Deng ferma Miami! Kobe e Spurs che rischi!

Luol Deng lancia i Bulls e batte Miami, Lakers e Spurs bene ma con grande rischio, Melo e J.R battono Memphis, Green sulla sirena per Boston!

 

 

 

Toronto Raptors – Atlanta Hawks 88-107
TOR: Gay 15 (12 rimb), Valanciunas 19, DeRozan 14, Lowry 3 (10 ass), Anderson 12, Ross 13
ATL: Smith 19, Horford 26 (12 rimb), Teague 24 (13 ass)

Italian Job: Bargnani DNP

Atlanta vince a Toronto dopo aver sofferto p3 3 quarti, solita ottima prova del duo Teague-Horford; match sul 75-75 a fine 3° quarto, poi i falchi spazzano via dal campo i Raptors con un parziale di 22-5!

Philadelphia 76ers – Milwaukee Bucks 100-92
PHI: Turner 13, T.Young 14, Hawes 15 (17 rimb), Wilkins 18, Holiday 18, Wright 14
MIL: Ilyasova 13 (18 rimb), Sanders 15, Ellis 29

Successo in rimonta e nell’ultimo quarto per i Sixers che hanno mandato 6 giocatori in doppia.cifra; sotto 76-83 ad inizio 4° quarto Philly ribalta la partita, trova la mira da 3 e piazza un break di 15-0 che la poeìrta dal -4 (83-87) al +9 (98-87) dopo la tripla di Eva Turner a 5′ dalla fine, Milwaukee non riuscirà a rimontare.

Charlotte Bobcats – Orlando Magic 114-108
CHA: Biyombo 11, Henderson 34, Walker 34
ORL: Harkless 18, Harris 29, O’Quinn 23 (11 rimb), Jones 13, Nelson 13 (11 ass)

La sfida dell’ultime della classe ad East va ai Charlotte Bobcats del duo Walker-Henders reo di 68 punti (34 a testa); battaglia vera in campo e risolta in volata dagli ospiti, segna Biyombo il +2 (106-108), sbaglia Udrih, poi sempre Biyobo vince una palla-a-due che finisce nelle mani di Henderson per il jumper del +4 a 90″

Cleveland Cavaliers – Boston Celtics 92-93
CLE: Gee 12, Zeller 11, Ellington 16, Livingston 12, Miles 13, Speights 13
BOS: Green 21, Bass 22, Pierce 19 (10 rimb), Crawford 12

Jeff Green conferma il suo ottimo momento e per la seconda volta in stagione realizza il canestro della vittoria sulla sirena; ancora una volta i Cavs non riescono a gestire il vantaggio, andati sul +8 (90-82) a 2’40”, si prendono il fade-away di Pierce per il -1 (92-91) a 39″, poi Livingston sbaglia il tiro del possibile nuovo +3, e nell’ultimo possesso Green si lancia dentro e segna il layup della vittoria sulla sirena!

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=AH61SNLqzMs]

New York Knicks – Memphis Grizzlies 108-101
NYK: Anthony 22, Shumpert 16, Felton 13, Smith 35
MEM: Gasol 13, Allen 18 (10 rimb), COnley 26, Bayless 24, Ponexter 10

Sesta vittoria consecutiva per i New York Knicks del duo Anthony-Smith, reo stavolta di 57 punti contro i Grizzlies; partita mai iniziata per gli ospiti che dopo i primi 12′ si ritorvano sotto 37-25, dei 37 punti di NY 35 sono stati messi a segno da Melo, J.R e Shumpert, durante il match i Knicks toccheranno pure il +30.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=3rEZTUv3JaE]

Chicago Los Bulls – Miami El Heat 101-97
CHI:Deng 28, Boozer 21 (17 rimb), Butler 17, Robinson 14
MIA: James 32, Bosh 21, Wade 18

Italian Job: Belinelli DNP

Ed è finita! La striscia dei Miami Heat si è fermata a 27 gare consecutive e i loro carnefici sono stati gli acciaccati ma sempre pericolosi Chicago Bulls (senza Noah, Rose, Belinelli e Hamilton); Miami sembra in controllo ad inizio 4° periodo ma in 55″ Luol Deng si accende, segna 6 punti 82 triple) nel break di 8-2 che porta i Bulls sul +8 (83-75) a metà frazione, Miami non riuscirà più ad accorciare.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=SB5kJt0UZnU]

New Orleans Hornets – Los Angeles Clippers 91-105
NOH: Davis 19, Lopez 13, Gordon 24, Roberts 10
LAC: Butler 13, Griffin 19, Jordan 7 (11 rimb), Billups 11, Paul 16, Crawford 13

Chris Paul torna a New Orleans e guida i Clippers al successo; gli Hornets non demordono e il tap-in di Anderson a dopo 45″ del 4° sigla il -2 (79-81), ma da li L.A cambierà marcia con due triple consecutive di Bledsoe e Barnes piazzerà un break di 14-4 col quale volerà sul +12 (83-95) a metà quarto.

