Charlotte ferma Boston, Spurs ok a Chicago!

Celtics fermati a Boston da Sessions, Spurs di forza a Chicago senza i “Tri Amigos”, bene i Nets ad Indiana, sorridono Minnesota e Clippers!

 

 

 

Philadelphia 76ers – Los Angeles Clippers 90-107
PHI: Turner 10, Hawes 5 (10 rimb), N.Young 29, Holiday 10, Pargo 10
LAC: Barnes 11, Griffin 20, Jordan 8 (10 rimb), Paul 21 (11 ass), Crawford 20, Bledsoe 10

Chris Paul e la sua banda vincono a Philadelphia dove non è bastata la reazione d’orgoglio nell’ultimo periodo; la partita di fatto è stata segnata già nel primo tempo con gli ospiti avanti 33-56 con CP3 già a 12 punti e Jamal Crawford a 11, il vantaggio dei Clips ha toccato anche le 32 lunghezze sul 63-95.

Charlotte Bobcats – Boston Celtics 94-91
CHA: Mullens 25 (18 rimb), Henderson 16, Walker 18, Sessions 19
BOS: Pierce 13, Garnett 16 (13 rimb), Terry 12, Green 18

La fatica dei 3 OT di domenica si è fatta sentire per i Boston Celtics battuti a Charlotte in volata; uomo partita Ramon Sessions, suo il jumper a 25″ dalla conclusione che ha dato il sorpasso Bobcats sul 92-91, successivamente KG sbaglia la replica, Walker fa 2/2 dalla lunetta lasciando però 14″ agli ospiti. Charlotte trema perché Boston per due volte ha la chance del pareggio ma Pierce e Bradley non la sfrutteranno.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=zGWuP9_U4es]

Cleveland Cavaliers – Minnesota Timberwolves 92-100
CLE: Gee 11, Thompson 16, Waiters 12, Irving 20, Speights 10, Ellington 10
MIN: Gelabale 11, Williams 13, Pekovic 16 (10 rimb), Ridnour 21, Rubio 13 (10 ass), Shved 11

Luke Ridnour segna 13 dei suoi 21 punti nel 4° periodo e Minnesota torna a vincere, a Cleveland non sono serviti i 20 (9/20 dal campo) di Irving; match combattuto ed equilibrato fino a 7′ dalla sirena finale quando gli ospiti hanno trovato la fuga grazie ad un break di 10-2 che li ha spinti sul +9 (83-92) a 3’55”.

Indiana Pacers – Brooklyn Nets 84-89 OT
IND: Hibbert 12 (10 rimb), Stephenson 14, Hill 22, Pendergraph 14
BKN: Wallace 11 (11 rimb), Evans 8 (22 rimb), Lopez 25, Johnson 17, Taylor 12

Senza Deron Williams (infiammazione caviglia) i Nets colgono un’importante vittoria sul campo degli Indiana Pacers dove Paul George non ha brillato (1/10); incontro che è andato all’overtime grazie ad un tiro a 13″ di Joe Johnson per il 76-76, su finale West non ha trovato il buzzer-beater.
Nel supplementare è stato invece Gerald Wallace ha mettere il punto esclamativo con la tripla del +4 (79-83) a 1’54” dal termine, poi il tap-in di Evans a 45″ ha di fatto chiuso i giochi sul 79-85

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=KhRerwj7mwI]

Detroit Pistons – New Orleans Hornets 86-105
DET: Singler 14, Monroe 17 (11 rimb), Calderon 13, Stuckey 19
NOH: Aminu 12 (14 rimb), Lopex 23 (10 rimb), Anderson 31, Mason Jr. 14

Buona vittoria in trasferta dei New Orleans Hornets al Palace di Detroit dove le bombe di Ryan Anderson (5/9) hanno fatto la differenza; 2 delle 5 triple di Anderson sono arrivate sul finire del 2° quarto nel parziale di 14-5 Hornets per il +14 (41-55) dell’intervallo, Detroit non ha più rimontato.

