Johnson eroe di Brooklyn, Gallinari piega Boston!

A Brooklyn Johnson doppiamente eroe della serata, Gallo torna guida Denver, Parker-Show a Sacramento, bene Chicago, Charlotte e Utah su GSW!

 

 

 

Washington Wizards – Toronto Raptors 88-96
WAS: Webster 16, Okafor 12, Neal 25, Booker 10
TOR: Gay 24, DeRozan 24, Lowry 11, Lucas III 10

Italian Job: Bargnani 9 pt (3/4, 1/3 da 3), 4 rimb (1 off), 1 ass, 1 rec, 1 persa,1 stop

Grazie ai 48 punti del duo DeRozan-Gay i Raptors vincono nella capitale; canadesi sempre al comando sin dalla palla a due, nel 4° i Wizards si fanno sotto sul -5 (78-83) ma un break di 7-1 (4 di Gay) ha chiuso i giochi sul +11 (79-90).

Orlando Magic – Charlotte Bobcats 92-105
ORL: Harkless 15, Nicholson 13 (12 rimb), Vucevic 18 (11 rimb), Afflalo 18, Nelson 10, Redick 10
CHA: Mullens 20 (12 rimb), Henderson 24 (10 rimb), Walker 24, Sessions 10, Gordon 10

Stessa combinazione di punti per il duo di Charlotte composto da Gerald Henderson e Kemba Walker (48) nel successo esterno a casa dei Magic, Bobcats padroni del campo tanto da toccare anche il +22, poi però nel 4° periodo hanno tirato 3/16 dal campo rischiando grosso quando Orlando è arrivata sul -2 (88-90) a 4′ dal termine. A salvare la serata ci ha pensato Kemba segnando 6 punti bel break di 8-2 che ha dato il +8 (90-98) a 1’47”.

Brooklyn Nets – Milwaukee Bucks 113-111 OT
BKN: Lopez 19, Johnson 24, Williams 19, Blatche 14, Watson 11
MIL: Ilyasova 21, Sanders 14, Ellis 18, Jennings 34

Al Barclays Center di Brooklyn Joe Johnson torna a vestire i panni dell’eroe battendo da solo i Milwaukee Bucks con due tiri decisivi; a 1″ dalla fine del regolamentari J.J spara la tripla del pareggio a quota 105 poi, nell’extra-time, replica andando a segnare il jumper sulla sirena per la vittoria! Prima del tiro decisivo Milwaukee aveva avuto la palla del sorpasso con Jennings.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=ujUxjtbpQFU]

Detroit Pistons – Memphis Grizzlies 91-105
DET: Knight 13, Calderon 10, Jerebko 13
MEM: Randolph 15 (10 rimb), Allen 10, Conley 19, Pondexter 10, Davis 14, Bayless 8 (10 ass)

Zach Randolph e Mike Conley trascinano i Grizzlies sul campo dei Pistons non in serata (38/82); match deciso negli ultimi 8′ del 2° quarto con gli ospiti che hanno piazzato un break di 23-3 (13 firmati dai panchinari) andando a toccare il +11 (42-53) al riposo lungo.

New Orleans Hornets – Chicago Bulls 87-96
NOH: Aminu 10, Davis 15 (10 rimb), Gordon 20, Vasquez 11 (10 ass)
CHI: Deng 20, Boozer 17 (10 rimb), Noah 15 (17 rimb), Hinrich 5 (10 ass)

Italian Job: Belinelli 9 pt (1/4, 1/2, 2/2), 3 rimb (2 off), 4 ass

Il reparto lunghi di Chicago domina il pitturato degli Hornets e i Bulls vincono a domicilio; a 2′ dalal conclusione Bulls sul +10 (82-92), New Orleans ha la chance di accorciare ma Aminu prima commette sfondamento su Hinrich, gli arbitrio cambiano decisione dando il fallo al PG bianco, ma sempre Aminu poi perderà la palla che segnerà la fine.