Houston Rockets – Indiana Pacers 91-100
HOU: Parsons 11, Harden 22, Robinson 10, Smith 18 (19 rimb)
IND: George 16, Hansbrough 16, Hibbert 28 (13 rimb), Stephenson 21

Bella vittoria a domicilio degli Indiana Pacers che sfruttano la brutta serata di James Harden (6/24 dal campo); Indiana ha sempre avuto le redini nel match e nel momento della rimonta casalinga (64-68 a 7′ dalla sirena del 3°), break di 12-3 per ristabilire le distanze con un super difesa ce ha limitato i Rockets ad un canestro dal campo su 5 possessi durante il parziale.

Oklahoma City Thunder – Washington Wizards 103-80
OKC: Durant 20, Westbrook 21, Perkins 6 (11 rimb), Martin 18
WAS: Booker 10, Okafor 5 (10 rimb), Wall 18 (12 ass), Seraphin 12, Martin 12

Tutto facile per OKC sui Wizards con la premiata ditta KD-Westbrook-Martin rea di 59 punti; Wall tiene in partita i capitolini nel primo tempo (53-45) poi nel 3° i padroni di casa decidono di chiuderla e scappano sul +17 (73-56) in 7′.

Minnesota Timberwolves – Los Angeles Lakers 117-120
MIN: Kirilenko 11, Williams 15, Pekovic 19 816 rimb), Ridnour 11, Rubio 13, Budinger 14, Barea 11, Cunningham 18
LAL: Bryant 31, Gasol 17, Howard 25 (16 rimb), Nash 16, Jamison 18

I Minnesota Timberwolves mandano 7 giocatori in doppia.cifra a referto ma non riesconoa s ueprare i Lakers di un ottimo Dwight Howard; L.A che porta a casa una sudata vittoria con anche il brivido finale, perché Kobe fa 1/2 dalla lunetta con 3″ sul cronometro sul +3 (117-120), Ricky Rubio si incarica dell’ultimo tiro ma non troverà la retina!

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=bECMjzQKwWc]

San Antonio Spurs – Denver Nuggets 100-99
SAS: Leonard 11, Duncan 23 (14 rimb), Splitter 10, Green 20, Parker 18 (11 ass)
DEN: Gallinari 12, Faried 12, Iguodala 10, Miller 14, Chandler 15, McGee 21 (11 rimb)

Italian Job: Gallinari 12 pt (3/7, 0/2, 6/6), 6 rimb, 2 ass, 4 perse

Soffrono e rischiano molto i San Antonio Spurs ma alla fine riescono a scamparla sui Nuggets di JaVale McGee; Gallinari non gioca una super partita ma il suo 4/4 dalla lunetta nell’ultimo minuto porta Denver sul -1 (100-99), Duncan sbaglia l’appoggio e i Nuggets hanno l’ultima chance, ci pensa Miller ma Tony Parker lo stoppa sulla sirena!

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=0RdImzRy9zQ]

Utah Jazz – Phoenix Suns 103-88
UTA: Hayward 25, Millsap 12, Jefferson 25, Foye 12, Mo.Williams 8 (10 ass), Favors 9 (13 rimb)
PHX: Markieff Morris 10, Scola 20, Johnson 22, Marshall 7 (13 ass), Dudley 10

Gli Utah Jazz on mollano i Lakers e nella corsa all’8° posto e battono senza difficoltà i Suns; Jazz che con un 17-2 in apertura di 4° periodo hanno messo in ghiaccio la pratica sul 92-73, di questi 17 punti Al Jefferson ha realizzato i primi 7.

Golden State Warriors – Sacramento Kings 98-105
GSW:Lee 20 (10 rimb), Bogut 12, Curry 17 (12 ass), Jack 16, Landry 16
SAC: Cousins 14, Evans 12, Thomas 31, Thornton 13

Isaiah Thomas guida i Kings al successo a casa dei Warriors; proprio il PG dei Kings ah deciso la partita a 2’43” dalla fine con la tripla che ha ucciso le speranze di rimonta locale, infatti la sua bomba è valsa il +8 (88-96), vani i tentativi finali di GSW che ha molto da rimpiangere.

