Irving non ci sta: “Scott deve rimanere!”

L’ex coach degli Hornets è arrivato al capolinea con i Cavaliers anche se la sua stella lo difende a spada tratta chiedendo che rimanga ancora in Ohio.

Ancora 48′ di gioco e poi Byron Scott lascerà la guida dei Cleveland Cavaliers, il coach sapeva già di questo sin da tempo tanto che, in occasione delle dimissioni del collega Doug Collins, aveva fatto capire ampiamente che il suo futuro non sarebbe stato con i Cavaliers.

Malgrado le magie di Kyrie Irving (21 anni) e i progressi di Tristan Thompson (22 anni) i Cavs hanno un desolante record di 24 vittorie e 57 sconfitte, 5 delle ultime consecutive contando che nelle ultime 17 ne hanno vinte solo 2, la dirigenza vuole dare una svolta e il licenziamento di Scott è la prima mossa ma “Unlce Drew” non ci sta: “Certo, voglio tornare il prossimo anno e avere ancora coach Scott alla nostra guida”.

Il diretto interessato nutre lo stesso desiderio: “Mi piacerebbe tornare con questi ragazzi e andare avanti con il nostro lavoro, ho ancora un anno di contratto e penso solo a questo”.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B