Duncan e Pierce mostruosi, Jazz all’8° posto!

Duncan trascina gli Spurs contro i Clippers, i Knicks piazzano la settima W di fila, cade Durant a casa T-Wolves, Ok Denver e Heat.

 

 

 

Orlando Magic – Whashington Wizard 97-92
ORL: Harkless 18, Harris 30 (11 rimb), Udrih 10, Nicholson 14, Moore 15
WAS: Webster 19, Wall 35

Con 30 punti e 11 rimbalzi (carrer-high), Harris si carica sulle spalle gli Orlando Magic i quali hanno la meglio sugli Whashington Wizards in un match tirato fino alla fine. La gara viene decisa egli ultimi secondi, gli Wizard arrivano fino a -2 con 2 liberi di Wall, ma a rispondere ci pensa proprio Harris che è glaciale dalla lunetta e chiude i conti, con un altro liber a 4″ dalla fine.

Boston Celtics – Atlanta Hawks 118-107
BOS: Green 27, Bass 13, Pierce 20 (10 ass e 10 rimb), Terry 24
ATL: Smith 18, Teague 17, Tolliver 14, Mack 12, Scott 19

Nello scontro per il sesto posto della griglia playoff ad Est tra Hawks e Celtics, “P-Square” non delude e piazza una tripla doppia da 20 punti 10 punti e 10 rimbalzi, il capitano non tradisce le attese. Il match non è mai stato in bilico a parte a metà dell’ultimo periodo dove Atlanta arriva a -12, ma i Celtics rispondono con un parziale di 9-2 che chiude definitivamente il match.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=ZPhN6WwxVac]

New York Knicks – Charlotte bobcats 111-102
NYK: Anthony 32 (11 rimb), Felton 18, Smith 37
CHA: Henderson 35, Kidd-Gilchrist 14, Walker 16, Gordon 12

Carmelo Anthony (32 punti) e J.R. Smith (37 punti) si caricano completamente i New York Knicks sulle spalle, infilando la settima vittoria consecutiva, contro dei Charlotte Bobcats che proseguono la loro sciagurata stagione. La gara dopo il primo quarto è gia andata in archivio, il parziale di 38-20 con il quale iniziano i Knicks è devastante, il resto della gara è solo di gestione.

Detroit Pistons – Toronto Raptors 82-99
DET: Singler 13, Monroe 11 (13 rimb), Drummond 17, Jerebko 20
TOR: Gay 21, Johnson 20, Valanciunas 14 (13 rimb), DeRozan 21

The Italian Job: Bargnani DNP

I Toronto Raptors espugnano Detroit con un ottima prova di squadra, ma Gay e DeRozan sono i veri protagonisti della vittoria, i quali mettono a referto 21 punti a testa; per Detroit non bastano i 20 punti dalla panca di Jerebko. Dopo un primo tempo di enorme equilibrio, dove Raptors e Pistons dominano un quarto a testa, nel terzo periodo il parziale di 36-15 di Toronto è devastante e il quarto periodo è una normale amministrazione.

Philadelphia 76ers – Cleveland Cavaliers 87-97
PHI: Young 18, Turner 23 (13 rimb), Hawes 16 (11 rimb), Holiday 20
CLE: Thompson 10, Zeller 14 (10 rimb), Ellington 10, Livingston 10, Miles 19

Anche se la speranza playoff è ormai spenta (6 le vittorie di distacco dai Bucks), i 76ers vincono a Cleveland con Turner (23 punti) e HJoliday (20 punti) sugli scudi. Un parziale di 20-2 a cavallo tra il secondo periodo e il terzo, con i Cavs in vantaggio 45-36, alimentato da Young e Turner spacca letteralmente la partita, e lancia in modo deciso “Philly” verso la vittoria.

Memphis Grizzlies – Houston Rockets 103-94
MEM: Prince 10, Randolph 21 (12 rimb), Gasol 21, Allen 16, Conley 15 (11 ass), Bayless 14
HOU: Parsons 16, Motiejunas 16, Delfino 15, Anderson 10

Con 21 punti a testa, Gasol e Randolph dominano sotto i tabelloni e trascinano i Grizzlies alla vittoria contro gli Houston Rockets, e continua la corsa al terzo posto playoff; per James Harden fanno clamore i soli 7 punti segnati. Un parziale di 13-6 griffato Randolph sul finire del secondo periodo, regala il 61-53 ai Grizzlies, punteggio dal quale i Rockets non riescono più a risalire.

