Duke e Kentucky già K.O, soffre Michigan State!

Michigan State fatica nella Big10, nell’ACC upset di Uke che cade contro Maryland, nella SEC Calipari e Kentucky già eliminai.

 

 

 

Big 10

Indiana – Illinois 80-64
IND: Zeller 24, Watford 15, Oladipo 12(11 rimb.), Ferrell 12, Sheehey 11
ILL: Paul 16, Abrams 16, Bertrand 10, Griffey 9, Richardson 9, Egwu 2(4 stop.)

Tutto facile per gli Hoosier che si sbarazzano di Illinois già nel primo tempo costringendo gli Illini a soli 21 punti realizzati, Zeller come sempre è il migliore dei Suoi con 24 punti e una solida presenza sia in attacco(9/11 al tiro) che in difesa con 2 stoppate e 2 rubate

Wisconsin – Michigan 68-59
WIS: Jackson 16, Brust 14, Evans 12, Berggren 8, Bruesewitz 8, Kaminsky 8
MICH: Burke 19, Hardaway 14, McGary 9, Robinson 8, Horford 5, Stauskas 4

La partita parte molto lentamente e questo favorisce Michigan che riesce a portarsi in vantaggio anche di 10 punti prima di venire quasi raggiunta al 20’. Nel secondo tempo il ritmo si alza e i Wolverines faticano a reggere il passo dei Badgers che martellano dalla lunga distanza andando in vantaggio dopo 4’ restandoci fino al termine segnando ben 51 unti nel secondo tempo.

Ohio State – Nebraska 71-50
OSU: Thomas 19, Thompson 19, Ross 11, Craft 7, Scott 7
NEB: Ubel 16, Shields 14, Talley 7, Gallegos 6

Facile vittoria per I Buckeyes che sprecano troppo nel primo tempo chiudendo però la partita nei secondi 20’ con 43 punti segnati, decisivi gli 11 punti di Ross in 19’ dalla panchina, il duo Thomas-Thompson da 38 punti combinati non è marcabile dai giocatori di Nebraska che si devono arrendere, sei minuti in campo anche per Della Valle.

Michigan State – Iowa 59-56
MSU: Payne 18(10 rimb.), Appling 13, Harris 13, Nix 7, Dawson 6
IOWA: Gesell 9, Basaba 8, Marble 8, McCabe 7

Gli Spartans devono lottare piu del previsto e fino al 40’ per avere la meglio di Iowa che per lunghi tratti della partita doma Michigan in maniera quasi imbarazzante, la svolta della partita arriva a 9’30” dalla fine con un time out degli Spartans che da via ad un parziale di 20-2 che vale il sorpasso e l’allungo sugli Hawkeyes. A 7” dal termine Devyn sbaglia la tripla del pareggio.

Commento

Indiana avanza in semifinale senza particolare fatica contro Illinois con Zeller che spadroneggia in lungo e in largo, i Wolverines crollano pesantemente contro Wisconsin in una delle piu brutte partite dell’anno, il solo Burke non può salvare la barca, Vittoria in rimonta invece per gli Spartans che rischiavano di fare ancora peggio dei rivali di Michigan. Per Ohio state partita da riscaldamento che con 21 punti di margine si assicura il passaggio in semifinale.

ACC

Miami – Boston College 69-58
MIA: Larkin 20, Kadji 15(11 rimb.), Jones 12, Scott 9, Brown 7
BC: Heckmann 15, Hanlan 14, Anderson 14, Jackson 6

Dopo la partenza a razzo che li porta sul + 13 a 6’30 dalla fine del primo tempo, gli Hurricanes subiscono il ritorno degli Eagles che chiudono il primo tempo in pareggio. I secondi 20’ si aprono sotto il segno di Boston College che per quasi tutto il tempo riesce a tenere a bada Miami che però torna quella del primo tempo negli ultimi 4 minuti e con un parziale di 14-3 chiude i giochi.

Virginia – North Carolina State 56-75
UVA: Mitchell 19, Harris 13, Tobey 6, Nolte 5
NCST: Wood 23, Warren 18, Leslie 17, Brown 9, Howell 6

Wood bombarda letteralmente Virginia con un 7/12 da 3 ma i Wolfpack non vincono solo grazie alla triple ma giocano una partita a tutto tondo con tanti rimbalzi ed un ‘ottimo gioco di squadre con Brown che nonostante un 2/10 al tiro smista ben 6 assist. YJ Warren sbaglia solo 2 tiri in tutta la partita.

