Gallinari dice addio alla stagione, ACL K.O!

Il nostro portacolori si è infortunato gravemente al ginocchio sinistro nel match contro Dallas, stagione finita per lui.

La regular-season ha fatto un’altra vittima andandola a colpire sempre nello stesso punto (ACL, frattura crociato anteriore), dopo Derrick Rose (24 anni), Iman Shumpert (23 anni) e Rajon Rondo (25 anni) stanotte il nostro Danilo Gallinari (24 anni) ha dovuto dire addio alla stagione 2012/13 causa infortunio al ginocchio sinistro, i dottori dopo le prime analisi non hanno avuto dubbi: “Il legamento è perso”.

Il tutto è accaduto a 4’29” dall’intervallo lungo, Danilo si è buttato dentro e nell’appoggiare la gamba sinistra il ginocchio ha ceduto, nella giornata di oggi l’ex New York si sottoporrà alle radiografie per capire meglio la situazione, coach George Karl sa che si tratta di un brutto infortunio, ma spera in meglio: “A volte le prospettive cambiano, un paio di anni fa ho visto una situazione simile con Nene, si pensava ad un infortunio serio e invece la risonanza magnetica evidenziò soltanto una distorsione, speriamo accada la stessa cosa con il Gallo”

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=ale7OBcHwR4]

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • ilmarco86

    non ho parole! dispiacere terribile! forza Gallo!

  • 8gld

    La vera bestia nera per ogni atleta. Non ci voleva per lui e per questi Nuggets che perdono una pedina importante.

  • in your wais

    Che sfiga…un vero peccato, alla fine stiamo qui a parlare di vincenti, perdenti, di grandi allenatori o altro, ma la verità è che la fortuna ti cambia tutte le prospettive

    Denver, la squadra più bella da vedere del 2013, che ha il 3° record di conference, dovrà fare a meno dei 2 migliori marcatori, visto che neanche Lawson si sa quando torna

    Visto che hanno un genio in panca, e sono costruiti con 8-9 elementi intercambiabili, troveranno il modo di galleggiare…molti minuti a Miller come pointguard, Chandler in quintetto…però che cavolo, ora già passare il 1° turno sarà un miracolo…

    Ho davvero rosicato, Karl non si merita questa sfiga

  • Samu

    Davvero un dispiacere enorme. Circa un anno fa ho provato la sensazione. Non è tanto il dolore immediato quanto il pensiero durante tutta la convalescenza e riabilitazione se potrai fare le cose che facevi prima.
    Da notare che effettivamente nel recente periodo sembrano aumentati questi infortuni, chissà perché…dipenderà dal materiale genetico delle recenti generazioni?

  • Quaqquo

    Ma che sfiga ! Per Denver, per il Gallo, per Karl.. ma anche per noi cazzo ci son gli europei quest’estate !

  • Stiv#6

    Dispiace tantissimo per il Gallo, ne lui ne Denver meritavano questo.
    Sono convinto che lo stress fisico a cui sono sottoposti sia davvero troppo elevato 80/90/100 partite in un anno? scherziamo?
    Spero guarisca e torni al più presto, più forte di prima.

  • michele

    terribile ingiustizia per lui, denver e karl, solo bestemmie e bestemmie stamattina.

  • cuni

    quoto michele, io ho finito i santi del calendario da tirar giù porca miseriaccia. Un vero dispiacere

  • in your wais

    Le 82 partite ci sono da sempre…certo ora ci sono olimpiadi, europei, mondiali, che aumentano il numero annuo…

    C’erano pure prima, solo che non c’erano gli international players nella NBA, quindi un tedesco si faceva magari 30 partite+eventi internazionali, non 100 partite come oggi

    Che io ricordi di infortuni ce ne sono sempre stati (tra le stelle, a braccio, basti pensare a Walton, Toney, Lanier, Bernard King, perfino MJ o Wilkins o altri…)

    Forse (ma non ho alcuna certezza al riguardo) oggi non aiuta il tipo di fisico che i giocatori si portano appresso…

    Mentre un tempo essere longilinei era la regola, oggi vedi questi carri armati iper voluminosi, con la conseguenza di un carico molto maggiore su caviglie, ginocchia e schiena

    Il Gallo stesso, spero di vederlo un minimo più agile quando torna, con 5-6 kili in meno, più ala piccola, e meno fisico da 4 (che tanto non usa, visto che in post non va mai…)

