael Philips

    Magic

    Con Melo i difensori sanno che è dura ma si può provare, con Durant ormai è un terno all’otto. A livello di efficienza non si possono più paragonare, Durant è balzato un bel pò sopra.

    Melo è comunque un bisonte(203cm per 107Kg), molto forte fisicamente(dopo james l’ala piccola più forte) e al contempo velocissimo. Non si parla di uno di 195cm eh!

    Ma il suo problema è la selezione dei tiri, è qui la differenza con Durant. Durant ha imparato ha capire quando forzare e quando passarla, melo invece no. Tutto qui.

  • gasp

    Pardon,non si sta giocando a LA ma a Miami! 😀

  • Michael Philips

    Correggo: Durant ha imparato a capire…

  • Magic

    Ho capito cosa volete dire ragazzi…però credetemi…io seguo numero sempre…e se melo avesse saltato 20partite il record sarebbe diverso.
    Sulla selezione di tiri posso essere d’accordo…ma melo il salto di qualità l’ha fatto mentalmente, finalmente. Questo è ciò che vorrei gli venisse riconosciuto. In quanto a talento puro non credo sia secondo a nessuno, e ribadisco talento puro, non efficienza perché sono il primo a riconoscere che james susa più efficiente. Come talento per questo sport ne ho visti pochissimi così. Oggi credo che siano proprio James, kd, melo e kobe i giocatori più dotati, Paul è fantastico, ma secondo me meno impressionante, individualmente beninteso.

  • Lemmy

    Che canestro Kobe! Che canestro! Add-one compreso.

  • gasp

    Illegale LeBron ma gli altri Heat giocano da schifo, potevano essere avanti di 10 punti invece parità.

  • michele

    questo per la tripla del 6 era chiaramente uno schema.

  • Michael Philips

    A questo punto voglio un james vs kobe nel quarto periodo. Kobe chirurgico oggi, sta giocando con una sicurezza assurda, e contro ha wade, allen e alcuni possessi james.

    Lebron sta continuando una serie ridicola di gare in cui stat tirando con il 75% dal campo credo. Boh?

  • gasp

    Secondo me nel 4/4 Wade si sveglierà

  • Michael Philips

    Comunque clark davvero buono. Forse l’unica buona notizia nella stagione dei lakers.

  • gasp

    E si Clark ai Lakers ha dimostrato quanto vale,bisogna averlo anche la prossima stagione

  • mav

    howard non ne azzecca una…

  • michele

    howard non riesce a fare nemmeno un tagliafuori, è evidente che fisicamente non sta bene.

  • D-Matt

    gasp ha azzeccato Wade si è decisamente salito in cattedra nel 4/4

  • gasp

    Michele hai ragione qualche giorno fa aveva detto che la schiena non era neanche al 75%
    D matt
    Io volevo portare sfiga! 😀

  • mav

    spero per howard che non sia neppure al 50% la schiena…e cmq se fossi stato in d’antoni,avrei fatto marcare james da clark che è piu rapido e atletico dell’artest attuale

  • Lemmy

    Nash 1, dico UN assist. Eh?? Are you kidding me? Poi perchè servire Howard fuori forma puntualmente triplicato in area? Hanno preso 3-4 contropiedi perdendo palla nel tentativo di servire il 12…mah.

  • D-Matt

    gasp
    l’avevo capito infatti ero ironico aahah

  • Michael Philips

    wade spaventevole.

  • gasp

    Ma dico Wade non poteva stare in panchina a farsi un pisolino? XD

  • D-Matt

    Wade è un giocatore palesemente finito, anche stasera x l’ennesima volta Bryant gli ha fatto mangiare cacca, secondo me ormai manco nella top 20 sta

  • Mi sa che non si sono sforzati troppo a difendere l’uno sull’altro eh…Kobe 11-19 28pt 9ast 6reb
    Wade 12-18 30pt 2reb 5ast

  • alert70

    Ci sono almeno 20 punti di differenza tra le due squadre. Gli Heat hanno giochicchiato per 3 quarti per poi pigiare sull’acceleratore. Quando volevano difendere, trovare l’uomo libero, rubare i palloni, non ce ne era per LA. Gara scontata.

  • Dante

    fatemi dire che i lakers fanno ridere..stanno attaccati alle partite solo grazie al talento individuale,non c è uno straccio di chimica..senza kobe ci sarebbe da piangere. metta inutile, howard fuori fuori fuori condizione e le consuete palle perse che ormai non si contano più purtroppo

  • gasp

    Ragazzi io porto sfiga ai Lakers