Clippers derby+Pacific Division, Lakers K.O!

Partita perfetta dei Clippers che vincono il loro primo titolo di Division e anche il derby grazie alle solite prodezze di CP3 nel momento clou.

 

 

 

Los Angeles Clippers – Los Angeles Lakers 109-95
(30-25; 56-49; 82-70)

Clippers: Butler 14, Griffin 24 (12 rimb), Jordan 4 (13 rimb), Green 7, Paul 24 (12 ass), Crawford 20, Barnes 12, Hollins 2, odom 2, Bledsoe, Hill ne, Turiad ne
All.Del Negro

Lakers: Bryant 25, Gasol 12 (13 rimb), Howard 25, Meeks 6, Blake 8, Jamison 8, Clark 11, Morris, Sacre, Ebansk ne, Duhon ne, Nash ne.
All.D’Antoni

Top performance:
Rimbalzi: Jordan 13 (4 off, LAC) / Gasol 13 (5 off, LAL)
Assist: Paul 12 (LAC) / Bryant 10 (LAL)
Recuperi: Paul 3 (LAC) / Blake 2 (LAL)
Palle perse: Paul 3 (LAC) / Bryant 4 (LAL)
Stoppate: Hollins 1 (LAC) / Howard 4 (LAL)

MVP: Chris Paul (LAC) 24 punti (9/15, 1/3, 3/4), 5 rimbalzi (3 off), 12 assist, 3 recuperi, 3 perse

Recap

Derby molto equilibrato all’inizio, i giallo-viola vanno dentro nel pitturato con Kobe che si prende un solo tiro dal campo nei primi 6’ (ma 7 assist). i Clippers dal canto loro sparano a salve “alla loro maniera” e a 5’ dalla prima sirena Lakers avanti 9-15!
Chris Paul inizia la sua partita, di conseguenza i Clips iniziano ad ingranare e con un mini-parziale di 7-2 (5 di Barnes) chiudono la prima frazione avanti 30-25.

Nel 2° quarto i giocatori di Del Negro mantengono la testa del match toccando il +9 (41-32) dopo 5’ con la bomba dall’angolo di Jamal Crawford (9 punti in 10’), i Lakers non se ne restano con le mani in mano e la coppia Howard-Gasol, ricuce subito il gap sul -4.
Il quarto prosegue ad elastico con Gasol e Howard a dettar legge nel pitturato e Bryant già a quota 9 assist (4 punti 2/6), i Clippers sempre a fasi alterne ma con l’energia costante, la stessa che li ha permesso a Caron Butler di realizzare la tripla del 56-49 col quale le due squadre sono andate al riposo lungo.

Inizio di ripresa shock per i Lakers che in 120” si ritrovano subito sotto di 13 punti (62-49) con la difesa che fa acqua da tutte le parti, Kobe prova a tirare fuori i giallo-viola dalle difficoltà ma a metà frazione il gap è sempre in doppia-cifra di (74-60) e se non fosse stata per la super stoppata di Howard su Butler il divario poteva essere di 16 punti.

Howard alza notevolmente il volume della radio in difesa ed evita la caduta libera dei suoi nel momento più difficile, Bryant continua a fidarsi dei suoi compagni che però lo tradiscono (Blake, Clark, Jamison) e i Clippers ne approfittano andando a chiudere il 3° quarto davanti di 12 con una magata del solito magico CP3!

Quarto periodo e ancora una volta i Clippers cercano la fuga nei primi minuti e dopo 4’ Crawford dalla lunetta ridà 14 lunghezze di vantaggio, Bryant non può più nascondersi ed inizia a mettersi in proprio anche se l11° assist della sua serata vale un 2+1 per Clark e il -9 (88-79) a 7’35”.
Momento importante, entrambe le squadre commettono qualche errore di troppo come gli arbitri che non fischiano un clamoroso flopping di Hollins dopo un lieve contatto con Howard, Chris Paul capisce il momento e si inventa un meraviglioso floater per il nuovo +12 (92-80) a 5’51” dalla conclusione.

A 5’19” piccolo momento chiave, Barnes tira da 3 e gli arbitri fischiano fallo (al limite) a Kobe, Barnes fa 1/3 ma il rimbalzo è di Blake Griffin che si scatena: 2/2 dalla lunetta e poi schiacciata in contropiede per il massimo vantaggio sul 97-82 a 4’42”!

Kobe porta i suoi fino al -10 ma poi si accende il genio di Chris Paul: fade-away, furto e assist a Jordan, 4-0 e nuovo +14 che ammazza definitivamente le speranze giallo-viola di un Kobe Bryant ultimo ad arrendersi ma i suoi 10 assist e 25 punti ( 6/19 dal campo) non sono bastati

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B