Jeff a Marquis: “Doveva rimanere a Kentucky!”

Jeff Teague si è preso in mano gli Hawks ma il fratello ha trovato molte difficoltà a Chicago, per il maggiore Marquis doveva restare in NCAA.

Dopo qualche anno di ambientamento finalmente Jeff Teague (24 anni) sta iniziando ad esprimere tutto il suo potenziale e quest’anno è addirittura in lizza per il “Most Improved Player Of The Year”, 14.7 punti e 7.1 in questa stagione e Atlanta anche quest’anno ha centrato l’obiettivo Playoffs, più difficile la situazione del fratellino di Jeff, Marquis (20 anni), che a Chicago non ha trovato spazio.

Con l’assenza di Derrick Rose (24 anni), la sgregolata regia di Nate Robinson (28 anni) e il solito Kirk Hinrich (32 anni) a fasi alterne, si supponeva che coach Thibodeau potesse lanciare l’ex Wildcats ma così non è stato; 2.2 punti in 8′ di media e per Jeff l’errore è stato proprio di Marquis: “Gli dissi di restare ancora un anno a Kentucky, ma lui mi diceva di sentirsi pronto” aggiungendo: “Sono sempre stato dalla sua parte e sempre lo farò, glielo dissi ma ha preso la sua decisione, da uomo”.

Sulle difficoltà: “Sta faticando ma credo anche che se la stia godendo questa avventura, il consiglio che gli dico sempre è di stare concentrato, dare il 100% ogni giorno e farsi trovare pronto, la sua chance arriverà”.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • mjrossit

    Io davvero non capisco questa situazione. Siamo in una squadra con un solo playmaker, che non è neanche un fenomeno. Il secondo play, se così si può definire è Nate Robinson. Si è sempre parlato bene di Marquis, tutti hanno sempre detto che è più forte del fratello maggiore, che comunque è un buon giocatore. Quello che mi stupisce è che non abbia trovato un minimo di spazio in una squadra che tra infortuni e giocatori scadenti fra poco si chiama DJ Mbenga per fare il roster. Poi per carità, finchè si vince ha ragione Thibo, ma 15 minuti glieli si può anche dare ogni tanto. Ormai si gioca in 7 a Chicago.

    A parte questo tanto di cappello a Thibo, con questa squadra non si dovrebbe arrivare ai po a mio parere. Grazie anche a Noah, DPOTY a mio parere, da quand’è fuori si perde e basta.

  • makahuna

    Marquis è stato molto sopravvalutato. ..aveva il culo di giocare in uno squadrone a kentucky. .doveva solo portarla di la e passarla

  • Il Nichilista

    Per la cronaca: Marquis Teague era cesso anche a Kentucky, chi ha visto qualche partita l’anno scorso lo sa