Eastern Conference: analisi 1° turno!

Occhi puntati sul classico tra NY e Boston, Brooklyn Chicago promette bene mentre non dovrebbero esserci problemi per Miami su Milwaukee

 

 

 

EST

 

 

Miami Heat (#1) – Milwaukee Bucks (#8)

Scontri diretti stagionali: 3-1 MIA

Qui Miami: Dopo le 27 vittorie consecutive c’è stato un leggero calo, anche per via del riposo giusto e preventivato di LeBron James e Dwyane Wade i quali hanno ricaricato le batterie in vista dei playoff. La squadra è ben compatta e ogni uomo risulta importante per coach Spoelstra: sono la favorita legittima per il titolo finale, e bisognerà stare attenti a non sprecare energie ed infortuni al primo turno.

Qui Milwaukee: Dai ragazzi di coach Jim Boylan ci si aspettava qualcosa in più in regular season, però bisogna dargli comunque atto che hanno conquistato i playoff con largo anticipo. Ellis e compagni non hanno nulla da perdere, sono in forma e devono giocare come hanno fatto quest’anno, ovvero spensierati. Il compito è proibitivo, ma se giocano e corrono come sanno, chissà…

Chiave tattica: Il risultato sulla carta è più che scontato, la difesa super di Miami dovrà ingabbiare le due bocche da fuoco Jennings e Ellis, per poi partire in contropiede come solo loro sanno fare. I Bucks dovranno rischiare di lasciare sguarnita un po’ più del solito l’area per limitare i tiratori di Miami, evitando di perdere palloni sanguinosi e trovare tiri veloci in contropiede. A difesa schierata degli Heat, per i Bucks non c’è assolutamente possibilità di vittoria.

Duello: LeBron James– Ersan Ilyasova; Se Boylan affiderà LeBron James al turco, per Milwaukee qualche possibilità in più c’è. Ilyasova è un grande difensore per via delle braccia lunghe che si ritrova e a mio avviso spetta lui il compito di marcare LBJ. James è una montagna insormontabile da scalare, ma Ilyasova potrebbe anche essere decisivo in attacco, grazie alla sua tecnica sopraffina di tiro e alle sue doti tattiche: per LeBron sarà una brutta gatta da pelare.

Pronostico: Miami Heat 100 % (4-1)

New York Knicks (#2) – Boston Celtics (#7)

Scontri diretti stagionali: NYK-BOS: 3-1 NYK

Qui New York: I Knicks hanno chiuso la stagione alla grande riprendendosi letteralmente con i denti il secondo posto ad Est scalzando i Pacers. Nelle ultime gare titolari a riposo e Anthony tornato ai livelli di inizio stagione. Vogliono la finale di conference per misurarsi con Miami, di certo non si possono preoccupare più di tanto dei Celtics, ma attenzione a non sottovalutrali.

Qui Boston: La squadra quest’anno ha vissuto di molti bassi e pochi alti, gli infortuni infiniti l’hanno fatta da padrone ed essi hanno giocato anche un brutto scherzo psicologicamente anche se il cuore di Garnett e Pierce è stato qualcosa di stupefacente. Si sa che Boston ai playoff si trasforma, ma quest’anno è davvero dura. Però mai scommettere contro Pierce ma soprattutto contro Garnett che qualche cartuccia da sparare ce l’ha ancora.

Chiave tattica: Se i Knicks corrono in contropiede e si spaziano a loro modo non c’è assolutamente partita ma se Boston riuscirà ad imbrigliarli allora avremo una bella serie playoff. I Celtics dovranno cercare di limitare le scorribande e i contropiedi, cercando di abbassare il ritmo a difesa schierata.

Duello: Carmelo Anthony – Paul Pierce. Molto della serie passa da questo duello dei pari ruolo, due dei migliori attaccanti della lega a confronto. Melo è chiaramente più in forma ed è favorito e se si accende per i Celtics saranno dolori, ma il capitano bianco-verde non è mai domo e di certo non vuole far la vittima sacrificale, puntando a fare una super partita sui tutti e due i lati del campo se i Celtics voglio avere qualche speranza di passaggio del turno.

Pronostico: New York Knicks 80 % (4-2)

Indiana Pacers (#3) – Atlanta Hawks (#6)

Scontri diretti stagionali: 2-2

Qui Indiana: Nell’ultima parte di stagione i Pacers hanno arrancato,facendosi rimontare e superare dai Knicks. Coach Vogel può dormire comunque sonni tranquilli in vista del primo turno, avendo buone certezze soprattutto in difesa (forse la migliore di tutta la lega) e l’obbiettivo è sicuramente quello di migliorarsi rispetto alla passata stagione. La squadra c’è, i giocatori pure, vediamo se ci sarà anche dell’esperienza e della maturità in più.

Qui Atlanta: Finale di stagione abbastanza sciagurato per gli Atlanta Hawks i quali hanno buttato letteralmente via il quinto posto consegnandolo ai Chicago Bulls. L’infortunio di Lou Williams ha pesato parecchio nei meccanismi della squadra ed il quintetto che ha disposizione è di tutto rispetto, ma l’ostacolo Indiana è uno di quelli tosti. Il gap tra le due compagini non è enorme e l’esperienza che hanno gli Hawks è sicuramente maggiore di quella dei Pacers e questo è un fattore che potrebbe contare in caso di serie tirata.