Denver Nuggets – Boston Celtics 97-90
DEN: Gallinari 26, Faried 7 (16 rimb), Koufos 11, Lawson 26, Miller 11, Brewer 10
BOS: Pierce 10, Garnett 12, Lee 15, Bradley 17, Green 20

Italian Job: Gallinari 26 pt (3/8, 4/9, 8/11), 5 rimb (1 off), 5 ass, 1 rec, 1 persa

I Nuggets tornano a casa, ritrovano Danilo Gallinari e battono i Boston Celtics; partita decisa negli ultimi 69″ m, i Celtics riescono a portarsi sul -4 (94-90) ma l’altura gioca un brutto scherzo ai giocatori di Rivers, infatti tireranno 1/7 dal campo negli ultimi 2′ compreso anche uno 0/2 dalla lunetta di KG con Boston sotto 91-86.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=Tt63E3cV_5c]

Utah Jazz – Golden State Warriors 115-101
UTA: Ma.Williams 11, Millsap 14, Jefferson 24, Foye 15, Tinsley 14, Hayward 17, Burks 12
GSW: Lee 18, Thompson 15, Curry 15, Jack 19

Al Jefferson si mette in proprio e da solo rompe in due la partita battendo i Warriors; dopo 4′ del 3° quarto Stephen Curry segna la tripla del -1 (65-66) ma i Jazz risponderanno con un parziale di 15-4 e di questi 15 9 portano la firma di “Big Al” per il +12 (81-69) a 3’36” dal termine della frazione.

Sacramento Kings – San Antonio Spurs 102-108
SAC: Thompson 11, Cousins 11, Evans 20, Thomas 22, Thornton 16, Fredette 10
SAS: Leonard 15, Duncan 9 (14 rimb), Green 21 Parker 30 (11 ass), Ginobili 12, Diaw 10

Tony Parker mette su il suo solito show e gli Spurs vincono a Sacramento; Kings che come sempre si sciolgono nel momento più importante, arrivati sul -4 (81-85) i padroni di casa hanno subito in un batter d’occhio un break di 7-0 che li ha rispediti sul -11 (81-92) a metà del 4°.

Portland Trail Blazers – Phoenix Suns 98-102
POR: Batum 15, Aldridge 23, Hickson 25 (16 rimb), Lillard 24
PHX: Scola 18, Gortat 12, Dudley 12, Dragic 16 (18 ass), O’Neal 9 (13 rimb), Johnson 14

Vittoria esterna e di misura per i Suns di un super Goran Dragic (16+18) a casa di Damian Lillard; Phoenix guida di 4 (96-100) a 1’28” ma Portland prima perderà palla con Lillard (6) e a 22″ non troverà la tripla del -1 con Smith.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Nitrorob

    Guardare i Bulls giocare è uno spettacolo per gli occhi!
    hanno una rotazione di palla incredibile, per me nettamente la squadra più bella (da vedere) dopo gli Spurs
    non c’è uno che fa la prestazionona, ma tutti contribuiscono con il loro

    poi vedere Noah che si impegna ogni sera come fosse una finale ti fa capire con quanta grinta vogliono arrivare in alto!
    diciamo stanno spianando la strada a Rose!

    ps. ultimamente Noah miglior centro dell’est, azzardo anche dell’ovest ma a tratti!
    devo dire che lo stò apprezzando sempre di più!
    poi m’ha fatto morire quando l’ho visto All’asg con i capelli sciolti

    Gallo gran partita, solo io ho l’impressione che si stia americanizzando?? ultimamente cerca sempre di più la schiacciata e stà migliorando parecchio nella qualità degli assist!
    speriamo che sia un bene e non un male!
    per ora grande squadra e grande Gallo!

    Spurs chi li ferma più?

  • lilin

    gallo sta trovando continuità, deve eliminare le partite da 4/5 pt. per diventare davvero un fattore ma già ora è uno dei giocatori piu importanti per denver.

  • Nitrorob

    se poi Igo da partite come quella di ieri serve ancora di più il supporto del Gallone!

    ieri trà Boston e Denver hanno fatto a chi sbagliava più tiri!
    si vede che non avevano voglia

  • michele

    Peccato per Boston, come era inevitabile l’assenza del pg titolare e di due rincalzi chiave dalla panca iniziano a farsi pesare e si arriva stanchi nel finale (KG su tutti stanotte), aver giocato alla pari su un campo tosto come denver sarà pagato a caro prezzo stanotte nel b2b coi lakers ( che saranno motivati a mille per dedicare la W a Buss).

