Utah non demorde, Lawson vince a Milwaukee!

I Jazz non smettono di crederci, Denver si assicura il fattore campo, Miami ancora in volata a Cleveland mentre cadono Knicks e Spurs.

 

 

 

Charlotte Bobcats – New York Knicks 106-95
CHA: McRoberts 10, Biyombo 10 (11 rimb), Henderson 27, Walker 23 (13 ass), Taylor 12
NYK: White 15, Novak 17, Copeland 32, Shumpert 14

Doppia-doppia per Kemba Walker nel successo casalingo dei Bobcats contro i New York Knicks; partita decisa prima ancora di scendere in campo con coach Woodson che ha deciso di schierare la formazione delle riserve.

Orlando Magic – Chicago Bulls 84-102
ORL: Harkless 16, Harris 20, Vucevic 17 (14 rimb)
CHI: Deng 18, Butler 8 (10 rimb), Belinelli 16, Hinrich 14, Gibson 12

Italian Job: Belinelli 16 pt (4/5, 2/4, 2/2), 1 rimb (1 off), 2 ass

Ottima prova di Marco Belinelli nella vittoria dei Bulls sul campo dei Magic; succede tutto nel secondo quarto, Hinrich e Boozer combinano per 12 punti nel break di 19-5 che ha portato Chicago dal -4 al +10.

Cleveland Cavaliers – Miami Heat 95-96
CLE: Gee 13, Thompson 16 (13 rimb), Irving 16, Waiters 16, Jones 10
MIA: Lewis 19, Anthony 11, Miller 11, Cole 16 (11 rimb), Allen 11, Jones 14

Miami mette a riposo i “Three Kings” e vince ancora una volta in volata a Cleveland; l’eroe della notte è Norris Cole che a 14″ fa 0/2 dalla lunetta ma poi si riscatta a 2″ dal termine stoppando Kyrie Irving sul tiro della vittoria.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=Qmms2y8BsPI]

Brooklyn Nets – Washington Wizards 106-101
BKN: Humphries 20, Blatche 20 (12 rimb), Brooks 12, Watson 11, Taylor 14, Teletovic 14, Shengelia 11 /(11 rimb)
WAS: Martin 14, Booker 16 (13 rimb), Temple 14, Wall 18 (12 ass), Seraphin 17

Anche la squadra #2 di Brooklyn (senza Evans, Lopez e Williams) non ha problemi a vincere nella capitale mandando ben 7 uomini in doppia-cifra.

Detroit Pistons – Philadelphia 76ers 109-101
DET: Singler 16, Monroe 27 (16 rimb), Knight 12, Bynum 22
PHI: Turner 13, T.Young 11, Hawes 13, Jr.Holiday 14, Wright 22, Hu.Holiday 11

Greg Monroe domina il pitturato dei Sixers nella vittoria interna dei Pistons, decisivo il 33-21 del 3° quarto con Kyle Singler reo di 11 punti durante la terza frazione.

Milwaukee Bucks – Denver Nuggets 111-112
MIL: Ilyasova 14 (10 rimb), Henson 14 (15 rimb), Ellis 38, unleavy 10, Udoh 10, Redick 20
DEN: Iguodala 13, Chandler 21, Koufos 8 (11 rimb), Lawson 26, McGee 10 (17 rimb), Miller 12

Italian Job: Gallinari DNP

Vittoria cruciale per i Nuggets che si assicurano il fattore campo ai Playoffs e confermano il loro 3° posto ad Ovest; ancora una volta Ty Lawson ha tirato via le castagne dal fuoco realizzando a 9″ il jumper del sorpasso sul 111-112, ultimo tentativo per i Bucks affidato a J.J Redick ma niente da fare!

Lawson batte i Bucks!
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=3OssWCRyk24]

Dallas Mavericks – Memphis Grizzlies 97-103
DAL: Nowitzki 26, James 14, Carter 22
MEM: Prince 12, Davis 11 (11 rimb), Bayless 19, Dooling 13

La panchina di Memphis guidata da Jarryd Bayless batte i Dallas Mavericks e tiene i Girzzlies (momentaneamente) davanti ai Clippers nella lotta al 4° posto; decide un 9-0 nel 4° cominciato con una tripla di Dooling e chiuso con un gioco da 3 punti di Ed Davis per il +7 (79-86) a 6′ dalla fine.

Oklahoma City Thunder – Sacramento Kings 104-95
OKC: Durant 29, Ibaka 14, Westrbook 21, Brewer 2 (13 rimb), Orton 10, Jackson 10
SAC: Thomas 16, Outlaw 15, Aldrich 12, Fedette 11

Stavolta i Kings si sono limitati a 87 tiri dal campo ma segnandone solo 38, per KD e i Thunder vittoria senza difficoltà.

Minnesota Timberwolves – Utah Jazz 80-96
MIN: Williams 18, Cunninghma 12, Barea 11
UTA: Jefferson 22, Foye 14, Mo.Williams 15, Favos 12

Gli Utah Jazz continua a tenere la fiammella della speranza accesa, spazzano via i T-Wolves col solito Al Jefferson e si giocheranno le ultime chance mercoledì contro i Grizzlies, sperando sempre che Houston possa battere i Lakers.

