Lakers, sacrificare Gasol per la Luxury-tax?

Lo spagnolo è al lavoro per rientrare e anche i giallo-viola lo sono sul loro e suo futuro, separazione obbligatoria in estate?

Dopo quasi 4 mesi di agonia i Los Angeles Lakers sono riusciti a tornare nelle prime 8 della Wastern Conference grazie ad un’ottima striscia di successi ottenuti anche senza Paul Gasol (32 anni), lo spagnolo sta recuperando dall’infortunio al piede procuratosi a Brooklyn e ci sarà nella post-season, ma anche nella prossima stagione?

Quando finirà la stagione i giallo-viola dovranno fare qualche ragionamento e anche qualche calcolo visto che, partendo la presupposto che rinnoveranno Dwight Howard (26 anni) e si terranno Pau, nella stagione 2013/14 dovranno sborsare parecchi dollari; secondo i calcoli dell’esperto di salary-cap Tom Penn, i Lakers dovranno pagare all’incirca $89 milioni di tasse, è vero che alle spalle c’è l’onerosissimo sponsor televisivo (Time Warner Cable, ndr) ma resta una cifra molto pesate da gestire.

Che fare?

La soluzione o meglio, le voci che girano in questi giorni, vedrebbero l’ex Memphis Grizzlies con le valigie pronte per l’ignoto perché L.A applicherebbe su di lui la famosa amnistia! Sono solo voci ma ad oggi pare la soluzione più sensata, ci sarebbe anche una remota ipotesi di trade con i Chicago Bulls pronti alla porta di Mitch Kupchack ma Gasol è un giocatore alla Thibodeau?

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B