Melo e J.R vincono ad Oklahoma City la 12^!

NY centra l’11^ W consecutiva e lo fa espugnando Oklahoma City grazie al suo terribile tiro da 3 punti, Thunder da rivedere.

 

 

 

Oklahoma City Thunder – New York Knicks 125-120
(31-30; 56-65; 89-97)

Thunder: Durant 27, Ibaka 13, Perkins 5, Sefolosha 8, Westbrook 34 (11 rimb), Martin 15, Jackson 13, Collison 2, FIsher, Brewer ne, Lamb ne
All.Brooks

Knicks: Anthony 36 (12 rimb), Shumpert, Chandler 15, Prigioni 3, Felton 16, Smith 22, Kidd 14, Copeland 13, Novak 6, Martin ne, Camby ne.
All.Woodson

Top performance:
Rimbalzi: Westbrook 11 (4 off, OKC) / Anthony 12 (9 off, NYK)
Assist: Westbrook 8 (OKC) / Felton 8 (NYK)
Recuperi: Sefolosha 3 (OKC) / Kidd 2 (NYK)
Palle perse: Durant 4 (OKC) / Smith 3 (NYK)
Stoppate: Ibaka 5 (OKC) / Chandler 2 (NYK)

MVP: J.R Smith (NYK) 22 punti (5/9. 2/9, 6/6), 7 rimbalzi (1 off), 4 assist, 3 perse

Recap

Malgrado un inizio scoppiettante di Serge Ibaka (9 punti e 4 stoppate) New York rimane in partita con la sua arma principale, il tiro da 3, e a 3’ dalla prima sirena Jason Kidd realizza la sua 3^ bomba in contropiede per il -1 (24-23), per OKC Durant ancora in fase di riscaldamento (0 tiri presi dal campo) mentre Westbrook già per rodato (8 punti). Il 1° quarto si chiuderà con i padroni di casa (65% dal campo) avanti 31-30 con gli ospiti che hanno sparato 6/12 da 3!

Anche nel 2° periodo la musica non cambia per i giocatori di Woodson, penetra-scarica continuo per il tiro da 3 punti, dopo 3’ di frazione arriva anche il primo canestro (schiacciata) dal campo di KD che vale il -3 (36-39), intanto Carmelo Anthony rimane in panchina dopo il suo 2/7 nei primi 8’.
Durant si è svegliato ma i Thunder continuano a litigare col canestro, attacchi statici che comportano sempre un tiro in extremis, i Knicks “a modo loro” ne approfittano toccando il +12 (53-65) a 57” dopo un mini-break di 7-0 (5 di Melo), all’intervallo il gap sarà di 9 punti (56-65).

Dalla panchina di New York sono arrivati la bellezza di 19 punti e il tiro da 3 non è calato, 10/18 (56%); per OKC invece i problemi sono nella costruzione del gioco con tiri troppo forzati dai singoli.

La ripresa vede dei Thunder più aggressivi e più presenti in campo rispetto agli avversari, Westbrook inizia ad alzare il suo livello (15 punti nel solo 3°) e la tripla di Sefolosha vale il -1 (74-75) a 5’50” dalla fine della frazione, intanto NY deve fronteggiare la situazione falli di Anthony (3).
La partita decolla, Westbrook è on-fire ma anche Melo non è da meno e la sua bomba a 2’52” ridà fiato ai suoi, break di 7-0 per il è8 (83-91), OKC perderà qualche colpo e anche alla sirena del 3° il divario sarà di 7, Anthony ha realizzato 12 punti arrivando a quota 27!

La temperatura in campo si riscalda, dopo 120”fallo tecnico fischiato a Tyson Chandler che prosegue la sua battaglia nel pitturato con Nick Collison, ancora una volta NY non è cinica, non sfrutta bene gli errori dei Thunder che si caricano con le giocate della loro stella e a metà frazione, sempre il #35, spara il jumper del sorpasso 105-104!
Match davvero combattuto, le franchigie si rispondono colpo-su-colpo, Westbrook si carica sulle spalle OKC ma ad ogni sua fiammata arriva la replica ospite, il #0 sbaglia la tripla del possibile -1 e sul capovolgimento di fronte J.R Smith sulla sirena dei 24” segna una pazzesca tripla che vale il +7 a 56” che di fatto uccide il match!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B