Phoenix Suns – Houston Rockets 119-111
PHX: Tucker 21, Markieff Moris 20, Scola 26 (15 rimb), Johnson 12, Dragic 21 (14 ass)
HOU: Parsons 24, Harden 16, Lin 20, Delfino 23

Rockets che vengono battuti dal quintetto base di Phoenix che manda bene 4 giocatori sui 20+ punti; 1° quarto storico per i Suns perché è stato il loro migliore di tutta la stagione con 39 punti (39-28), Houston non è mai più rientrata in partita.

Golden State Warriors – San Antonio Spurs 116-106
GSW: Barnes 11, Lee 12 (11 rimb), Ezeli 8 (13 rimb), Thompson 2, Curry 35, Landry 16
SAS: Bonner 13, Blair 14, Joseph 10, Neal 25, Mills 23

Popovich va anche lui con la squadra #2 e viene bombardato da Steohen Curry; il PG dei Warriors tira 7/13 da 3 in un match dominato dall’inizio alla fine.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • michele

    vabbè è logico che MP esalti sempre durant, le vittorie di lebron così acquistano ancora più rilevanza eheheheh

  • Michael Philips

    Se dovessi invece mentire, dicendo che durant non è poi così forte, qualcuno potrebbe comunque dire che sostengo questo perché “le vittorie di lebron così acquistano ancora più rilevanza”.

    Michele, ma non stavi andando al mare? Perché perderti un altro pemeriggio al poetto?

  • Grindhouse88

    Curioso di vedere come va a finire la tonnara ad ovest, sarebbe bello se alla fine i Lakers incontrassero gli Spurs, la giustizia divina insomma. Durant è un fenomeno, sicuramente con i 25 tiri a partita sconfinerebbe agilmente i 32/33 punti a partita di media, ma fino a quando ci sarà Russelone in squadra non potrà permettersi cerce sortite offensive.

    Cambiando discorso, ma la prestazione di Henson? 14+15 a cui aggiungere 4 stoppate e 3 PR, prestazione ben augurante insomma, tra lui e Sanders Milwaukee ha trovato due uomini d’area interessanti, e pensare che tra le loro file c’era anche Tobias Harris che ben sta figurando in quel di Orlando.

    Ah alla fine Noel si è dichiarato(come pensavo). Scelta scellerata dettata dalla voglia di fare soldi, poteva farsi almeno un altro anno di livello in un programma come quello di Kentacky, invece alla fine i milioni hanno prevalso sulla voglia di diventare un giocatore dominante. Peccato.

  • gasp

    Noel ha sbagliato a dichiararsi per il draft,scenderà di molto causa infortunio,è più acerbo di Davis nell’anno di college,rischia di bruciarsi.

    P.s Boston-Indiana che doveva giocarsi stanotte è stata cancellata,decisione giusta.

  • Iceman

    Quoto,a me henson piace. È molto magro ma ha doti difensive notevoli

  • DW3

    noel è davvero troppo acerbo.. la differenza tipo tra lui e prorpio henson dove sta per esempio? henson per spostare in difesa deve mettere su dei chili però…. sempre lo stesso discorso, non troppi, bastano alla KG per intenderci…

    che durant sia un fenomeno non ci sono caxxi però questa cosa che si orende solo 18 tiri senza mai firzare effettivamente non so se sono sintomo di incredibile maturità o assenza di cannibalismo…. di che pasta sia fatto basta vedere comuque le ultime finals, non è vero che non ha le palle….

  • Quaqquo

    Ma scusate che ne sappiamo noi della situazione di Noel ? magari, come tanti, ha una famiglia disperata alle spalle e i soldi gli servono per tirarli fuori dalla cacca. Magari ha un parente con una malattia particolare che richiede migliaia di dollari di cure all’anno. o magari è solo un montato, ma non sapendo i fattacci suoi non mi sembra etichettarlo come uno interessato solo ai soldi.

    Io comunque per l’anno prossimo punto su Otto Porter di G’Town, sperando che non faccia la fine dell’altro mio pupillo Ron Mercer ahahah !

  • gasp
  • Iceman

    Ti fa schifo eh magic:)

  • gasp

    Cosa ci posso fare 🙂

  • michele

    no, al mare ci sono andato domenica. oggi altra bellissima giornata, ma avevo altri impegni purtroppo, spero di andarci giovedì o venerdì.

  • allanhouston20

    Quentin Richardson torna ai Knicks

  • Grindhouse88

    @quaqquo

    Di Noel ammetto di sapere molto poco, però se non ricordo male ha un fratello maggiore che gioca a NC State a football, non so se avrà possibilità a livello NFL quindi può darsi che essendo di famiglia povera si dichiari subito. Certo se così non fosse allora un suo flop tra i professionisti non mi renderebbe di certo triste. Su Porter ti do ragione, spero faccia strada perchè è un ragazzo che sa giocare per davvero.

  • Quaqquo

    @ Grindhouse

    io l’ho visto la prima volta 2/3 anni fa poi ho smesso di seguire il college e l’ho “riscoperto” quest’anno, son 20 anni che aspetto la reincarnazione sportiva di Pippen e a parte a tratti Iguodala non ne ho visto manco l’ombra..spero che possa essere proprio Otto