Chicago Bulls – San Antonio Spurs 89-103
CHI: Deng 11 (11 rimb); Boozer 14, Noah 7 (15 rimb), Hamilton 16, Robinson 20
SAS: Leonard 26, Diaw 10, Splitter 16, Green 18, Neal 16

Italian Job: Belinelli 6 pt (1/3, 1/3, 1/2), 2 rimb, 2 ass, 1 rec, 2 perse

Allo United Center i San Antonio Spurs (senza i Tri Amigos) battono i Bulls con Kawhi Leonard in versione “go-to-guy”; Spurs sempre al comando, Chicago reagisce con Nate Robinson e arriva fino al -1 sul 76-76 dopo 3′ del 4° periodo, i nero-argento non si spaventano e rifilano un parziale di 13-3 per il +11 (78-89) che manderà i titoli di coda

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=LjVu2HopzPQ]

Milwaukee Bucks – Washington Wizards 90-102
MIL: Ilyasova 19, Ellis 24, Dunleavy 11
WAS: Nene 21 (13 rimb), Okafor 12 (10 rimb), Wall 14 (10 ass), Beal 28

Bradley Beal spara il suo career-high (28 punti) e aiuta i Wizards a vincere nel Wisconsin; momento di svolta a 8’52” dal termine, Milwaukee arriva sul -3 (78-81), time-out Wizards e all’uscita i capitolini piazzano un 9-0 che li vale il +12 (78-90) a metà periodo, i Bucks stavolta non rimonteranno.

Dallas Mavericks – Atlanta Hawks 101-105
DAL: Marion 10, Nowitzki 24, Mayo 19, Collison 14 (10 ass) Carter 13, Wright 11
ATL: Smith 26 (13 rimb), Horford 21 (10 rimb), Harris 15, Teague 20, Korver 10, Pachulia 8 810 rimb)

Colpo esterno degli Hawks che vincono a Dallas grazie ai 20elli di Smith-Horford-Teague; match deciso dalla freddezza dalla lunetta di Smith e Teague, chiamati in causa a 22″ i due hanno fatto 4/4 per il +5 (98-103), Nowitzki trova la tripla del -2 ma Korver sarà gelido dalla linea della carità.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=r6Gkwz5UiTs]

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • mav

    Dovrei rispondere a mille cose riprendendo anche il discorsi fatto ieri..non mi sembra il caso,vuoi per il poco tempo vuoi perche devo andare a lavoro.. rispetto chi mitizza MJ solo per il fatto che jordan è jordan e il secondo arriva terzo…io non la penso cosi e ciccia:-)..idem con patate sul discorso di clyde

  • From Three

    @ Accio
    Veramente quello che scrive ogni 5 minuti sei tu… e mi spiace smentirti ma in quegli anni, logicamente non con la frequenza e la possibilità di oggi, ho potuto vedere molte partite non dei primi anni 80 ma dalla fine, anche coi VHs che vendeva la mitica libreria dello sport in via carducci a Milano.
    A me non da fastidio se ti lamenti, per me puoi dire e scrivere quello che vuoi, ma non puoi imporre agli altri di scrivere quello che vuoi tu… poi fai come ti pare se non hai voglia di leggere un commento lo salti 🙂 è la libertà di internet

  • Paolo

    ciao a tutti,io non posto mai ma leggo tutti i giorni,devo dare ragione ad @accio,anche a me piacerebbe leggere riguardo l’argomento del topic,essendoci gia’ altri posti dove discutere dell’ipotetico.
    in questo modo spesso poi mi stanco e cambio sito,beh direte voi fai un po’ quel che ti pare…
    pero’ e’ cosi’ che si comincia e poi si rischia di diventare una cattedrale nel deserto,ed un sito cosi’ ben fatto da gente competente mi spiacerebbeperderlo…

