Duncan e Pierce mostruosi, Jazz all’8° posto!

Duncan trascina gli Spurs contro i Clippers, i Knicks piazzano la settima W di fila, cade Durant a casa T-Wolves, Ok Denver e Heat.

 

 

 

Orlando Magic – Whashington Wizard 97-92
ORL: Harkless 18, Harris 30 (11 rimb), Udrih 10, Nicholson 14, Moore 15
WAS: Webster 19, Wall 35

Con 30 punti e 11 rimbalzi (carrer-high), Harris si carica sulle spalle gli Orlando Magic i quali hanno la meglio sugli Whashington Wizards in un match tirato fino alla fine. La gara viene decisa egli ultimi secondi, gli Wizard arrivano fino a -2 con 2 liberi di Wall, ma a rispondere ci pensa proprio Harris che è glaciale dalla lunetta e chiude i conti, con un altro liber a 4″ dalla fine.

Boston Celtics – Atlanta Hawks 118-107
BOS: Green 27, Bass 13, Pierce 20 (10 ass e 10 rimb), Terry 24
ATL: Smith 18, Teague 17, Tolliver 14, Mack 12, Scott 19

Nello scontro per il sesto posto della griglia playoff ad Est tra Hawks e Celtics, “P-Square” non delude e piazza una tripla doppia da 20 punti 10 punti e 10 rimbalzi, il capitano non tradisce le attese. Il match non è mai stato in bilico a parte a metà dell’ultimo periodo dove Atlanta arriva a -12, ma i Celtics rispondono con un parziale di 9-2 che chiude definitivamente il match.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=ZPhN6WwxVac]

New York Knicks – Charlotte bobcats 111-102
NYK: Anthony 32 (11 rimb), Felton 18, Smith 37
CHA: Henderson 35, Kidd-Gilchrist 14, Walker 16, Gordon 12

Carmelo Anthony (32 punti) e J.R. Smith (37 punti) si caricano completamente i New York Knicks sulle spalle, infilando la settima vittoria consecutiva, contro dei Charlotte Bobcats che proseguono la loro sciagurata stagione. La gara dopo il primo quarto è gia andata in archivio, il parziale di 38-20 con il quale iniziano i Knicks è devastante, il resto della gara è solo di gestione.

Detroit Pistons – Toronto Raptors 82-99
DET: Singler 13, Monroe 11 (13 rimb), Drummond 17, Jerebko 20
TOR: Gay 21, Johnson 20, Valanciunas 14 (13 rimb), DeRozan 21

The Italian Job: Bargnani DNP

I Toronto Raptors espugnano Detroit con un ottima prova di squadra, ma Gay e DeRozan sono i veri protagonisti della vittoria, i quali mettono a referto 21 punti a testa; per Detroit non bastano i 20 punti dalla panca di Jerebko. Dopo un primo tempo di enorme equilibrio, dove Raptors e Pistons dominano un quarto a testa, nel terzo periodo il parziale di 36-15 di Toronto è devastante e il quarto periodo è una normale amministrazione.

Philadelphia 76ers – Cleveland Cavaliers 87-97
PHI: Young 18, Turner 23 (13 rimb), Hawes 16 (11 rimb), Holiday 20
CLE: Thompson 10, Zeller 14 (10 rimb), Ellington 10, Livingston 10, Miles 19

Anche se la speranza playoff è ormai spenta (6 le vittorie di distacco dai Bucks), i 76ers vincono a Cleveland con Turner (23 punti) e HJoliday (20 punti) sugli scudi. Un parziale di 20-2 a cavallo tra il secondo periodo e il terzo, con i Cavs in vantaggio 45-36, alimentato da Young e Turner spacca letteralmente la partita, e lancia in modo deciso “Philly” verso la vittoria.

Memphis Grizzlies – Houston Rockets 103-94
MEM: Prince 10, Randolph 21 (12 rimb), Gasol 21, Allen 16, Conley 15 (11 ass), Bayless 14
HOU: Parsons 16, Motiejunas 16, Delfino 15, Anderson 10

Con 21 punti a testa, Gasol e Randolph dominano sotto i tabelloni e trascinano i Grizzlies alla vittoria contro gli Houston Rockets, e continua la corsa al terzo posto playoff; per James Harden fanno clamore i soli 7 punti segnati. Un parziale di 13-6 griffato Randolph sul finire del secondo periodo, regala il 61-53 ai Grizzlies, punteggio dal quale i Rockets non riescono più a risalire.

