Heat inarrestabili pure a Boston, rabbia Bulls!

Miami sbanca pure Boston per la 2esima storica, Denver vince a Chicago tra le polemiche, Lakers K.O ma con sollievo, si riprende New York!

 

 

Philadelphia 76ers – Portland Trail Blazers 101-100
PHI: T.Young 19, Hawes 18 (13 rimb), Wilkins 12, Holiday 27, Wright 16
POR: Aldridge 32 (14 rimb), Lillard 27

Vittoria di misura e con brivido finale per i 76ers sui Blazers; a 7″ dalla fine Lillard segna la tripla del -1 (101-100), Thaddeus Young perde clamorosamente la palla e time-out Portland. Usciti dal time.out si va da Aldridge che sbaglia, rimbalzo di Matthews che cerca il tap-in sulla sirre ma senza fortuna!

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=nDXDAbFOxq8]

Charlotte Bobcats – Washington Wizards 119-114
CHA: Kidd-Gilchrist 11, McRoberts 17, Henderson 27, Walker 18, Gordon 19, Mullens 12, Pargo 11
WAS: Webster 12, Nene 21, Okafor 17, Wall 25

Sfida tra le ultime della classe ad East con i Bobcats che ne escono vincenti; decisivo il break di 12-0 sul finire dell’ultimo periodo che ha portato Charlotte dal -5 al +7 (118-111) a 55″ dalla fine, nel break 6 punti di Kemba Walker!

Cleveland Cavaliers – Indiana Pacers 90-111
CLE: Thomspon 20 (11 rimb), Miles 21
IND: George 14, Hansbrough 18 (11 rimb), Hibbert 12, Pendergraph 11, Green 20

Gli Indiana Pacers tornano a vincere e lo fanno sul campo dei Cavs; partita e quilibrata fino a metà del 2° quarto (38-40) poi gli ospiti hanno cambiati marcia con un parziale di 20-5 che ha segnato la partita dando il +15 agli uomini di coach Vogel.

Atlanta Hawks – Dallas Mavericks 113-127
ATL: Korver 11, Smith 13, Horford 16 (11 rimb), Harris 10, Teague 19, Tolliver 12, Johnson 10, Jenkins 10
DAL: Nowitzki 22, Kaman 14, Mayo 17, Carter 12, Wright 12, Collison 24

Bella vittoria esterna dei Mavericks ad Atlanta grazie ai 24 punti uscendo dalla panchina di Darren Collison; Texani che prendono subito le redini del match dopo i primi 12′ sul 25-34 e successivamente uccideranno il match nei primi 4′ del 2° scappando sul +14 (41-45), Atlanta non riuscirà più a rimontare.

Detroit Pistons – Brooklyn Nets 82-119
DET: Monroe 17, Stuckey 10, Bynum 18, English 10
BKN: Lopez 18, Evans 6 (11 rimb), Johnson 13, Williams 31, Brooks 10, Balcthe 15, Stackhouse 10

Deron Williams guida i Nets al Palace di Detroit tenendo i suoi a contatto dei cugini; partita già finita nel 1° quarto quando i bianco-neri hanno realizzato 36 punti scappando subito sul +13, Detroit non rientrerà più in partita.

Boston Celtics – Miami Heat 103-105
BOS: James 37 (12 ass), Bosh 13, Wade 16, Chalmers 21
MIA: Pierce 17, Green 43, Lee 13

Neanche l’orgoglio dei Boston Celtics (Senza Garnett e che nel 2008 fermarono i Rockets) è riuscito a stoppare l’inarrestabile corsa dei Miami Heat, entrati nella storia con 23 vittorie consecutive; come solito la partita è una vera battaglia e stavolta LeBron James si è fatto perdonare, infatti è suo il layup del pareggio a 1’21” e poi il jumper a 10″ che ha dato il +2 (103-105) a Miami, nel finale Battier stoppa Green, la palla finisce a Paul Pierce che da 3 stavolta non riesce a castigare i rivali.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=10uyp5EQadc]