Chiave tattica: Il gioco offensivo degli Indiana Pacers non è sicuramente spumeggiante, ma se prendono ritmo in casa sono inarrestabili soprattutto grazie alla straordinaria difesa che mettono in atto; per gli Hawks il piano partita dev’essere quello di tenere il ritmo basso, non esporsi troppo ai contropiedi, mandare la palla dentro da Horford e cercare di contenere l’energia degli esterni Pacers. Vincere una delle prime due ad Indianapolis rappresenterebbe già un grande risultato.

Duello: Roy Hibbert – Al Horford. La sfida nella sfida su cui può girare la serie è quella ad alta quota tra i due centri delle squadre. Hibbert è molto statico ma occupa alla grande la posizione in difesa mentre Horford è più atletico ma rende qualche centimetro all’avversario. Horford può e deve riuscire a mettere in difficoltà Hibbert nella metà campo difensiva, per non fargli prendere fiducia poi in quella offensiva Le possibilità di vittoria per Atlanta dipendono soprattutto dalla vincita di questo duello.

Pronostico: Indiana Pacers 75% (4-2)

Brooklyn Nets (#4) – Chicago Bulls (#5)

Scontri diretti stagionali: 3-1 CHI

Qui Brooklyn: Dopo la partenza folgorante di inizio stagione, è arrivato l’assestamento con P.J.Carlesimo che ha datoidentità e gerarchie al gruppo. Il gioco stenta a volte a decollare e va a fiammate, quelle di Derron Williams, leader tecnico della squadra. Da lui dipenderanno le sorti della squadra, più che da quelle di Brook Lopez.

Qui Chicago: La certezza che Derrick Rose per questa stagione non torna ha dato una mazzata psicologica alla squadra che sperava in un suo rientro, e coach Thibodeau spera di non avere altri problemi di infortuni. La squadra è riuscita in extremis ad acquisire il quinto posto e questo è un ottimo segnale in vista dei playoff, la panchina grazie a Super Nate Robinson sta dando una grande mano e proprio dalle condizioni fisiche e dalla panchina dipenderà molto il risultato di questa serie.

Chiave tattica: Partono leggermente favoriti i Nets per via del fattore campo a favore e si prospetta una delle serie più lunghe ed equilibrate degli interi playoff; per questo le panchine giocheranno un ruolo fondamentale. Il ritmo sostenuto da parte di tutte e due le squadre è abbastanza basso, chi riuscirà ad essere più imprevedibile e chi riuscirà a trovare più canestri facili porterà a casa la serie. Per Chicago il segreto fondamentale è appoggiarsi ai propri lunghi, se questo sarà possibile e i Nets lo permetteranno avranno buone possibilità di vittoria, mentre Brooklyn dovrà cercare di controllare e poi appoggiarsi alle proprie star nei momenti decisivi.

Duello: Joakim Noah – Brook Lopez. Due delle grandi certezze di questa stagione, Noah tanta energia abbinata a grande sostanza mentre Loopez un centro atipico al quale piace giocare lontano da canestro e dai 6 metri non sbaglia più un canestro. Due centri completamente diversi per il modo di giocare, sarà importante capire come si affronteranno. Chi vincerà la sfida tra i due, trascinerà la propria squadra alle semifinali di conference.

Pronostico: Chicago Bulls 55% (4-2)

Nico P

Appassionato di ogni tipo di sport, con il basket a svettare nella sua classifica, tifo Lakers e Broncos con la preferenza sempre verso la squadra più debole. Nickname: Nico P

  • DioBrando

    Direi che la sfida più affascinante e più equilibrata è decisamente lo scontro Nets contro i Bulls, non solo per una questione di classifica.
    Squadre talentuose anche se il duello Williams e Rose sarebbe stato potenzialmente davvero intrigante.
    Due difese bene assortite, con roster ancora in divenire ma in fase di crescita e con la possibilità per tutte e due le squadre di vincere fuori casa.
    Io dico Nets 4-3

  • Lorenzo

    a quando la western ?

  • davide85

    a me invece nets bulls fa una tristezza solo pensare di guardarla… Chicago che difenderà alla morte e i nets che punteranno sulle serate delle sue “all dtat”…spettacolo 0….non le guarderei neanche sotto tortura..

  • Iceman

    Direi NY-Boston e Denver-warriors le due serie più avvincenti

  • brazzz

    anche clip-grizz promette..

  • alert70

    davide85

    Invece sarebbe da guardarla per capire come l’organizzazione di gioco possa fare la differenza, a differenza di un team che basa le sue prestazioni sulle lune di tizio e di caio.

    brazzz

    La serie tra Grizz e Clippers sarà bellissima. Non mi stupirei di vedere 7 gare.

    Scusatemi per l’off-topic

    3 parole: here we stay!

  • Quaqquo

    @ alert

    è ufficiale ?

  • alert70

    Quaqquo

    E’ solo un auspicio…………..al momento.