Karl sui Nuggets: “Non me l’aspettavo!”

Il coach dei Nuggets è rimasto piacevolmente sorpreso dalla velocità con la quale i suoi sono diventati una contender dopo Melo.

Se non fosse per i Miami Heat e le loro 24 vittorie consecutive, i rotocalchi e tutto il mondo NBA parlerebbe solo degli strabilianti Denver Nuggets di coach George Karl, con la vittoria al foto-finish su Philadelphia hanno toccato quota 14 W filate e sono in lotta per il 3° posto ad Ovest.

In casa sono praticamente imbattibili (31-3) e lo stesso Karl è rimasto sorpreso di questo rendimento, anche lui come molti pensava che dopo la partenza di Carmelo Anthony (28 anni) Denver avrebbe avuto un calo ma invece: “È incredibile come questa squadra sia diventata una contender ad Ovest con questa velocità” aggiungendo: “Melo ci ha lasciati nel 2011, ad oggi in questa squadra c’è solo un giocatore che giocò con Anthony e col lockout questi ragazzi avranno giocato insieme meno di 100 partite!”.

Quando gli fa notare che in casa solo Miami può vantare un record simile (30-3), l’ex coach di Milwaukee frena gli entusiasmi: “Una lotta tutta la stagione per avere il fattore campo a favore nei Playoffs, dobbiamo rimanere concentrati e giocare una partita alla volta, non facciamo la corsa su Memphis e Los Angeles (Clippers, ndr) ma su noi stessi, cercare di vincere il più possibile” concludendo: “Se faranno meglio di noi li stringeremo le mani e ci prepareremo per la post-season, ma riuscire avere il fattore campo per una squadra giovane come la nostra, sarebbe un ottimo affare”.

Nella classifica della Western Conference i Nuggets sono al 5° posto (48-22) a 0.5 gare dal duo Los Angeles Clippers (47-22)-Memphis Grizzlies (46-21), con le ultime due non si affronteranno più fino a fine stagione.

 

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B