Chicago Bulls – Denver Nuggets 118-119 OT
CHI: Deng 21, Boozer 14, Noah 14 (12 rimb), Belinelli 18, Robinson 34, Butler 15
DEN: Gallinari 11, Iguodala 12 (10 rimb), Lawson 13, Chandler 35, Brewer 16, McGee 12, Miller 8 (13 ass)

Italian Job: Belinelli (CHI) 18 pt (7/16, 0/4, 4/4), 8 rimb (2 off), 2 ass, 4 rec / Gallinari (DEN) 11 pt (1/4, 1/3, 6/9), 7 rimb (2 off), 3 ass

Ci è voluto un supplementare e una chiamata al limite degli arbitri per i Denver Nuggets per tenere in vita la loro striscia di 12 vittorie filate, battuti a domicilio i Bulls versione San Patrizio; a 13″ dalla sirena dei regolamentari chi se non KryptoNate Robinson poteva sparare la tripla del 105-105, ultima chance per Denver nella mni di Ty Lawson ma il suo layup non andrà a segno. Overtime combattutissimo e deciso ad 1″ su un errore di Noah, infatti Denver è avanti 118-119 dopo la tripla di Iguodala a 7″ dal termine, Belinelli si butta dentro, tira, Noah corregge (di pochissimo) il tiro segnano lui ma gli arbitri lo annullano per “goaltending” facendo impazzire coach Thibodeau!

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=IWYWTnwFUaY]

Memphis Grizzlies – Minnesota Timberwolves 92-77
MEM: Randolph 14 (10 rimb), Prince 12 (14 rimb), Gasol 16, Conley 20, Bayless 15
MIN: Gelabale 11, Barea 11, Shved 12

Comodo successo dei Grizzlies sui Minnesota la quale non ha avuto nessun giocatore del quintetto base in doppia-cifra; dopo un primo tempo equilibrato Memphis ha iniziato ad ingranare con continuità partendo a fuoco nel 3° con un 9-0 che poi è divenuto un 18-4 per il +20 (43-63)

New Orleans Hornets – Golden State Warriors 72-93
NOH: Davis 16, Vasquez 14, Anderson 21
GSW: Lee 20 (11 rimb), Thompson 13, Curry 30

Anche i Warriors non hanno avuto difficoltà a New Orleans; dopo aver toccato il +4 (34-30) nel 2° gli Hornets subiscono un parziale di 15-2 col quale i Warriors chiudono il 1° tempo avanti di 9 (36-45) e poi controlleranno la partita.

Phoenix Suns – Los Angeles Lakers 99-76
PHX: Johnson 14, Dragic 12 (10 ass), Dudley 13, Scola 14, Marshall 11, Beasley 10
LAL: World Peace 12, Howard 16 (11 rimb),Nash 19, Blake 13

Prima sconfitta per i Lakers senza Kobe Bryant e sconfitta tra l’altro indolore visto quello che è successo ad Utah; L.A sta in partita fino al 3° quarto (71-66), poi Phoenix scappa via prima con un 5-0 che vale il +10 (76-66) dopo 3′ e poi con un 9-0 che chiude le danze sul +16 (86-70) a metà frazione.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=IdKWH9dxYfs]

Utah Jazz – New York Knicks 83-90
UTA: Hayward 17, Millsap 12, Jefferson 10 (11 rimb), Favors 7 (13 rimb), Ma.Williams 10
NYK: Copeland 14, Felton 19, Smith 20

Sanguinosa sconfitta casalinga dei Jazz che buttano al vento la ghiotta occasione di accorciare sui Lakers, sconfitti dai Knicks privi di Melo e Chandler; NY vince con la difesa che ha costretto i padroni di casa al 29% dal campo nel 2° tempo, in attacco partita chiusa da un jumper di J.R a 30″ per il +6 (81-87) arrivato dopo la tripla sbagliata di Williams.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B