Brooks difende Durant per le palle perse!

La stella di OKC commette troppi turnovers ma il il coach lo difende dicendo che è normale per un giocatore del suo calibro.

I numeri sono sempre straordinari e il titolo di cannoniere dell’NBA sta per arrivare anche in questa stagione (28.4) ma Kevin Durant (24 anni) sta combattendo contro le palle perse (3.5), in ogni partita ci scappa qualche persa di troppo ma il suo allenatore lo difende a spada tratta e lo incoraggia a non abbattersi.

Stando alle statistiche del mese di marzo KD ha commesso un turnover nel 16,3% dei suoi possessi, Scott Brooks però ci tiene a precisare: “Cerca sempre il passaggio migliore e quindi c’è sempre un rischio, si tratta solo di cercare di esguire meglio” aggiungendo: “Sta lavorando sodo per fare in modo di far segnare i compagni, dobbiamo fare meglio come collettivo per aiutare lui e noi in primis, non vogliamo dipendere dai singoli”.

La causa di queste palle perse ha un nome, James Harden (23 anni), infatti “Durantula” ha preso le veci di del “Barba” avendo più possessi a partita: “I giocatori che commettono più turnovers spesso sono i migliori della Lega, perché si ha la palla tra le mani per molto tempo e ne abbiamo bisogno”

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B