  • michele

    “ieri trà Boston e Denver hanno fatto a chi sbagliava più tiri!”

    boston ha difeso bene per tre quarti e ha limitato una squadra che di solito scollina agevolmente sopra i 100, purtroppo in attacco senza rondo si fa più fatica a trovare facili canestri perchè non è che pierce a 36 anni puo’ fare triple doppie ogni sera.

  • Mad-mel

    Continua la crisi a golden state…

  • Nitrorob

    infatti a Boston nulla da dire, per quello che hanno fatto sono stati anche troppo resistenti!

    secondo me stasera la sconfitta loro non è cosi scontata

    Vero, Golden veramente in crisi nera!
    saranno le maglie con le maniche?ahahah

    il 22 si avvicina!ehehe

  • lilin

    quoto michele

    sull’onda dell’orgoglio boston ha fatto ottime partite dopo gli infortuni di rondo barbosa e sullinger, ma pensare che non pagassero prima o poi sarebbe stato da folli.
    garnett non può piu essere costantemente la prima opzione offfensiva e il cardine della difesa per tutta partita.

    stasera credo anche io che i lakers vinceranno, troppi fattori a favore…

  • D-Matt

    mi sembra troppo dire che chicago giochi bene! gran difesa, ma in attacco…

  • Nitrorob

    “mi sembra troppo dire che chicago giochi bene! gran difesa, ma in attacco…”

    ti rode aver perso contro di loro è? eheheheh

  • mad-mel

    Per i lacustri…sulla gazzetta hanno che scritto che il sito espn dopo migliaia di calcoli…danno i lakers all 22 per cento se non ricordo male..lol

  • Salviamo Trigari

    Chicago non ha un gioco spettacolare, siamo tutti d’accordo credo, ma giocano bene a basket, anzi sono tra i migliori nel farlo, concordo con Nitro che dopo gli spurs sono la squadra che fa girare meglio la palla, io mi godo le loro partite in maniera tale che solo Denver quando è in serata (e in casa) riesce ad piacermi di più, gli spurs sono fuori concorso, così come i clippers quando CP sta bene. poi oh, tutto questo senza Rose con Deng go to guy Booz e Noah secondi e terzi violini e il buon Marco Belinelli a supportarli! si meritano tutti gli elogi del mondo

  • gasp

    Ottimi Bulls,buoni Noah,Deng e Boozer (sentirà aria di taglio),Warriors che se non fosse per il le 30 partite vinte sarebbero fuori dalle migliori otto ad Ovest.
    JJ versione clucth

  • alert70

    Nitro

    Gallinari è l’unico dei tre americanizzato. Belinelli lo vorrebbe ma non può. Bargnani non americanizzerà mai. Non ha la testa per farlo, non che questo sia per forza un male.

    Raptors
    5 W di fila. Hanno rosicchiato una gara ai Bucks e perchè no ai Celtics. Ora avranno due gare dal peso specifico enorme contro i Grizzlies e Knicks. Dovessero uscire con una W sarebbe importante.

    Bargnani positivo specialmente nel quarto finale quando Casey lo ha lasciato in campo fino alla fine. Solite minchiate difensive, negli aiuti, ma nel complesso ha preso 3 rimbalzi nei momenti decisivi, fatto 5 punti nel quarto finale senza forzare. E’ ancora lontano dalla forma ottimale e i compagni ancora non sanno cosa fare con lui in campo. Però nel complesso decente. Può solo che migliorare.

    Gallinari sta eìuscendo alla grande. Sembra non avere problemi con la leadership. Onestamente sta andando meglio di quello che mi aspettassi. Da vedere ai po. Lo aspetto al meglio.

    Curioso di vedere i Celtics nelle prossime 10/15 gare. Se avranno la forza di vincerne almeno la metà o no. Hanno avuto una striscia favolosa al di là di ogni aspettative.

    Ora vedremo quanto pesante sarà l’assenza di Rondo.

  • Nitrorob

    Alert ma di Isaia Thomas (non sono sicuro si scriva cosi) che ne pensi??

