March-Madness, Sweet 16: analisi del “Day 1”

Si ricomincia, stanotte cominciano le “Sweet 16” con in campo Indiana, Miami, Marquette e la rivelazione La Salle, andiamo ad analizzare le sfide.

 

 

 

East Region

Marquette(#3) – Miami(#2)
Marquette è una delle migliori squadre del paese quando si tratta di chiudere le partite, basta vedere cosa è successo con Butler battuta nel round delle 32 o a Davidson al 2° turno quando i Golden Eagles hanno messo una serie di triple porprio nei minuti finali, Non è da sottovalutare però il giocatre piu importante di Miami, Shan Larkin, che in questa stagione ha dimostrato spesso e volentieri di avere le doti da clkuch player e questo si preannuncia come un match tiratissimo.
Favorita: Miami 55% Marquette 45%

Indiana(#1) – Syracuse(#4)
Nonostante Zeller, questa partita molto probabilmente si deciderà da come si affronteranno e si difenderanno i due piccoli Michael Carter-Williams e Oladipo; Carter-Williams è sicuramente il gioctore piu importante di Syracuse e Oladipo è uno dei migliori difensori del campionato. Da tenere sott’occhio per gli Hoosier e Zeller ci sono anche Southerland e Fair che possono cambiare le sorti della partita.
Favorita: Syracuse 60% – Indiana 40%

West Region

Arizona(#6) – Ohio State(#2)
Ohio state è una delle squadre piu calde e in forma in questo momento, la vittoria ll’ultimo secondo contro Iowa state ha gastato ancora di piu l’ambiente. Contro Arizona però potremmo assistere ad una partita completamente diversa, con le squadre che hanno potenziali offensivi agli opposti, Ohio State realizza il 65% dei suoi punti con giocatori sopra il metro e 95, Arizona è invece una squadre piu perimetrale che punta molto sui piccolo con il 43% dei punti che viene dai giocatori sotto l’ 1,95, è una squadra che si affida molto al tiro da 3 punti con oltre 20 tentativi a partita. Chi riuscirà a far “adattare” l’avversario alle proprie armi farà sua la partita.
Favorita: Ohio State 65% – Arizona 35%

La Salle(#13) – Wichita State(#9)
La partita fra due delle sorprese di queste Sweet 16 potrebbe risolversi sotto le plancie, gli Explorer di La Salle possono hanno solo 3 giocatori arruolabili che superano i 2 metri contro i 6 di Wichita State fra cui Early che potrebbe essere l’ago della bilancia per gli Shockers. Galloway è invece la prima punta di La Salle, giocatore che non arriva al metro e 90 di altezza dotato di un ottimo tiro dalla lunga e ottimo difensore con quasi 2 rubate a partita.
Favorita: Wichita State 60% – La Salle 40%

S.Bei

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno! Nickname: Ste