  • Magic

    È vero anche che il forum funziona male…io ho provato varie volte ad aprire topic e puntualmente non ha funzionato.
    Anche io credo che sarebbe bello rimanere sulle partite della notte..però evidentemente gli interessi sono altri e il revival tira parecchio in questo sito, tuttavia sarebbe bello variare pure nei commenti nostalgia…non sempre mj, kobe e Co…io per esempio sono sempre rimasto affascinato da gervin…però non l’ho mai visto giocare, tranne che nei DVD…perciò non mi sono mai reso conto di quanto fosse forte…se qualcuno me ne volesse parlare per ne sarebbe interessante…

  • michele

    “in pratica se Seattle non avrebbe avuto una squadra entro il 2013 OKC doveva pagare questa multa!”

    nitrorob santo cielo, non per fare il professorino ma almeno la consecutio temporum controllala prima di premere il tasto invio…..

    quei 30 milioni comunque furono un risarcimento visto che la franchigia sonics aveva un contratto di affitto della key Arena fino al 2010. Portando i sonics a OKC bennett ruppe quell’accordo due anni prima della scadenza, tutto qui, evidentemente decise che valeva la pena farlo.

  • Lemmy

    Allora, per chi dice che Jordan marcato dagli esterni degli anni 2000 non avesse combinato niente, ecco un pò di statistiche della stagione 2001/2002 (MJ 38 anni, dopo 3 di inattività):

    1)Vs Boston: a marcarlo Pierce: 32 pts, 8 rebs, 6 assists;

    2)Vs Bucks: a marcarlo Ray Allen: 31 pts, 4 rebs, 3 ass;

    3)Vs Lakers: a marcarlo Kobe: 22 pts, 5 rebs, 6 ass;

    4)Vs Raptors: a marcarlo Carter: 23 pts, 7 rebs, 5 ass;

    5)Vs 76ers: a marcarlo Iverson: 30 pts, 8 rebs, 6 ass.

  • Michael Philips

    prescelto

    Ho letto il bizzarro sondaggio della gazzetta, e il bizzarro risultato. Ora, chi sano di mente, potrebbe pensare che james dopo un solo anello può essere vicino a jordan, quindi figuriamoci addirittura meglio? Un sondaggio dell’inutile sito della gazzetta non dovrebbe far nascere discussioni. Non capisco perché mi hai chiamato in causa a riguardo.

    Il giudizio su james credo sia sospeso per altri 7-8 anni credo.

  • hanamichi sakuragi

    lemmy per curiosità come erano le %?

  • il maestrino

    mav byron russell è un giocatore mai iniziato e neanche esistito… si chiama Bryon Russell…

  • docpretta

    continua il trend positivo dei Wizard.. da quando è rientrato Wall hanno ritrovato la “quadra”.

  • Michael Philips

    Con Wall i Wiz sono 10W e 7L, non male.

  • Lemmy

    hanamichi

    in 2 occasioni 50 %, 45 % un altra e 38 % l’altra ancora.

  • Lemmy

    Comunque parliamo di un 38enne in una squadra non proprio eccelsa…anche se parliamo di MJ 38 anni vanno sempre considerati, e soprattutto 3 di inattività.

  • Consecutio Temporum

    Nitrorob tu non mi conosci

  • mad-mel

    La gazzetta non e un giornale. L’unica utilita’ puo essere come carta da culo. Cmq sconfitta dolorosa per i Mavs, francamente una stagione alquanto strana. Non ho capito le intenzioni che aveva quest’anno e cosa possa fare l’anno prossimo Cuban…

  • marimba

    michael jordan, sei un giocatore finito.
    nostalgici, siete persone vintage ed anacronistiche.
    magliette nuove, sviluppate dall’anziano kobe che ha reumatismi e deve giocare con la maglia della salute.

  • cuni

    l’unica cosa decente della gazzetta è il rompi pallone di gene gnocchi, STOP

  • lilin

    wall ha avuto un impatto importante sulla squadra e sopratutto su beal.
    è più play di quanto si pensasse, o perlomeno di quanto pensassi io.
    non saprei cosa ma manca poco a washington per diventare una bella squadra…