Howard doma gli Spurs, facili Miami e NY!

Miami e New York senza problemi, Howard protagonista contro San Antonio, Sacramento tira 39/100 a Houston mentre cade Brooklyn a Toronto.

 

 

 

Miami Heat – Chicago Bulls 105-93
MIA: Miller 11, James 24, Bosh 12, Wade 22, Chalmers 15. Andersen 15
CHI: Deng 19, Boozer 16 (10 rimb), Butler 13, Hinrich 14, Robinson 14, Cook 10

Italian Job: Belinelli 7 pt (1/4, 1/5, 2/3), 1 rimb (1 off), 3 ass

I Miami Heat pareggiano la serie stagionale (2-2) con i Bulls grazie ad un ottimo 3° quarto; i padroni di casa trovano la fuga con un break di 15-7 a metà della 3^ frazione andando sul +11 (85-74) i Bulls non riusciranno più a ricucire il gap.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=x6x4g7ZacLA]

Philadelphia 76ers – Cleveland Cavaliers 91-77
PHI: T.Young 14, Hawes 14, Wilkins 11, Wright 15, Holiday 14, Moultrie 10
CLE: Thompson 12 (12 rimb), Ellington 12, Jones 11 (10 rimb), Speights 12, Waiters 11

Tutto facile per Philadelphia che archivia i Cavs di un Irving spento (1/6 dal campo in 18′); match già segnato dopo i primi 12′, 39-19 e match tutto in discesa per gli uomini di Collins.

Toronto Raptors – Brooklyn Nets 93-87
TOR: Gay 26 (10 rimb), Johnson 10, DeRozan 36
BKN: Lopez 16, Evans (16 rimb), Johnson 12, Williams 30, Blatche 15

Italian Job: Bargnani DNP

Vittoria per i Raptors sui Nets grazie al solito Rudy Gay; si decide tutto nel 1° tempo, Gay realizza 14 dei suoi 25 finali e i canadesi vanno al riposo lungo sul +19 (52-21) dopo aver toccato anche il +21. Vantaggio amministrato fino alla fine malgrado l’assalto finale degli ospiti, decisivo il gioco da 3 punti sempre di Rudy Gay e il “clear-to-Path” di C.J Watson a 3’44”, da +2 a +8 (83-75).

New York Knicks – Indiana Pacers 90-80
NYK: Anthony 25, Shumpert 10, Felton 11, Smith 15, Copeland 20
IND: West 17, George 9 (11 ass), Hibbert 4 (10 rimb), Stephenson 22

I Knicks dominano, rischiano ma poi battono i Pacers tra le mura amiche; i padroni di casa toccano il +20 (41-21) a 7′ dalla fine del primo tempo, Indiana però non si demoralizza e riesce ad arrivare fino al -7 (69-62) ad inizio 4° ma un 5-0 firmato tutto Raymond Felton ucciderà di nuovo la partota sul +12 (74-62).

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=H-rwr3E9gZ4]

Denver Nuggets – Portland Trail Blazers 118-109
DEN: Iguodala 28, Fournier 24, Lawson 12 (10 ass), Chandler 11, McGee 10, Randolph 18
POR: Hickson 19, Leonard 10, Barton 17, Lillard 30, Maynor 14

Italian Job: Gallinari DNP

Anche al Pepsi Center partita già compromessa per i Blazers dopo i primi 24′; punteggio alto al riposo lungo con i Nuggets avanti 67-50 con già 4 giocatori in doppia-cifra (Iguodala 14, Fournier 13, McGee 10, Randolph 10), Portland è stata in partita fino al 48-43 a 5′ dalla fine del 2° quarto poi il break di 19-7 che ha mandato i titoli di coda. Da sottolineare l’infortunio alla caviglia di Kenneth Faried!

New Orleans Hornets – Dallas Mavericks 89-107
NOH: Aminu 10, Anderson 20 (12 rimb), Lopez 10 (13 rimb), Gordon 15, Vasquez 11, Roberts 13
DAL: Marion 21, Nowitzki 19, Kaman 11, Wright 16, Carter 16

Passeggiata anche per i Mavs sul campo degli Hornets; pronti via tripla di Ryan Anderson per il 3-0, sarà la prima ed unica volta che i padroni di casa comanderanno del match, dopo i primi 12′ 19-33 per i texani.

