Beal ferma Houston, James da tripla-doppia!

Il rookie trascina i capitolini sui Rockets, Miami firma la 10^ consecutiva, Horford stende allo scadere Milwaukee, bene Clippers e Gallo.

 

 
Washington Wizards – Houston Rockets 105-103
WAS: Webster 12, Okafor 17, Beal 21, Wall 12, Ariza 18
HOU: Parsons 24, Delfino 12, Harden 27, Beverly 15, Motiejunas 11

Al Verizon Center Washington non trema dalla lunette e nel finale si sbarazza dei Rockets che fino a 5’ dal termine sembravano in controllo del match. A 21” dal termine il solito Harden trova il layup del pareggio (103-103), Okaford farà 1/2 dalla lunetta ma sul rimbalzo offensivo preda di Beal sarà proprio Harden a commettere fallo e a mandare lo stesso Beal in lunetta per il libero della vittoria.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=iR4jWCFqyl8]

Charlotte Hornets – Denver Nuggets 99-113
CHA: Kidd-Gilchrist 12, Henderson 19, Walker 24, Taylor 18
DEN: Faried 15, Iguodala 13, Lawson 20, Brewer 14, McGee 17, Chandler 11

Italian Job: Gallinari 6 (2/3), 1 rimbalzo, 2 assist, 1 persa, 1 recupero

Senza problemi Denver in quel di Charlotte con la partita che si è sostanzialmente decisa alla fine del secondo periodo quando Kemba Walker è stato costretto a sedersi in panchina dopo aver commesso il terzo fallo e sul punteggio di 47-46 i Nuggets troveranno lo strappo decisivo che li lancerà verso un comodo finale.

Orlando Magic – Cleveland Cavaliers 94-118
ORL: Harkless 13, Afflalo 16, Moore 12, Udrih 10, Harris 14
CLE: Gee 17, Zeller 16, Waiters 12, Irving 12, Speights 18, Miles 16, Ellington 15

Grazie ad una ottima prova corale, soprattutto da parte della panchina (sette uomini in doppia cifra) Cleveland spadroneggia senza troppi problemi ad Orlando, rimasta in partita solo i primi due quarti del match.

Philadelphia 76ers – Miami Heat 90-114
PHI: Turner 16, Young 19, Holiday 21, Wright 17
MIA: James 16 (10 rimb, 11 ass), Bosh 13, Wade 33, Chalmers 14, Allen 12, Cole 12

L’ennesima tripla doppia di LBJ lancia gli Heat che ottengono la loro decima vittoria di fila a Philadelphia. Complice anche un Dwayne Wade da 33 punti, i padroni di casa provano a rimanere aggrappati a Miami nei primi due periodi (47-56), ma rientrati sul parquet non potranno nulla contro lo strapotere dei Three Kings e già ad inizio quarto periodo tireranno i remi in barca.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=rvyL8tGcRIo]

Detroit Pistons – Indiana Pacers 72-90
DET: Monroe 12, Stuckey 11 Calderon 13, Bynum 15
IND: George 12, West 16, Hibbert 10, Hill 17, Augustin 10

Indiana conferma di attravresare un buon momento di forma, imponendosi largamente al Palace di Detroit. I soli 28 punti siglati nel primo tempo, a fronte dei 39 degli ospiti, taglieranno le gambe ai Pistons che nel secondo tempo non riusciranno ad arginare lo strapotere dei Pacers nel pitturato.

Milwaukee Bucks – Atlanta Hawks 102-103
MIL: Ilyasova 19, Sanders 12, Ellis 14, Jennings 11, Redick 16, Henson 11
ATL: Smith 15, Horford 23, Harris 21, Teague 23

Dopo I primi 36’ di sostanziale equilibrio, nell’ultimo period i Bucks provano a scappare via trainati da Redick, ma gli Hawks trovano in Horford e Smith i loro trascinatori e proprio Horford a 5” dal termine scaglierà il jump shot del sorpasso (103-102) mentre sulla sirena la preghiera di Ellis troverà solo il ferro.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=9awU9cnCBC8]

Los Angeles Clippers – Utah Jazz 107-94
LAC: Butler 21, Griffin 18, Jordan 7 (12 rimb), Paul 11, Crawford 12, Odom 18
UTA: Millsap 19, Jefferson 16, Hayward 23, Burks 12, Kanter 15

Un redivivo Lamar Odom segna 18 punti dalla panchina e contribuisce al successo dei Clippers sui Jazz; il match viene deciso a cavallo tra il 1° e il 2° tempo, i Jazz rimontano da -11 e vanno avanti 44-45 a 3’14” dal riposo, i rosso-blu segnano gli ultimi 5 punti della frazione e vanno all’intervallo lungo avanti 51-49, poi segnano i primi 14 punti del 3° quarto mettendo in ghiaccio il match sul 65-49!

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=xJJOCtJPIHY]

N.S

N.S

Sangue Romagnolo ma cresciuto 19 anni a Como, si innamora della palla a spicchi nell’ormai preistorico 2001 (militando in squadra con FMB), al Pianella di Cantù per il derby contro i cugini varesotti. Tifoso Lakers, Packers e del Cesena calcio, venera Jason Williams, le IPA fortemente luppolate e la jersey viola dei Raptors di Damon Stoudamire. Nickname: N.S