Bryant e Beli eroi della notte, Miami 17 W!

Il Mamba salva i Lakers e vede l’8° posto grazie al canestro di Marco che batte Utah, James e Miami volano, record per D-Will, bene Boston e Harden.

 

 

 

Charlotte Hornets – Oklahoma City Thunder 94-116
CHA: Henderson 21, Walker 11, Gordon 19, Adrien 12
OKC: Durant 19, Ibaka 12, Sefolosha 13, Westbrook 11, Martin 11, Fisher 13

Ordinaria amministrazione per i Thunder in casa dei Bobcats che incassano la loro sconfitta interna numero 24 in stagione. Decisivo ai fini della gara il parziale di 19-0 del secondo quarto con i padroni di casa incapaci di segnare un cesto per i primi 6 minuti del quarto e Oklahoma City che da quel momento guiderà la gara fino alla sirena finale sempre con almeno 14 punti di vantaggio.

Orlando El Magic – Indiana Pacers 86-115
ORL: Vucevic 12, Afflalo 19, Nelson 10, Udrih 12
IND: George 25, Hibbert 10, Stephenson 10, Hill 11, Hansbrough 18, Augustin 14

Passano i Pacers all’Amway Center di Orlando che si dimostrano pronto ed in forma ad affrontare Miami nella gara del sabato sera. Strappo fondamentale ai fini della vittoria ospite la tripla di D.J. Augustin a metà terzo periodo che ha dato 16 punti di vantaggio ad Indiana, con Orlando incapace di risalire la china.

Brooklyn Nets – Washington Wizards 95-78
BKN: Evans 11 (24 rimb), Lopez 11, Williams 42
WAS: Nene 11, Wall 16, Price 10, Seraphin 11

Deron Williams (42, personale record di triple nella storia dell’Nba, NOVE, nel solo primo tempo) e Reggie Evans (24 rimbalzi) matano senza pietà i capitolini al Barclays Center. Con questo binomio i Nets non faticano a portare a casa la vittoria, andando all’intervallo negli spogliatoi sul +26 (59-33), parziale che gli ospiti non proveranno nemmeno a recuperare.

Boom Boom Deron!
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=TCVT2b1NNtE]

Detroit Pistons – Dallas Mavericks 99-102
DET: Maxiell 12, Monroe 14, Knight 21, Middleton 14, Villanueva 12
DAL: Nowitzki 12, Kaman 10, Mayo 22, James 12, Collison 11, Wright 14, Carter 10

Quando Nowitzki non fa il fenomeno, nei minuti finali è sempre una sicurezza . Nel finale caldo al Palace di Detroit, con i padroni di casa che tentano il rientro a suon di triple (94-95 a 3’ dal termine), non tremano le mani al tedesco che infila 4 punti consecutivi (100-97) che sommati ai liberi di Collison regaleranno ancora qualche speranza playoff ai texani.

Cleveland Cavaliers – Memphis Grizzlies 92-103
CLE: Gee 12, Thmpson 10 (11 rimb), Irving 24, Miles 13
MEM: Davis 12, Gasol 22, Allen 11, Conley 17, Bayless 17

Sconfitta numero 41 e vittoria numero 41 per Cleveland e Memphis, che vivono chiaramente due stagioni contrapposte. Il parziale di 32-18 ad inizio terzo periodo porta avanti i Grizzlies (52-51) che aumenteranno progressivamente il loro vantaggio, aiutati anche da un ottimo Gasol sotto le plance, fino alla sirena finale.

Boston Celtics – Atlanta Hawks 107-102 OT
BOS: Pierce 27, Garnett 17, Green 12, Terry 19
ATL: Smith 32, Horford 22, Harris 12, Teague 26

Gara vibrante in quel di Boston. Nonostante la prova monster di Josh Smith (32) e Jeff Teague (26) I Celtics guidati dal loro capitano Paul Pierce passano all’overtime sugli Hawks. Nel finale Korver riacciuffa i padroni di casa con una tripla siderale (92-92) mentre a 2” dal termine Smith fallirà il fadeaway della vittoria. Al supplementare si scatenano Pierce e Terry dalla distanza, con il secondo che a 35” dalla fine siglerà la tripla del sorpasso, poi aggiustato sempre dall’ex Mavericks dalla lunetta nei secondi finali del match.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=hTIVKJCPx3o]

