NCAA Night Recap (6/3/13)

Otto Porter non salva Gtown, UCLA perde la partita più importante dell’anno, Burke sempre protagonista, OK State K.O ma bene Marcus Smart.

 

 

 

Villanova – Georgetown(#5) 67-57
VILL: Pinkston 20(5 rub.), Hiliard 14, Arcidiacono 11, Bell 10, Yarou 6(12 rimb.)
GTWN: Porter 17, Rivera 14, Starks 12, Lubick 5

Villanova chiude in bellezza la stagione battendo un team “classificato” dopo due sconfitte nelle ultime 2 partite, nonostante qualche errore di troppo al tiro Otto Porter è sempre il migliore della sua squadra e le sue quotazioni per il draft sono in deciso aumento.

Miami(#6) – Georgia Tech 69-71
MIA: Kadji 18(11 rimb.), Scott 17, Larkin 12, Gamble 11, Jones 9
GT: Bolden 21, Miller 17, Carter 12, Holsey 6

Crollo finale per Miami che vince con facilità il primo tempo per poi cedere clamorosamente negli ultimi 10’ passando dal +11 al pareggio in 5 minuti, come succede spesso in questi casi la partita gira dalla parte di Georgia Tech che negli ultimi 2’ trova la zampata vincete per portare a casa una straordinaria vittoria contro una squadra classificata

Purdue – Michigan(#7) 75-80
PUR: Johnson 32, Davis 15, Marcius 13, Hammons 5
MICH: Burke 26, Stauskas 17, Hardaway 16, Robinson 6, McGary 6

Solida prova per I Wolverines che con il solito Burke e il sempre piu importante Stauskas stanno diventato una vera mina vagante per il torneo Ncaa, dopo un primo tempo dove parte forte e arriva piano, nel secondo tempo Michigan tiene il piede premuto sull’acceleratore segnando ben 50 punti che lasciano poche speranze ai Boilermakers

Florida(#11) – Vanderbilt 66-40
FLA: Boynton 15, Young 14, Murphy 10, Wilbekin 8, Frazier 6
VAN: Johnson 15, parker 7, Henderson 6

Florida parte piano e questo consente a Vandy di restare in partita per quasi tutto il primo quarto nonostante le percentuali al tiro molto basse, nel secondo tempo però I Gators lasciano sul posto i Commodores che continuano a tirare con pessime medie.

Nevada – New Mexico(#12) 62-75
NEV: Story 25, Panzer 9, Huff 9, Burton 8, Coleman 7
UNM: Snell 25, Bairstow 15(10 rimb.), Kirk 11(10 rimb.), Williams 10

I Lobos riescono ad avere la meglio in un incontro piu sofferto del previsto che vede le squadre scambiarsi la leadership della gara fino a 8’ dalla fine quando New Mexico mette un parziale di 0-17 che si porta vanti fino a 3’ dalla sirena sancendo di fatto la fine della partita.

Iowa State – Oklahoma State(#13) 87-76
ISU: Clyburn 20, Niang 18, McGee 14, Ejim 13(12 rimb.), Lucious 11, Babb 9
OKST: Smart 24(5 rub.), Nash 14, Brown 14, Cobbins 8, Forte 7

Nonostante I Big 3 arrivino in doppia cifra con Smart che ne mette 24 con 5 rubate, OK. State non riesce a entrare in partita lasciando andare Iowa State che sfrutta l’occasione tirando con oltre il 50%, i 25 falli commessi e il 4/23 dalla linea dei 3 punti sono pesanti come un macigno.

Xavier – Saint Louis(#16) 77-66
XAV: Christon 20, Taylor 19(19 rimb. 6 stop.), Redford 11, Robinson 9, Philmore 8
SLU: Mitchell 17(4 rub.), Evans 16, McCall 14, Jett 10

Partita molto tirata ma che Xavier ha piu volte occasione di fare sua già nei tempi regolamentari, il successo però non tarda ad arrivare con I Mustakees che in 5’ del supplementare segnano 18 punti.

Syracuse(#17) – De Paul 78-57
SYR: Southerland 22(10 rimb.), Fair 16, Triche 15, Carter-Williams 10, Christmas 6
DEP: Melvin 15, Young 12, Morgan 9, Crockett 8

Per Syracuse partita di Ordinaria amministrazione che viene portata a casa con il minimo sforzo, Southerland nonostante un pessimo 1/10 riesce lo stesso a segnare 22 punti fornendo ben 10 assist ai compagni.

VCU(#21) – Richmond 93-82
VCU: Graham 21, Reddic 16, Theus 13, Brandenberg 12, Johnson 11, Daniels 9
RICH: Lindsay 22, Allen 13(10 rimb.), Ododa 11, Anthony 11, Robbins 8

Richmond e VCU giocano a viso aperto una partita che sulla carta non dovrebbe avere storia, fino a 3’ dalla fine sul 79-79 l’attacco degli Spiders si blocca segnando solo 3 punti contro i 14 degli avversari che approfittano della sconfitta di S. Louis per portarsi allo stesso record dei Billikens

Washington State – UCLA(#23) 73-61
WSU: Motum 20(10 rimb.), Woolridge 19, Shelton 13, Kernich-Drew 11(10 rimb.), Di Iorio 8
UCLA: Adams 18(4 rub.), Muhammad 14, Powell 10, Wear 7, Drew 6, Anderson 4(5 rub.)

Dopo l’inizio 19-2 per Ucla la serata si mette subito male e riesce solo a rientrare sul -11 dopo i primi 20’. All’inizio dei secondi 20’ i Bruins arrivano al -6 prima di risprofondare sotto di bel oltre 10 punti.

Commento

GTown cede dopo 11 W consecutive e lo fa nel momento peggiore della stagione cedendo la vetta della Big East a Louisville, di questo stop ne approfitta anche Marquette che si porta a pari record con Louisville e proprio GTown . Michigan ottiene la vittoria della speranza contro Purdue avendo cosi la possibilità di giocarsi il titolo della Big 10 all’ultima partita proprio contro Indiana che ora è davanti di una W e nello scontro diretto di 1 mese fa(81-73). Miami è alla seconda sconfitta consecutiva ma era scontato dopo la vittoria matematica della conference. Per New Mexico partita di routine contro il fanalino di coda della Mountain West, i Cowboys cedono pesantemente sul campo di Iowa State ma restano in 3° posizione nella Big 12, Con la vittoria su De Paul gli Orange sono sicuri di arrivare almeno in 6° posizione nelle Big East. Ucla rischia di rimpiangere la sciagurata partita contro Washington State(3-14) che potrebbe costare ai Bruins la vetta della Pac-12

S.Bei

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno!

Nickname: Ste