  • makahuna

    gli infortuni al crociato sono aumentati in modo vertigiono negli ultimi anni, ogni distorsione al ginocchio si porta via un crociato.
    la spiegazione è molto semplice:
    il legamento crociato è un sistema di freno passivo del ginocchio.
    che significa? Che il ginocchio è lo snodo che tiene insieme tibia e femore. le due ossa rimangono nella capsula grazie al muscolo che mantiene in asse le due ossa. quando per un trauma le due ossa vanno fuori asse, e il muscolo non ha la forza per mantenerle insieme (primo problema, i muscoli sono troppo stressati per fare il loro lavoro, soprattutto a fine partita, quando questi infortuni sono più probabili : rose, shumpert, rondo) entra in gioco il legamento che NON è elastico. serve solo per evitare che le ossa perdano il contatto.
    e siamo arrivati al punto: questi giocatori pesano troppo. hanno troppa massa muscolare, una volta che le ossa escono, tutto il peso si carica sul crociato che deve tenerle insieme, che , inevitabilmente, cede.
    il legamento non si allena come i muscoli, non può stare al passo con i tempi e i progressi fisici. ogni distorisione costerà 6 mesi e più di terapia…tocca che i medici e i fisioterapisti cominicino a pensare ad una soluzione

  • Michael Philips

    Che sfiga per il Gallo. Però in effetti sta iniziando ad essere un classico del basket odierno: ti fai male al ginocchio con quella che pare una distorsione? Allora preoccupati, probabilmente ti è partito il legamento.

    Troppi Kg su fisici che non per forza sono strutturati per reggerli. Si sono visti troppi giocatori normali “costretti” nel giro di qualche anno a mettere su diversi Kg di massa.

    Però è anche vero che molti play, non esattamente dei bisonti, si sono spaccati il legamento. Quindi non saprei quale sia il vero motivo. Perché d’altra parte ci sono tanti giocatori con fisici normali o magri che faticano a reggere qualsiasi contatto o caduta. Come sempre c’è da capire quel’è la via di mezzo.

  • salviamo trigari

    Bell’analisi Makahuna, se del mestiere?

  • Samu

    Io ho nominato la genetica non a caso, in quanto credo che i kg siano solo una concausa. Io giocò a calcio e di certo non ho una struttura ipertrofica ed il crociato mi è partito senza che mai avessi avuto un problema. E nel calcio, anche quello non professionistico, LCA rotto è quasi la regola, molto poi che nel basket che fino a qualche hanno fa faceva fuori solo caviglie e fasciti plantari di norma. E i calciatori non hanno di certo fisici iper sviluppati, il più delle volte. Perciò non mi capacito di tutto ciò.
    Ipotizzerei tutta una serie di piccole cause che contribuiscono al risultato. Tipo di gioco fisico rispetto al passato, kg di muscoli, dieta e ambiente di crescita, non ultimo DNA di figli di generazioni con codice ereditario “meno rustico” (no guerra, no carestie)..

  • makahuna

    trig
    purtroppo no…sono un economista, ma anni fa mi ruppi il crociato. capitò tra il 4° e 5° liceo, in estate, quindi mi studiai tutte le dinamiche e la casistica per la miglior riabilitazione possibile,sfruttando la cosa anche per far un pensierino ad entrare a medicina. poi non mi sono visto medico “da grande” ed ho optato per l’economia…ma queste cose continuano ad appassionarmi e le studio .
    che poi non le applico a me perchè ho messo solo chili senza aumentare massa al ginocchio rischiando il crociato ogni volta che faccioattività fisica 🙂

  • yohei

    Forse si gioca semplicementr troppo

  • in your wais

    Samu

    Guarda, la genetica non credo c’entri nulla. Il genotipo, per avere delle mutazioni che interessino una larga fetta della popolazione, debbono passare decine di generazioni, non 2-3

    Per il fenotipo invece, influenzato solo dall’ambiente esterno e da come questo influisce sul genotipo, le cose potrebbero anche essere diverse

    Credo siano giuste le osservazioni di Makahuna, e dopo tutto sono anni che si mette in relazione la massa dei giocatori con alcuni infortuni

    Però ripeto, si tratta solo dell’incremento di alcuni tipi di infortuni, non degli infortuni in genere. Perchè da Jordan in giù, ci sono decine di stars che hanno avuto infortuni gravi, anche in periodi storici nei quali i fisici erano ben diversi da oggi

  • Ammiraglio

    Gli infortuni sono il male dello sport, ma purtroppo ne fanno parte.

    Veramente orrido è quando “falsano” i campionati, come accadde anche recentemente nel 2009.

  • Michael Philips

    A proposito di infortuni, negli states inizia a far parlare l’essenza di james e wade anche contro i bobcats. La terza gara di fila. Non si capisce se uno dei due si sia fatto male per davvero, o se viste le gare di vantaggio sugli altri team, spoelstra li stia facendo riposare in vista dei playoffs.