New Orleans Hornets – Miami Heat 89-108
NOH: Davis 11, Gordon 17, Roberts 13, Anderson 20
MIA: James 36, Bosh 10, Wade 17, Cole 12

Dopo la sconfitta di Chicago, Lebron James aveva una gran voglia di riscattare i suoi Miami Heat, e lo fa alla grande piazzando 36 punti (7/10 da 3!!) a New Orleans i quali non possono davvero nulla contro lo strapotere di “King James”. Il match è finito dopo il primo tempo, dove Miami ha chiuso in vantaggio di 17 lunghezze (43-60) e nel secondo ha gestito bene il risultato.

Minnesota Timberwolves – Oklahoma City Thunder 101-93
MIN: Kirilenko 12, Pekovic 22 (15 rimb), Ridnour 11, Rubio 17, Budinger 13
OKC: Durant 36, Ibaka 10 (11 rimb), Sefolosha 10, Westbrook 18

In quel di Minneapolis, arriva l’inaspettato KO degli Oklahoma City Thunder, che non tengono il passo dei San Antonio Spurs e il primo posto ad Ovest si allontana; a dare questo dispiacere ci ha pensato una maiuscola prestazione di Nikola Pekovic (22 punti e 15 rimbalzi), non bastano invece i 36 punti di Durant ad OKC. Il match viene deciso da un parziale di 5-0 firmato da Kirilenko e Rubio ad 1′ dalla sirena finale che regala il +10 ai T-Wolves (97-87).

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=QIL3GQTzc0s]

San Antonio Spurs – Los Angeles Clippers 104-102
SAS: Duncan 34 (11 rimb), Splitter 14, Parker 24
LAC: Butler 11, Griffin 18, Green 10, Paul 14, Crawford 16

In un match che ad oggi vista la griglia playoff, si giocherebbe al secondo turno, i San Antonio Spurs hanno la meglio dei Clippers col brivido finale, grazie all’ennesima prova di un Duncan (34 punti e 11 rimbalzi) fuori dal comune; ai Clippers non bastano i 18 punti di Griffin. Il match si decide tutto nell’ultimo minuto e che ultimo minuto di gioco: a 35″ dalla sirena Paul in contropiede regala il +2 ai suoi, risponde subito Duncan che pareggia i conti a quota 101 su suggerimento di Parker, dall’altra parte Paul va in lunetta per una trattenuta a gioco fermo, segna l’unico libero ma poi Griffin non riesce a capitalizzare al meglio il possesso e dall’altra parte un monumentale Tim Duncan esce dai blocchi e dalla media distanza fa saltare in anticipo Green, lui segna e subisce il fallo regalando un’altra grande viuttoria ai suoi Spurs.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=JYoWy0-khw8]

Denver Nuggets – Brooklyn Nets 109-87
DEN: Gallinari 11, Koufus 13, Miller 12, Chandler 16, Brewer 13, Fournier 19
BKN: Evans 15 (16 rimb), Lopez 11, Williams 19, Blatch 16

The Italian Job: Gallinari 11 punti (3/10, 0/2, 1/2), 5 rimb, 6 ass, 1 persa

Dopo due sconfitte consecutive tornano a correre i Denver Nuggets (senza Lawson) e vista la sconfitta dei Clippers si ritrovano soli al terzo posto ad Ovest, i Brooklyn Nets non hanno retto i ritmi vertiginosi che sono tornati ad imporre i Nuggets; mattatore di serata Fournier, il quale segna ben 19 punti dalla gara. A fine primo tempo i Nuggets hanno gia messo le cose in chiaro (55-38), nel resto della gara hanno continuato ad imporre il loro gioco e hanno gestito il vantaggio.

Portland Trail Blazers – Utah Jazz 95-105
POR: Batum 17, Hickson 17 (14 rimb), Leonard 12, Matthews 12, Lillard 24
UTA: Hayward 10, Millsap 25 (10 rimb), Jefferson 22, Williams 28, Favors 13 (10 rimb)

A Portland, arriva la grande vittoria dei Jazz che agganciano i Lakers all’ottavo posto e continuano a sperare nei playoff; nella notte arriva la solita prestazione solida sotto il tabellone di Millsap (25 punti e 10 rimbalzi), ma il vero trascinatore è williams con 28 punti. A metà ultimo periodo i Blazers sono in vantaggio 90-89, poi si scatenano i Jazz e con un parziale di 15-6 dominano l’ultima parte di gara.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=1kKvZrAGDcs]

Nico P

Nico P

Appassionato di ogni tipo di sport, con il basket a svettare nella sua classifica, tifo Lakers e Broncos con la preferenza sempre verso la squadra più debole. Nickname: Nico P