New Orleans Hornets – Miami Heat 89-108
NOH: Davis 11, Gordon 17, Roberts 13, Anderson 20
MIA: James 36, Bosh 10, Wade 17, Cole 12

Dopo la sconfitta di Chicago, Lebron James aveva una gran voglia di riscattare i suoi Miami Heat, e lo fa alla grande piazzando 36 punti (7/10 da 3!!) a New Orleans i quali non possono davvero nulla contro lo strapotere di “King James”. Il match è finito dopo il primo tempo, dove Miami ha chiuso in vantaggio di 17 lunghezze (43-60) e nel secondo ha gestito bene il risultato.

Minnesota Timberwolves – Oklahoma City Thunder 101-93
MIN: Kirilenko 12, Pekovic 22 (15 rimb), Ridnour 11, Rubio 17, Budinger 13
OKC: Durant 36, Ibaka 10 (11 rimb), Sefolosha 10, Westbrook 18

In quel di Minneapolis, arriva l’inaspettato KO degli Oklahoma City Thunder, che non tengono il passo dei San Antonio Spurs e il primo posto ad Ovest si allontana; a dare questo dispiacere ci ha pensato una maiuscola prestazione di Nikola Pekovic (22 punti e 15 rimbalzi), non bastano invece i 36 punti di Durant ad OKC. Il match viene deciso da un parziale di 5-0 firmato da Kirilenko e Rubio ad 1′ dalla sirena finale che regala il +10 ai T-Wolves (97-87).

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=QIL3GQTzc0s]

San Antonio Spurs – Los Angeles Clippers 104-102
SAS: Duncan 34 (11 rimb), Splitter 14, Parker 24
LAC: Butler 11, Griffin 18, Green 10, Paul 14, Crawford 16

In un match che ad oggi vista la griglia playoff, si giocherebbe al secondo turno, i San Antonio Spurs hanno la meglio dei Clippers col brivido finale, grazie all’ennesima prova di un Duncan (34 punti e 11 rimbalzi) fuori dal comune; ai Clippers non bastano i 18 punti di Griffin. Il match si decide tutto nell’ultimo minuto e che ultimo minuto di gioco: a 35″ dalla sirena Paul in contropiede regala il +2 ai suoi, risponde subito Duncan che pareggia i conti a quota 101 su suggerimento di Parker, dall’altra parte Paul va in lunetta per una trattenuta a gioco fermo, segna l’unico libero ma poi Griffin non riesce a capitalizzare al meglio il possesso e dall’altra parte un monumentale Tim Duncan esce dai blocchi e dalla media distanza fa saltare in anticipo Green, lui segna e subisce il fallo regalando un’altra grande viuttoria ai suoi Spurs.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=JYoWy0-khw8]

Denver Nuggets – Brooklyn Nets 109-87
DEN: Gallinari 11, Koufus 13, Miller 12, Chandler 16, Brewer 13, Fournier 19
BKN: Evans 15 (16 rimb), Lopez 11, Williams 19, Blatch 16

The Italian Job: Gallinari 11 punti (3/10, 0/2, 1/2), 5 rimb, 6 ass, 1 persa

Dopo due sconfitte consecutive tornano a correre i Denver Nuggets (senza Lawson) e vista la sconfitta dei Clippers si ritrovano soli al terzo posto ad Ovest, i Brooklyn Nets non hanno retto i ritmi vertiginosi che sono tornati ad imporre i Nuggets; mattatore di serata Fournier, il quale segna ben 19 punti dalla gara. A fine primo tempo i Nuggets hanno gia messo le cose in chiaro (55-38), nel resto della gara hanno continuato ad imporre il loro gioco e hanno gestito il vantaggio.

Portland Trail Blazers – Utah Jazz 95-105
POR: Batum 17, Hickson 17 (14 rimb), Leonard 12, Matthews 12, Lillard 24
UTA: Hayward 10, Millsap 25 (10 rimb), Jefferson 22, Williams 28, Favors 13 (10 rimb)

A Portland, arriva la grande vittoria dei Jazz che agganciano i Lakers all’ottavo posto e continuano a sperare nei playoff; nella notte arriva la solita prestazione solida sotto il tabellone di Millsap (25 punti e 10 rimbalzi), ma il vero trascinatore è williams con 28 punti. A metà ultimo periodo i Blazers sono in vantaggio 90-89, poi si scatenano i Jazz e con un parziale di 15-6 dominano l’ultima parte di gara.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=1kKvZrAGDcs]

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B