March-Madness 2013: favorite e sorprese!

Ormai manca poco al torneo più bello del mondo e oggi Ste ci illustra quali sono le 10 squadre da tener d’occhio nella manifestazione.

Finalmente ci siamo, arriva il torneo NCAA, uno degli eventi sportivi più seguiti negli Stati uniti quasi spasmodicamente, 18 settimane di Regular Season sono andate in archivio fra alti e bassi, sconfitte clamorose e piacevoli sorprese. March Madness, dove una singola azione può cambiare la vita a qualche giocatore facendone un vincente o un perdente, una azione può mandarti in paradiso o spedirti all inferno. Si racconteranno storie ed aneddoti su tutte le 68 squadre ma solo 1 alla fine salirà sulla scala per tagliare la retina del canestro.
Qui molte storie finisco e altrettante ne iniziano, storie che nel bene e nel male resteranno nella storia di questo incredibile torneo che proprio quest’anno celebra la sua 75° edizione

Favorite

Indiana: è stata la numero per buona parte della stagione e con la profondità del roster non può essere altrimenti., Zeller e Oladipo formano una coppia che può portare gli Hoosier molto avanti, l’esperienza di Watford sarà un altro punto a loro favore e attenzione a Ferrell che può infiammarsi

Duke: il loro punto di forza è sicuramente l’esperienza con Curry, Plumlee e Kelly che oltre ad essere i migliori realizzatori di squadra rispettivamente con 17, 17 e 15 punti di media hanno anche quasi 10’000 minuti di partite giocate al college.

Kansas: Hanno avuto una lieve flessione nei primi giorni di febbraio ma il peggio è alle spalle, con McLemore che è già sulla rampa di lancio verso la NBA e con Withey hanno uno dei migliori difensori d’area della Division 1 con 4 stoppate di media a partita

Michigan: Hanno un grande leader in Trey Burke, uno dei migliori “piccoli” di questa annata di college basketball, aiutato da un supporting cast di alto livello come i due figli d’arte Glenn Robinson III e Tim Hardaway Jr e dal tiratore Nick Stauskas.

Gonzaga: Dopo la sconfitta con Butler del 19 Gennaio hanno trovato una serie incredibile di vittorie che nell’ultima settimane di RS l’hanno portata al primo posto nel ranking AP, la coppia Olynyk-Harris è sempre piu affiatata e sempre piu in forma, attenzione.

Sorprese

UCLA: Il nome di Ucla ha sempre il suo fascino e quest’anno sembrano essere tornati competitivi anche per il torneo NCAA, con Muhammad che ha già praticamente deciso di andare in NBA gli stimoli per fare bene nella squadra più vincente del College basketball non mancheranno.

Miami: Erano arrivati ad un soffio dalla prima posizione nel ranking prima di perdere le ultime partite scendendo fino in 6° posizione, Kadji è sicuramente l’uomo più pericoloso degli Hurricanes in cista del Grande Ballo

Oklahoma State: Snobbati da tutti a inizio stagione sono venuti fuori alla distanza e con il trio formato da Markel Brown, Le Bryan Nash e Marcus Smart è uno dei più pericolosi fra le squadre in top 25. Smart è anche in lizza per vincere il premio di Freshman of the Year

Florida: Ha perso l’ultima di campionato contro Kentucky che era alla sua partita senza ritorno, pur non essendo una squadra dal grande attacco sono una delle migliori in D1 per percentuale dal campo e in ben 21 occasioni hanno tenuto gli avversari sotto i 60 punti

Louisville: Tante vittorie di livello nella regular season ne fanno una squadra sicuramente da tenere sotto osservazione da domenica in poi, il duo Russ Smith-Gorgui Dieng offre numerose opzioni in attacco e il sophomore Chane Behanan è pronto a fare il terzo terminale offensivo . E poi c’è Peyton Siva che se gira…

S.Bei

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno! Nickname: Ste