Houston Rockets – Sacramento Kings 121-100
HOU: Parsons 13, Smith 11, Asik 10 (12 rimb), Harden 29, Lin 15, Delfino 14
SAC: Salmons 14, Evans 10, Thomas 10 (10 rimb), Fredette 10, Aldrich 12 (12 rimb), Outlaw 15

James Harden chiude a referto con 29 punti e 9 assist nell’ennesima amichevole della nottata dove i Kings hanno tirato 39/100 dal campo!

Los Angeles Lakers – San Antonio Spurs 91-86
LAL: Gasol 7 (16 rimb), Howard 26 (17 rimb), Blake 23, Jamison 15
SAS: Duncan 23 (10 rimb), Splitter 11 (10 rimb), Green 16, Neal 12

Dwight Howard si carica sulle spalle i Lakers e li trascina ad un importante successo morale contro gli Spurs; a 8’43” dalla conclusione il match è in perfetta parità sul 69-69, i giallo-viola decidono di andare col tiro pesante realizzando ben 4 triple nel parziale di 15-4 col quale staccano i nero-argento sulll’84-73 e riusciranno a resistere fino alla fine!

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=fJALbLX22SY]

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • graphicplayer

    @salviamo trigari
    Scommessa presa. Per me ne lasciano li almeno 3. Almeno.

  • Michael Philips

    Uno dei motivi dell’ottima annata degli heat, può essere riconducibile all’efficienza dei big 3. Quasi 65 pts di media a partita con il 54% dal campo. Il trio dei thunder segna un punto di più ma con il 46% dal campo.

  • Magic

    Mp
    Deduco che non hai visto l’impatto di Martin nei knicks, se ti fidi -io le partite le ho viste quai tutte-, ti assicuro che ciò che porta è assai superiore al pur buono Andersen.

    In un forum knicks è nata una discussione sui play di oggi vs quelli di qualche anno fa, qualcuno è arrivato a dire che Paul vale il miglior Kidd (quello dei Nets quindi)…secondo voi?

    Io non credo che il miglior Paul valga il miglior Kidd.

  • lilin

    questo non è il miglior paul però…cmq secondo me no per la difesa

  • in your wais

    CP3 è un grande, ma il Kidd che va dal, diciamo 1997, per i 10 anni successivi, è un’altra cosa…

    Al di là delle statistiche, comunque notevoli, i titoli di miglior assistman, le triple doppie, l’aver portato delle barzellette come i Nets in finale, la difesa (che Paul si sogna), era la sensazione che dava…

    Mi ricordo una sua partita trasmessa credo sulla vecchia videomusic, addirittura mi sa che lui era solo un rookie…l’idea di controllo, di dominio dei tempi del gioco…a fine partita, vado a vedere le statistiche, ed aveva solo 4 punti ed 8 assist

    Un genio

  • Magic

    Lilin
    Infatti intendo il Paul migliore (probabilmente quello in canotta Hornets) vs il Kidd versione Nets.

    A mio parere quei Nets erano forse addirittura più scarsi degli Hornets di Paul, e Kidd li ha portati in finale NBA, questo è tutto dire.
    Paul è fortissimo, piace a quasi tutti, è il miglior play nba oggi, ma Kidd era di un’altra categoria.
    Lo stesso Nash del basket allegria di phoenix non lo vedo all’altezza di kidd al suo apice. Ecco io Paul lo vedo molto simile a Nash come stile di gioco, molto diverso da jason.

  • Iceman

    graphicplayer

    Concordo,almeno 3 le perdono per arrivare alle finals,soprattutto se come è probabile beccano new york

  • michele

    beh l’anno scorso i thunder nella tremenda, impossibile TONNARA della western sono arrivati in finale con record di 12-3, mentre miami con un 12-6. quindi anche se miami perdesse solo tre partite che problema ci sarebbe? lo hanno fatto pure i magnifici thunder……

    andando a ritroso

    2011 miami 12-3, dallas 12-3
    2010 boston 12-5, lakers 12-4
    2009 orlando 12-7, lakers 12-6
    2008 boston 12-8, lakers 12-3

    insomma nell’ultimo lustro non c’è stato un anno in cui la vincente dell’ovest abbia fatto più fatica di quella dell’est.

    però nell’immaginario collettivo l’ovest è la TONNARA, l’est una scampagnata eheheheeh

    hanamichi

    vedremo nei playoff, certo che lui è stato il primo a soffrire l’assenza di Rondo. Non che Ray Allen l’anno scorso abbia fatto scintille, l’ultimo grande Ray in maglia verde si è visto nel 2011.

