Batosta Spurs, Parker starà fuori 4 settimane!

La sfortuna anche in questa stagione non è mancata a San Antonio e stavolta è andata a colpire il suo giocatore migliore!

Proprio come l’anno scorso i San Antonio Spurs stanno dominando in lungo e in largo la Western Conference, come l’anno scorso il giocatore di punta della squadra è Tony Parker (30 anni) e come l’anno scorso gli infortuni sono arrivato verso questo periodo, il francese stavolta è stato la vittima!

Il fattaccio è accaduto nel comodo successo di venerdì contro Sacramento, durante il 3° quarto in un classico coast-to-coast TP9 è andato a segno con layup ma nell’atterrare ha messo il piede sinistro sopra quello di Isaiah Thomas procurandosi una brutta distorsione alla caviglia, il giocatore è uscito dal campo accompagnato dal medico e da DeJuan Blair senza far più ritorno.

Dopo le radiografie è stata rilevata una distorsione alla caviglia sinistra di 2° grado, i tempi di recupero sono stati stimati intorno alle 4 settimane ma Tim Duncan (36 anni) è fiducioso nel recupero del compagno e della squadra: “Certamente è una brutta perdita, lui è il nostro leader ma abbiamo già giocato con diversi giocatori nel suo ruolo, quindi andremo avanti così”

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=lm-TwMk-E8g]

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • michele

    ma l’anno scorso quali sarebbero stati gli infortuni degli spurs? giocatori chiave dal pino fermi un anno a causa di problemi di cuore o che saltano tutti i playoff per problemi alla spalla? non ditemi ginobili perchè ogni anno ha sempre problemi, e basta guardare il piazzale che ha in testa per capire che è un po’ vecchiotto e qualche acciacco ci sta.

    in ogni caso è un infortunio che puo’ permettere a tony di recuperare giocando anche qualche partita prima dei playoff, anzi il fatto che magari perdono la prima piazza in rs non necessariamente è un male visto come sono andate le due scorse stagioni. per il resto i thunder in un modo o nell’altro ci guadagnano sempre dagli infortuni dei play avversari, prima paul adesso parker eheheheh