Tra Allen e Pierce è ancora gelo!

Il capitano dei Celtics non riesce a perdonare il “tradimento” dell’ex compagno finito dagli acerrimi rivali di South Beach questa stagione.

Malgrado una serie di brutti e pesanti infortuni quali Jared Sullinger (21 anni) e Rajon Rondo (27 anni) i Boston Celtics anche in questa stagione hanno centrato l’obiettivo Playoffs e, come nell’edizione 2011, i loro avversari saranno i New York Knicks ma stavolta con i favori dei pronostici contro.

Paul Pierce (35 anni) anche quest’anno ha dato sfoggio a tutto il suo orgoglio anche nei rapporti umani, infatti dopo quasi 9 mesi non riesce a parlare o a relazionarsi con l’ex compagno Ray Allen (37 anni); dopo l’ultimo scontro stagionale contro gli Heat (dove tra l’altro non ha giocato, ndr) “The Truth” ha ammesso il suo dispiacere: “Si, fa molto male!” aggiungendo un paragone non da poco: “È come se io avessi giocato in finale contro i Laker e due anni dopo andassi a giocare per loro, questo è quello che Ray ha fatto”.

Parole arrivate al cecchino di Miami che ha replicato comprendendo il malumore dell’ex compagno: “I suoi sentimenti sono giustificatio, non gioco più con lui e non posso aiutare Boston, comprendo le sue parole ma sui sapeva quello che facevo”.

 

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Paul

    Non penso che Ray Allen, professionista esemplare, se ne sia andato senza motivo.

  • michele

    il motivo è semplice, voleva avere la possibilità di vincere un altro anello. da quel punto di vista ha fatto la scelta migliore.

  • Jacks

    Ma se non sbaglio non c era più affinità con Rondo anzi se le cantavano di Santa ragione inoltre anche the big ticket se non sbaglio si era schierato col buon rajon, non erano più i Boston uniti degli anni precedenti e hanno scelto rondò al posto di allen tutto qua 😉

  • Iceman

    Pierce esagera un po’.
    Intanto miami fatica con chicago,dimostrando come sia una delle poche squadre che soffrono davvero(non parlo di un’eventuale serie)

  • gasp

    Capisco Pierce ma Allen poteva andare da qualunque parte,non era mica obbligato a restare.
    Iceman
    Più che soffrire gli Heat stavolta si sono fatti mangiare un vantaggio di 15 punti e passa

  • gasp

    Si sono mangiati…

  • Iceman

    Nel senso che nn riescono a domarli:) ora +10,vediamo

  • gasp

    Vero.Ma James con percentuali sta tirando?Avrà sbagliato un tiro in 25 minuti

  • Iceman

    Per ora 7 su 9 per 20 punti,molto tranquilli

  • Paul

    Tornando alla questione Allen, alla fine ci hanno guadagnato entrambe le parti. Tutte queste lamentele e “mancati” saluti(Garnett) sono da malati della competizione.

  • gasp

    Intanto gli Heat stanno andando per la 64 W in stagione e la conferma che Rose lo rivedremo a novembre,notiziona del giorno:Sheed torna!

  • michele

    Alla fine sono affari loro, soltanto loro sanno cosa è successo nello spogliatoio. L’unica certezza che ho è che Ainge ha comunque fatto un’offerta vantaggiosa a Ray, il quale ha preferito andare in Florida ( probabilmente anche a causa del rapporto con Rajon). A me sta benissimo così e non ho mai criticato Ray, ho al massimo ironizzato su certi commenti letti in questo blog ( del tipo “Garnett cattivo come MacchiaNera, Ray buono come Topolino”).