Dopo 16 anni Carlesimo parla di Sprewell!

L’allenatore dei Nets ha voluto tornare sull’incidente che lo vide coinvolto nel 1997 con Sprewell, dentro post anche lo speciale di Buffa!

Era il dicembre 1997 quando Latrell Sprewell perse il controllo e strozzò P.J Carlesimo durante l’allenamento dei Golden State Warriors: “Spree, mettici un po’ di mostarda su quella palla!” fu la frase che fece traboccare il vaso e oggi a 16 anni da quell’incidente che segnò la carriera di Spree, il coach dei Brooklyn Nets ha voluto parlarci.

Carlesimo ha detto che non si era spaventato e non si era sentito in pericolo: “Ero sorpreso, non shockato. Voglio dire, durante gli allenamenti si verificano sempre episodi ma in quel caso non c’era stato nulla per una reazione così” aggiungendo: “Non mi sono sentito in pericolo in quell’istante, ma sorpreso quando tornò 20′ dopo”.

Ma sul cosa successe quel giorno P.J non sa darsi una risposta ancora ad oggi: “Non so cose fosse realmente accaduto, so solo che è successo e il resto è storia” sull’ipotesi di razzismo: “No, assolutamente no! Non vuol dire per forza che un giocatore nero e un allenatore bianco debbano per forza scontrarsi per un motivo razzista, mi spiace che ad oggi chi non conosce molti pallacanestro quando sente il mio nome o quello di Spree, va subito al quel momento”.

Da questa stagione l’Avvocato Federico Buffa ha intrapreso una bellissima rubrica (ideata da Paola Ellisse) dove racconta delle storie del passato NBA a modo suo, “L’NBA dei vostri padri” si intitola, l’episodio #9 è stato dedicato proprio all’ex talento di New York e Minnesota, all’interno di esso non poteva non parlare del memorabile scontro.

L’episodio è stato diviso in 2 parti, qui sotto vi ho messo i 2 video e potete ascoltare il file audio unico  

CLICCANDO QUI      
potete scaricarlo!

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=QYbx0biUwNU]

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=02nLs-AGHpY]

 

 

 

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B