Rose-Shock, potrebbe saltare la stagione!

Fulmine a ciel sereno in quel di Chicago dove D-Rose non se la sente di di tornare in quanto la gambe sinistra non risponde come vuole lui.

Ad inizio settimana i tifosi dei Chicago Bulls stavano già pregustando le settimane successive in quanto sarebbero state quelle che avrebbero rivisto in campo Derrick Rose (23 anni), ma in settimana prima coach Tom Thibodeau aveva placato gli animi e ieri proprio il diretto interessato a gettato un secchio di acqua ghiacciata sul suo ritorno…ora in forte dubbio!

ROse ha preso parte a qualche 5-Vs-5 ma le sensazioni avute non sono positive, all’USA Today D-Rose ha dichiarato: “Sono ancora molto lontano dal ritorno” spiegando il perché non si sente pronto: “Se riesco a schiacciare allora vuol dire che sto bene, ma ad oggi non ci riesco, sto lavorando molto sul mio tiro ma non voglio diventare uno spara-tutto, ho intenzione di essere qualcuno che può sempre colpire un tiro in sospensione, ma il mio gioco è basato prevalentemente sulle entrate e sulla dinamicità”.

Durante le partitelle l’ex Memphis ha subito qualche colpo alla gamba infortunata ma non fa un dramma: “Non ho paura, sono cose che succedono e non hanno influenzato la mia situazione” infine parla della pressione che tutti gli stanno mettendo per tornare: “Pressione? Questa è l’ultima cosa a cui sto pensando. Lo so che è tutto su di me, quando sarò pronto sarò pronto”.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • mik

    Se non può schiacciare direi che è lontanino dal 100%, e chiedergli di tornare ora mi sembra decisamente prematuro, anche perchè ha 23 anni e tutta una vita davanti per rifarsi.

  • alert70

    Calma e sangue freddo. Deve tornare quando è al top fisicamente e psicologicamente. Non prima.

  • Per me gli conviene saltare l’intera stagione, rischio troppo elevato..il problema è che ormai Chicago è terrorizzata

  • Mr Big Shot

    se ciao core, se uno come lui non riesce a schiacciare vuol dire che non è lontano, è lontanissimo, fa bene a prendersela con comodo, non ne vale la pena

  • michele

    rose ha un modo di giocare particolarmente pirotecnico ed esplosivo, è inevitabile che non si senta ancora sicuro. purtroppo ho paura che sarà così anche per rondo.

  • Lorenzo

    Deve prendersi tutto il tempo che ci vuole…anche la stagione va bene…mi dispiacerebbe non vederlo ancora fino all’anno prossimo però se non è pronto meglio che aspetti inutile un rientro prematuro sennò poi rischia di rifarsi male

  • lilin

    secondo me hanno fatto queste dichiarazioni perchè si sono accorti che dando le speranze nei giorni scorsi hanno creato troppa pressione per il rientro. uesto non va bene perchè tra fans e sponsor si rischia di voler rientrare per accontentare tutti senza esserne sicuri quindi preferiranno far cadere le aspettative per lavorare con calma e rientrare sereni.
    io penso che rientrerà nei play off…

  • Mr Funk

    Brutto infortunio il suo se sommato all’aspetto psicologico che incombe. Tornerà a essere esplosivo come una volta? Speriamo

  • cuni

    alla fine per il crociato ti va un anno, poche storie. Si è fatto male ad aprile, quindi.. io nei PO non me la sentirei di schierarlo, tutta un’altra fisicità.. Se non riesce a schiacciare, lo si aspetta al training camp e via

  • Jurassic_Park

    Non è neanche detto che sia un male tenerlo a riposo fino al training camp, considerando che Chicago si tiene a galla nella Eastern anche senza di lui. L’anno scorso al ritorno dall’infortunio non fu proprio positivo per la propria squadra. Non dico che possa essere dannoso, ma metterlo a rischio per non vedere migliorare la squadra più di tanto non vale la pena.

  • La rottura del crociato è una roba seria…per chiunque, anche per chi è un professionista.
    Per esperienza personale (rottura totale del crociato sinistro e rottura del menisco dello stesso ginocchio l’anno successivo) credo che gli convenga andarci piano…
    Fa bene a non rischiare, ma credo dovrà anche mettersi in testa che non sarà più quello di prima…il che non sarà necessariamente un male.

    Se prima era un continuo di penetrazioni, ora dovrà necessariamente costruirsi un tiro da fuori migliore per sopperire alla riduzione di esplosività che inevitabilmente avrà.
    Io credo che diventerà un giocatore decisamente migliore quando rientrerà…magari non subito, ma nel giro di un anno o due vedremo un Rose più tecnico, più imprevedibile e più capace di coinvolgere e migliorare i compagni.
    Sarà a mio avviso molto meno spettacolare e esplosivo…ma non sarà un male…

  • 8gld

    …“Lo so che è tutto su di me, quando sarò pronto sarò pronto”.
    L’importante è che mantenga questa convinzione e non affretti i tempi. Va bene anche saltare la stagione. Non serve rischiare per i p.o. o se li fa è solo perché “quando sarò pronto sarò pronto”.

    Massu4:
    anche tu colpito dalla bestia nera. mi piace l’identikit del Rose post-infortunio.