Duke – Maryland 74-83
DUKE: Plumlee 19, Sulaimon 16, Curry 15, Kelly 8
MD: Wells 30, Layman 10, Len 10, Allen 10

Dez Wells fa capire subito che non sarà una giornata tanto facile per Duke realizzando 7 dei primi 12 punti dei Terrapins, Terrapins che non hanno problemi a domare i Diavoli Blu di Duke che non riescono mai ad entrare in partita. Nel secondo tempo Duke tenta l’assalto giungendo fino al -1 con 13’ da giocare ma vengono subito rispediti a distanza da Maryland che porta a casa la partita senza grandi problemi.

North Carolina – Florida State 83-62
UNC: Hairston 21, Bullock 17, McAdoo 12, Strickland 10, Paige 9(10 ass.)
FSU: Snaer 20, Bookert 9, Turpin 8, Thomas 8

Tutto facile per I tar Heels che senza particolari problemi si sbarazzano dei Seminoles, dopo un primo tempo per buona parte combattuto e equilibrato ma negli ultimi 3’ North Carolina realizza 10 punti avanzando sul + 8. Il secondo tempo vede subito la truppa di Roy Williams accelerare il ritmo volando sul +15 a metà del tempo chiudendo, di fatto, la pratica qualificazione.

Commento

Come previsto Miami si sbarazza di Boston College senza problemi rilevanti, e Larkin potrebbe fare molto bene da qui a 20 giorni, il record pari sembra solo un numero difronte alla facilità con cui NC State liquida Virginia e sembra essere tornata la squadra di qualche tempo fa, Duke cede contro Maryland in una partita che ricorda quella dell’upset clamoroso al torneo dello scorso anno, se voglio evitare altre figuracce devono migliorare, Snaer nonostante una sontuosa partita non riesce a limitare il pesante passivo dei suoi Seminole contro North Carolina che sembra piu determinata che mai

SEC

Florida – LSU 80-58
FLA: Murphy 27(12 rimb.), Wilbekin 16, Frazier 11, Young 10
LSU: Carmouche 14, Stringer 8, O’Bryant 8, Coleman 7

Un +22 finale che nel corso della partita è stato anche un +33 a 7’ dalla fine, Lsu mai pericolosa e Florida mette da parte un comodo allenamento in vista della semifinale.

Alabama – Tennessee 58-48
ALA: Randolph 15, Releford 14, Obasohan 9, Lacey 6, Jacobs 6(12 rimb.)
TENN: Richardson 16, Stokes 12(13 rimb.), McRae 9

La partita parte subito con un gran ritmo con le squadre che segnano ben 23 punti nei primi 6’ per poi rallentare segnando solo 7 punti nei successivi 5 minuti, la partita scorre via con le squadre che si equivalgono ma la svolta arriva quando mancano 12’ al termine con Tennessee sotto di 3 punti che si blocca non trovando piu il canestro per piu di 6 minuti lasciando Alabama libera di allungare.

Kentucky – Vanderbilt 48-64
UK: Goodwin 12, Wiltjier 10, Cauley-Stein 7, Poythress 6, Mays 6
VAN: Parker 12, Bright 11, Johnson 10, Fuller 10, Odom 9

Kentucky inizia subito male passando immediatamente in svantaggio con l’impressione di crollare fin da subito, cosa che accade negli ultimi 6’ del primo tempo quando Vanderbilt dal + 2 si porta a + 14 a fine primo tempo. Kentucky scivola anche a -20 nel secondo tempo.

Ole Miss – Missouri 64-62
MISS: Henderson 27, Milinghaus 11, Holloway 9(13 rimb.), Buckner 7
MIZZ: Oriakhi 16, Pressey 13, Ross 12, Bowers 9

Il primo canestro della partita arriva dopo 3’ di gioco e porta la firma di Henderson, Mizz parte subito bene arrivando ad accumulare quasi subito un vantaggio importante chiudendo il primo tempo avanti sul 24-31. Ole Miss scende a -14 nei primi minuti della ripresa ma alla fine riuscirà nella rimonta sorpassando Missouri a 5” dalla fine.

Commento

Pesante e inattesa sconfitta per Kentucky che cade nettamente contro Vanderbilt, l’assenza di Noel si fa sentire ma perdere di quasi 20 punti non è cosa da Kentucky, Florida ha vita facile contro Lsu con un Murphy formato monstre, Ole Miss ringrazia Henderson e manda a casa il ben piu chiacchierato Alex Oriakhi che non riesce a salvare i suoi Tigers.

S.Bei

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno! Nickname: Ste

  • Thanks again for the article post.Thanks Again. Want more.