  • alert70

    Nitro

    Un grande se pensiamo che è la 60ma scelta. Io lo vedo come un lussuosissimo back-up di un play con le balle, non certo di un Brooks.

    Mi ricorda un pò Bobby Jackson con tutti i distinguo del caso.

    La sua scelta così alta fu motivata dall’altezza. Fosse stato 1.80 lo avremmo visto già alla fine del primo giro o al peggio all’inizio del secondo.

    Vedremo cosa faranno i Kings/Sonics in estate. Di certo ci sarà bisogno di un play da affiancare al piccolo Isaiah.

  • michele
  • Michael Philips

    geniale cousins che abbandona il pitturato per andare a marcare parker…

  • Nitrorob

    ahahah ma chi è 2 facce??ahahahah

    direi N°1 come capelli, mo vediamo se lo sarà anche come centro!
    per ora ha già vinto un premio almeno ahaha

  • gasp

    Bynum non fa un cazzo tutto il giorno quindi si fa quei capelli per passare il tempo!

  • Michael Philips

    apro e chiudo un ot

    si è tanto parlato di jordan che potrebbe metterne 10 a gara anche ora a 50 anni. Io non so, forse sì, ma uno che mi pare davvero in forma per giocare davvero 10-15 minuti è questo qui:

    http://www.youtube.com/watch?v=QF8Q5bwCLyE

    Oh, 50 anni pure lui ma una velocità di gambe ancora assurda.

  • docpretta

    @michele.. ma questo B.Bass… me lo ricordavo migliore l’anno scorso..

  • gasp

    Mp
    Olajuwon come è adesso potrebbe mettere cifre come 20+10 e portare a scuola mezza NBA.

  • Michael Philips

    eheh, ora non esageriamo, ma lui è uno degli unici, forse l’unico, che fisicamente sta davvero da dio. Il problema è che 10-15 minuti di basket NBA bastano e avanzano per spompare un cinquantenne, seppur in forma.

    Comunque impressionante anche il video dove tenta(inutilmente)di insegnare qualcosa a howard.

  • gasp

    Ok era una forzatura ma miglior centro della lega sa appena mezzo movimento in post,Olajuwon cinquantenne vale 3 Howard (Olajuwon dei bei tempi lo avrebbe umiliato anche zoppo e bendato)

  • gasp

    P.s ho visto anchio quel video e Howard non capisce una mazza ma Olajuwon lo elogia addirittura!

  • RR#9

    Tratto dal vangelo secon Hakeem è stato trasmesso
    “IL DOPPIO PIEDE PERNO…”

  • D-Matt

    Nitrorob

    l’unica cosa che mi rode è aver perso contro Dallas nel 2011, altrimenti la mia squadra ha SEMPRE vinto quindi…

  • in your wais

    Ma Joe Johnson si droga? Questo passa le partite a spararsi il 30% dal campo, poi nei finali punto a punto diventa un Michael Jordan col tiro di Reggie Miller…

  • michele

    doc

    bass si è seduto dopo il contrattone preso, quest’anno ormai sullinger lo aveva superato nelle gerarchie ma con la solita sfiga dei celtics sully si è infortunato e dobbiamo quindi accontentarci di brandone….

    joe johnson inizi a farli pure nei playoff questi tiri e non solo contro milwaukee e wahsington in regular season.

  • Sid

    quello è Hakeem the dream? per lui il tempo evidentemente si è fermato, è in formissima

  • redbull

    mama joe johnson, spero davvero che quest’anno brooklin vada avanti, mi piacciono parecchio

  • deron

    incredibile come dal video si evince come anche un grande campione come Carmelo su un singolo movimento (e di fronte a un super campione) possa sembrare un bambino alle prime armi

  • Michael Philips

    Deron

    Sai, con Hakeem fanno fatica un pò tutti, perché spiega movimenti abbastanza complicati da fare in modo fluido, che a lui sono sempre venuti instintivamente.

  • alert70

    http://watch.nba.com/nba/video/channels/nba_tv/2013/02/20/20130219-alink-gallinari.nba

    Video divertentissimo di Gallo intervistato da NBA TV che parla anche di McGee. Uno spasso.