  • @lol intanto forse stanotte gli spurs erano già in vacanza ma io ho visto i lakers in quasi totale controllo,cosa che con bryant in campo quest’anno è capitata raramente,poi se voi vedete qualsiasi opinione tecnica come uno sminuire kobe a me non interessa io dico che con un nash a pieni giri e le 2 torri in palla kobe o non kobe i lakers sono una brutta gatta da pelare nei playoffs.

  • adoro paul come play ,ma jason kidd è uno che ha fatto + di 100 triple doppie in carriera,era veloce come un fulmine e difendeva come un dannato ini uno vs uno ergo io dico kidd, ma paul ha la stoffa per avvicinarsi,discorso heat io dico che fanno 2 sweep poi 4-2 coi knickse 4-2 coi thunder

  • Quaqquo

    @ michele

    per le distanze. a ovest sono geograficamente più lontane le città l’una dall’altra, a est per dire se sei NY e devi affrontare Phila, Bos e Miami alla fine la vera trasferta è solo l’ultima. A ovest invece ti può capitare un giro massacrante tipo LA – Memphis – Portland e se parti da Denver è quasi un’odissea.

    Da qui la distinzione OVEST = TONNARA vs. EST = BOCCIA DEL PESCIOLINO ROSSO

  • Quaqquo

    PS. prima che arrivi l’omino del tonno insuperabile 160 grammi di bontà in olio d’oliva.. era una battuta 😉

  • michele

    immagino fosse ironica anche la prima parte dell’intervento e non solo la seconda!

  • Quaqquo

    si si chiaro… cioè è ironico se lo intendessimo come motivo principale dell presunta differenza tra le due conference, ma le distanze alla fine quelle sono, per quello che possano valere 😉

  • DW3

    vabe quaqquo rispetto a come viaggiano durante la regular è come fare bologna-rimini! 😀

    michele

    ma infatti mi fa ridere sentire gente che dice che in PO a est non sono belli, si arriva in finale belli riposati ecc ecc… tutte caxxxate anche perchè la difesa che ci mettono boston,indiana,miami,NY quando vuole e i bulls dove la vedete a ovest?

    prescelto

    la collezione di figurine in attacco funzionava con o senza kobe, il problema è dietro perchè se d’antoni è un ignorante, howard aiuta da schifo e nash è un buco mica è colpa sua… lui di certo non aiutava ma gli altri sono veramente pappemolli se non difendevano per ripicca nei suoi confronti, un po’ di orgoglio cazzo…

  • LOL

    io ho visto in controllo pure Miami senza Lebron e Wade quando han vinto a san antonio, gli stessi deliri non li ho letti, chissà come mai…

  • Quaqquo

    DW3

    però Bo-Rimini viaggiando il extralusso.. roba che chiedi di passare per Macerata solo per goderti il viaggio un po’ di più 😉

  • salviamo trigari

    quaqquo per Macerata no per l’ amor dio, mi fai deprimere tutti gli atleti

  • Michael Philips

    Howard dice che i lakers possono vincere l’anello. L’importante è esserne convinti…

    Intanto su NBA.com iniziano a tirare le somme della stagione, che mi vedono in disaccordo su alcuni punti:

    James – MVP
    MIP – VUCEVIC
    6TH MAN – J.R. SMITH
    DPOTY – GEORGE
    ROY – LILLARD
    COTY – SPOELSTRA

    1ST TEAM NBA
    Chris Paul
    Russell Westbrook
    LeBron James, Miami
    Kevin Durant
    Tim Duncan

    2ND TEAM
    Tony Parker
    James Harden
    Carmelo Anthony
    Blake Griffin
    Brook Lopez

    3RD TEAM
    Stephen Curry
    Kobe Bryant
    LaMarcus Aldridge
    David Lee
    Dwight Howard

    Allora, riguardo i premi non sono d’accordo con il coach of the year, che darei a Karl piuttosto che a spoelstra e per il miglior difensore, ecco diciamo che paul george ne deve ancora mangiare tanto di pane, ma tanto.

    Per i quintetti se, come penso accada, kobe verrà tenuto fuori dal primo, prima di westbrook metto harden, senza alcun dubbio.

