Straordinario Duncan, ok Phila, respira Utah!

Duncan doma i Cavaliers, i Jazz battono i Grizzlies, Pacers ancora in difficoltà e K.O a Philly,i Celtics vincono facile sui Bobcats

 

 

 

Washington Wizard – Phoenix Suns 127-105
WAS: Webster 34, Nene 14, Okafor 17 (10 rimb), Temple 11, Wall 17 (11 ass), Beal 13
PHO: Markieff Morris 13, O’Neal 12, Dragic 12 (11 Ass), Tucker 11, Dudley 16, Beasley 21

In una gara tra due squadre che non hanno più nulla da dire alla regular season e con il record simile, Webster con 34 punti trascina i Wizards alla vittoria, mentre per i Suns non bastano i 21 punti dalla panchina di Beasley. Al riposo lungo già si era visto che la piega della partita poteva essere favorevole a Washington (66-59), ma è nel terzo periodo che prendono il largo grazie ad un parziale di 36-24; nell’ultimo quarto è puro garbage time.

Boston Celtics – Charlotte Bobcats 105-88
BOS: Pierce 14, Green 10, Bass 10, Lee 12, Bradley 13, Terry 15
CHA: Henderson 16, Walker 14, Pargo 18

Faticano più del dovuto i Boston celtics senza Kevin Garnett, contro l’ultima della classe i Charlotte Bobcats e servono i 15 punti dalla panchina di Jason Terry a regolarli. Decisivo l’avvio di ripresa, con un terzo quarto da 33-23 a far si che l’ultimo periodo sia solo normale amministrazione per la franchigia capitanata da Paul Pierce (14 punti).

Philadelphia 76ers – Indiana Pacers 98-91
PHI: Turner 11, Young 13, HAwes 18 (16 rimb), Wilkins 12, Holiday 27, Wright 13
IND: George 18, West 18, Hibbert 25 (10 rimb), Hill 13

Dopo la sconfitta inaspettata di ieri notte contro i Los Angeles Lakers, per gli Indiana Pacers ne arriva un’altra, a Philadelphia, ed a propiziarla ci pensano il solito Holiday (27 punti) e Hawes (18 punti e 16 rimbalzi); per i Pacers non bastano i 25 punti e i 10 rimbalzi di Hibbert. La partita rimane in perfetto equilibrio per tre quarti, ma in avvio dell’ultimo periodo, arriva un parziale decisivo di 14-2 marchiato sopratutto da Turner e da Young dal quale i Pacers non riescono più a risalire.

Highlights
[youtube:

San Antonio Spurs – Cleveland Cavaliers 119-113
SAS: Leonard 24 (13 rimb), Duncan 30 (12 rimb), Splitter 10, Ginobili 14 (10 ass), De Colo 11
CLE: Gee 15, Waiters 15, Livingston 16, Ellington 21, Speights 19

Tim Duncan piazza un’altra doppia da 30 punti e 12 rimbalzi confermando il suo momento di forma straordinario e propizia la vittoria in stagione dei suoi San Antonio Spurs numero 51 sui dei cleveland Cavs (senza IrVing) più che ostici. La partita è molto equilibrata e gli Spurs ancora senza Tony Parker devono sudare una camicia di troppo prima di scrollarsi di dosso i Cavs; a 5′ dalla sirena finale arriva l’ultimo vantaggio dei Cavs firmato Ellington, poi arriva un parziale Spurs 9-0 cominciato da una bomba di Leonard e finito sempre dallo stesso Leonard, a 3′ dalla fine gli Spurs poi controllano la gara senza più patemi.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=NAD1smj0Mxw]

Utah Jazz – Memphis Grizzlies 90-84
UTA: Hayward 17, Millsap 13, Jefferson 14, Williams 13, Favors 10
MEM: Randolph 19, Gasol 11, Conley 13, Bayless 24

Con una prova di squadra importante gli Utah Jazz Battono i Memphis Grizzlies e rimangono aggrappati ai Los angeles Lakers (1 vittoria di distacco), una grossa mano arriva da Hayward che segna 17 punti; mentre ai Grizzlies non bastano i24 punti di Bayless in uscita dalla panchina. In una partita nervosa e a basso punteggio, dove la testa della partita è cambiata ripetutamente, i Jazz con 2:56 sul cronometro piazzano un parziale di 12-3 propiziato da Favors (87-76), i Grizzlies non demordono, e arrivano fino al -3, ma ci pensa Hayward a chiuderla con la tripla del +6, a 17.3 dalla sirena finale (90-84).

Portland Trail Blazers – Detroit Pistons 112-101
POR: Batum 17, Aldridge 31 (12 rimb), Hickson 18 (15 rimb), Matthews 17, Lillard 14
DET: Maxiell 10, Monroe 14, Stuckey 32, Calderon 13, Bynum 23

In chiusura di nottata, i Portland Trail Blazers battono i Detroit Pistons, in un match che ha poco da dire ai fini della classifica finale; c’è da segnalare la solita straordinaria prova di LaMarcus Aldridge il quale segna 31 punti e cattura 12 rimbalzi, mentre per i Pistons non bastano i 32 punti di Stuckey. All’intervallo lungo i Pistons chiudono avanti 52-57, in apertura di ripresa un parziale di 9-0 firmato Blazers, e da li in poi non mollano più la testa della gara.

 

Nico P

Nico P

Appassionato di ogni tipo di sport, con il basket a svettare nella sua classifica, tifo Lakers e Broncos con la preferenza sempre verso la squadra più debole. Nickname: Nico P