Final Four; Top 5 prestazioni individuali!

Lunedì notte la finale, ma in questo speciale andiamo a vedere quali sono state le 5 migliori prestazioni individuali nella storie di questo evento

 

 

 

 

5) 1979: Larry Bird (Indiana State)
Indiana State-De Paul, semifinale del torneo del 1979, Larry Bird mette a segno una delle piu imponenti prestazioni della storia della Ncaa, “Larry Legend” in quella partita segnerà 35 punti con 16 su 19 al tiro al quale aggiungerà 16 rimbalzi e 9 assist, in finale però si dovrà arrendere agli Spartans di Magic Johnson.

4) 1956: Bill Russell (San Francisco)
Nel 1956 siamo ancora ad una pallacanestro quasi agli albori ma Bill Russell è già proiettato nel futuro, la sua prestazione da 26 punti e 27 rimbalzi nella finale del torneo contro Iowa di Bill Logan entra di diritto nella top 5, All’epoca le stoppate non venivano conteggiate ma si racconta che Bill Russell inizio stoppando quasi tutti i tiri degli avversari.

3) 1988: Danny Manning (Kansas)
Da #6 del seeding Kansas arriva a giocarsi il titolo contro la #1 Oklahoma e nella partita finale esce tutta la potenza di Danny Manning che domina il campo come pochi giocatori avevano fatto prima di lui, 31 punti, 18 rimbalzi, 5 palle rubate e 2 stoppate che aggiunti ai 25 punti e 10 rimbalzi della semifinale contro Duke gli valgono il podio in questa classifica.

2)1973: Bill Walton (UCLA)
Finale contro Memphis State, con 21/22 al tiro e 44 punti ai quali aggiunge 13 rimbalzi Bill Walton è autore della piu grande prestazione in partita singola della storia della Final Four segnando tutti i suoi 10 tentativi del secondo tempo, 20 punti che hanno permesso a Ucla di allungare, questi numeri potevano essere piu alti se avesse giocato tutti i 40’ minuti ma un infortunio alla caviglia lo costrinse a uscire a 3’ dalla fine.

1)1969: Kareem Abdul-Jabbar (UCLA)
In 3 anni ai Bruins giocò sei partite alle Final Four e Abdul-Jabbar tenne una media di 25,7 punti e 18,8 rimbalzi e già questo potrebbe bastare per il primo posto ma alla sua ultima partita al college scrisse a referto 37 punti, 20 dei quali nel primo tempo, alla quale aggiunge ben 20 rimbalzi.

S.Bei

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno! Nickname: Ste

  • gasp

    Me lo ricordo Manning:poteva diventare molto forte solo se non avesse avuto un ginocchio infortunato già dal primo anno…