Portland Tail Blazers – Brooklyn Nets 93-111
POR: Aldridge 24, Lillard 15, Leonard 11
BKN: Wallace 12, Evans 22 (26 rimb), Lopez 28, Bogans 11, Williams 6 (10 ass), Blatche 12, Brooks 12

Ancora senza Joe Johnson i Nets ma a Portland dominano i suoi lunghi con Reggie Evans che chiude con ben 26 rimbalzi (12 offensivi); la partita dura solo i primi 4′, il tempo che serve ai bianco-neri di prendere e scappare sul +12 (4-16)!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • gasp

    Quaqquo
    Firmarono un contratto a salire nell’ultimo anno ne prenderanno mi sembra 19 a testa

  • mad-mel

    C’è una rissa leggendaria tra Barkley e Laimbeer…anche Sir non era tipo da tirarsi indietro…

  • Grindhouse88

    @Quaqquo

    ha lo stesso trattamento salariale del 6, e penso di aver detto tutto.

  • in your wais

    Comunque attorno ai 22-23 anni ho iniziato a lamentarmi perchè ero stempiato, però per miracolo l’attaccatura non è mai regredita…

    Poco mi frega, tanto mi raso, anche per non far vedere i capelli bianchi…

    SfornoTutteMerdate

    Esatto, pelato, palle mosce, e 36 anni di inferno. La vità è stata troppo cafona con me. Scommetto invece che tu sei un figo della Madonna, uno di quegli adoni alla Shane MacGowan

    Ti invidio, davvero

  • Michael Philips

    gasp

    Oggi semplicemente non farebbero tutte quelle cose, è molto semplice. Ed è un bene che molti bisonti che giocano oggi non possano fare quelle porcate, perché non sarebbe esattamente la stessa cosa, vista la velocità, la potenza in più rispetto a 20-25 anni fa, sarebbe una strage continua.

    Se hai uno scontro con un bestione di 125 KG(il peso standard dei pivot di oggi) è un filino peggio di averlo con un pivot 10-15 kg in meno. Questo vale per tutto.

  • Iceman

    Piccolo OT dovuto,ma quanto è forte thomas dei kings?

  • Grindhouse88

    @MP

    Io quella NBA l’ho potuta vedere solo in videocassetta per i miei limiti di età, ma ti posso assicurare che con meno kili e velocità ma più agonismo e tecnica riuscivano a creare un emozione che ne “Scania” James e ne Blake Griffin, tanto per elencarti due dal fisico monstre, possono trasmettere.

  • gasp

    Mp
    Mah,non è che 20 anni fa i giocatori erano delle piume…

  • mjrossit

    dopo aver mangiato patatine leggendo tutti i commenti ho solo una cosa da dire: minchia gasp, non ti si può leggere XD ahahaha

  • Michael Philips

    Grindhouse88

    Anche io quelle degli 80’s le ho viste dopo, ma le “emozioni” sono soggettive, quindi non ha senso discutere su quale sia il basket più emozionante.

    Uno può godere anche nel vedere una serie tipo spurs pistons del 2005, che esteticamente fu orrida, più un elogio alle difese che allo spettacolo senza soste(e con ben poco ragionamento e tattica) dello showtime ad esempio.

    Io ritengo più bello, o meglio più divertente il basket degli 80’s, ma le emozioni te le sa dare anche quello odierno. Io di solito mi butto alle spalle la nostalgia dei tempi andati e guardo. Ci sono gare del passato pallose e sopravvaltate, e alcune del basket moderno(sì, quello delle “scimmie saltatrici”)bellissime.

    Iceman

    Thomas è moolto forte, e inoltre sembra l’unico che può ambire ad essere il leader del team. 175cm di talento.