Miami El Heat – Philadelphia 76ers 103-92
MIA: James 25 (10 rimb), Bosh 16, Wade 22, Battier 11, Allen 12
PHI: Turner 10, Young 25, Hawes 13, Wright 14, Wilkins 12

Continua inarrestabile la marcia di James e dei suoi Heat, arrivati alla vittoria consecutive numero 17. Questa volta a soccombere sono i 76ers che riescono a rimanere in partita fino ad inizio quarto periodo (77-76) quando subiranno un parziale di 10-0 che segnerà le sorti del match.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=XN-s6izkoWY]

Chicago Bulls – Utah Jazz 89-88
CHI: Deng 12, Boozer 22, Belinelli 22, Robinson 14
UTA: Millsap 10, Jefferson 23, Favors 11, Williams 14, Kanter 10,

Italian Job: Belinelli 22 pt (4/10, 3/4, 5/5), 4 rimb, 2 ass, 3 rec, 1 persa

Ancora senza D-Rose, ormai prossimo al rientro, Chicago acciuffa nel finale grazie al nostro Marco Belinelli una preziosa vittoria per provare ad arrivare tra le prime quattro squadre ad est.
Con Utah, tenuta in vita dalla panchina, in vantaggio grazie a Jefferson a 1’ dal termine (88-86), sarà proprio l’uomo di San Giovanni in Persiceto a ricevere palla da Butler a 5” dalla fine e a scagliare la tripla del sorpasso (89-88), con la preghiera di Hayward che non troverà il ferro per gli ospiti a pochi decimi dalla fine.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=QkBum6qVUl8]

San Antonio Spurs – Portland Trail Balzers 106-136
SAS: Leonard 16, Duncan 18, Green 10, Joseph 13, Ginobili 16
POR: Aldridge 26, Hickson 23, Matthews 15, Lillard 35, Maynor 20

Senza Tony Parker (infortunio all’anca), gli Spurs crollano fisicamente nell’ultimo periodo, dove subiscono 46 punti (quarantasei) dagli scatenati ragazzi in divisa rossonera guidati dal rookie Damian Lillard, autore di 35 punti finali.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=3PkAQl9SzjY]

Sacramento King – Phoenix Suns 121-112
SAC: Thompson 12, Cousins 22, Evans 25, Thomas 27, Thornthon 23
PHX: Morris 12, Scola 14, Johnson 19, Dragic 17, Beasley 24, Dudley 11

Sfida tra poveri alla Sleep Train Arena di Sacramento dove passano i Kings su quel che resta dei Suns, ora all’ultimo posto solitario ad ovest in coabitazione con New Orleans. Saranno Cousins ed Evans (22+25) nel finale ad dare il via al mini parziale che ricaccerà indietro la rimonta della franchigia dell’Arizona guidata da un comunque positivo Beasley.

Los Angeles Lakers – Toronto Raptors 118-116 OT
LAL: Bryant 41, Howard 24, Nash 22
TOR: Gay 17, Valanciunas 12, DeRozan 28, Lowry 15, Anderson 17, Lucas III 11

Italian Job: Bargnani 2 pt (1/1 da 2), 2 rimb, 1 persa

Guidati dal trio Bryant-Howard-Nash (87 punti) i Lakers continuano la loro rimonta playoff e schiantano all’overtime dei buoni Raptors.
Bryanta dopo una gara sempre sul filo di lana, trova il pari con la bomba del 109-109 e nell’overtime saranno ancora il Black Mamba e il play canadese a dare il +2, con Gay che fallirà il secondo overtime a 2” dalla fine, trovando solo il ferro.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=eFTlykxXJc0]

Golden State Warriors – Houston Rockets 88-94
GSW: Lee 16, Thompson 22, Curry 24
HOU: Parsons 26, Harden 20, Lin 15

Quarta gara della storia sopra I 25 punti nell’NBA per Parsons che insieme ad Harden passa sul campo californiano dei Warriors. Dopo una gara fatta di battie ribatti, colpo su colpo, Harden e Lin trovano 4 cesti decisivi dalla lunetta, con Curry incapace di rispondere a modo.

N.S

N.S

Sangue Romagnolo ma cresciuto 19 anni a Como, si innamora della palla a spicchi nell’ormai preistorico 2001 (militando in squadra con FMB), al Pianella di Cantù per il derby contro i cugini varesotti. Tifoso Lakers, Packers e del Cesena calcio, venera Jason Williams, le IPA fortemente luppolate e la jersey viola dei Raptors di Damon Stoudamire. Nickname: N.S