    Tra i big infortunati, ricorderei barkley e robinson.

  • Luca

    Dispiace per il GALLO stava facendo una stagione eccellente speriamo sia meno grave del previsto, anche se onestamente mi è sembrato brutto.
    Comunque tutti e tre gli ITALIANI infortunati (il BELI meno grave), non c’è male come sfiga…….

  • Ammiraglio

    Michael

    Vabbè, il caso Robinson fu diverso; fu una manna dal cielo quell’infortunio, sennò Duncan non sarebbe mai arrivato.

  • salviamo trigari

    makahuna
    dovendo scegliere tra una carriera votata al preservare la salute e un’altra più indicata a distruggerla proprio la seconda dovevi scegliere? mannaggia

    scherzi a parte si vede che l’argomento ti piace, sei sicuro di non aver sbagliato indirizzo?

  • Sfi-Gallo

    dispiace solo per Sfi-Gallo, non ci voleva, brutto affare, poteva dare il suo contributo ai playoffs, denver perde una pedina importante!!

  • Sfi-gatto

    Gli infortuni fanno parte del gioco e peraltro arrivano sempre quando le cose girano troppo bene per un giocatore. Miao.

  • Haka

    dispiace tantissimo ma il ragazzo è chiaramente prone, in 3 anni s’è sfasciato di tutto praticamente.

  • mad-mel

    Cmq il basket per antonomasia logora tantissimo pe ginocchia…poi io non me ne intendo…pero andando a senzazione…piu vedo una persona alta piu le ginocchia mi sembrano fragili…cmq anche ewing ha avuto seri problemi

  • makahuna

    trig..
    ormai è andata…ma ho preso un indirizzo in economia del no profit se ti può far star tranquillo…l’economia on è il male, dipende da come la usano gli uomini…anche la dinamite quando nobel la inventò aveva ben altri scopi!

  • hatersgonnahate

    Non è per far polemica anche perchè come impatto visivo sembrerebbe proprio che sia andato il ginocchio ma quando i dottori avrebbero detto questa frase?

    I dottori dopo le prime analisi non hanno avuto dubbi: “Il legamento è perso”.

  • salviamo trigari

    l’economia del no profit ad ochhio e croce sembra la mia dichiarazione dei redditi!

    scherzavo ovviamente me ne rendo conto che come tante altre cose della vita è l’utilizzo che le rende buone o cattive. bionde con la quinta escluse.

  • Magic

    A me è capitata la stessa cosa un mese fa…stessa dinamica…io gioco play e quindi le proporzioni sono diverse, ma è un calvario assicurato…e il male arriva dopo…

  • 8gld

    @makahuna: “l’economia non è il male, dipende da come la usano gli uomini…anche la dinamite quando nobel la inventò aveva ben altri scopi”!

    “La scienza non è nient’altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell’umanità”. N. Tesla

    Può cambiare il soggetto ma non il concetto. Concordo

  • alert70

    Non capisco perchè c’è questa insana corsa a diventare dei bisonti. Si vedono cestisti/culturisti che hanno un torso spaventoso, una forza anormale sottoporsi a sforzi assurdi. Poi come giustamente diceva Makahuna, la stanchezza gioca un brutto scherzo.

    Se ci fate caso Gallinari e Bargnani sono grossi, si stanno facendo male a ripetizione con il primo che è un injury prone. Ora non so cosa accadrà, ma spero che i preparatori la finiscano di fargli fare culturismo. Capisco un pò di muscoli ma mettere su 10 chili non aiuta.

    Nel mio piccolo, ho visto che anche un paio di chili di muscoli aveva effetti spiacevoli sulla reattività, elasticità etc…….Casualmente mi sono fatto male due volte alla caviglia. Una volta rimessomi a posto ho perso i due chiletti di troppo e casualmente non mi sono fatto più male sopportando anche qualche scavigliata.

    Spero si rimetta in sesto il prima possibile, sono dispiaciuto per lui soprattutto per le prospettive ai PO. Anche la nazionale e Pianigiani in testa non sorriderà.

  • DW3

    peccato davvero.. gli devo fare i complimenti perchè ha tirato fuori i coglioni e stava diventando uno che sposta.. a differenza di quello che pensavo…

  • fabio

    Non vorrei risultare popolare, ma è chiaro che Gallinari non ha un fisico che possa reggere 82 partite, ogni stagione ha un grave infortunio ed è giovane. Purtroppo questo atleta non esploderà mai perchè non ha una muscolatura idonea che regga la sua altezza.