  • redbull

    michele e IYW

    mi fate sputtanare a leggere i vostri battibecchi ahahahah
    in realtà ditelo che vi amate 😀

    Michael Philips

    sul fallo d’accordissimo che c’era, però quante volte a kobe non fischiano falli del genere quando tira? spesso gli toccano l’avambraccio e lasciano correre.. per non parlare quando si è scavigliato contro danthay jones.. non me la prenderei più di tanto

  • Iceman

    Mp
    175 scarsi oserei dire,ma ha dei momenti dove non lo si ferma in nessun modo,ieri notte ha fatto un terzo quarto spaventoso. Oltretutto fisicamente è tosto,peccato,se fosse 10/15 cm in più…

  • gasp

    Mjrossit
    Lo so,lo so 🙂

    Redbull
    Sono amanti XD

    Thomas è stato scelto alla 60 infatti perchè era troppo basso ma il talento è straripante

  • Michael Philips

    Gasp

    Chiaro che non erano delle piume, ma fisicamente erano meno “piazzati” di oggi.

    Pensa ai pivot più quotati(togliendo shaq), quasi nessuno superava i 110kg e si parla di cristiani di 210cm di solito.

    Oggi le ali piccola sono tutti vicine ai 110 kg, i pivot invece salgono in modo esponenziale. Guarda marc gasol(128kg), bynum(128), lopez(122), howard(124), pekovic(129)hibbert(125) al jefferson (125) cousins(127)ecc…

    Non sto dicendo che è più funzionale essere più pensati o che rende i giocatori più forti(anzi li rende più soggetti a infortuni), ma quando prendi un contatto, o direttamente ti cade addosso con tutta la forza un pivot di oggi, non è la stessa cosa che in passato. Oggi direi che fa più male!

    Lo stesso discorso del calcio, pensa ai calciatori degli 80’s(65-70 kg massimo) e quelli odierni (mediamente dagli 80 in su). Ora immagina i vari scontri fisici e vediamo quali sono più pericolosi, se quelli fatti a velocità assurde tra giocatori molto forti, o quelli del passato.

    Quelli del passato erano più criminali come comportamenti, ma grazie all’inasprimento delle sanzioni hanno un pò limitato queste cose, ma fino ad un certo punto.

  • Michael Philips

    ehm…dicevo: non sto dicendo che è più funzionale essere più pesanti…

  • michele

    redbull

    diciamo che è un peccato che quell’episodio sia capitato ai wolves, in mezzo a tutte le sfighe che hanno ci manca solo un errore arbitrale potenzialmente decisivo.

    che poi kobe ha compiuto una leggerezza non da lui, rubio non è precisamente ray allen, quasi sicuramente quel tiro non sarebbe entrato.

  • docpretta

    Reggie miller… uno dei miei miti! tornando all’argomento del giorno: Lebron, falli duri ma non porcate..http://www.youtube.com/watch?v=edb6bz_C9ms una cosa del genere avrebbe causato la squalifica a vita di Bowen (giustamente).
    Quindi direi si ai falli di gioco no alle porcate. A Lebron direi che avrebbe dovuto pobare sulla sua pelle un fallo del genere, e poi magari avrebbe avuto tutte le ragioni per andare a lamentarsi con i giornalisti successivamente.

  • redbull

    michele

    kobe avrebbe dovuto mettere quel libero, così non si starebbe qua a discutere di questo 😉

  • Iceman

    Tutte le ali sui 110kg no,ma per dire anthony pesa come parish

  • mjrossit

    bè un muscolo pompato non vuol dire che sia più potente, non è per niente matematica, anzi, è un eresia. anche barkley era un ammasso di trippa ma spingeva il doppio di certi fisichini.

  • gasp

    Mp
    Be i gente come Rodman,Mahorn,Salley con un fisico che oggi sarebbe normale saprebbero reggere i contatti con centri muscolosi,potenti:erano duri come una roccia sia mentalmente che fisicamente

  • Michael Philips

    mj rossit

    Non è matematica, ma spesso è così, altrimenti perché credi facciano pesi? Per bellezza?

    I Kg in più non ti danno per forza più potenza, ma se permetti, un contatto fisico con uno di 130kg, tipo lui che ti atterra addosso, non è lo stesso quando a caderti sopra è uno di 105-110kg. Ti fa male lo stesso, ma è ben diversa la cosa.

    Poi chiaro che un Bel Wallace al top(205cm x 108kg) mi gioco le palle che fosse molto più forte di un glenn davis(205cm x 130kg).

    Iceman, pensa che pure durant pesa 106kg mentre un dominque wilkins pesava meno di 100kg. Oltre alla palestra è proprio cambiata la costituzione degli atleti, fai per l’alimentazione e per altri mille motivi, ma oggi son tutti delle bestie assurde.