  • michele

    Spoestra ha sicuramente dimostrato di essere un allenatore vero ma guida una ferrari, Karl è arrivato terzo nell’ovest senza nemmeno un all star, unico tra le prime otto della sua conference. Neppure ai tempi dei Sonics fu premiato, merita questo riconoscimento.

  • Iceman

    Kobe merita il primo quintetto dai. Anche anthony se lo meriterebbe quest’anno,ma non possono metterlo guardia….
    George mi sembra eccessivo
    Coy senza dubbio il baffo,eheheh

    Guardate lo scherzo delle iene a gallinari se vi capita!

  • DW3

    macerata??!? scendono tutti prima! 😉

    LOL
    è normale che kobe per come è fatto sia messo in discussione come uomo squadra.. francamente avresti visto con LBJ nello spogliatoio questa stagione di m… ? non dico come forza e talento ma come personalità… ci sarà un motivo se gente come lebron, kg,paul sono degli dei greci per i loro compagni mentre chi gioca con kobe lo odia-ama, e spesso odia…

    che da qui alla fine tutta i singoli giochino meglio e più di squadra che col 24 lo ritengo probabile, ma le chance di vittoria sono tipo zero (ammesso che con jackson e un howard motivato/sano sarebbero una brutta bestia per chiunque)…

  • redbull

    beh io credo che kobe lo meriti tutto il primo quintetto

    per il coach of the year darlo a spoelstra mi pare una cazzata colossale, vabè che se l’ha vinto mitchell…

  • DW3

    kobe primo quintetto tutta la vita dai… ha fatto cose che harden neanche immagina, non mi interessa se uno come squadra ha fatto meglio dell’altro…

    george DPOY è un insulto ai super difensori tipo iguo,sefo, allen, bradley ecc.. solo per citare esterni…

  • DW3

    e COY direi a karl per il lavoro fatto e aver tenuto botta dopo il difficile inizio… ma da tifoso di miami spo mi ha molto impressionato per il livello raggiunto, davvero.. oh questo c’ha sempre quarant’anni e non ha mai giocato da professionista, qualche lacuna poteva e può pure averla…

  • RR9

    ma sono ufficiali???

  • Michael Philips

    Queste però sono le scelte della redazione di nba.com, e credo che in realtà kobe nel primo quintetto verrà inserito anche questa volta. George difensore dell’anno è davvero un colpo grosso, troppo. Non ha davvero dimostrato proprio nulla. A questo punto tanto vale darlo ad uno specialista, come allen, bradley, o comunque un iguodala è più bravo. Se lo si da a george, allora date anche il dpoty a James, perché in difesa sposta più lui della maggior parte delle ali. Ora capisco non volerlo più dare ad un lungo, ma non bisogna esagerare.

  • RR9

    datelo a Nash a sto punto…
    hahahahahah

  • LOL
  • gasp

    Non capisco questa poca considerazione di Spoelstra,addirittura lo si paragona a Mitchell?Mah…

  • DW3

    LOL

    non ho capito se era ironica-critica nei miei confronti o se sei svenuto leggendo “Il regno di Dwight Howard ai Lakers è pronto ad iniziare.” ahahahah

  • michele

    Nowitzki si è fatto la barba stamattina, dice che ci ha messo un po’ di tempo ahahahah

    beati problemi, io per adesso ci metto sempre un minuto a radermi eheheheh

  • gasp

    Michele
    Aveva detto che se i Mavs arrivavano al 50 % di vittorie se l’avrebbe tagliata…

  • in your wais

    Mi chiedo cosa abbia fatto Paul George per essere il candidato principale come Difensore dell’anno…non dico non sia uno tosto, e la difesa di Indiana è tremenda ad est…

    Prima di lui però me ne vengono in mente molti altri, Chandler, Noah, Duncan, Tony Allen…

    Anche col MIP mi trovo d’accordo fino ad un certo punto, anche se Vujacic mi piace un sacco…ma in una squadra da 20W trovare spazio nn mi pare un’impresa…

    Io sceglierei uno tra George, Noah, Thompson, al limite Harden…

    1° quintetto ok, nel 2° Marc Gasol tutta la vita, Kobe lo metteranno nel 1°, anche se per me ha giocato meglio Harden, che ha un record migliore con una squadra ben peggiore, e cifre eccellenti

  • dk

    IYW
    Vorrai dire Vucevic,Vujacic gioca in europa! 🙂

  • D-Wade

    “Kobe lo metteranno nel 1°, anche se per me ha giocato meglio Harden”

    embrace yourself