    Artest 201cm x 118-120kg, joe johnson 201cmx109kg, pierce, 201×107, jeff green 206x107kg, taddeo young 203x107kg, più tanti altri. Prima le ali difficilmente sforavano sopra i 100 kg. Ma pure i play fanno paura, sono dei “piccoli” armadi.

  • gasp

    Piccolo OT

    Stavo guardando un video su youtube (sui Pistons dei Bad Boys) e ho visto i commenti:l’80% confrontavano MJ,Kobe o LeBron e uno aveva scritto che Jordan era migliore degli altri due perchè aveva affrontato quei Pistons invece loro no.
    Ma su un video sui Bad Boys che centra?E poi il discorso fatto da codesta persona che senso ha?

  • Iceman

    106? Cavoli,a vederlo KD sembra una piuma

  • mjrossit

    hai ragione michael ma attenzione a non confondere la prestanza con la forza. fanno pesi per essere più prestanti, non necessariamente più forti. Sopratutto fanno molti pesi perchè lo scheletro non regge molto bene a 82 partite in neanche un anno, motivo per cui hanno rotto Yao. Alla fine che gliene fregava di mettere su muscoli a un gigante del genere? era comunque ai top nel ruolo appena arrivato, gigantesco con ottimi movimenti e mani educate. La paura di perderlo, data comunque dai precedenti infortuni (non così gravosi come quelli che gli hanno successivamente causato), , l’ha portato all’obbligo di pomparsi per evitare stress a ginocchia e spina dorsale, col risultato di essere in realtà diventato più debole perchè un gigante così non ti diventa più forte, ma solo più lento e pesante. kg su kg e crack. che poi faccia più male una cosa “solida” che una panza molliccia ok, ma non è relazionato.

    iceman tieni conto che è parecchio alto e comunque essere magri tra i bestioni ti fa sembrare ancora più magro. secondo me un suo braccio è comunque una coscia di un uomo nella norma XD

  • mjrossit

    comunque…quanto mi manca ben wallace 🙁 pensa che quando sono andato all’nba store a ny l’unica cosa che ho comprato è stata la maglia di big ben di chicago ahahah per me e per un mio amico lebron lover.

  • mjrossit

    gasp tutto mondo è paese, su sto sito è la stessa cosa spesso

  • mjrossit

    http://www.youtube.com/watch?v=htm7b_saqcs

    alla numero 5 il povero big ben le busca mica da ridere XD

  • gasp

    Mjrossit
    Però il confronto l’hanno tirato fuori in un contesto diversissimo
    Povero Yao,poteva essere un centro dominante per tanto tempo,Harden-Yao avrebbe fatto sfracelli (anche McGrady-Yao ma sappiamo come è andata)

  • Michael Philips

    Sull’inutile carico di pesi fatto con alcuni giocatori, sono d’accordo, guardare oden prima e dopo l’arrivo ai blazers.

    E comunque, sia chiaro, ci sono delle eccezzioni, ovvero giocatori magri o comunque senza particolari muscoli che riescono comunque ad essere fortissimi(rodman un esempio) ma nella norma, se devi affrontare uno che ha più muscoli di te, fai una fatica bestia per tutto. Per prendere posizione, per fare i tagliafuori, a rimbalzo, se tu non reggi contatti non ci fai nulla. Poi c’è pieno di palestrati che non reggono i confronti fisici, ma ripeto, si tratta di eccezzioni. Poi non sono i muscoli a farti fare canestro o mettere triple, ma è inutile dire che non ti rendono(il più delle volte) più forte dell’avversario.

    Su durant e i suoi 106 kg, direi che gli altri saranno grossi, ma lui è proprio magro e asciutto. Credo che dipenda dalla struttura ossea, probabilmente ha ossa molto pesanti, mentre un melo, che è grosso quanto lebron, pesa 104-105 kg, e probabilmente ha ossa più leggere.

  • il maestrino

    Michelino Filippino

    Si dice eccezioni….con una sola Z….ma che sfigato sei???….le pippe mentali che ti fai credendoti pure una specie di sapientone sono un qualcosa di patetico come poco altro al mondo…continua a passare le giornate guardando video sui peli del culo di ogni giocatore NBA e poi sforna altre esilaranti teorie stile nerd amante di Star Trek mentre la vita (e la figa) ti passano davanti….che crudele la vita eheheh

  • Michael Philips

    Maestrino

    “amante di Star Trek” vallo a dire a tua sorella.

  • Iceman

    Ahahah ma perché questo attacco gratuito?